DIRETTA/ Salernitana Perugia (risultato finale 1-1) DAZN: Pareggio in extremis!

- Fabio Belli

Diretta Salernitana Perugia. Streaming video DAZN, formazioni ufficiali e risultato live della nona giornata del campionato di Serie B.

Migliorini Salernitana impostazione lapresse 2019
Diretta Salernitana Livorno (Foto LaPresse)
Pubblicità

DIRETTA SALERNITANA PERUGIA (RISULTATO FINALE 1-1): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Arechi la Salernitana non va oltre l’1 a 1 contro il Perugia. Nel primo tempo le due squadre si annullano a vicenda e, in avvio di ripresa, Kiyine sblocca il punteggio per i padroni di casa su calcio di rigore al 55′. Nel finale, precisamente al 90′, è Buonaiuto a realizzare il gol del pareggio fissando definitivamente il risultato con l’aiuto di Rosi. Il punto guadagnato quest’oggi consente sia alla Salernitana che al Perugia di portarsi a quota 15 in classifica. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO DAZN: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Salernitana Perugia, sabato 26 ottobre, non sarà disponibile sui canali televisivi in chiaro o a pagamento, sul satellite o sul digitale terrestre. DAZN avrà l’esclusiva del match in diretta streaming video via internet per tutti coloro che si collegheranno tramite pc al sito dazn.it, o con smart tv o dispositivi mobili come smartphone o tablet sull’applicazione DAZN.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Salernitana e Perugia è cambiato ed è ora di 1 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, i padroni di casa provano a ribaltare il trend della frazione precedente e passano in vantaggio al 55′ grazie al calcio di rigore, concesso per un fallo su Kiyine commesso da Dragomir, trasformato proprio dallo stesso Kiyine.

Pubblicità

FINE PRIMO TEMPO

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco le formazioni di Salernitana e Perugia sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. I padroni di casa provano a soprendere gli avversari con un tiro poco largo di Lopez al 26′ ma gli ospiti replicano con i tentativi di Iemmello, pericoloso al 17′ ed al 34′. Mister Oddo ha poi deciso di sostiuire Fernandes con Kouan già al 40′. Fino a questo momento il direttore di gara ha ammonito il solo Capone nel Perugia.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Campania la partita tra Salernitana e Perugia è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro gli ospiti tentano subito di prendere in mano le redini dell’incontro pressando senza sosta gli avversari. Tuttavia, i padroni di casa non si lasciano intimorire e provano a proporre il loro gioco senza però creare reali pericoli alla difesa avversaria.

Pubblicità

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Eccoci al via di Salernitana Perugia. Gli umbri rischiano di ripercorrere le orme delle stagioni passate: in generali ottimo avvio di campionato per poi avere un calo anche molto simile ad un crollo, cosa che fino a questo momento ha impedito di entrare in corsa per la promozione diretta. Il Perugia di questa stagione è partito con una striscia di cinque risultati utili (tre vittorie) ma dopo aver espugnato il Picchi di Livorno non ha più vinto in trasferta: pareggio a La Spezia e sconfitte a Empoli e Benevento, peraltro nei due ko la squadra non è nemmeno riuscita a segnare. Oggi siamo all’Arechi, dove serve necessariamente un’inversione di tendenza: il Grifone ha sperimentato sulla sua pelle che un passo lento in trasferta non è utile alle proprie ambizioni, dunque non resta che stabilire come si comporterà la squadra di Massimo Oddo sul campo dei granata che sono lanciati. Leggiamo insieme le formazioni ufficiali e poi lasciamo che siano loro ad avere la prola, perché finalmente la diretta di Salernitana Perugia comincia! SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Kiyine, Maistro, Di Tacchio, Odjer, Lopez; Djuric, Jallow. PERUGIA (4-3-2-1): Vicario; Rosi, Gyomber, Sgarbi, Di Chiara; Balic, Falzerano, Dragomir; Fernandes, Capone; Iemmello. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

La storia di Salernitana Perugia ci parla di tante partite: nelle ultime dieci il Grifone ne ha vinte tre contro le due dei granata, e dunque dominano i pareggi che sono cinque. Va ricordato che queste due squadre si sono affrontate in tutte le categorie: lo hanno fatto in Serie C1 e Lega Pro tra il 2006 e il 2014 quando entrambe erano in corsa per la promozione, ma lo hanno fatto anche in una storica stagione di Serie A. Era il 1998-1999, e la Salernitana aveva ottenuto la promozione: all’Arechi a metà novembre era anche arrivata la vittoria per una squadra che all’epoca era allenata da Delio Rossi, a decidere era stata la doppietta di Marco Di Vaio che in quel frangente aveva anche trovato i primi due gol in campionato. Al ritorno era stato il Perugia a prendersi i tre punti: al 71’ minuto Milan Rapaic aveva infilato la porta di Daniele Balli, sulla panchina umbra sedeva il compianto Vujadin Boskov. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

In Salernitana Perugia scegliamo come potenziale protagonista Paolo Fernandes: lo spagnolo del 1998 è stato il colpo a sorpresa del Grifone nel corso del calciomercato estivo. Nel 2013, quando era ancora quindicenne, il Manchester City è piombato su questo centrocampista che giocava nel Saragozza; lo ha fatto giocare nella squadra Under 23 a conferma delle sue doti, poi lo ha girato in prestito al Nac Breda dove in due stagioni Fernandes ha maturato l’esperienza di un campionato professionistico. Rientrato alla base a fine giugno, due settimane dopo è finito a Perugia: titolare in cinque occasioni su otto, oggi dovrebbe essere impiegato da Massimo Oddo che deve rinunciare allo squalificato Carraro. Un’altra occasione per questo regista, che può giocare anche sulla trequarti e all’occorrenza da esterno alto, per mettersi in mostra: Paolo Fernandes l’anno prossimo dovrebbe tornare al Manchester City, e spera di farlo con una chance di entrare a far parte della prima squadra ricalcando le orme di Phil Foden, anche se rispetto a lui ha due anni in più. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Salernitana Perugia, diretta da Aureliano, si gioca sabato 26 ottobre 2019 alle ore 15.00 presso lo stadio Arechi di Udine, sarà una sfida valevole per la nona giornata del campionato di Serie B. A cavallo della sosta i campani hanno dovuto subire un contraccolpo nella loro corsa al vertice della classifica. Dopo aver mancato il primo posto con la rimonta subita contro il Frosinone al 95′, alla ripresa del campionato è arrivato il ko di Venezia che ha fatto scivolare i granata al quarto posto in classifica a braccetto col Perugia, superati da Crotone ed Empoli. E proprio il Perugia sarà l’avversario di turno della squadra di Ventura, con gli umbri che a loro volta hanno perduto nell’ultimo turno di campionato un’occasione importante. In una partita combattuta in casa della capolista Benevento è arrivata una sconfitta di misura che ha permesso ai sanniti di staccarsi in testa alla classifica, col Perugia a sua volta allontanatosi di un punto dal gruppo delle seconde.

PROBABILI FORMAZIONI SALERNITANA PERUGIA

Le probabili formazioni che dovrebbero scendere in campo in Salernitana Perugia, sabato 26 ottobre 2019 alle ore 15.00 presso lo stadio Arechi di Udine, sfida valevole per la nona giornata del campionato di Serie B. La Salernitana di Giampiero Ventura giocherà con un 3-5-2: Micai, Karo, Migliorini, Jaroszynski, Kiyine, Maistro, Di Tacchio, Firenze, Lopez, Djuric, Jallow. Il Perugia di Massimo Oddo risponderà con un 4-3-1-2 così schierato: Vicario, Rosi, Gyomber, Falasco, Di Chiara, Kouan, Carraro, Falzerano, Buonaiuto, Fernandes, Iemmello.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere su Salernitana Perugia, le quote dell’agenzia di scommesse Snai fanno cadere i favori del pronostico sulla formazione campana. Vittoria interna quotata 2.40, eventuale pareggio proposto a una quota di 3.20 mentre l’affermazione in trasferta viene invece offerta a una quota di 3.00. Per quanto riguarda il numero dei gol complessivamente realizzati dalle due squadre nel corso della partita, over 2.5 quotato 2.20 e under 2.5 quotato invece 1.65.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità