Diretta/ Roma Venezia (risultato 71-89) streaming video tv: lagunari in tranquillità

- Claudio Franceschini

Diretta Roma Venezia streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per la settima giornata nel campionato di basket Serie A1, squadre in campo al Palazzo dello Sport.

Jeremy Chappell Venezia tiro basket facebook 2020 640x300
Diretta Venezia Badalon, basket Eurocup gruppo A (da facebook.com/ReyerVenezia)

DIRETTA ROMA VENEZIA (RISULTATO 71-89): LAGUNARI IN TRANQUILLITA’

Chiusura tranquilla di match per la Reyer Venezia che si impone sul 71-89 in casa della Virtus Roma, sotto 18-23 anche nel terzo quarto. I lagunari hanno comunque pensato sostanzialmente a gestire il match senza troppi problemi e ci sono riusciti nell’ultimo parziale, con Fotu a 19 punti miglior realizzatore della partita, seguito da Bramos con 17 punti messi a segno e da Tonut con 15. Per Roma 18 punti realizzati da Campogrande, con i capitolini che non sono più riusciti a rientrare in partita, pur limitando i danni dopo il disastroso primo quarto che ha finito con l’indirizzare in maniera definitiva il match. (agg. di Fabio Belli)

ROMA VENEZIA IN DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Ricordiamo che la diretta tv di Roma Venezia non sarà tra quelle trasmesse per questo turno di campionato: resta allora valido l’appuntamento con la piattaforma Eurosport Player, che fornisce a tutti i suoi abbonati la possibilità di seguire le gare di basket Serie A1 in diretta streaming video. Sul sito ufficiale www.legabasket.it troverete invece tutte le informazioni utili: dal tabellino play-by-play alle statistiche dei giocatori sul parquet, passando per la classifica del campionato e i contenuti multimediali.

LA REYER ALLUNGA

Calano i ritmi offensivi della partita e la Reyer Venezia allunga sul 53-66 in casa della Virtus Roma. Parziale del terzo quarto chiusosi sul 10-14, ai tanti punti segnati nella prima metà di gara ha risposto la Reyer blindando la difesa e concedendo pochissimo ai capitolini, anche se i lagunari hanno pagato questa scelta abbassando di molto anche le loro medie realizzative. Fotu con 17 punti messi a segno per gli ospiti e Campogrande con 16 punti realizzati per i padroni di casa si contendono la palma di miglior marcatore del match, (agg. di Fabio Belli)

LA VIRTUS TIENE

Reazione della Virtus Roma che arriva all’intervallo tenendo nel punteggio e accorciando lo svantaggio: il secondo quarto si chiude con un 28-24 in favore dei capitolini, che dunque arrivano a metà gara sul 43-52. La Reyer Venezia mantiene comunque 9 lunghezze di distanza, la difesa dei padroni di casa non trova la svolta ma l’attacco della Virtus è andato decisamente meglio rispetto al primo parziale, con Campogrande arrivato a 11 punti personali e Baldasso a 10. Per Venezia, Bramos è il miglior realizzatore con 14 punti messi a segno personalmente, seguito da Fotu con 11 punti. (agg. di Fabio Belli)

LAGUNARI SUBITO IN FUGA

L’Umana Reyer Venezia mette subito una distanza ragguardevole tra sé e la Virtus Roma nel match del massimo campionato di basket nella Capitale. 15-28 il risultato alla fine del primo quarto in favore dei lagunari con Tonut subito sugli scudi a livello realizzativo, autore da solo di 9 punti. Baldasso ha provato a suonare la carica per la Virtus ma il risultato sembra subito pesante per i capitolini, soprattutto perché la difesa, come già accaduto in altre partite in questo inizio di stagione, imbarca acqua da tutte le pari e 13 punti di svantaggio sono una montagna già alta da scalare, seppur con tre parziali ancora da giocare. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Con la palla a due di Roma Venezia inizia una partita che è importante anche per la Reyer, chiamata a riscattare il flop del Taliercio contro la Virtus Bologna. Come abbiamo detto si trattava di un match che gli orogranata stavano conducendo, ed erano arrivati all’inizio del quarto periodo con un punto di vantaggio; naturalmente ci si aspettava che la Segafredo alzasse il ritmo ma non di certo che la squadra di Walter De Raffaele crollasse in quel modo, senza segnare per oltre 7 minuti e arrivando a subire 18 punti consecutive dalle V nere. Il sortilegio è stato spezzato alla fine da Gasper Vidmar, ma a quel punto Venezia era già sotto di 17; da quel momento le difese hanno dominato e c’è stato un 4-4 a chiudere la partita, inevitabilmente la Reyer ha perso mancando così il grande salto di qualità. Adesso a noi non resta che valutare in che modo i campioni d’Italia reagiranno a questo brutto ko, che può aver avuto un certo peso anche sul morale del gruppo; per avere la nostra risposta ci dobbiamo mettere comodi e lasciare che a parlare sia il parquet del Palazzo dello Sport, dove finalmente la diretta di Roma Venezia comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

ROMA VENEZIA : IL PROTAGONISTA

Quale protagonista potrebbe diventare fondamentale nella diretta di Roma Venezia? La bella e importante vittoria del PalaLeonessa ha avuto un volto ben preciso, ovvero quello di Dario Hunt: i centro ha chiuso la sua partita con 14 punti frutto di 7/9 al tiro, 10 rimbalzi e 4 stoppate per 28 di valutazione. Il centro giallorosso è chiaramente importantissimo nell’economia della squadra: un veterano (31 anni) che nel massimo campionato avevamo già visto indossare le maglie di Capo d’Orlando, Caserta e Brescia. La media punti (11,2) è in linea con il passato anche se leggermente inferiore, pur se non sono mai arrivati 12 punti per gara; sotto invece con i rimbalzi in maniera decisa, qui il dato è di 5,3 ed è chiaro che Hunt debba migliorare soprattutto in questo fondamentale per fare davvero il vuoto sotto i tabelloni. Tira però con il 68,9% e ha 1,5 stoppate: è lui il giocatore sul quale Piero Bucchi fa maggiormente affidamento per prendersi la salvezza in questa stagione tremendamente complicata, e allora vedremo se già questa sera al Palazzo dello Sport il trentunenne del Colorado saprà ripetere questa prestazione. (agg. di Claudio Franceschini)

ROMA VENEZIA: VENETI FAVORITI

Roma Venezia sarà diretta dagli arbitri Beniamino Manuel Attard, Alessandro Perciavalle e Mauro Belfiore: si gioca alle ore 16:30 di domenica 8 novembre, valida per la settima giornata nel campionato di basket Serie A1 2020-2021. Una sfida che sulla carta avrebbe poca storia, visto che la Reyer è in competizione per confermare lo scudetto vinto nel 2019 mentre la Virtus deve pensare esclusivamente a salvarsi; vedremo se davvero sarà così, perché nell’ultimo turno la squadra di Piero Bucchi ha colto una vittoria fondamentale a Brescia, la seconda del suo torneo e che l’ha portata ad agganciare varie squadre in classifica. La Reyer invece ha perso: aveva controllato alla grande la situazione contro la Virtus Bologna, ma al momento di chiudere i conti ha incassato un parziale di 0-18 arrivando a segnare appena 6 punti nel quarto periodo. Una sconfitta che fa male e che impone di rialzarsi immediatamente: stiamo dunque a vedere quello che succederà nella diretta di Roma Venezia, intanto possiamo fare una rapida valutazione sui temi principali attesi nel pomeriggio del Palazzo dello Sport.

DIRETTA ROMA VENEZIA: RISULTATI E CONTESTO

Come detto Roma Venezia tende dalla parte della Reyer, e non potrebbe che essere così: la squadra di Walter De Raffaele ha confermato il suo roster ancora una volta e punta a riprendersi lo scudetto dopo il campionato cancellato per la pandemia, impresa non semplice vista la concorrenza ma, senza ombra di dubbio, fattibile. Bisognerà però riprendere il discorso interrotto domenica: gli orogranata hanno avuto la grande possibilità di incamerare due vittorie consecutive contro rivali dirette (dopo quella di Sassari) ma si è completamente squagliata davanti all’accelerazione delle V nere. Senza nulla togliere ai meriti della corazzata emiliana, un crollo che non può essere ammissibile per un gruppo di questa portata; dello shock psicologico può eventualmente approfittare una Roma che, tra mille difficoltà, ha già messo in bacheca due vittorie importantissime che le hanno innanzitutto detto come giocarsi la salvezza sia possibile, e che poi fanno punti utili per rimanere nel gruppone senza staccarsi. La Virtus sa che ora l’intensità non andrà abbassata nemmeno contro avversarie decisamente superiori, e allora aspettiamo la palla a due che arriverà tra poche ore…



© RIPRODUZIONE RISERVATA