Diretta/ Sassari Virtus Bologna (risultato finale 77-108): Gran successo emiliano!

- Claudio Franceschini

Diretta Sassari Virtus Bologna streaming video Rai: orario e risultato live della partita valida per la 25^ giornata nel campionato di basket Serie A1, si gioca al PalaSerradimigni.

Diretta Sassari Virtus Bologna streaming video Rai: orario e risultato live della partita valida per la 25^ giornata nel campionato di basket Serie A1, si gioca al PalaSerradimigni.

DIRETTA SASSARI VIRTUS BOLOGNA (RISULTATO 77-108): FINE PARTITA

Presso l’impianto Palasport Roberta Serradimigni la Segafredo Virtus Bologna batte in trasferta il Banco di Sardegna Sassari per 108 a 77. Nel primo tempo i padroni di casa cominciano bene la partita riuscendo a portarsi in vantaggio di nove lunghezze in avvio. Tuttavia, gli ospiti non si lasciano impressionare e ribaltano la situazione con il passare dei minuti chiudendo avanti di sette punti all’intervallo grazie all’ottimo parziale vinto per 36 a 21. Nel secondo tempo il copione si ripete rispetto a quanto ammirato nel finale della frazione predente e le Vu Nere allungano ulteriormente il distacco dominando praticamente sotto tutti i punti di vista. Nell’ultima parte dell’incontro gli uomini di Djordjevic, colpito dal “senso di unità” della sua squadra ai microfoni di Rai Sport a fine gara, riconfermano la loro forza concedendo poco o nulla ai biancoblu, incapaci di rimontare per gran parte della sfida. I due punti guadagnati quest’oggi consentono alla Virtus Bologna di portarsi a quota 34 nella classifica della Lega A mentre la Dinamo Sassari resta ferma con i suoi 28 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA SASSARI VIRTUS BOLOGNA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Sassari Virtus Bologna sarà trasmessa in chiaro per tutti su Rai Sport + HD (numero 57 del digitale terrestre) e in mobilità su sito o app ufficiale di Rai Play; inoltre sappiamo bene che i match di basket Serie A1 sono comunque fruibili dagli appassionati che vorranno sottoscrivere un abbonamento alla piattaforma Eurosport Player, per la visione in diretta streaming video. Ricordiamo anche l’opportunità di consultare liberamente il sito ufficiale www.legabasket.it per tutte le informazioni utili sul torneo e il match, quindi il tabellino play-by-play e il boxscore aggiornato in tempo reale così come le statistiche di giocatori e squadre. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

TERZO QUARTO

Esauritosi pure il terzo quarto, Dinamo Sassari e Virtus Bologna sono ora sul punteggio di 55 a 81. In queste prime battute del secondo tempo, al rientro sul parquet dagli spogliatoi dopo l’intervallo, il copione si ripete rispetto a quanto ammirato nel corso della frazione di gioco precedente ovvero con gli emiliani a registrare un altro schiacciante parziale vinto per 32 a 12. Netto il divario al tiro, l’83.3% contro appena il 20% complessivo, dove spicca pure il 4 su 4 nelle triple contro un mesto 0 su 5 dalla distanza. Problemi pure a rimbalzo per la Dinamo, 4 a 14 totale nel terzo quarto, perdendo sempre più palle degli avversari, 4 a 3. Le speranze di prolungare le ostilità quantomeno ai tempi supplementari sono davvero deboli per Sassari, chiamata ora ad una rimonta molto difficile da concretizzare. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del secondo quarto, ovvero del primo tempo, le squadre di Dinamo Sassari e Virtus Bologna sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 43 a 47. I minuti scorrono sul cronometro e le Vu Nere sembrano in grado di poter invertire il trend ammirato nei primi istanti di gara fino a ribaltare la situazione aggiudicandosi il parziale con un impressionante 36 a 21. A fare la differenza sono stati la maggior precisione generale al tiro, il 10 a 5 nei rimbalzi, il 2 a 0 nelle palle rubate e soprattutto l’1 a 6 nelle perse che hanno portato i sardi a perdere la brillantezza mostrata in apertura. Fino a questo momento il miglior marcatore della partita sono stati i numeri 45 Gamble ed il numero 3 Belinelli grazie ai nove punti messi a segno per la Virtus. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

PRIMO QUARTO

In Sardegna il primo quarto di gioco tra Dinamo Sassari e Virtus Bologna si è concluso con il punteggio di 22 a 13. Nelle fasi iniziali dell’incontro le due squadre si danno subito battaglia anche se, lentamente, sono i padroni di casa allenati da coach Pozzecco a cercare di prendere in mano il controllo delle operazioni. I sardi agiscono infatti meglio a rimbalzo, 13 a 11 i totali, perdono meno palle, 2 a 4, e ne rubano un numero maggiore rispetto agli avversari, 4 a 2, oltre a prestare attenzione anche alla disciplina. Ecco le formazioni ufficiali: DINAMO SASSARI – Bendzius, Bilan, Burnell, Gentile, Spissu. Coach: Pozzecco. A disp.: Chessa, Gandini, Happ, Katic, Kruslin, Re Marco, Treier. VIRTUS BOLOGNA – Belinelli, Paiola, Ricci, Tessitori, Weems. Coach: Djordjevic. A disp.: Abass, Adams, Alibegovic, Deri, Gamble, Hunter, Teodosic. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

PALLA A DUE!

Finalmente la diretta di Sassari Virtus Bologna può prendere il via, e allora noi ci possiamo concentrare su quello che succederà sul parquet del PalaSerradimigni. Le due squadre si erano incrociate nella semifinale di Supercoppa lo scorso settembre, e quella partita l’aveva vinta la Segafredo che aveva presentato un super Milos Teodosic. Le V nere però avevano perso la finale contro Milano: Sasha Djordjevic ha lasciato per strada un altro trofeo dopo la Coppa Italia (due volte) e la Coppa Intercontinentale, e iniziano a essere tante le occasioni perse da questa corazzata costruita per vincere tutto. Ricorderete invece che la partita di andata sarebbe dovuta essere quella dell’esordio di Marco Belinelli con la Virtus: per l’occasione la televisione di stato aveva ottenuto la trasmissione del match con orario variato, ma poi il Beli, ancora fuori condizione, non aveva giocato ed erano piovute critiche visto che la cosa sarebbe dovuta essere nota da tempo. Sia come sia, questa sarà una sfida interessante per provare a capire quale delle due squadre possa essere la vera anti-Milano, senza considerare le altre e con un possibile rinnovo del duello nei playoff: ora mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il parquet del PalaSerradimigni, dove la palla a due di Sassari Virtus Bologna sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

IL RICORDO

Se parliamo di Sassari Virtus Bologna, inevitabilmente per Gianmarco Pozzecco il ricordo non può che andare alla stagione 1998-1999. Allora la Mosca Atomica era il playmaker di Varese, una squadra in forte crescita che solo pochi anni prima aveva conosciuto l’onta della retrocessione ma, tornata al piano di sopra con lo straripante Arijan Komazec, inseguiva i fasti del passato. Nell’anno del decimo scudetto – purtroppo per i prealpini anche l’ultimo – la Virtus Bologna fu una delle grandi avversarie: le V nere avevano vinto tutto la stagione precedente e si presero anche la Coppa Italia in febbraio, vincendo una finale tiratissima proprio contro i Roosters. Da quella sconfitta però Varese seppe trovare nuovi stimoli: arrivata seconda in regular season, sorpassata dalla Fortitudo solo nelle ultime due giornate, incrociò la Virtus in semifinale e dopo averla battuta in gara-1 andò a fare il colpo in Emilia. Le V nere da grande squadra vinse in Lombardia il terzo episodio, ma quella Varese era una squadra in missione e infatti in gara-4 rifece il colpo esterno e volò a una finale che non giocava da quasi 20 anni. La vinse, come sappiamo, contro Treviso con un 3-0 netto: in gara-3 Pozzecco si ruppe il naso per una gomitata (fortuita o meno) di Marcelo Nicola, ma restò in campo e fu poi l’anima della festa di Masnago… (agg. di Claudio Franceschini)

BIG MATCH IN SARDEGNA!

Sassari Virtus Bologna, partita diretta dagli arbitri Tolga Sahin, Guido Giovannetti e Alessandro Perciavalle, si gioca alle ore 20:45 di sabato 3 aprile: posticipo serale nella 25^ giornata del campionato di basket Serie A1 2020-2021, e big match che in questo momento vale il terzo posto in classifica con possibilità di prendersi anche la piazza d’onore alle spalle di Milano. Reduce dalla vittoria su Cremona, il Banco di Sardegna ha 4 punti di ritardo dalle V nere ma ha anche giocato tre gare in meno: dovrà recuperare contro Brindisi e ha già avuto il turno di riposo, dunque vincendo oggi riuscirebbe a ottenere un vantaggio non indifferente nei confronti della Segafredo.

La quale dal canto suo ha perso un po’ di terreno con sconfitte inaspettate, ma arriva dal successo nel derby (il terzo nei quattro incroci stagionali): dunque è in fiducia ed è su questo che punterà per provare a espugnare il PalaSerradimigni. Ci aspettiamo comunque che sia un bello spettacolo tra due delle corazzate del nostro campionato: aspettando che la diretta di Sassari Virtus Bologna prenda il via, possiamo provare ad analizzare alcuni dei temi principali che sono legati a una sfida diretta appassionante e pronta a regalarci grandi emozioni.

DIRETTA SASSARI VIRTUS BOLOGNA: RISULTATI E CONTESTO

Nel parlare della diretta di Sassari Virtus Bologna bisogna anche ricordare che la partita di andata era stata vinta dal Banco di Sardegna: altro punto a favore di Gianmarco Pozzecco, che dunque insegue in classifica ma ha più di un motivo per essere ottimista perché, dovesse vincere questa sera e poi replicare nel recupero contro Brindisi, otterrebbe 4 punti di vitale importanza per andare a prendersi il secondo posto in regular season, che significherebbe avere il fattore campo anche in un’eventuale semifinale (particolare non indifferente vista la qualità della concorrenza). La Segafredo intanto si è qualificata alla Final Four di Eurocup e lo ha fatto in grande stile: 18 vittorie e 0 sconfitte in una competizione che presenta grandi avversarie, il titolo è lì ad un passo e allora Sasha Djordjevic sarà chiamato a un entusiasmante finale di stagione, nel quale però il confine tra trionfo e fallimento sarà molto sottile. Intanto qui la Virtus Bologna ha la possibilità di allungare su una diretta rivale, ma dovrà farlo vincendo in trasferta; servirà la migliore prestazione da parte dei suoi big e questo ovviamente vale anche per la Dinamo, che ha giocato giovedì in Champions League e dunque potrebbe pagare qualcosa in termini di stanchezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA