Diretta/ Roma Verona (risultato finale 2-1) streaming: terza di fila per Fonseca

- Claudio Franceschini

Diretta Roma Verona streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 33^ giornata della Serie A, si gioca allo stadio Olimpico.

Dzeko Roma
Probabili formazioni Roma Fiorentina (Foto LaPresse)

DIRETTA ROMA VERONA (RISULTATO FINALE 2-1): TERZA DI FILA PER FONSECA

Finale di partita con la Roma che rischia poco, nonostante il Verona giochi molto sbilanciato a caccia del pari. Sono stati i giallorossi comunque a fallire diverse ghiotte occasioni per il tris. Nel finale però attraverso i calci piazzati il Verona ci prova con un altro colpo di tacco di Pessina intercettato da Faraoni, mentre nel finale sale anche Silvestri ma la difesa giallorossa si chiude bene. Terza vittoria consecutiva per Fonseca che tiene a distanza Milan e Napoli ed è ora a -12 dalla Lazio quarta, anche se a 5 giornate dalla fine la Champions sembra ormai sfuggita. Il Verona esce dal campo a testa alta ma dice definitivamente addio a qualsiasi tipo di ambizione europea. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE ROMA VERONA

La diretta tv di Roma Verona sarà trasmessa sulla televisione satellitare, un appuntamento quindi riservato in esclusiva agli abbonati che si dovranno rivolgere, secondo l’attuale programmazione, ai canali Sky Sport che trovano dal 251 del decoder in avanti. In assenza di un televisore sarà possibile ai clienti seguire questa partita di campionato anche in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e attivando l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

MKHITARYAN E DZEKO SPRECANO

Viene ammonito Mancini per un intervento irregolare su Zaccagni, quindi proprio Zaccagni assieme a Verre viene richiamato in panchina, entrano Eysseric e Salcedo. Al 19′ brutto scivolone di Empereur, Pellegrini si invola verso la porta e serve Mkhitaryan che conclude a colpo sicuro, Lazovic salva sulla linea la conclusione dell’armeno. Triplo cambio per Fonseca al 21′ con Cristante, Zaniolo e Zappacosta che prendono il posto di Diawara, Pellegrini e Bruno Peres. Giallo anche per Pessina per un fallo su Kolarov, poi Mancini sfonda a destra ma Silvestri chiude bene sul primo palo. Ammonito Zaniolo che entra in gioco pericoloso su Empereur, poi al 28′ Spinazzola serve un pallone d’oro a Dzeko che spreca però un’altra ottima chance. Alla mezz’ora Roma avanti 2-1 sul Verona. (agg. di Fabio Belli)

ACCORCIA PESSINA!

Inizia la ripresa e il Verona accorcia subito le distanze, cross basso e teso di Zaccagni per Pessina che di tacco brucia Pau Lopez e firma il gol scaligero. Al 5′ provvidenziale per la Roma l’anticipo di Bruno Peres su Verre, quindi la pressione del Verona prosegue ma al 13′ la Roma sfiora il tris con una bella ripartenza di Bruno Peres, che rientra e serve Dzeko, stavolta molto impreciso nello sparare alto da ottima posizione. Brutto inizio di secondo tempo della Roma che dopo il 10′ sembra però riprendere campo, al quarto d’ora buona chiusura di Ibanez che continua a giocare una partita a sé con Zaccagni. (agg. di Fabio Belli)

RADDOPPIA DZEKO!

Qualche problema per Kolarov, dolori alla caviglia ma il serbo continua. Al 36′ Spinazzola si inserisce a sinistra ma la sua conclusione viene murata da Faraoni, poi è Ibanez a inscenare un duello personale con Zaccagni, sempre ficcante sulla sinistra, il difensore romanista riesce ad avere la meglio in due occasioni, poi lamenta anche lui qualche acciacco. 4′ di recupero, finisce alto un sinistro di Mkhitaryan ma proprio allo scadere la Roma trova comunque il raddoppio: brutta palla persa da Ambrabat, Spinazzola scende sulla sinistra e crossa per Dzeko che firma il gol del 2-0 e la sua quindicesima rete in campionato. (agg. di Fabio Belli)

PALO DI MKHITARYAN

Tegola nel Verona che perde Kumbulla in difesa per infortunio, al suo posto viene inserito Dimarco con Faraoni che scala nella retroguardia. Al 22′ Pau Lopez è attento su un tentativo mancino di Miguel Veloso, ci prova al volo anche Mkhitaryan ma la mira è sballata. Al 27′ protesta ancora il Verona per un tocco di mano di Dzeko su un cross di Verre ma la situazione non cambia, l’arbitro decide di non rivedere. In contropiede poi la Roma sfiora il raddoppio, grande ripartenza con Mkhitaryan che dialoga con Dzeko e scarica a rete colpendo il palo a Silvestri battuto. (agg. di Fabio Belli)

VERETOUT SU RIGORE!

Il Verona si affaccia subito in avanti con Dzeko che chiude di testa su una punizione di Veloso, poi prima occasione per la Roma con sponda di Spinazzola per Mancini che spara alto da buona posizione. Al 7′ Pau Lopez anticipa tempestivamente Zaccagni, che protesta per l’intervento del portiere di casa. Il rigore viene invece concesso ai giallorossi al 9′ per un contrasto in area tra Empereur e Pellegrini. Le proteste costano l’ammonizione a Veloso e l’espulsione all’allenatore scaligero Juric, dal dischetto Veretout è freddissimo e porta avanti la squadra di Fonseca. Al 13′ prova a reagire il Verona con un colpo di testa di Pessina che si infrange sull’esterno della rete, quindi Roma vicina al raddoppio con Spinazzola appena prima del quarto d’ora. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Comincia la diretta di Roma Verona e solo tra pochi istanti pure faranno il loro ingresso in campo le formazioni ufficiali della sfida per la 33^ giornata di Serie A: nell’attesa trepidante del fischio d’inizio, andiamo a controllare qualche dato interessante fin qui segnato. Specie in casa giallorossa: la Roma di Fonseca, oggi padrona di casa pare aver ormai abbandonato il sogno Champions League, ma rimane ancora in lizza per strappare almeno un pass per l’Europa League della prossima stagione. Classifica alla mano segnaliamo che i capitolini, dopo anche la vittoria strappata pochi giorni fa contro il Brescia è quinta, con 54 punti all’attivo ( e quasi dieci da recuperare sulla quarta classificata). I giallorossi inoltre fin qui hanno recuperato 16 successi e sei pari, con pure una buona differenza gol, segnata sul 59:43, e che risulta confortante in vista di questo big match. A cui dobbiamo subito dare la parola al campo: si comincia finalmente! ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; G. Mancini, Ibanez, Kolarov; Bruno Peres, A. Diawara, Veretout, Spinazzola; Mkhitaryan, Lo. Pellegrini; Dzeko. Allenatore: Paulo Fonseca VERONA (3-4-2-1): M. Silvestri; Empereur, Gunter, Kumbulla; Faraoni, S. Amrabat, Veloso, Lazovic; Pessina, Zaccagni; Verre. Allenatore: Ivan Juric (agg Michela Colombo)

FONSECA CONTRO JURIC

La diretta di Roma Verona sarà anche una bella sfida tra Paulo Fonseca e Ivan Juric. L’allenatore croato è reduce dal diverbio avuto con Antonio Conte nel corso della partita interna contro l’Inter, uno scambio di opinioni che tutti hanno potuto sentire a causa dell’assenza di pubblico in tribuna, cosa che naturalmente aumenta voci e rimbombi dalle panchine. Juric ad ogni modo è stato in grado di fermare un’altra big in questo campionato di Serie A: al Bentegodi aveva già battuto la Juventus, il suo torneo è sempre splendido e la salvezza per gli scaligeri è stata centrata con largo anticipo. Tornato alla vittoria al Rigamonti di Brescia, dopo tre sconfitte consecutive, Paulo Fonseca continua a inseguire la qualificazione in Europa League: il tecnico portoghese sta comunque facendo bene in quella che in assoluto è la sua prima stagione in Italia, ci sono state parecchie sconfitte per la Roma ma tutto sommato il progetto ha un’identità chiara e ora toccherà alla società, che lo dovrà eventualmente confermare dando certezze all’ambiente e ai calciatori della rosa. Da parte sua, Fonseca spera comunque di chiudere al quinto posto. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Ci avviciniamo alla diretta di Roma Verona ricordando che per gli scaligeri questa partita è assolutamente un tabù: che si parli di gare all’Olimpico o al Bentegodi, l’Hellas non riesce a battere i giallorossi addirittura dall’ottobre 1996, ma dobbiamo tornare al gennaio 1973 per trovare l’ultimo colpo esterno. La squadra era allenata da Giancarlo Cadè, mentre la Roma era quella di Helenio Herrera: il gol decisivo lo aveva segnato Emiliano Mascetti. La Roma si è aggiudicata gli ultimi tre precedenti, e ha vinto 7 delle ultime 10; l’ultima volta in cui si è giocato allo stadio Olimpico, nel settembre 2017, l’allenatore giallorosso era ancora Eusebio Di Francesco che era all’inizio della sua avventura e aveva dominato con i gol di Edin Dzeko (doppietta) a dare seguito al sigillo iniziale di Radja Nainggolan. Tra gli episodi più pirotecnici si ricorda anche l’andata di un secondo turno di Coppa Italia nel 1997, con vittoria della Roma per 5-3: il già citato di Francesco era in campo e aveva anche segnato, gli gol giallorossi erano stati di Abel Balbo (rigore), Aldair e Gigi Di Biagio che aveva realizzato una doppietta, per il Verona doppio Alfredo Aglietti e rete di Paolo Vanoli. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Roma Verona si gioca in diretta dallo stadio Olimpico, alle ore 21:45 di mercoledì 15 luglio: nuovo turno infrasettimanale nel campionato di Serie A 2019-2020, arrivato alla sua 33^ giornata e al settimo appuntamento post-lockdown nello spazio di tre settimane abbondanti. Si procede a passo spedito ovviamente, e i giallorossi sono reduci dalla vittoria di Brescia con la quale hanno interrotto una serie di tre sconfitte: Paulo Fonseca si è ripreso il quinto posto solitario e adesso vuole ottenere lo strappo decisivo per la qualificazione in Europa League, obiettivo che passa dalla conferma di quanto avvenuto domenica in una gara interna contro un avversario che in estate ha perso punti vitali, facendosi rimontare due volte negli ultimi secondi. Dopo il Sassuolo, l’Hellas è stato beffato dalla Fiorentina: a questo punto Ivan Juric dovrebbe aver perso definitivamente il treno internazionale, anche se il campionato scaligero resta ottimo e dunque si proverà ad arrivare il più in alto possibile. Ora, aspettando che la diretta di Roma Verona prenda il via, possiamo fare qualche valutazione sulle scelte che i due allenatori opereranno, dunque analizziamo in maniera più approfondita i loro dubbi e certezze nelle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA VERONA

Buone notizie per Fonseca, che in Roma Verona può tornare a schierare Cristante e Mkhitaryan: il primo potrebbe tornare utile per comandare una difesa nella quale ci saranno Ibanez e Gianluca Mancini (in alternativa Federico Fazio), altrimenti l’ex Atalanta si riprenderà il posto di mediano davanti alla difesa facendo compagnia a Veretout, come sempre confermato da regista. Sulle corsie laterali i prescelti dal tecnico portoghese dovrebbero essere Zappacosta e Kolarov; davanti, cerca spazio il ritrovato Zaniolo ma il già citato Mkhitaryan e Lorenzo Pellegrini partono favoriti, così come Dzeko è in vantaggio su Kalinic. Nel Verona timide possibilità per Borini e Pazzini, nel 3-4-2-1 di Juric potrebbe avere un turno di riposo Rrahmani (diffidato) con l’inserimento eventuale di Empereur al fianco di Gunter e Kumbulla, in porta va Marco Silvestri mentre non cambia la zona mediana, nella quale come di consueto agiranno Faraoni e Lazovic come esterni e la coppia centrale formata da Sofyan Amrabat e Miguel Veloso. Pessina e Verre, anche perché Zaccagni è acciaccato, supporteranno la prima punta: Di Carmine è in vantaggio su Stepinski, che però potrebbe comunque avere il posto.

QUOTE E PRONOSTICO

La squadra giallorossa parte favorita in Roma Verona, secondo le quote proposte dall’agenzia Snai: il valore posto sul segno 1 per la sua vittoria è di 1,65 volte la cifra puntata con questo bookmaker, per il successo esterno dell’Hellas il guadagno salirebbe a 5,00 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto. Abbiamo poi l’eventualità del pareggio, regolata come sempre dal segno X: in questo caso la vincita sarebbe corrispondente a 4,00 volte la vostra giocata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA