DIRETTA/ Roma Cska Sofia (risultato finale 0-0) streaming tv: giallorossi bloccati

- Mauro Mantegazza

Diretta Roma Cska Sofia streaming video tv e risultato live: orario, quote, formazioni ufficiali per la partita della seconda giornata di Europa League.

Villar Roma
Diretta Roma Cska Sofia (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA ROMA CSKA SOFIA (RISULTATO FINALE 0-0): GIALLOROSSI BLOCCATI

Giallorossi bloccati in casa nel secondo impegno di Europa League contro il CSKA Sofia. 0-0 all’Olimpico ma sono stati i bulgari ad avere le migliori occasioni della partita. Ancora al 27′ Pau Lopez ha salvato il risultato con Sowe che si era presentato a battere a rete tutto solo davanti al portiere spagnolo, mentre al 43′ è stato Edin Dzeko a mancare il match point, ciccando a due passi dalla porta un pallone solo da spingere in rete su cross teso di Pedro. Sarebbe stata però una punizione davvero troppo severa per il CSKA: i bulgari salgono a quota 2 punti in classifica, la Roma è a braccetto con il Cluj in testa al girone. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE ROMA CSKA SOFIA

Ricordiamo che la diretta tv di Roma Cska Sofia sarà disponibile sui canali della televisione satellitare: la partita di Europa League sarà dunque un’esclusiva riservata ai soli abbonati, che in alternativa la potranno seguire anche con il consueto servizio di diretta streaming video che viene offerto dall’applicazione Sky Go, senza costi aggiuntivi e attivandola su dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone.

ANTONOV DIVORA IL VANTAGGIO

Doppio cambio alla ripresa del gioco per la Roma con Pedro e Karsdorp che prendono il posto di Mkhitaryan e Spinazzola. Altra grande occasione per il CSKA Sofia al 5′, Sankhare colpisce di testa trovando la respinta di Pau Lopez, quindi Antonov da due passi si divora il vantaggio, calciando altissimo di sinistro a porta praticamente spalancata. All’11’ nella Roma dentro Juan Jesus per Smalling, nel CSKA Sofia al 20’e sce Sinclair ed entra Henrique, mentre al 25′ Dzeko rileva Mayoral. Sostituzioni a parte, poco da segnalare con le due formazioni che si contrastano a centrocampo e i bulgari che creano diversi problemi ai giallorossi sulle ripartenze. (agg. di Fabio Belli)

MKHITARYAN SFIORA IL VANTAGGIO

A sorpresa la Roma soffre l’intraprendenza del CSKA Sofia, la squadra di Fonseca punta a contenere e ripartire e al 32′ sfiora il vantaggio sull’assist Villar-Mkhitaryan, con lo spagnolo che innesca l’armeno, bravo a sfoderare un morbido pallonetto che finisce però solo con lo scheggiare la traversa. Viene ammonito al 41′ Bruno Peres per una trattenuta Mazikou, nella parte finale del primo tempo i giallorossi riescono a spingere di più soprattutto grazie ad uno Spinazzola in grande forma ed abile a sganciarsi sulla sinistra, ma non arrivano altre occasioni da gol e la prima frazione si chiude sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

GOL ANNULLATO A SMALLING

Al 3′ Smalling trova subito l’inserimento vincente su azione da calcio d’angolo, ma il gol viene annullato per posizione di fuorigioco. A prendere in mano il pallino sono però i bulgari, al 7′ pericoloso Sowe con una conclusione dal limite, quindi all’8′ è ancora lui a sfiorare il gol con una rasoiata, col pallone che esce fuori d’un soffio. I giallorossi provano a farsi vedere in avanti con una combinazione tra Mkhitaryan e Mayoral, ma al 20′ è Zanev a sprecare la più incredibile delle occasioni, calciando alto ad un passo da Pau Lopez: l’azione però viene invalidata dalla posizione di fuorigioco e il risultato all’Olimpico resta a reti bianche a metà primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Nella diretta di Roma Cska Sofia he si accenderà solo tra pochi istanti, si sfidano due squadre che hanno iniziato in maniera diversa la stagione europea. I capitolini hanno vinto 2-1 contro gli svizzeri dello Young Boys, i bulgari ancora non sono riusciti a segnare con la sconfitta 2-0 in casa con i rumeni del Cluj. I giallorossi pagano in Serie A il 3-0 a tavolino per la questione Diawara e al momento sono noni con 8 punti. L’attacco ha fatto il suo segnando 11 reti, ma la difesa è sembrata piuttosto in difficoltà con 7 reti incassate, se togliamo dal computo le tre subite a tavolino dal Verona. Dall’altra parte è in grande calo il CSKA Sofia nella Parva Liga bulgara, la squadra dopo un ottimo inizio negli ultimi 5 turni ha fatto solo 4 punti. In 10 partite sono arrivati 15 punti, garantiti da un buon attacco che ha segnato 15 reti. La difesa però finora ha traballato con 13 reti incassate, la peggiore delle prime cinque posizioni. Ma ora torniamo al presente perchè già le formazioni ufficiali del match stanno facendo il loro ingresso in campo: Roma Cska Sofia comincia! ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Kumbulla, Fazio, Smalling; Bruno Peres, Villar, Cristante, Spinazzola; Mkhitaryan, Carles Perez; Mayoral. CSKA SOFIA (4-2-3-1): Busatto; Vion, Antov, Zanev, Mazikou; Youga, Geferson; Sinclair, Sankharé, Yomov; Sowe. (agg Matteo Fantozzi)

BULGARI SENZA ALLENATORE

Incredibile o meno, in Roma Cska Sofia i bulgari non hanno un allenatore: la società infatti ha appena deciso di esonerare Stamen Belchev, che aveva assunto l’incarico soltanto a luglio ma ha pagato gli scarsi risultati dell’ultimo periodo. Non tanto la sconfitta interna contro il Cluj, nella prima giornata di Europa League, quanto piuttosto il rendimento nella Parva Liga, il principale campionato della Bulgaria: il pareggio contro l’Arda Kardzhali è stato il sesto in 10 partite e il quarto nelle ultime cinque uscite, tutte concluse senza vittoria e che hanno portato il Cska Sofia ad un ritardo di 7 lunghezze dal primo posto in classifica. Il club, nel comunicato ufficiale con cui ha sancito l’esonero, ha comunque ringraziato Belchev per l’impegno profuso e soprattutto per aver condotto la squadra alla fase a gironi di Europa League; adesso bisognerà vedere chi prenderà il posto dell’allenatore in panchina, allo stadio Olimpico quasi certamente ci sarà un collaboratore. Sembra una maledizione: l’ultimo allenatore del Cska Sofia che sia durato almeno un anno è stato… Stamen Belchev, che aveva già guidato la squadra tra il novembre 2016 e il maggio 2018. Dopo di lui si sono succeduti sette tecnici, compreso lo stesso Belchev: nessuno di loro ha resistito per 12 mesi o più. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

La diretta di Roma CSKA Mosca ci porta ad analizzare la quaterna arbitrale che per l’occasione sarà composta da bielorussi. L’arbitro principale sarà Aleksei Kulbakov, coadiuvato da Dmitri Zhuk e Oleg Maslyanko, mentre il quarto uomo sarà Denis Scherbakov. Il fischietto classe 1979 è nato a Homel e ha iniziato questa carriera quando aveva appena 16 anni. Arriva alla massima categoria molto giovane, fischia infatti nel 2003 la prima gara nella Premier League biellorussa. Nel 2006 è stato nominato arbitro internazionale e poco dopo è stato mandato dall’Uefa a dirigere il campionato europeo Under 17 dello stesso anno. Con le nazionali maggiori si interfaccia per la prima volta nel 2008 in un Cipro San Marino per le qualificazioni a Euro 2008. Ha la fama di cattivo, in realtà è semplicemente un arbitro molto attaccato al regolamento. In carriera ha tirato fuori ben 1503 cartellini in 454 partite. Sono 27 i rossi per doppia ammonizione mentre 33 le espulsioni dirette.

BIG MATCH PER FONSECA

Roma Cska Sofia, in diretta dallo stadio Olimpico della Capitale alle ore 21.00 di stasera, giovedì 29 ottobre 2020, si gioca per la seconda giornata della fase a gironi di Europa League. Senza ombra di dubbio, la diretta di Roma Cska Sofia potrebbe rappresentare per i giallorossi di Paulo Fonseca l’obiettivo di ipotecare già la qualificazione ai sedicesimi di finale: dopo l’ottimo esordio con la vittoria in Svizzera sul campo dello Young Boys, sia pure soffrendo e in rimonta grazie all’inserimento di vari titolari, c’è infatti questa partita casalinga contro i non irresistibili bulgari del Cska Sofia, che infatti settimana scorsa hanno perso in casa contro i rumeni del Cluj. Logico dunque attenderci la Roma come grande favorita per la vittoria, che farebbe salire i capitolini già a quota sei punti nella classifica del girone, permettendo di dare nelle prossime settimane la priorità al campionato.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA CSKA SOFIA

Nelle probabili formazioni di Roma Cska Sofia dovrebbe esserci turnover per Paulo Fonseca: in porta andrà Pau Lopez, davanti a lui una difesa nella quale, vista l’indisponibilità dello squalificato Mancini e gli acciacchi di Smalling, Fazio sarà nuovamente il centrale, oppure giocherà sul lato con Cristante stretto tra lui e Kumbulla. Bruno Peres e Karsdorp sono favoriti per agire da esterni; al centro dello schieramento potrebbe esserci Veretout ed è probabile che sia nuovamente Villar a completare la linea. Davanti invece sono favoriti Carles Perez e Mkhitaryan, sarà allora Pedro a rimanere in panchina; infine Borja Mayoral giocherà come centravanti al posto di Dzeko. Sul fronte bulgaro ecco il 4-2-3-1 per Stamen Belchev, che pensa alla conferma della squadra vista contro il Cluj con un paio di modifiche per l’esterno sinistro offensivo (Henrique favorito su Yomov) e il trequartista, dove Sankharé è insidiato dal nostro Beltrame. In porta Busatto; davanti a lui difensori centrali Antov e Matthelj, mentre come terzini saranno confermati Vion e Mazikou. Nel cuore della mediana troveremo Youga e Tiago Rodrigues; davanti a loro largo a destra Sinclari, favorito su Jules Keita, mentre come prima punta Ali Sowe deve vincere la concorrenza di Ahmedov e Penaranda e la sensazione è che il mister deciderà solo all’ultimo momento.

PRONOSTICO E QUOTE

Il pronostico su Roma Cska Sofia, sul quale adesso volgiamo brevemente lo sguardo, è davvero a senso unico secondo le quote Snai: il segno 1 infatti è quotato a 1,27, mentre poi si sale a quota 5,75 in caso di pareggio (Segno X) e fino a 9,25 volte la posta in palio sul segno 2 in caso di successo bulgaro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA