DIRETTA/ Russia Danimarca (risultato finale 1-4) streaming: festa danese!

- Fabio Belli

Diretta Russia Danimarca streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live. Chi si qualifica? Terza giornata girone B Europei 2020 (oggi 21 giugno).

Aleksey Miranchuk Russia gol facebook 2021 1 640x300
Pagelle Russia Danimarca, Europei 2020 gruppo B (da Facebook)

DIRETTA RUSSIA DANIMARCA (RISULTATO FINALE 1-4): FESTA DANESE!

Festa totale per la Danimarca che chiude il poker contro la Russia e si prende il secondo posto nel girone con la miglior differenza reti rispetto alla stessa Russia, ultima, e alla Finlandia. Con soli 3 punti la Danimarca dunque si prende la qualificazione diretta e gli ottavi di finale da disputare sabato prossimo alle 18 ad Amsterdam contro il Galles. La Danimarca realizza il tris al 35′ con una gran botta da fuori area di Christensen, poi il definitivo 1-4 viene realizzato da Maehle, che rientra sul destro fa esplodere la festa finale del Parken Stadium di Copenaghen. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA RUSSIA DANIMARCA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Russia Danimarca, e vale per tutte le partite degli Europei 2020, sarà trasmessa sui canali della televisione satellitare: è infatti Sky che si occupa dell’intera programmazione del torneo, dunque gli abbonati avranno accesso alle immagini attraverso il loro decoder e, in assenza di un televisore, potranno seguire il match anche grazie al servizio di diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e attivabile con l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili quali PC, tablet e smartphone.

POULSEN, POI DZYUBA!

La Danimarca tiene alti i ritmi e Braithwaite spreca una buona occasione mancando uno stop interessante. Viene ammonito Delaney tra i danesi ma al 14′ i russi si complicano la vita con Zobnin che sbaglia completamente il retropassaggio per Safonov, permettendo a Poulsen di appoggiare in porta praticamente a porta vuota. Dolberg vicino al gol e la Russia opera un doppio cambio: fuori Kudryashov per Karavaev e Mukhin per Kuzyayev. Al 24′ però trattenuta di Christensen su Zhemaletdinov in area: è calcio di rigore che Dzyuba trasforma riportando così in corsa la Russia per la qualificazione. (agg. di Fabio Belli)

CAPOLAVORO DAMSGAARD!

Kudryashov nella Russia è il primo ammonito della sfida, quindi al 29′ una gran botta di Hojbjerg finisce a pochi centimetri dal palo. Finisce abbondantemente alto un nuovo tentativo di Golovin, quindi è la Danimarca al 38′ a trovare la giocata che sblocca la partita. Damsgaard arpiona il pallone al limite dell’area e dopo esserselo spostato sul destro scaglia una pennellata imparabile per Safonov, davvero un capolavoro del giocatore della Sampdoria. Insiste la Danimarca che non trova la porta su un colpo di testa di Vestergaard, si va al riposo con la Danimarca in vantaggio e potenzialmente in grado di candidarsi tra le migliori terze, a patto di migliorare la differenza reti almeno con un altro gol. (agg. di Fabio Belli)

GOLOVIN SFIORA IL GOL!

La Danimarca inizia il match con maggiore vivacità offensiva, con gli affondi di Maehle e Braithwaite che tengono in apprensione la difesa russa. Scarseggiano però i tentativi verso la porta di Safonov e la Russia, al suo primo vero affondo, rischia di fare molto male con Golovin che si presenta davanti a Schmeichel dopo essere penetrato in area con una grande iniziativa, trovando però la risposta di piede del portiere danese che salva un gol fatto. Ci prova ancora Dzyuba, cresce la Russia ma il risultato al Parken Stadium resta sull’1-1 a metà primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Per Russia Danimarca è ormai tutto pronto a Copenaghen e allora presentiamo la partita per la terza giornata del girone B degli Europei 2020 mediante l’analisi delle statistiche delle due Nazionali nelle loro prime due uscite. La Russia naviga a quota 3 punti in classifica grazie a una vittoria e una sconfitta, ma la differenza reti è in negativo (-2), perché fino a questo momento la Russia ha segnato un solo gol e ne ha invece subiti ben tre. Situazione che potrebbe di conseguenza essere a rischio in ottica qualificazione se non dovessero giungere buone notizie dal campo, d’altro canto la Danimarca è con le spalle al muro, i padroni di casa devono vincere e sperare. La Danimarca, scossa dal caso Eriksen, finora ha perso due partite su due, dunque ha zero punti in classifica e logicamente anche la differenza reti è in territorio negativo (-2), con un solo gol segnato e tre subiti – come la Russia, che però con quel gol ha vinto una partita. Tutto si deciderà oggi: parola dunque al campo, Russia Danimarca adesso inizia! RUSSIA (3-4-2-1): Safonov; Diveev, Dzhikiya, Kudryashov; Mario Fernandes, Ozdoev, Zobnin, Kuzyaev; Al. Miranchuk, Golovin; Dzyuba. Allenatore: Stanislav Cherchesov DANIMARCA (4-3-3): K. Schmeichel; Christensen, Kjaer, Vestergaard, Maehle; Delaney, Hojbjerg, Wass; Damsgaard, Y. Poulsen, Braithwaite. Allenatore: Kasper Hjulmand (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

RUSSIA DANIMARCA: LA TRADIZIONE

Sempre più vicina la diretta di Russia Danimarca, ricordiamo allora i precedenti più felici agli Europei per queste due Nazionali, anche se per la Russia dobbiamo in realtà tornare ai tempi dell’Unione Sovietica e alla prima edizione dei Campionati Europei, vinti appunto dall’Urss nel 1960 in Francia. La fase finale era allora riservata a sole quattro squadre, con ottavi e quarti che si svolgevano in precedenza: l’Urss eliminò Ungheria e Spagna – quest’ultima a tavolino – per giungere alla semifinale, vinta a Marsiglia per 3-0 contro la Cecoslovacchia. La finale fu invece contro la Jugoslavia al Parco dei Principi di Parigi e l’Urss vinse per 2-1 ai tempi supplementari. Per la Danimarca invece c’è il leggendario ricordo del 1992: ripescata al posto della Jugoslavia, la Nazionale danese si presentò in Svezia da cenerentola ma stupì tutti. Nella fase a gironi passò il turno con un pareggio contro l’Inghilterra, una sconfitta contro la Svezia e una vittoria contro la Francia, in semifinale ecco l’impresa ai calci di rigore contro l’Olanda detentrice del titolo e nella finale di Goteborg un successo ancora più clamoroso, 2-0 contro i campioni del Mondo della Germania. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

RUSSIA DANIMARCA: I TESTA A TESTA

Mentre attendiamo la diretta di Russia Danimarca, possiamo naturalmente approfondire il discorso legato alla storia di questa partita degli Europei 2020. Il dato incredibile è che, se non prendiamo in considerazione l’Unione Sovietica ma soltanto la Russia indipendente nata dopo lo scioglimento dell’Urss, le due Nazionali maggiori si sono affrontate una sola volta, per di più in amichevole. Era mercoledì 29 febbraio 2012 e allo stadio Parken di Copenaghen si disputò l’amichevole tra Danimarca e Russia che fu vinta dagli ospiti allora allenati dal c.t. olandese Dick Advocaat. Il colpaccio della Russia in terra danese fu firmato in quel giorno da ricordare – anche perché capita ogni quattro anni – dai gol di Roman Shirokov già dopo quattro minuti di gioco e di Andrey Arshavin al 45′ del primo tempo. Oggi invece, sempre al Parken anche se formalmente con la Russia in casa, sarà il primo confronto ufficiale tra le Nazionali di Russia e Danimarca, che mai dunque si erano affrontate prima ad Europei o Mondiali, nemmeno nelle qualificazioni. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

RUSSIA DANIMARCA: IN BALLO LA QUALIFICAZIONE

Russia Danimarca, in diretta lunedì 21 giugno 2021 alle ore 21.00 presso il Parken Stadium di Copenaghen, sarà una sfida valevole per la terza giornata della fase a gironi di Euro 2020. Sfida decisiva tra due squadre che hanno bisogno di punti per la qualificazione. E’ quasi disperata la situazione della Danimarca, che ha vissuto l’appuntamento di questo Europeo con il dramma di Christian Eriksen, che ha rischiato la vita per un malore nella prima partita contro la Finlandia. I danesi poi nonostante una prestazione brillante sono stati sconfitta anche dal Belgio e a quota 0 punti hanno molte poche speranze di passare il turno, potrebbe anche non bastare una goleada contro una Russia che rappresenta comunque un osso duro.

Dopo la brutta prestazione all’esordio contro il Belgio gli uomini di Cherchesov hanno saputo reagire e hanno vinto di misura, grazie a un gol dell’atalantino Miranchuk, una partita molto difficile contro la Finlandia. Un pareggio potrebbe addirittura regalare ai russi il secondo posto, in base alle notizie che arriveranno dall’altra sfida tra Finlandia e Belgio, ma sicuramente Dzyuba e compagni preferiranno non rischiare per prendersi un secondo posto che garantirebbe al 100% la qualificazione agli ottavi di finale di Euro 2020.

PROBABILI FORMAZIONI RUSSIA DANIMARCA

Le probabili formazioni della sfida tra Russia e Danimarca presso il Parken Stadium di Copenaghen. I russi allenati da Stanislav Cherchesov scenderanno in campo con un 3-4-2-1 e questo undici titolare: Safonov; Barinov, Diveev, Dzhikiya; M.Fernandes, Ozdoev, Zobnin, Karavaev; Al. Miranchuck, Golovin; Dzyuba. Risponderà la formazione danese guidata in panchina da Kasper Hjulmand con un 4-3-3 così disposto dal primo minuto: Schmeichel; Wass, Kjaer, Christensen, Mahele; Delaney, Højbjerg, Damsgaard; Braithwaite, Cornelius, Poulsen.

RUSSIA DANIMARCA QUOTE E PRONOSTICO DELLA PARTITA: CHI È LA FAVORITA?

Per un pronostico su Russia Danimarca possiamo contare sulle quote ufficiali che sono state emesse dall’agenzia Snai per questa sfida di Euro 2020: vale 4,75 il segno 1 su cui puntare per la vittoria della nazionale nordica, mentre per il segno X che identifica il pareggio abbiamo un valore che ammonta a 3,90 volte quello che avrete deciso di mettere sul piatto. Il segno 2, che è quello da giocare per l’affermazione dei belgi, porta in dote una vincita corrispondente a 1,93 volte la cifra investita con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA