Diretta/ Salisburgo Benfica (risultato finale 0-6): festa completa per i lusitani!

- Claudio Franceschini

Diretta Salisburgo Benfica (risultato finale 0-6) streaming video tv della finale di Youth League. Trionfo dei lusitani con la tripletta di Henrique Araujo che si porta a casa il pallone.

Benfica Youth League
Diretta Salisburgo Benfica, finale Youth League (da Facebook)

DIRETTA SALISBURGO BENFICA (RISULTATO FINALE 0-6): FESTA COMPLETA PER I LUSITANI

Una vittoria di proporzioni tennistiche per il Benfica che si aggiudica l’edizione 2021-2022 della Youth League umiliando il Salisburgo con il punteggio di 0-6. Un trionfo totale per i ragazzi di Luis Castro che anche nell’ultimo quarto di partita non si sono accontentati e hanno continuato a infierire con Luis Semedo che al 69’ aggiorna il tabellino per la quinta volta. A ridosso del novantesimo Ibertsberger interviene fallosamente su Felix all’interno dell’area di rigore, l’arbitro Osmers potrebbe tranquillamente sorvolare vista la situazione ma applica alla lettera il regolamento indicando il dischetto. Dagli undici metri va Henrique Araujo che fa tripletta e si porta il pallone a casa. Festa completa per i lusitani. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA SALISBURGO BENFICA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA FINALE DI YOUTH LEAGUE

La diretta tv di Salisburgo Benfica, salvo variazioni di palinsesto, non dovrebbe essere trasmessa sui canali della nostra televisione: potrebbe farlo Sky Sport (eventualmente su Sky Sport Football, numero 203 del decoder per tutti gli abbonati) ma al momento non ci sono certezze nella programmazione. Così l’appuntamento con la finale di Youth League dovrebbe essere soltanto in diretta streaming video: in questo caso visione in chiaro per tutti, attraverso il sito ufficiale della federazione europea che trovate all’indirizzo www.uefa.com.

0-4, ANCORA ARAUJO PER IL POKER

Sta diventando una cavalcata trionfale questa finale di Youth League per il Benfica che a una manciata di minuti dal novantesimo è in vantaggio per 4 a 0 sul Salisburgo che a questo punto sembra aver alzato bandiera bianca. Chi pensava che i ragazzi austriaci sarebbero riusciti a rimettersi in carreggiata si è dovuto ben presto ricredere quando al 53′ N’Dour cala il tris sfruttando alla perfezione la splendida giocata di Pedro Santos. I ragazzi di Aufhauser accusano il colpo e poco dopo vengono nuovamente puniti da Henrique Araujo che su assist di Diego Moreira (uno dei migliori in campo) serve il poker. {agg. di Stefano Belli}

0-2, RADDOPPIA ARAUJO!

Allo scadere dei due minuti di recupero concessi, l’arbitro Osmers che sta dirigendo la finalissima di Youth League manda tutti al riposo con il Benfica in vantaggio sul Salisburgo per 2 a 0. Al quarto d’ora i ragazzi di Luis Castro raddoppiano con Henrique Araujo che riceve palla da Martim Neto e la scaraventa in rete alle spalle di Stejskal, trafitto per la seconda volta dagli attaccanti portoghesi. Allo scoccare della mezz’ora Antonio Silva sfiora il tris direttamente da calcio di punizione, dall’altra parte Andre Gomes fa buona guardia su Simic e successivamente dice di no anche a Kameri e Wallner. Il tecnico Aufhauser è costretto a spendere il primo cambio ancor prima dell’intervallo sostituendo l’infortunato Atiabou con Pejazic. {agg. di Stefano Belli}

0-1, NETO SBLOCCA LA FINALE!

La finale di Youth League si è subito sbloccata con il Benfica in vantaggio sul Salisburgo per 1 a 0. Non sono trascorsi nemmeno 120 secondi dal fischio d’inizio dell’arbitro Osmers quando la compagine lusitana trova la via del gol con la conclusione vincente di Martim Neto che non lascia scampo a Stejskal. La reazione della formazione austriaca non si fa attendere con Diakite che scalda i guantoni di Andre Gomes, squadre già molto lunghe sul terreno di gioco del Centro Sportivo di Nyon che ospita l’ultimo atto del torneo riservato alle rappresentative giovanili dei top club d’Europa. Con la Juventus eliminata in semifinale ai calci di rigore proprio dai ragazzi di Luis Castro. {agg. di Stefano Belli}

SI COMINCIA!

Siamo finalmente arrivati alla diretta di Salisburgo Benfica, la finale di Youth League 2022. Più volte abbiamo parlato della maledizione di Bela Guttmann, e di come le Super Aquile abbiano perso le finali europee che hanno giocato (in epoca recente in Europa League per due volte consecutive, ma c’è anche quella di Coppa dei Campioni nel 1990, contro il Milan); ebbene, come detto sembra che anche nella Youth League il Benfica debba fare i conti con le parole dello storico allenatore, perché hanno perso tutte le tre finali disputate.

Nel 2014 i lusitani erano caduti nettamente contro il Barcellona di Munir El Haddadi (ma anche Adama Traoré), del 2017 e del ko contro il Salisburgo abbiamo detto mentre due anni fa, nell’ultima edizione di Youth League giocata, le Super Aquile nonostante la doppietta di Gonçalo Ramos (oggi in prima squadra) e un rigore parato da Tiago Dantas hanno perso contro il Real Madrid, allenato da una leggenda quale Raul Gonzalez. Adesso finalmente è giunto il momento di metterci comodi e stare a vedere come andranno le cose al Centre Sportif de Colovray a Nyon, perché è tutto pronto: mettiamoci comodi, la diretta di Salisburgo Benfica, finale della Youth League 2021-2022, sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

La finale di Youth League Salisburgo Benfica è dietro l’angolo: la partita si è giocata soltanto una volta – ricordiamo che i calendari del torneo, almeno nella fase a gironi, sono modellati ricalcando quelli di Champions League – ma in un contesto come già detto identico a quello di oggi: eravamo intanto qui, al Centre Sportif de Colovray di Nyon, ed era la finale di Youth League 2017. Il Benfica aveva già raggiunto quella dell’edizione inaugurale (2014) ma l’aveva nettamente persa contro il Barcellona; la rivincita era arrivata contro il Salisburgo ed era stata una partita equilibrata, con la vittoria andata agli austriaci in rimonta.

Al 29’ Zé Gomes aveva aperto le marcature, ma il Benfica – che aveva in campo anche Joao Felix, Ruben Dias e Gedson Fernandes – si era fatto rimontare tra il 70’ e il 75’ dai gol di Patson Daka (oggi al Leicester) e Alexander Schmidt. Di quella squadra, allenata da Marco Rose, facevano parte tra gli altri Igor (oggi difensore della Fiorentina), Hamadou Haidara, Hannes Wolf e Mergim Berisha. Riuscirà finalmente il Benfica a spezzare la maledizione delle finali, che si è estesa anche alle squadre giovanili? Lo scopriremo tra poco insieme… (agg. di Claudio Franceschini)

LA FINALE DI YOUTH LEAGUE!

Salisburgo Benfica, che sarà diretta dall’arbitro tedesco Harm Osmers, si gioca alle ore 18:00 di lunedì 25 aprile presso il Centre Sportif de Colovray: è la finale della Youth League 2021-2022, e dunque verrà assegnato un titolo “vacante”, visto che l’anno scorso per ragioni legate alla pandemia di Coronavirus il torneo era stato cancellato. Grande delusione per la Juventus Primavera, eliminata ai rigori dalle Super Aquile che così potranno nuovamente contendere il trofeo del calcio giovanile (per la quarta volta) che sta diventando sempre più importante.

Di fronte c’è il Salisburgo, che il titolo lo ha vinto nel 2017: in finale gli austriaci avevano battuto proprio il Benfica e dunque per la squadra portoghese ci sarà la possibilità della rivincita anche se, trattandosi di una manifestazione dedicata alle squadre Under 19, i giocatori inevitabilmente non saranno gli stessi. non vediamo l’ora di scoprire quello che succederà nella diretta di Salisburgo Benfica, quindi aspettando che la finale di Youth League prenda il via possiamo fare qualche rapida valutazione sulle scelte operate dai due allenatori, leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI SALISBURGO BENFICA

È probabile che per Salisburgo Benfica entrambi gli allenatori scelgano di puntare sui giocatori che hanno disputato la semifinale. René Aufhauser conferma il 4-3-3 che ha schiantato l’Atletico Madrid: in porta Stejskal, davanti a lui due centrali come Baidoo e capitan Wallner con i terzini che saranno Atiabou e Ibertsberger, poi troviamo un centrocampo nel quale la regia è affidata a Agyekumu, che sarà supportato dalle due mezzali Kameri e Tolgahan Sahin. Occhio poi al fenomenale tridente offensivo: Roko Simic è il centravanti, Oumar Diakité parte dalla corsia destra mentre Hofer sarà schierato a sinistra.

Modulo speculare per il Benfica di Luis Castro, che perde il portiere Samuel Soares (espulso in semifinale): spazio a André Gomes che avrà davanti a lui Joao Tomé e Rafael Rodrigues come esterni, con Tomas Araujo e Antonio Silva centrali. Ancora, centrocampo nel quale Ndour e Martim Neto accompagneranno Jevsenak che sarà impiegato come playmaker e creatore del gioco, e questa linea supporterà un attacco nel quale Luis Semedo sarà il centravanti di riferimento, con Pedro Santos e Diego Moreira che invece non dovrebbero avere concorrenza come laterali della zona offensiva.





© RIPRODUZIONE RISERVATA