Diretta/ Sampdoria Milan (risultato finale 1-4) streaming: a segno Askildsen e Leao!

- Claudio Franceschini

Diretta Sampdoria Milan streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 37^ giornata di Serie A, squadre in campo al Luigi Ferraris.

Ibrahimovic Milan
Zlatan Ibrahimovic, Milan (Foto LaPresse)

DIRETTA SAMPDORIA MILAN (RISULTATO FINALE 1-4): A SEGNO ASKILDSEN E LEAO!

Si chiude in maniera vivace la sfida a Marassi. La Sampdoria riesce comunque ad accorciare le distanze al 42′ grazie ad Askildsen, che dai venti metri infila Donnarumma con un bel destro a giro. Rete molto simile a quella che al 92′ realizza Leao, controllo e tiro dal limite dell’area e 1-4 finale per il Milan, che dimostra di credere ancora al quinto posto anche se il match point per la qualificazione diretta in Europa League è ancora nelle mani della Roma, che stasera potrà chiudere i conti se batterà il Torino in trasferta. Ma in questo post-lockdown il Milan non può rimproverarsi nulla, con un rendimento super che ha portato alla conferma a sorpresa di Pioli in panchina. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE SAMPDORIA MILAN

La diretta tv di Sampdoria Milan sarà trasmessa dalla televisione satellitare: l’appuntamento con l’evento è dunque in esclusiva per i soli possessori di un abbonamento Sky, precisamente sul canale Sky Sport Serie A che troveranno al numero 202 del loro decoder; per i clienti è ovviamente disponibile l’alternativa della diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

MARONI SBAGLIA UN RIGORE

Quagliarella impegna Donnarumma dopo il terzo gol milanista, ma la Sampdoria è in fase di stallo e vede ormai impossibile la rimonta. Pioli inserisce Bonaventura e Castillejo al posto di Calabria e Calhanoglu, quindi controlla il match con un prolungato possesso palla. Dall’altra parte la Sampdoria al 22′ cerca la conclusione con Maroni, ma non ci sono problemi per Donnarumma. Al 29′ Jankto manca una buona occasione per accorciare le distanze, poi coolin’ break e tripla sostituzione per la Sampdoria, con Askildsen, Bertolacci e Gabbiadini che prendono il posto di Linetty, Vieira e Quagliarella. Al 33′ calcio di rigore per la Sampdoria, ma per i blucerchiati non è serata e Gonzalo Maroni si fa parare il rigore da Donnarumma. (agg. di Fabio Belli)

CALHANOGLU, POI ANCORA IBRA!

Il secondo tempo inizia con due cambi nella Sampdoria, con Maroni e Leris che prendono il posto di Ramirez e Depaoli. Il Milan sostituisce invece Rebic con Leao. Pioli passa dunque al 4-4-2, la partita resta vivace. Al 6′ buona occasione per la Sampdoria con Colley che arriva al colpo di testa su punizione di Quaglierella, pallone di poco fuori. Al 7′ il Milan però raddoppia: Ibrahimovic fa da sponda per Calhanoglu che vince il duello con Colley e realizza lo 0-2. Rete inizialmente annullata, ma la review al VAR stabilisce che il turco non commette fallo sul difensore della Samp. E’ l’episodio che manda definitivamente al tappeto la Samp che capitola anche al 13′: grande cavalcata di Calhanoglu, assist per Ibrahimovic che chiude la ripartenza con stop e conclusione depositata con freddezza alle spalle di Falcone. Al quarto d’ora della ripresa Milan avanti 0-3 a Marassi. (agg. di Fabio Belli)

CALHANOGLU SFIORA IL BIS!

Un tentativo mancino di Ibrahimovic viene deviato da Colley in calcio d’angolo, poi Berezynski chiude bene su un’incursione di Calhanoglu. Proprio Berezynski viene ammonito al 36′ per un intervento irregolare su Ibrahimovic, poi al 37′ sfiora il raddoppio Calhanoglu, con una punizione che finisce d’un soffio a lato. Cresce il Milan, sfonda Theo Hernandez e serve Saelemaekers che da buona posizione manda però alle stelle. Ibrahimovic non si intende con Saelemaekers su una bella ripartenza, quindi Jankto svetta di testa su Calabria, ma il suo colpo di testa non è preciso. Le conclusioni di Calhanoglu sono sempre un’arma segreta per il Milan e il turco va vicino di nuovo al gol prima dell’intervallo, 4′ di recupero e si chiude col Milan avanti di misura. (agg. di Fabio Belli)

SAMP, TIMIDI TENTATIVI

Prova a scuotersi la Sampdoria, al 16′ un diagonale di Depaoli non trova la misura giusta, poi qualche problema per il dolorante Calabria che riesce però a proseguire il match. Al 23′ un tentativo di Ramirez dal limite dell’area è troppo debole per creare grattacapi a Donnarumma, quindi coolin’ break con i blucerchiati comunque in crescita rispetto al timido avvio. Il Milan cerca di tenere maggiormente palla dopo una partenza passata a cercare con grande insistenza la profondità, la formazione rossonera sembra vivere soprattutto delle fiammate di un Rebic particolarmente ispirato e alla mezz’ora del primo tempo continua a condurre di misura al Ferraris di Genova. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA IBRA!

Pronti, via e il Milan è praticamente subito in vantaggio. Sblocca il risultato a Marassi Zlatan Ibrahimovic, pronto a colpire di testa a centro area su un invitante cross di Ante Rebic. Sampdoria colpita a freddo e che fatica a riorganizzarsi, molti errori di precisione per i blucerchiati. Insiste il Milan e all’8′ Falcone deve opporsi su una conclusione di Theo Hernandez che aveva ben triangolato con Rebic, poi all’11’ è proprio il croato a impegnare severamente il portiere blucerchiato con un diagonale salvato con una respinta di piede. Al 14′ primo squillo della Sampdoria, conclusione al volo di Jankto che trova solo la potenza, col pallone che finisce abbondantemente fuori misura. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Inizia ormai tra pochi minuti la diretta di Sampdoria Milan: continua la grande corsa della squadra rossonera che, pareggiando contro l’Atalanta lo scorso venerdì, ha messo insieme il decimo risultato utile consecutivo. Tra le migliori squadre del post-lockdown, il Milan ha avuto in termini generali un girone di ritorno nel quale ha messo insieme 35 punti: la media è appena superiore ai 2 punti per gara, il che significa che se la squadra avesse avuto questo rendimento per tutto il campionato si sarebbe giocata anche lo scudetto. Così non è stato, ma se non altro i rossoneri stanno riuscendo a mantenere un’imbattibilità esterna che dura dal 9 febbraio: quel giorno avevano perso il derby nel quale erano formalmente in trasferta, se vogliamo allontanarci dal Meazza dobbiamo tornare al bruciante 0-5 di Bergamo del 22 dicembre. Quella partita ha rappresentato la grande scossa per Stefano Pioli e i suoi ragazzi, e ora vedremo quello che succederà a Marassi; possiamo metterci comodi e lasciare che a parlare sia il campo, leggiamo le formazioni ufficiali perché finalmente la diretta di Sampdoria Milan comincia! SAMPDORIA (4-4-2): Falcone; Bereszynski, O. Colley, Yoshida, Augello; Depaoli, Linetty, Ronaldo Vieira, Jankto; G. Ramirez, Quagliarella. Allenatore: Claudio Ranieri MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, T. Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. Allenatore: Stefano Pioli (agg. di Claudio Franceschini)

RANIERI CONTRO PIOLI

Sampdoria Milan ci presenta anche lo scontro tra Claudio Ranieri e Stefano Pioli: due allenatori che potremmo mettere a confronto perché rappresentano due subentrati che hanno fatto benissimo, portando le rispettive squadre a un rendimento nettamente migliore. C’è anche una sorta di incrocio indiretto tra i due: Pioli sulla panchina rossonera ha preso il posto di Marco Giampaolo, che nei tre campionati precedenti aveva guidato la Sampdoria ma che ha fallito con il Diavolo, anche se potremmo dire che non gli sia stato lasciato il tempo di sviluppare pienamente il suo progetto. Ad ogni modo il parmense ha condotto il Milan in vista del quinto posto in classifica e della qualificazione in Europa League con uno straordinario periodo post-lockdown, Ranieri invece ha ereditato da Eusebio Di Francesco una Sampdoria ultima in classifica e senza troppo carattere e l’ha salvata con largo anticipo, grazie alla sua positività. Certo nel curriculum della carriera il testaccino potrà sempre schierare la miracolosa Premier League vinta con il Leicester e poi le ottime esperienze all’estero; Pioli però ha fatto qualcosa che può essere anche migliore, convincendo la dirigenza del Milan a “scaricare” Ralf Rangnick per puntare ancora su di lui nella prossima stagione. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

La diretta di Sampdoria Milan presenta un bilancio recente non troppo lusinghiero per i blucerchiati, battuti infatti in 6 delle 10 occasioni in cui questa partita si è giocata ultimamente. L’ultima a Marassi però l’hanno vinta proprio i padroni di casa, nel marzo 2019: sfida risolta dal gol che Grégoire Defrel aveva segnato dopo pochi secondi, e che era risultato decisivo. C’è un’altra vittoria a Marassi per la Sampdoria, quella del settembre 2017: il Milan era partito bene in quel campionato ma era caduto sul terreno doriano per effetto delle reti messe a segno nel finale da Duvan Zapata e Ricky Alvarez. Per il resto però solo gioie per i rossoneri, che nel gennaio di un anno fa hanno vinto ai supplementari (0-2) la partita valida per gli ottavi di Coppa Italia – poi sono arrivati in finale, venendo battuti nettamente dalla Juventus – e che in campionato hanno festeggiato per l’ultima volta un successo esterno nel settembre 2016. Era un anticipo del venerdì per la 4^ giornata: gol di Carlos Bacca a 5 minuti dal 90’, curiosamente nell’aprile precedente si era verificato lo stesso risultato con lo stesso marcatore, e sempre nel secondo tempo anche se al 71’. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA FABRIZIO PASQUA

La diretta di Sampdoria Milan questa sera è stata affidata all’arbitro della sezione aia di Tivoli Fabrizio Pasqua, che scenderà in campo al Marassi con gli assistenti Mondin e De Meo e con il quarto uomo Manganiello: toccherà a Massa e Lo Cicero occuparsi di Var e Avar. Fissando ora la nostra attenzione proprio sul primo direttore di gara, selezionato nella 37^ giornata di campionato, notiamo subito che il signor Pasqua in stagione ha messo da parte 15 direzioni, di cui 13 occorse nella serie A 2019-20: qui il fischietto ha deciso di 49 ammonizioni e concesso tre calci di rigore. Possiamo dunque ampliare la nostra breve analisi e segnalare che in carriera lo stesso fischietto di Tivoli ha collezionato sette precedenti con la Sampdoria, diretta l’ultima volta solo nella passata stagione, in Coppa Italia (contro i rossoneri agli ottavi) come nel primo campionato nazionale. Sono pure sette i testa a testa registrati da Pasqua con il Milan, di cui tre sono occorsi in questa stagione calcistica e dunque due per la Serie A (rossoneri contro Udinese e Lecce) e uno in Coppa Italia (contro il Torino ai quarti). (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Sampdoria Milan è in diretta dallo stadio Luigi Ferraris: a Marassi, alle ore 19:30 di mercoledì 29 luglio, si gioca per la 37^ giornata della Serie A 2019-2020. I rossoneri sperano di blindare quantomeno il sesto posto in classifica, detto che la Roma si trova a +4 (ma ha due trasferte da affrontare): un campionato rimesso ampiamente in piedi dall’arrivo di Stefano Pioli – che si è guadagnato la conferma – e dallo splendido rendimento post-lockdown, l’ultima partita di questo periodo ha visto il Diavolo pareggiare a San Siro contro l’Atalanta. L’avvicendamento in panchina ha portato straordinari benefici anche alla Sampdoria: ultima in classifica quando Eusebio Di Francesco è stato esonerato, la squadra è stata salvata ampiamente da Claudio Ranieri che ancora una volta ha completato una grande impresa. Domenica sera i blucerchiati sono stati spettatori dello scudetto vinto dalla Juventus, ma avevano già messo al sicuro l’obiettivo prima di perdere il derby contro il Genoa. Ora vedremo in che modo andranno le cose nella diretta di Sampdoria Milan; aspettando che le due squadre scendano sul terreno di gioco, facciamo qualche valutazione legata alle probabili formazioni di questa partita.

PROBABILI FORMAZIONI SAMPDORIA MILAN

Ranieri perde Chabot e Thorsby per Sampdoria Milan, ma ritrova Omar Colley e Ekdal: il primo sarà titolare al fianco di Yoshida e davanti al portiere Audero, il secondo potrebbe partire titolare in mezzo al campo ma è insidiato da Ronaldo Vieira, con la conferma di Linetty. Bereszynski e Augello potrebbero agire sulle corsie laterali, Gaston Ramirez e Jankto sono favoriti per rappresentare gli esterni alti che accompagneranno i due calciatori schierati in mediana; davanti si dovrebbe rivedere Gabbiadini che farà coppia con Quagliarella, attenzione però a Federico Bonazzoli che potrebbe avere spazio dal primo minuto.

Nel Milan stagione finita per l’ex Alessio Romagnoli, non ce la fa Andrea Conti ma torna Theo Hernandez: il francese farà il terzino sinistro, Calabria sarà schierato dall’altra parte con Gabbia e Kjaer a protezione di Gigio Donnarumma. La buona notizia per Pioli è il ritorno di Castillejo, favorito su Saelemaekers per occupare la posizione di esterno destro; sull’altro versante dovrebbe esserci Rebic, a fare il trequartista ovviamente lo scatenato Calhanoglu – in gol anche venerdì scorso – con Ibrahimovic da centravanti, dunque al netto delle assenze continuano a non esserci sorprese nella formazione scelta dall’allenatore rossonero.

QUOTE E PRONOSTICO

Il pronostico su Sampdoria Milan è stato tracciato anche dall’agenzia Snai: secondo questo bookmaker i rossoneri sono largamente favoriti con un valore di 1,65 volte la puntata ad accompagnare il segno 2 per la loro vittoria, per contro il successo blucerchiato – regolato dal segno 1 – porta in dote una vincita corrispondente a 4,75 volte quanto puntato. Il pareggio, identificato dal segno X, permetterebbe un guadagno che ammonta a 4,00 volte l’importo messo sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA