Diretta/ Russia Italia (risultato finale 92-78) video streaming: cadono gli azzurri

- Claudio Franceschini

Diretta Russia Italia streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per le qualificazioni ai Mondiali 2023 di basket maschile, gli azzurri aprono a San Pietroburgo.

Sacchetti Mannion Tonut Italia basket Olimpiadi lapresse 2021 640x300
Diretta Russia Italia, qualificazioni Mondiali 2023 basket (Foto LaPresse)

DIRETTA RUSSIA ITALIA (RISULTATO 92-78): CADONO GLI AZZURRI

Inizia il quarto quarto tra Russia e Italia. Diouf fa due su due da tiri liberi per il 66-61. Flaccadori dalla lunetta fa uno su due, azzurri che continuano a rincorrere. Astapkovich la mette da posizione difficilissima, 68-62. Italia che continua a spingere, Tonut dalla lunetta fa due su due, siamo sul 70-65. Toporov da due per il 76-65, per l’Italia la strada si complica maledettamente. Zaitsev fa due su due da tiri liberi per il massimo vantaggio della Russia, 78-65. Toropov per l’80-66, a tre minuti dalla fine è una sentenza. Tripla di Candi allo scadere per il 92-78 finale, Italia che cade in Russia dopo un ultimo dove ha subito un parziale di 29-18. (agg. Umberto Tessier)

AZZURRI IN PARTITA

Inizia il terzo quarto tra Russia e Italia. Strebkov mette dentro una tripla. Russia che ha approcciato molto bene dopo l’intervallo lungo. Strebkov conquista il rimbalzo e la mette da due per il 47-37. Akele sblocca l’Italia, siamo sul 50-42. Komolov trova una bella tripla, 55-46, Italia in grande difficoltà ora. Bellissima tripla di Alviti che riapre la gara, 59-52, manca pochissimo alla fine del terzo quarto. Bellissima tripla di Candi per il 61-57, Italia che non molla. Ancora Candi protagonista sui liberi, siamo sul 63-59. Il terzo quarto termina sul 64-59, ci attende un ultimo periodo dove può accadere davvero di tutto. Italia che sta dimostrando di poterla vincere. (agg. Umberto Tessier)

DIRETTA RUSSIA ITALIA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Al momento non è ancora definita ufficialmente una diretta tv di Russia Italia: la nostra federazione stava infatti valutando la possibilità di concedere i diritti per la trasmissione televisiva a qualche emittente. Nel frattempo però gli appassionati non resteranno a bocca asciutta: infatti, la partita sarà disponibile in diretta streaming video su livebasketball.tv, emittente della FIBA per accedere alla quale sarà necessario sottoscrivere un abbonamento o comunque pagare una quota per seguire il match, ovviamente su dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone.

INTERVALLO LUNGO

Inizia il match tra Russia e Italia valido per le qualificazioni ai mondiali. Siamo nel corso del primo quarto, bella azione di Gaspardo che mette dentro la palla del 4-6. Tonut! Arriva la tripla d’autore, 4-9. Valiev non si fa pregare e risponde subito per le rime con una tripla, 7-9. Antonov da due per il massimo vantaggio della Russia che vola sul 12-9. Tonut recupera palla e si invola verso il canestro per il 12-11, Italia nettamente in partita. Alviti dall’angolo mette la bomba da tre! Sorpasso Italia per il 12-14. Valiev prima della sirena trova anche lui il tiro da tre, il primo quarto termina sul 15-14. Inizia il secondo quarto, la Russia spinge subito forte e si porta sul 19-14. Bellissima tripla di Tonut da posizione molto difficile! Italia sul 19-17, stiamo assistendo ad una sfida estremamente equilibrata. Italia che ora sta andando in difficoltà, siamo sul 30-23 a tre minuti dall’intervallo lungo. Flaccadori fa due su due da tiri liberi per il 30-25. Toporov dalla lunetta per il 35-27. Italia che sta rialzando la testa, siamo sul 35-32! Astapkovich dalla lunetta mette i punti del 37-32. Tonut da tiri liberi, 37-34. Italia che ha rialzato definitivamente la testa, Russia in difficoltà. Tessitori trova la tripla del pari a trenta secondi dall’intervallo lungo! Russia e Italia vanno all’intervallo lungo sul 37-37. (agg. Umberto Tessier)

PALLA A DUE!

Siamo finalmente al via della diretta di Russia Italia. Iniziano le qualificazioni ai Mondiali 2023, e come già in passato si apre il grande contenzioso: sappiamo infatti che nel corso delle finestre previste dalla FIBA per le nazionali, l’Eurolega prosegue il suo programma; questo è il motivo per cui Meo Sacchetti non ha convocato Giampaolo Ricci e Nicolò Melli che saranno impegnati con Milano contro l’Olympiacos (palla a due tra qualche ora), ma anche il perché la Russia dovrà fare a meno di Alexey Shved, che in estate è tornato al Cska Mosca. Questo ovviamente senza contare gli NBA, che comunque in questo momento sono pochissimi da una parte e dall’altra; la polemica è destinata a proseguire perché ha già creato risultati poco ortodossi in passato, per esempio la Slovenia campione d’Europa (e in seguito semifinalista alle Olimpiadi) con un certo Luka Doncic come stella assoluta che, in sua assenza, non si è nemmeno qualificata agli ultimi Mondiali.

Noi se non altro possiamo contare su un roster quasi tutto a disposizione, se eccettuiamo Gigi Datome (che però ha rinunciato da tempo all’azzurro), Marco Belinelli che aveva rifiutato le ultime, eventuali chiamate e Danilo Gallinari. Vedremo allora come andrà a San Pietroburgo: possiamo finalmente metterci comodi e lasciare che a parlare sia il parquet del Yubileyny Sport Complex, finalmente la palla a due di Russia Italia sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

I CONVOCATI

Nel presentare la diretta di Russia Italia abbiamo visto come Meo Sacchetti abbia parlato dei convocati per le qualificazioni Mondiali 2023: vediamo allora chi sono i 16 giocatori che il coach ha chiamato a vestire la maglia azzurra per questa prima finestra. Bisogna anticipare il fatto che l’interruzione della Eurocup e delle altre Coppe FIBA ha favorito le scelte del CT: sono infatti presenti giocatori che regolarmente sarebbero impegnati in Eurocup (Nico Mannion, Alessandro Pajola, Stefano Tonut, Michele Vitali) e altri che giocherebbero Champions League o Europe Cup (Leonardo Candi, Raphael Gaspardo, Giordano Bortolani, Mouhamet Diouf, Nicola Akele).

Se i leader del gruppo possono essere individuati in Mannion, Tonut e Vitali (ma anche Pajola ha ormai questo status), ci sono poi nomi interessanti come quello di Bruno Mascolo che sta facendo benissimo a Tortona, poi un Candi alla ricerca del vero e definitivo salto di qualità così come giovani come Gabriele Procida, Matteo Spagnolo e i già citati Diouf e Bortolani, che ormai hanno minuti di grande qualità in Serie A1. Da vedere poi elementi come Davide Alviti che a Milano gioca pochissimo ma qui potrebbe trovare spazio, poi un Akele che a Treviso ha ormai uno status di giocatore di riferimento. Alessandro Lever (Trieste) rappresenta un’altra novità, Amedeo Tessitori aveva già convinto in passato: vedremo come si comporteranno tutti… (agg. di Claudio Franceschini)

PARLA SACCHETTI

Si avvicina il momento di Russia Italia che apre il percorso nelle qualificazioni ai Mondiali 2023 di basket, e allora giustamente possiamo andare a riportare le dichiarazioni che Meo Sacchetti aveva rilasciato nel momento delle convocazioni, pochi giorni fa. Parlando al sito della nostra federazione, il coach della nazionale ha espresso tutta la voglia di ricominciare a giocare, sottolineando che la striscia magica dell’estate non si è esaurita: “La gente ha voglia di azzurro e noi abbiamo ancora fame di vittorie” ha esplicitato, aggiungendo che partecipare nuovamente ai Mondiali di basket significherebbe attestarsi su un livello che l’Italia merita. Non solo: arrivare alla fase finale del Mondiale vorrebbe dire potersi giocare nuovamente le Olimpiadi, “un traguardo pazzesco”.

Riguardo i convocati, Sacchetti ha parlato di un gruppo giovane e di prospettiva, con l’inserimento di alcuni ragazzi cui far fare esperienza internazionale; “il ricambio generazionale è in pieno svolgimento e noi abbiamo il dovere di lavorare su questa traccia”. Sacchetti ha poi chiuso augurandosi che il pubblico possa riempire il Mediolanum Forum – dove si giocherà la partita contro l’Olanda – anche per anticipare l’atmosfera che accoglierà nuovamente l’Italia per l’estate 2022, quando saranno di stanza gli Europei di basket. (agg. di Claudio Franceschini)

RUSSIA ITALIA: INIZIANO LE QUALIFICAZIONI MONDIALI!

Russia Italia è in diretta alle ore 17:00 di venerdì 26 novembre (le 19:00 locali) presso il Yubileyny Sport Complex di San Pietroburgo: inizia da qui il cammino azzurro nelle qualificazioni ai Mondiali 2023 di basket maschile. La nazionale di Meo Sacchetti, reduce da un’estate che comunque vada rimarrà storica, riprende la sua marcia nel tentativo di strappare un pass per la fase finale di una competizione che da tempo non ci vede straordinari protagonisti, e che per la prima volta sarà disputata in modo itinerante (le sedi saranno Giappone, Indonesia e Filippine).

Il girone non dovrebbe essere particolarmente complesso, anche perché secondo la formula si qualificano le prime tre che poi andranno a giocare un’altra fase; naturalmente quella contro la Russia è la partita più impegnativa, poi in questa finestra autunnale giocheremo contro l’Olanda per tornare in campo a febbraio e sfidare due volte consecutive l’Islanda. Vedremo intanto come andranno le cose nella diretta di Russia Italia, aspettando la quale possiamo fare qualche valutazione sui temi principali che sono legati alla partita.

DIRETTA RUSSIA ITALIA: RISULTATI E CONTESTO

La diretta di Russia Italia ci presenta dunque una partita complessa, sicuramente la più difficile nel cammino delle qualificazioni ai Mondiali 2023. Gli azzurri, come abbiamo detto, hanno onorato gli scorsi mesi qualificandosi alle Olimpiadi dopo 17 anni e lo hanno fatto battendo la Serbia a Belgrado, poi tutto sommato hanno tenuto botta a Tokyo cedendo solo ai quarti contro la Francia. Una sconfitta onorevole contro una nazionale che aveva già battuto gli Stati Uniti, e che poi ha conquistato la medaglia d’argento.

Per il momento il cammino verso la fase finale dei Mondiali è certamente di un livello inferiore, anche perché bisogna sempre ricordare che le modifiche ai calendari volute dalla FIBA impediscono ai giocatori di NBA ed Eurolega (in questo secondo caso, salvo eccezioni) di partecipare alle partite delle qualificazioni, cosa che come abbiamo già visto con il percorso verso gli Europei gettava qualche ombra sull’intera struttura della competizione. Sia come sia, tra poco a San Pietroburgo sarà il momento della palla a due di Russia Italia, e allora noi non vediamo l’ora di scoprire quello che succederà sul parquet…

© RIPRODUZIONE RISERVATA