DIRETTA/ Sassari Milano (risultato finale 69-87): l’Olimpia sfida la Virtus Bologna!

- Claudio Franceschini

Diretta Sassari Milano streaming video Rai: orario e risultato live della partita valida per gara-3 della semifinale playoff, ci spostiamo al PalaSerradimigni e la Dinamo vuole restare viva.

Pozzecco Sassari
Gianmarco Pozzecco (LaPresse)

DIRETTA SASSARI MILANO (RISULTATO FINALE 69-87): L’OLIMPIA SFIDA LA VIRTUS BOLOGNA!

L’Olimpia Milano si aggiudica anche gara-3 delle semifinali scudetto battendo la Dinamo Sassari con il risultato finale di 69-87 e andrà a contendere il titolo nazionale alla Virtus Bologna per la rivincita di un anno fa. Nessun problema per i ragazzi di Messina che negli ultimi dieci minuti si sono limitati a contenere il ritorno dei padroni di casa, che per la verità non hanno mai dato l’impressione di poter riaprire seriamente la contesa, al punto che i meneghini ne hanno anche approfittato per fare un po’ di turn-over. Ospiti trascinati da Baldasso (17 punti) e Chacho Rodriguez – 6 assist per lo spagnolo. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA SASSARI MILANO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Sassari Milano viene garantita ancora una volta da due canali: Rai Sport, al numero 58 del vostro telecomando, rappresenta un appuntamento in chiaro per tutti (con mobilità disponibile su sito o app di Rai Play) mentre per Eurosport 2 (numero 211 del decoder) dovrete essere abbonati alla televisione satellitare. In alternativa, come ormai sappiamo, c’è il servizio di diretta streaming video garantito dalla piattaforma Discovery Plus – sempre in abbonamento – diventata broadcaster ufficiale della Lega; ricordiamo poi che sul sito www.legabasket.it saranno liberamente consultabili il tabellino play-by-play e il boxscore della partita, aggiornati in tempo reale. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO SASSARI MILANO SU RAIPLAY

L’OLIMPIA VOLA A +18

La Dinamo Sassari prova a reagire dopo un secondo quarto da incubo, alla ripresa delle ostilità la compagine sarda prova ad accorciare le distanze nei confronti dell’Olimpia Milano con la tripla di Bendzius e i tre tiri liberi messi a segno da Burnell. Ma i meneghini, strigliati da Messina, si rimettono presto in carreggiata e tornano ad allungare. Hines e Datome trascinano gli ospiti a +16, e così a dieci minuti dalla fine del tempo regolamentare il punteggio è di 53-71. Al quintetto di Bucchi serve più di un miracolo per ribaltare la situazione. (agg. di Fabio Belli)

OLIMPIA, CHE ALLUNGO!

A fine primo tempo nella sfida tra Banco di Sardegna Sassari e Armani Exchange Milano, sfida valida come gara-3 delle semifinali dei playoff della Serie A1 di basket, è arrivato il micidiale allungo dell’Olimpia che dopo essere stata sotto di 8 nel primo quarto e aver chiuso a -2 il primo parziale, è ora avanti di 13 punti chiudendo il secondo quarto sul 34-47 e permettendo così all’Armani di ipotecare questa gara 3. Datome e Hines danno spettacolo sia dalla linea dei tre punti sia sotto canestro e ora per i sardi si fa davvero dura. (agg. di Fabio Belli)

EQUILIBRIO INIZIALE

Equilibrio iniziale tra Banco di Sardegna Sassari e Olimpia Milano, gara-3 delle semifinali dei playoff della Serie A1 di basket. 19-17 il risultato alla fine del primo parziale, Bilan è stato un grande protagonista dell’avvio di gara che ha permesso a Sassari di spingersi fino a +8 sul 16-8, quindi Gentile e Baldasso permettono all’Olimpia di restare a contatto degli avversari e ridurre i danni per non ritrovarsi indietro in maniera pesante già alla fine del primo quarto, che si chiude con la formazione sarda avanti di 2 lunghezze. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Siamo finalmente alla diretta di Sassari Milano: vincendo gara-3 al PalaSerradimigni, l’Olimpia volerebbe alla seconda finale scudetto consecutiva. Non solo: dal 2014 a oggi Milano ha giocato quattro finali e dunque si tratterebbe della quinta in nove stagioni, che poi sono otto visto che il 2019-2020 non conta (il campionato era stato interrotto e cancellato per la pandemia). Di queste quattro finali, Milano ne ha vinte tre: nel 2014 contro Siena, nel 2016 contro Reggio Emilia e nel 2018 contro Trento, non riuscendo a confermare e prolungare la serie lo scorso anno, perché come ben ricorderete la Virtus Bologna si era imposta per 4-0. Per quanto riguarda Sassari, abbiamo la finale giocata e vinta nel 2015 contro Reggio Emilia in un playoff nel quale ha dovuto ribaltare il fattore campo in ogni singola serie (sarebbe così anche quest’anno) mentre nel 2019 Gianmarco Pozzecco, arrivato in corsa, aveva trascinato il Banco di Sardegna a giocarsi lo scudetto contro Venezia, che però aveva avuto la meglio in gara-7. Per la Dinamo si tratta comunque di recuperare: per arrivare a giocare la terza finale nelle ultime otto stagioni avrà bisogno comunque del quinto episodio di questa semifinale, il che significherebbe vincere due volte al PalaSerradimigni e poi fare il blitz al Mediolanum Forum. Staremo a vedere: adesso mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il parquet, dove la palla a due di Sassari Milano sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SASSARI MILANO: IL RECORD

La diretta di Sassari Milano ci porta a parlare del record che Ettore Messina ha centrato lunedì sera: grazie al successo per 91-82 in gara-2 della semifinale, il coach dell’Olimpia è diventato l’allenatore più vincente nella storia dei playoff del nostro campionato di Serie A1. Sono diventate 73 le partite vinte da Messina: superato un ex di Milano come Simone Pianigiani, che naturalmente ha legato la sua storia soprattutto all’epopea del Montepaschi Siena e, grazie a quello straordinario ciclo – poi corroborato proprio con Milano – guida la graduatoria degli scudetti vinti. Sono 6 per il toscano, mentre Messina è fermo a 4 in compagnia di Dan Peterson; ricordiamo anche che l’allenatore dell’Olimpia è secondo per partite allenate nel corso dei playoff, ne ha 110 contro le 119 di Carlo Recalcati.

Qualora Milano dovesse arrivare a gara-5 contro Sassari e poi giocare sette gare in finale, Messina sorpasserebbe l’allenatore dello scudetto della stella a Varese: naturalmente, Milano spera di chiudere ben prima la pratica Dinamo. Intanto le 73 vittorie di Messina ai playoff sono così suddivise: 45 con la Virtus Bologna con cui ha scritto la storia del basket italiano, 17 con Treviso e 11 appunto con l’Olimpia, vale a dire le 6 della scorsa stagione e le 5, finora, quest’anno. Il record dunque potrebbe ulteriormente ampliarsi questa sera o nelle prossime partite… (agg. di Claudio Franceschini)

OLIMPIA PER CHIUDERE!

Sassari Milano sarà diretta dagli arbitri Boris Ryzhyk, Tolga Sahin e Guido Giovannetti: alle ore 20:45 di mercoledì 1 giugno il PalaSerradimigni ospita gara-3 della semifinale playoff nel campionato di basket Serie A1 2021-2022. È la partita con la quale l’Olimpia può chiudere la serie e volare in finale, quella che sarebbe la seconda consecutiva: lunedì infatti Milano ha saputo vincere un match difficile, nel quale è stata anche sotto di 8 punti e nel finale ha visto la Dinamo avvicinarsi anche a -1. Da quel momento però è stato un clinic, e la maggiore esperienza e qualità della squadra di Ettore Messina ha fatto la differenza.

Vittoria meno netta rispetto a quella del primo episodio in semifinale, ma ovviamente quello che conta è il risultato: questo ci dice che Milano è in vantaggio 2-0 e ha il match point a disposizione, sta ora al Banco di Sardegna provare a prolungare la serie per regalarsi almeno un’altra partita in casa. Vedremo quello che succederà nel corso della diretta di Sassari Milano; aspettando che la partita prenda il via, proviamo a fare qualche rapida analisi circa i temi principali che potrebbero emergere nella serata.

DIRETTA SASSARI MILANO: RISULTATI E CONTESTO

Sarà dunque Sassari Milano: l’ultima volta che l’Olimpia è stata qui ha perso di misura, ma chiaramente il contesto era diverso perché si parlava di regular season, e la squadra di Ettore Messina aveva sostanzialmente blindato il secondo posto in classifica mentre, per contro, la Dinamo aveva bisogno di correre per agganciare un posto nei playoff. Alla fine Sassari ce l’ha fatta, e nel primo turno ha anche compiuto un mezzo capolavoro eliminando Brescia, senza godere del fattore campo; adesso chiaramente le cose sono differenti, quando arrivano i playoff si vede davvero il livello e Milano sembra francamente superiore.

Cosa che sapevamo già, ma c’era il punto di domanda legato alla condizione fisica: quella dell’Olimpia è stata una stagione lunga e logorante, fatta anche di 36 partite in Eurolega (contando anche quelle “cancellate” contro le russe) più tre in Supercoppa e tre in Coppa Italia. Un anno fa la fatica aveva impedito a Milano di competere veramente con la Virtus Bologna, ora le energie a disposizione dei ragazzi di Messina sembrano francamente maggiori e allora c’è davvero la possibilità di chiudere i conti in semifinale in questa gara-3. Sassari ha comunque mostrato di essere squadra che non molla mai; vedremo dunque cosa succederà in campo, tra poco avremo la nostra risposta e magari anche la finalista del campionato di Serie A1…





© RIPRODUZIONE RISERVATA