Diretta/ Salisburgo Liverpool (risultato finale 0-2): I Reds accedono agli ottavi

- Claudio Franceschini

Diretta Salisburgo Liverpool streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la sesta giornata del gruppo E della Champions League.

Salah Keita Mane Henderson Liverpool gol lapresse 2019
Diretta Liverpool Sheffield United, Premier League 21^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA SALISBURGO LIVERPOOL (RISULTATO 0-2): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadion Wals-Siezenheim il Liverpool batte in trasferta il Salisburgo per 2 a 0. Dopo i diversi errori commessi nel corso del primo tempo, è solamente durante la ripresa che la partita si sblocca grazie alla rete del vantaggio di Keita al 57′. Ci pensa poi Salah a chiudere definitivamente i conti con il gol del raddoppio al 58′. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono al Liverpool di raggiungere i 13 nel girone E mentre il Salisburgo resta fermo a quota 7 punti e viene eliminato dalla competizione. Grazie a questo successo il Liverpool accede agli ottavi di finale della Champions League da primi nel gruppo, con il Napoli che ha invece vinto in casa sul Genk. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Salisburgo Liverpool sarà trasmessa da Sky Sport Football, canale 203 del decoder di Sky: l’appuntamento con la partita di Champions League è dunque un’esclusiva riservata agli abbonati alla televisione satellitare, che potranno eventualmente attivare l’applicazione Sky Go (senza costi aggiuntivi) per il servizio di diretta streaming video, naturalmente potendo utilizzare dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

FASE FINALE DEL MATCH

Manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Salisburgo e Liverpool ed il risultato è ancora fermo sullo 0 a 2. Gli austriaci del tecnico Marsch faticano a reagire dopo le due reti subite, con gli ospiti di mister Klopp a gestire senza troppi affanni la situazione di vantaggio ottenuta in precedenza. A parte un’opportunità non capitalizzata da Minamino, uno dei pochi a farsi vedere, al 74′, i padroni di casa rischiano quando l’ex romanista Salah sfiora poi anche il gol del possibile tris e la doppietta personale intorno al 77′. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al sessantesimo minuto, ovvero all’ora di gioco, il punteggio tra Salisburgo e Liverpool è cambiato ed è di 0 a 2. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, i britannici vanno molto vicini al gol del vantaggio al 48′ con Salah ma rischiano anche grosso sul tentativo terminato sull’esterno della rete di Haaland al 51′. Ci pensa quindi Keita, con un colpo di testa su assist di Mané. L’egiziano Salah, da posizione defilata sulla destra, batte poi il portiere avversario al 58′ siglando il raddoppio immediato per gli uomini di mister Klopp, ora vicini alla qualificazione come primi nel girone E. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Salisburgo e Liverpool sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. Nell’ultima parte del primo tempo le due squadre continuano ad annullarsi vicendevolmente, con i Reds incapaci di sfruttare anche la chance finale avuta a disposizione da Keita e sventata dall’intervento dell’estremo difensore Stankovic. Diversi i rimpianti sia per gli inglesi che per gli austriaci e l’esito della gara, così come per la qualificazione agli ottavi, rimane tutto da scrivere. Fino a questo momento il direttore di gara olandese D. Makkelie non ha estratto alcun tipo di cartellino nei confronti dei calciatori scesi in campo dall’inizio del match. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Arriviati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Salisburgo e Liverpool è sempre di 0 a 0. I minuti scorrono sul cronometro e nessuna delle due compagini riesce a spezzare l’equilibrio iniziale nonostante le diverse buone occasioni avute a disposizione. I Reds di Klopp falliscono un’opportunità abbastanza clamorosa in contropiede con Salah al 29′, senza inquadrare lo specchio della porta, e, in precedenza, il brasiliano Alisson si è rivelato di nuovo provvidenziale al 24′, intervenendo sulla conclusione a botta sicura di un incredulo Haaland tra le fila degli austriaci del tecnico Marsch. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Austria la partita tra Salisburgo e Liverpool è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro gli ospiti inglesi tentano subito di prendere in mano le redini del match con il possesso del pallone ed affacciandosi subito in zona offensiva. Al 5′ infatti è Salah a costringere il portiere avversario alla parata in calcio d’angolo ma i padroni di casa non si lasciano intimorire, rispondendo anzi al 7′ con una doppia occasione sventata solo dagli ottimi interventi dell’estremo difensore ex Roma Alisson. La gara appare abbastanza bilanciata almeno in questo avvio. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siamo al via di Salisburgo Liverpool: come detto ancora una volta i Reds hanno bisogno di una tesissima ultima giornata per superare il girone di Champions League, l’anno scorso la vittoria del titolo era passata attraverso un 1-0 al Napoli con miracolo di Alisson su Milik all’ultimo secondo (con un pareggio gli inglesi sarebbero stati eliminati). In campionato invece continua la grande corsa verso un titolo che manca da 29 anni: imbattuto e con un solo pareggio a fronte di 15 vittorie, il Liverpool ha 8 punti di vantaggio sul Leicester e ben 14 sul Manchester City che ha perso il derby contro lo United, e soprattutto il 3-0 di Bournemouth ha rappresentato per Jurgen Klopp la settima vittoria consecutiva. Un ottimo ruolino quello con il quale la squadra si presenta al primo crocevia della stagione: non resta allora che mettersi comodi e stare a vedere quello che succederà allo Stadion Salzburg, dove finalmente la diretta di Salisburgo Liverpool può davvero cominciare! SALISBURGO (4-3-1-2): C. Stankovic; Kristensen, Onguéné, Wober, Ulmer; Szoboszlai, Junuzovic, Mwepu; Minamino; Hwang, Haaland. LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Lovren, Van Dijk, Robertson; Wijnaldum, Henderson, N. Keita; Salah, Firmino, S. Mané. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA DANNY MAKKELIE

Salisburgo Liverpool sarà diretta da Danny Makkelie: andiamo allora adesso a presentare la squadra arbitrale per la partita di Champions League, che sarà tutta olandese, come Makkelie. Al suo fianco avremo dunque i due guardalinee Mario Diks ed Hessel Steegstra, mentre il quarto uomo sarà Kevin Blom. Davanti al video della VAR ci saranno infine altri due ufficiali olandesi, Jochem Kamphuis e Bas Nijhuis come assistente AVAR. Arbitro classe 1983, Danny Makkelie ha ottenuto la qualifica di internazionale a partire dal 2011; dunque ancora giovane, ma già con una buona esperienza alle spalle, comprese venti partite arbitrate in Champions League – senza considerare le sette nei turni preliminari estivi. I numeri di Makkelie nel tabellone principale di Champions League ci parlano di 53 ammonizioni, due espulsioni (entrambe comminate per somma di ammonizioni) e ben sette calci di rigore assegnati, numero quest’ultimo piuttosto alto e che merita particolare attenzione. In questa stagione Makkelie è già alla quarta apparizione dopo Atletico Madrid Juventus, Olympiacos Bayern Monaco e Borussia Dortmund Inter. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

L’unico precedente della diretta di Salisburgo Liverpool risale alla gara d’andata giocata ad Anfield Road lo scorso 2 ottobre. Fu un match pieno di emozioni e condito addirittura da 7 gol. In poco più di mezzora i ragazzi di Jurgen Klopp passarono in triplo vantaggio grazie ai gol di Manè, Robertson e Salah. A cavallo dell’intervallo gli austriaci riuscirono addirittura a pareggiare grazie ai gol di Hwan Hee-Chan, Mianamino e Haaland. Decisiva fu la marcatura di Momo Salah al minuto 69, un gol da 3 punti che potrebbe rivelarsi fondamentale in vista della qualificazione alla fase finale della Champions League. Al momento i campioni d’Europa in carica sono reduci da 10 punti nelle prime 5 gare, ma devono stare attenti perché in caso di sconfitta e di contemporanea vittoria del Napoli contro il Genk rischiano seriamente di essere retrocessi in Europa League. (agg. di Matteo Fantozzi)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Salisburgo Liverpool, partita diretta dall’arbitro olandese Danny Makkelie, si gioca alle ore 18:55 di martedì 10 dicembre: sesta e ultima giornata nel gruppo E della Champions League 2019-2020, al Salzburg Stadion naturalmente saremo in contemporanea con il San Paolo e dunque capiamo già che le due sfide incrociano i destini di almeno tre squadre. Nessuna è ancora qualificata agli ottavi, e per gli austriaci c’è una grande occasione: avendo perso 3-4 la partita di Anfield, praticamente qualunque tipo di vittoria (a meno che non sia per esempio un 6-5) li traghetterebbe agli ottavi di finale sorpassando i Reds, che a quel punto per evitare la clamorosa eliminazione da campioni in carica dovrebbero sperare che il Genk vinca a Napoli. Dal canto loro gli inglesi hanno due risultati su tre a disposizione, mentre i padroni di casa possono comunque solo vincere; tanti scenari si possono aprire questa sera, di sicuro un Liverpool che sta dominando la Premier League farebbe un pesantissimo tonfo se dovesse ritrovarsi in Europa League. Staremo a vedere come andranno le cose; aspettando la diretta di Salisburgo Liverpool, vediamo in che modo le due squadre potrebbero essere disposte sul terreno di gioco valutandone le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI SALISBURGO LIVERPOOL

Jesse Marsch schiera gli austriaci con un potenziale 4-3-3: in difesa si allarga Kristensen a destra con Ulmer a sinistra, coppia centrale formata da Onguené (o Wober) e André Ramalho a protezione di Cican Stankovic, in mediana invece dovremmo avere Mohamed Camara che sarà il riferimento centrale con Szoboszlai e Junuzovic che dovrebbero agire in qualità di mezzali. Davanti invece spazio allo straordinario tridente Hwang-Haaland-Minamino; possibili variazioni sul tema (in quanto titolari aggiunti) sono Mwepu a centrocampo e Daka a far parte dello schieramento offensivo. Nel Liverpool invece è fuori anche Fabinho, oltre a Matip: Joe Gomez affiancherà Van Dijk davanti ad Alisson, con Alexander-Arnold e Robertson terzini e un centrocampo nel quale potrebbe essere Henderson ad agire come playmaker, dunque con Milner, Wijnaldum e Naby Keita a giocarsi le due maglie da interni. Naturalmente il tridente sarà quello pesante, perchè in questa partita c’è poco da scherzare e bisogna mantenere alta la pressione: dunque Roberto Firmino sarà il centravanti con Salah e Sadio Mané che allargheranno il campo ma saranno pericolosissimi anche e soprattutto in zona offensiva.

QUOTE E PRONOSTICO

Campioni d’Europa favoriti in Salisburgo Liverpool, ma non in maniera netta: il segno 2 che identifica la loro vittoria è stato quotato 1,90 dall’agenzia di scommesse Snai, ma il successo interno degli austriaci, regolato dal segno 1, vi permetterebbe di guadagnare una somma pari a 3,60 volte quanto avrete deciso di mettere sul piatto. L’eventualità del pareggio, per la quale dovrete scommettere sul segno X, porta in dote una vincita corrispondente a 4,00 volte la vostra puntata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA