DIRETTA/ Romania Spagna (risultato finale 1-2) streaming tv: Kepa salva la Spagna!

- Claudio Franceschini

Diretta Romania Spagna streaming video e tv: Furie Rosse a Bucarest per le qualificazioni agli Europei 2020, i due precedenti più prestigiosi di questa partita.

Ramos_Carvajal_Spagna_applauso_lapresse_2018
Risultati Qualificazioni Europei 2020 (Foto LaPresse)

DIRETTA ROMANIA SPAGNA (RISULTATO FINALE 1-2): KEPA SALVA LA SPAGNA!

La Spagna vince per la prima volta nella sua storia in Romania nel match di qualificazione a Euro 2020. 1-2 per le Furie Rosse che hanno dovuto resistere nel finale di partita agli assalti dei padroni di casa. Dal 34′ del primo tempo Spagna in inferiorità numerica per l’espulsione di Diego Llorente per fallo su chiara occasione da gol. La Romania ha provato a moltiplicare le energie per coronare la doppia rimonta e nel recupero ha avuto un’enorme occasione. Su cross ben pennellato da Hagi al 47′, George Puscas è arrivato a schiacciare di testa trovando però la strepitosa risposta d’istinto di Kepa, poi sulla ribattuta si avventa Dragos Grigore che calcia alto. La Romania resta quarta a -3 dalla Svezia seconda nel girone, la Spagna ottiene la quinta vittoria si cinque partite disputate ed è ormai a un passo dagli Europei. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Salvo variazioni di palinsesto non dovrebbe essere possibile assistere alla diretta tv di Romania Spagna, che non verrà trasmessa sui canali della nostra televisione e non godrà nemmeno di una diretta streaming video ufficiale; per tutte le informazioni utili potete comunque consultare il sito www.uefa.com oppure rivolgervi agli account che le due federazioni mettono a disposizione sui social network, in particolar modo Facebook e Twitter.

ALCACER, POI ANDONE

All’inizio del secondo tempo la Spagna ha immediatamente trovato il raddoppio all’Arena Națională di Bucarest in casa della Romania nel match di qualificazione a Euro 2020. Paco Alcacer dopo le occasioni mancate nel primo tempo ha colpito al 2′ della ripresa sfruttando un assist di Jordi Alba. Partita che sembra in netta discesa per la Spagna, che al 9′ sfiora il tris con una conclusione di Fabian Ruiz che sibila di poco a lato. La Romania però non demorde e al 14′ riesce a trovare la rete che riapre il match. La realizza Florin Andone, che di testa non lascia scampo a De Gea sfruttando un assist ben pennellato da Puscas. Al 18′ prima sostituzione per i romeni con Nicolae Stanciu che esce per Ianis Hagi, la Spagna conduce ora 1-2 in casa della Romania. (agg. di Fabio Belli)

TATARUSANU SUPER!

Terminato il primo tempo del match di qualificazione a Euro 2020 all’Arena Națională di Bucarest tra Romania e Spagna, con gli iberici in vantaggio all’intervallo grazie a un calcio di rigore trasformato da Sergio Ramos al 29′. Alla mezz’ora vengono ammoniti a stretto giro di tempo proprio Sergio Ramos e Razvan Marin, mentre al 35′ Tatarusanu, in serata di grazia, dice ancora di no a Jordi Alba che aveva potuto calciare da posizione ravvicinata. Tatarusanu si ripete al 37′ togliendo da sotto la traversa una conclusione di Paco Alcacer dall’interno dell’area di rigore, quindi la Romania prova ad allentare la pressione avversaria con Nicolae Stanciu che tenta un paio di incursioni che vengono però contenute dalla difesa delle Furie Rosse. (agg. di Fabio Belli)

SERGIO RAMOS SU RIGORE!

Il match all’Arena Națională di Bucarest inizia subito con una conclusione di paco Alcacer controllata dal portiere romeno Tatarusanu, che al 6′ si ripete con una difficile deviazione proprio su Alcacer. Ancora Tatarusanu sugli scudi all’11’ su un colpo di testa di Sergio Ramos, poi al 13′ è Jordi Alba a tirare addosso al portiere di casa da favorevolissima posizione. La Spagna tiene alti i giri ma la Romania riesce a difendersi con maggiore attenzione fino al 29′: fallo da rigore di Ciprian Ioan Deac e Sergio Ramos dal dischetto non lascia scampo a Tatarusanu, sbloccando il risultato. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Romania (4-5-1): Tatarusanu; Benzar, Tosca, Chiriches, Nedelcearu; Stanciu, Keseru, Deac, Marin, Grigore; Puscas, C.t.: Cosmin Contra. Spagna (4-3-3): Kepa, Jesus Navas, Ramos, Llorente, Jordi Alba; Saul, Sergio, Fabiàn; Rodrigo, Ceballos, Paco Alcacer. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Finalmente Romania Spagna sta per cominciare: non sono pochi i giocatori che Robert Moreno ha lasciato a casa per questa partita di qualificazione agli Europei 2020. Certamente la Roja sta pagando gli infortuni: come sappiamo infatti sono fuori dai giochi Isco e Marco Asensio, quest’ultimo rischia di saltare tutta la stagione ed è un’assenza pesante non solo per il Real Madrid ma anche per la sua nazionale. Nell’elenco dei convocati non figura poi Alvaro Morata, che si è infortunato al ginocchio e ha già saltato la partita che l’Atletico Madrid ha vinto contro l’Eibar; fuori anche Inigo Martinez, titolare a giugno contro la Svezia ma nuovamente vittima di un infortunio muscolare. Anche così comunque le Furie Rosse hanno a disposizione un parco giocatori che può agevolmente vincere a Bucarest; vedremo allora se le cose andranno in questo modo, non ci resta altro da fare se non metterci comodi e lasciare che a parlare sia il terreno di gioco, dove la diretta di Romania Spagna prende il via! (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA ROBERT MORENO

Il protagonista di Romania Spagna sarà Robert Moreno, del quale non avevamo parlato approfonditamente lo scorso giugno: ha preso il posto di Luis Enrique come già detto in precedenza, e ha vinto le prime due partite allenate iniziando nel migliore dei modi la sua avventura. Che sia un traghettatore, almeno nelle premesse, è chiaro dal contratto che gli è stato fatto: l’ingaggio scadrà dopo gli Europei 2020, chiaramente in caso di vittoria l’accordo potrebbe essere rivisto. Moreno è un collaboratore storico di Luis Enrique: dopo aver fatto lo scout per il Barcellona si è legato al tecnico asturiano seguendolo nella sua avventura alla Roma (dove le cose non sono andate benissimo) per poi fargli da vice anche nel periodo blaugrana con le vittorie in campionato e soprattutto Champions League, e il Triplete del 2015. Solo nel 2017-2018 l’attuale Commissario Tecnico della Spagna ha seguito altre strade: è andato a fare il vice di Juan Carlos Unzué al Celta Vigo, tra l’altro la squadra che Luis Enrique aveva allenato prima di tornare al Barcellona e sedersi in panchina. Ora vedremo come Robert Moreno si comporterà a Bucarest: potrebbe diventare il primo CT spagnolo a vincere in Romania… (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

La storia di Romania Spagna è fatta di tanti precedenti: tuttavia ci sono solo due partite che si siano disputate nella fase finale di un grande torneo. Per la prima dobbiamo tornare al 1984, Europei nei quali la Roja aveva raggiunto la finale poi persa contro la Francia di Michel Platini: nel girone eliminatorio i rumeni erano riusciti a strappare un buon pareggio grazie al gol di Laszlo Boloni (in seguito affermato allenatore in ambito europeo) dopo che Lobo Carrasco aveva sbloccato la partita su calcio di rigore. La seconda si è invece giocata agli Europei 1996: la Spagna si era imposta con Javier Manjarin e Guillermo Amor, in mezzo era arrivato il pareggio di Florin Raducioiu. Sicuramente spicca la vittoria che la Romania ha centrato in trasferta nel 2006, con Ciprian Marica: era un’amichevole ma il risultato è stato comunque importante. In totale ci sono comunque cinque vittorie rumene contro le cinque spagnole: bilancio in equilibrio, quasi un’anomalia per la Roja che peraltro non ha mai vinto in questo Paese, e dunque potrebbe finalmente sfatare un tabù che le permetterebbe di avvicinare l’obiettivo. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Romania Spagna, che verrà diretta dall’arbitro tedesco Deniz Aytekin, si gioca alle ore 20:45 di giovedì 5 settembre presso l’Arena Nationala di Bucarest: è la quinta giornata nel gruppo F delle qualificazioni agli Europei 2020, dove le Furie Rosse orfane di Luis Enrique – aveva lasciato a giugno per stare vicino alla figlia Xana, che purtroppo ha recentemente perso la lotta contro la malattia – vanno a caccia dell’ennesima vittoria che le confermerebbe a punteggio pieno, archiviando di fatto l’obiettivo. Nell’ultima di andata la Spagna potrebbe davvero fare il passo decisivo: la classifica ci dice che la Roja ha 5 punti di vantaggio sulla stessa Romania, che dunque potrebbe essere mandata a -8, e su quella Svezia che a giugno era stata battuta con un netto 3-0 al Santiago Bernabeu. La Romania invece arriva dal 4-0 di Ta’ Qali contro Malta, ma in precedenza aveva pareggiato in Norvegia; il rischio di ritrovarsi al terzo posto è concreto e la partita decisiva sarà verosimilmente quella del prossimo novembre, quando a Bucarest arriverà la Svezia. Ora, mentre aspettiamo la diretta di Romania Spagna, vediamo in che modo le due nazionali potrebbero presentarsi sul terreno di gioco nell’analisi delle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI ROMANIA SPAGNA

Per Romania Spagna Cosmin Contra dovrà fare a meno del terzino destro Chipciu, espulso a Malta; assenza pesante, a rimpiazzarlo dovrebbe essere Sapunaru che si sposterà a destra lasciando Nedelceanu e Cristea centrali davanti a Tatarusanu, mentre sulla corsia sinistra agirà Bancu. A centrocampo Marin e Baluta dovrebbero formare la cerniera di protezione, con una linea di trequartisti nella quale Keseru si muove centralmente supportando la prima punta Puscas – vecchia conoscenza del calcio italiano – con Maxim e Ianis Hagi (ex Fiorentina) che agiranno invece sugli esterni. Classico 4-3-3 per la Spagna di Robert Moreno: al fianco di Sergio Ramos ci sarà uno tra Unai Nunez e Mario Hermoso, in porta Arrizabalaga contende il posto a De Gea mentre Carvajal e Jordi Alba dovrebbero essere confermati sugli esterni. In mediana possibile rivedere ancora Fabian Ruiz e Parejo ai lati di Sergio Busquets, ma ci sono anche Thiago Alcantara e Saul Niguez che possono sperare in una maglia così come Dani Ceballos; Paco Alcacer o Rodrigo la probabile prima punta, Suso e Sarabia potrebbero fare i laterali nel tridente offensivo.

QUOTE E PRONOSTICO

Secondo l’agenzia di scommesse Snai che ha stilato il pronostico per Romania Spagna, le Furie Rosse partono favorite: 1,45 la quota prevista sul segno 2 che identifica la loro vittoria, mentre per il successo dei padroni di casa il valore della vincita equivarrebbe a 7,50 volte quanto messo sul piatto. L’eventualità del pareggio, regolata come sempre dal segno X, vi permetterebbe di guadagnare un valore corrispondente a 4,50 volte quanto investito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA