Diretta/ Roma Shakhtar (risultato finale 3-0) streaming video Tv8: quarti ipotecati!

- Fabio Belli

Diretta Roma Shakhtar. Streaming video tv del match valevole per l’andata degli ottavi di finale di Europa League.

spinazzola mancini roma lapresse 2019 640x300

DIRETTA ROMA SHAKHTAR (RISULTATO FINALE 3-0): QUARTI IPOTECATI!

Nessun problema per la Roma in chiusura di match contro uno Shakhtar Donetsk che pur avendo creato qualche occasione interessante è rimasto tramortito dall’efficacia sotto rete degli uomini di Fonseca. 3-0 finale con i giallorossi che hanno anche chiuso in avanti la partita a caccia del quarto gol. Con questo risultato i capitolini hanno di fatto ipotecato l’accesso ai quarti di finale di Europa League, col fronte europeo che diventa caldissimo per Fonseca. Shakhtar irriconoscibile rispetto alle belle prestazioni in Champions contro Real Madrid e Inter, troppo lenta la squadra di Castro e piantata in difesa. (agg. di Fabio Belli)

ROMA SHAKHTAR STREAMING VIDEO E DIRETTA TV8: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Roma Shakhtar sarà trasmessa in chiaro sul digitale terrestre su Tv8 e sul satellite sui canali di Sky Sport, che detiene i diritti per tutte le partite della Uefa Europa League 2020-2021. Gli abbonati alla pay tv satellitare potranno avvalersi anche del servizio di diretta streaming video che sarà garantito come sempre tramite Sky Go.

EL SHAARAWY E MANCINI!

Dopo 2′ nel secondo tempo è reattivo Pau Lopez nel distendersi su una conclusione di Teté, che al 5′ viene chiuso in angolo dopo un’interessante iniziativa. Al 10′ e al 13′ vengono rispettivamente ammoniti Kumbulla e Alan Patrick, quindi al 16′ tra i giallorossi El Shaarawy prende il posto di Pedro. E’ proprio El Shaarawy al 18′ a sprecare un ottimo assist di Pellegrini, graziando Trubin da due passi, mentre al 22′ sale in cattedra di nuovo Pau Lopez, che salva il vantaggio giallorosso su deviazione ravvicinata di Junior Moraes. La Roma però trova il modo di dilagare: al 28′ raddoppia El Shaarawy, che non sbaglia davanti a Trubin dopo aver infilato Dodo e Vitao. Quindi al 32′ su azione da calcio d’angolo classico inserimento di Giancluca Mancini che segna un gol che potrebbe valere per la Roma l’ipoteca sulla qualificazione ai quarti di finale. (agg. di Fabio Belli)

MKHITARYAN KO!

La Roma continua a sfruttare bene gli spazi lasciati dallo Shakhtar e al 31′ Mkhitaryan gioca d’anticipo, cercando il tocco sotto scavalcando Trubin ma non inquadrando la porta di poco. Tegola per fonseca al 35′: è proprio l’armeno a lamentare un problema fisico e ad essere costretto al cambio, sostituito da Mkhitaryan. Al 36′ giallorossi di nuovo vicini al raddoppio con Kumbulla che manca la porta da posizione ravvicinata, 2′ di recupero prima dell’intervallo ma la Roma ha buon gioco nel contenere il giro palla degli ucraini che appare particolarmente lento: si va al riposo con i capitolini avanti di misura allo stadio Olimpico. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA PELLEGRINI!

La Roma parte a spron battuto, con un colpo di testa di Kumbulla salvato dal portiere avversario praticamente sulla linea di porta e una deviazione di Villar vicina al gol. Ritmi comunque abbastanza bassi in apertura di primo tempo, come anticipato da Fonseca Roma attenta a non esporsi al contropiede dello Shakhtar. Al 23′ comunque i giallorossi riescono a passare in vantaggio: colpisce Lorenzo Pellegrini, che buca proprio la difesa alta degli ucraini su suggerimento di Pedro e non lascia scampo a Trubin. Poi al 27′ Pau Lopez evita il pareggio immediato degli ucraini, opponendosi a una rasoiata di Junior Moraes. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Giunti al via di Roma Shakhtar, possiamo allora ricordare quale sia il rendimento della squadra ucraina in questa stagione. Lo Shakhtar di Luis Castro è stato eliminato dalla Champions League, sostanzialmente, a causa del doppio tonfo contro il Borussia Monchengladbach: 10 gol incassati a fronte di 0 segnati, ma anche il doppio 0-0 contro l’Inter è stato determinante. Dunque, si può notare che gli ucraini hanno mancato il gol in quattro gare su sei del girone, troppe per pensare di qualificarsi, ma allo stesso modo hanno ottenuto 3 clean sheet; escludendo il flop contro i tedeschi, hanno subito solo due gol in quattro partite ma non è bastato, se non altro hanno proseguito nel rendimento difensivo contro il Maccabi Tel Aviv (sedicesimi di Europa League) e adesso l’imbattibilità della porta a livello europeo dura da 373 minuti, il che è un dato niente male. In campionato, 37 punti in 17 giornate e un solo ko non sono per ora sufficienti, perché in classifica comanda la Dinamo Kiev. Adesso però è davvero arrivato il momento di metterci comodi e stare a vedere quello che ci dirà il campo, possiamo leggere insieme le formazioni ufficiali e poi sarà tempo di vivere la diretta di Roma Shakhtar! ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; G. Mancini, Cristante, Kumbulla; Karsdorp, Villar, A. Diawara, Spinazzola; Lo. Pellegrini, Pedro; Mkhitaryan. Allenatore: Paulo Fonseca SHAKHTAR (4-2-3-1): Trubin; Dodò, Vitao, Matviyenko, Ismaily; Maycon, Alan Patrick; Teté, Marlos, Taison; Junior Moraes. Allenatore: Luis Castro (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA ROMA SHAKHTAR: GLI ALLENATORI

La diretta di Roma Shakhtar è chiaramente la partita di Paulo Fonseca, come abbiamo già detto: il tecnico portoghese ha guidato gli arancionero per tre stagioni tra il 2016 e il 2019, ed è qui che ha convinto la vecchia dirigenza giallorossa a dargli una chance nella nostra Serie A. Stiamo parlando di campionato ucraino e dunque di un torneo e un contesto non competitivi ai massimi livelli, ma bisogna poi essere in grado di mettere insieme i numeri di Fonseca: nel triennio sulla panchina dello Shakhtar ha timbrato 103 vittorie in 139 partite (il 74,1%) e ha perso appena 7 volte. Ha centrato tre double, vincendo sempre il campionato e la coppa nazionali; se vogliamo il flop è nella Supercoppa d’Ucraina, che ha vinto una sola volta su tre. Già in Portogallo aveva vinto due trofei e, a tale proposito, è curioso notare come dopo l’incrocio con il Braga (con cui ha vinto la Coppa nazionale), questa Europa League riservi al tecnico un altro scontro con una ex squadra. Dopo l’addio per accettare la proposta della Roma, lo Shakhtar ha scelto in qualche modo la strada della continuità mettendo sotto contratto un altro portoghese, Luis Castro: continuità in tutti i sensi, perché era stato proprio lui (all’epoca allenatore della squadra B) a prendere il posto di Fonseca quando quest’ultimo era stato esonerato nel marzo 2014. Ha già vinto il campionato ucraino nella passata stagione, e ha raggiunto la semifinale di Europa League. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Roma Shakhtar Donetsk sarà diretta da Artur Soares Dias, andiamo allora a conoscere meglio l’arbitro portoghese designato per la partita d’andata degli ottavi di Europa League 2020-2021 allo stadio Olimpico. Possiamo dire per prima cosa che Artur Soares Dias ha 41 anni, dal momento che è nato a Porto il 14 luglio 1979. Arbitro dal 1996, Soares Dias fece il proprio debutto nel massimo campionato portoghese nel 2004 e ha ottenuto la qualifica di arbitro internazionale Fifa dal 1° gennaio 2010, di conseguenza è ormai eccellente la sua esperienza anche a livello internazionale. Possiamo ad esempio ricordare che Soares Dias ha già arbitrato quattro partite del tabellone principale di Champions League in questa stagione 2020-2021: si tratta di Midtjylland Atalanta, Zenit San Pietroburgo Lazio e Siviglia Chelsea nella fase a gironi più Borussia Monchengladbach Manchester City negli ottavi, con un bilancio complessivo di diciotto cartellini gialli, nessuna espulsione e un calcio di rigore. In Europa League invece Roma Shakhtar Donetsk sarà il suo debutto stagionale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ROMA SHAKHTAR: FONSECA NON VUOLE CALI DI TENSIONE!

Roma Shakhtar, in diretta giovedì 11 marzo 2021 alle ore 21.00 presso lo stadio Olimpico di Roma, sarà una sfida valevole per l’andata degli ottavi di finale di Europa League. Sfida speciale per il tecnico giallorosso Paulo Fonseca che vivrà un vero e proprio amarcord, essendo lo Shakhtar Donetsk la squadra che lo ha lanciato a livello internazionale, facendolo poi approdare alla Roma. I giallorossi in campionato si sono appena ripresi la zona Champions sorpassando al quarto posto l’Atalanta e appaiono favoriti anche in questo ottavo di finale, contro uno Shakhtar che nel campionato ucraino insegue la Dinamo Kiev capolista a 4 lunghezze di distanza.

22La squadra allenata da Luis Castro però in Europa ha già compiuto imprese importanti in questa stagione, vincendo nel girone di Champions sia all’andata sia al ritorno contro il Real Madrid e pareggiando due volte con l’Inter, costringendo i nerazzurri al quarto posto del girone. Lo Shakhtar ha però anche punti deboli, come evidenziato dai tedeschi del Borussia Monchengladbach che in Champions hanno battuto gli ucraini con un clamoroso 0-6 all’andata e poi ribadendo un pesante 4-0 nel match di ritorno in Germania.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA SHAKHTAR

Le probabili formazioni della sfida tra Roma e Shakhtar allo stadio Olimpico. I padroni di casa allenati da Paulo Fonseca scenderanno in campo con un 3-4-2-1 e questo undici titolare: Mirante; Mancini, Smalling, Kumbulla; Karsdorp, Cristante, Villar, Spinazzola; Pellegrini, Mkhitaryan; Mayoral. Risponderà la formazione ospite guidata in panchina da Luis Castro con un 4-2-3-1 così disposto dal primo minuto: Trubi; Dodo, Kryvtsov, Vitao, Matvienko; Alan Patrick, Maycon; Solomon, Tete, Taison; Marlos.

QUOTE E PRONOSTICO

Per tutti coloro che vorranno scommettere sul match l’agenzia Snai ha fornito il suo pronostico per Roma Shakhtar: il segno 1 per la vittoria interna garantirebbe infatti di moltiplicare per 1.60 volte la posta investita, mentre il segno 2 riferito al successo in trasferta permetterebbe di ottenere una vincita pari a 4.25 volte quanto messo sul piatto. Infine per chi punterà sul pareggio, puntando sul segno X, la somma risultante si moltiplicherebbe per 5.25 volte l’importo scommesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA