DIRETTA SBK 2019/ Superbike, gara-1 streaming video tv: vince Bautista (Gp Argentina)

- Michela Colombo

Diretta Sbk 2019 info streaming video e tv Superbike, eccoci arrivati a gara-1 del Gp d’Argentina 2019 a San Juan Villicum (oggi 12 ottobre).

Sbk Sykes
Diretta Sbk 2019, Gp Argentina (da Twitter ufficiale)

Dopo un bel testa a testa tra Bautista e Rea è il pilota spagnolo ad aggiudicarsi gara-1 del Gran Premio d’Argentina 2019 della Superbike sul circuito di San Juan Villicum. Il pilota consolida un buon margine a cinque giri dal termine, staccando Rea che a questo punto si contende la seconda posizione con Razgatlioglu. Il turco lo mette in seria difficoltà guadagnando circa mezzo secondo, Rea però non perde intensità. Van der Mark, dal canto suo, dice addio al possibile podio ma anche ad un terzo posto nella classifica generale. A due giri dal termine si ferma Rinaldi, mentre l’ultimo giro si trasforma nello show di Bautista che allunga e diventa imprendibile. Rea cerca di conquistare almeno il secondo gradino e ci riesce all’ultimo respiro. Al traguardo è dunque lo spagnolo Bautista ad aggiudicarsi gara1 in Argentina. Secondo e terzo posto per Rea e Razgatioglu, che è comunque campione per i team indipendenti. La classifica: 1. Jonathan Rea 564, 2. Alvaro Bautista 440, 3. Alex Lowes 290 LOWES, 4. Michael Van Der Mark 287 e 5. Toprak Razgatlioglu 276. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Al via gara-1

Tutto è pronto per la partenza di gara-1 del Gran Premio d’Argentina 2019 della Superbike sul circuito di San Juan Villicum. La Superpole ha regalato il primo posto ad Alvaro Bautista, che scatterà dunque dalla pole position con l’obiettivo di tornare alla vittoria per nobilitare una pessima seconda parte di stagione per lo spagnolo della Ducati, dominatore dei primi Gran Premi e poi scavalcato da Jonathan Rea, che oggi invece scatterà dalla terza casella, alle spalle anche dell’olandese Michael Van der Mark, che ha infatti portato la sua Yamaha al secondo posto delle qualifiche davanti alla Kawasaki del campione del Mondo britannico. Speriamo che possano essere buoni protagonisti in gara anche gli italiani, a cominciare da Michael Ruben Rinaldi che parte dal sesto posto, ma anche Alessandro Delbianco, ottavo nella Superpole, sperando poi naturalmente in un guizzo anche da parte di Marco Melandri, la cui posizione di partenza è invece la decima. Adesso però basta parole, sarà la pista ad emettere il suo verdetto: gara-1 del Gp Argentina 2019 della Superbike comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BAUTISTA IN POLE POSITION

La diretta della Superpole di Superbike entra nel vivo e sia per Bautista che per Van der Mark non va a buon fine il primo tentativo con la gomma nuova. Errore da segnalare anche per Rea che deve dimenticare il giro. Si arriva alla bandiera a scacchi senza nessun miglioramento degno di nota, l’unico pilota ancora in grado di battere Bautista è Jonathan Rea che ha l’ultimo tentativo a disposizione. Rea fa un piccolo passo in avanti nel giro ma è soltanto terzo. La superpole va dunque allo spagnolo Bautista, mentre il secondo posto è per Van der Mark con la sua Yamaha, quarto piazzamento invece per Razgatlioglu. Si tratta dunque della quarta pole in stagione per il pilota iberico, ora chiamato a proteggere la sua prima posizione in gara-1. Ci aspettiamo grandi emozioni questa sera, con l’attesa che è sempre più tangibile per gli appassionati. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Rea migliora ma…

Inizia ufficialmente la diretta della Superpole di Superbike sul circuito di San Juan Villicum. La primissima fase servirà ai piloti per rompere il ghiaccio con il tracciato e con un asfalto ancora piuttosto sporco. Il primo a riscontrare problemi con il grip della pista è Loris Baz, mente Van der Mark è il migliore nel primo giro con un crono di 1’41″566. Lo spagnolo Bautista resta secondo davanti a Camier e a Rea, con tempi piuttosto alti. Bautista cresce e balza in testa con un tempo di 1’41″224. Jonathan Rea cerca e trova la risalita, agguantando un terzo posto che lo tiene comunque a 6 decimi dallo spagnolo Bautista. Al terzo giro quest’ultimo protegge la pole provvisoria in 1’40″771. Alle sue spalle restano Van der Mark, Razgatlioglu, Rea e Davies. Jonathan Rea si piazza a 338 millesimi dalla vetta, quando mancano circa quindici minuti al termine. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Superpole, si comincia!

La Sbk torna in pista con il primo momento davvero significativo per il Gran Premio d’Argentina 2019 perché fra pochissimi minuti comincerà la Superpole della Superbike sul circuito di San Juan Villicum. Il Mondiale è già stato assegnato a Jonathan Rea, ma restano ancora tante soddisfazioni in palio tra questo Gp Argentina e l’ultima gara che sarà a fine mese in Qatar. Vincere fa sempre bene: il britannico della Kawasaki vuole dominare fino in fondo, Alvaro Bautista vuole tornare quello di inizio stagione che aveva illuso la Ducati, tutti i gli altri vorranno ritagliarsi almeno qualche momento di gloria in una stagione che finora è stata quasi completamente un duopolio Bautista-Rea. La parole dunque adesso torna alla pista di San Juan Villicum e naturalmente anche al cronometro: la Superpole adesso comincia davvero! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL FUTURO DI MICHAEL RINALDI

Michael Rinaldi, reduce dal nono tempo nella terza sessione di prove libere del Gp d’Argentina 2019, ha confermato le indiscrezioni che nell’ambiente circolavano da giorni circa il suo futuro. Il pilota riminese, infatti, ha dichiarato che non farà più parte del Team Barni: “Il programma era biennale, speravo di avere una seconda opportunità ma non sarà possibile” ha dichiarato Michael Rinaldi al termine delle prove. “Spero di ritrovare un posto nel Mondiale, se possibile con Ducati, ma sto parlando anche con altri”. Alcuni portali stanno evidenziando il fatto che a questo punto l’unica V4R libera sarebbe quella di Go Eleven. Il team Barni invece starebbe pensando a Leon Camier come alternativa al riminese. Intanto Michael Rinaldi è al tredicesimo posto al Mondiale, la miglior posizione raggiunta è stata a Jerez con il quarto posto.  (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Prove libere, Toprak il più veloce

Toprak Razgatlioglu il pilota più veloce nella terza sessione di prove libere del Gp d’Argentina 2019 per il Mondiale del Superbike a San Juan. Se da una parte c’è un Jonathan Rea che mastica amaro per un crono di 1’39.965 e per un tracciato non all’altezza, il pilota turco guarda con soddisfazione alla sua performance. “L’Argentina investe molto, ma correre in questo modo non ha senso” ha commentato deluso Rea al termine delle prove libere. Un Rea amareggiato che ha concluso alle spalle dello spagnolo Bautista con 1’39.919. Il ventitreenne turco è stato dunque il più veloce e ha lanciato un chiaro messaggio ad Alvaro Bautista, che aveva primeggiato venerdi, e al fortissimo Jonathan Rea. Nonostante le lamentele va segnalata che l’aderenza è tornata ad essere buona dopo i problemi accusati dai piloti nella giornata di ieri. Il tempo di Toprak è stato appunto 1’39″651, contro 1’43″614 segnato il giorno prima dal pilota spagnolo Bautista con la Ducati. Il circuito mantiene dunque saldo il record firmato Rea con 1’39″175. Per la Superpole e gara 1, che parte alle ore 21 sulla distanza di 21 giri, l’attesa è sempre più alta. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Sbk, in pista

Se, come abbiamo ricordato prima, alla vigilia del Gp d’Argentina 2019, il titolo del mondiale piloti per la Sbk è già saldamente nelle mani di Jonathan Rea, il discorso rimane ben aperto per quanto riguarda la graduatoria costruttori. Prima della prova di San Juan Villicum infatti la lista vede in vetta la Kawasaki con ben 554 punti, ma a breve distanza e per la precisione a -34 punti troviamo anche la Ducati di Bautista e Chaz Davies. L’impresa dunque non è impossibile ma la matematica non è molto amica della casa Italiana, tenuto conto che nella classifica per il Mondiale Costruttori, non si sommano i punti ottenuti da entrambi i piloti, ma si farà conto solo sul piazzamento del migliore pilota. Di fatto la Ducati dovrebbe fare doppietta in tutte le prove che restano tra Argentina e Qatar per ribaltare dunque la situazione in classifica, ma l’impresa non sarà facile: Rea, benchè sia già campione del mondo annunciato, non pare sazio di vittorie. Adesso però comincia l’attività: si va in pista per la FP3!

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA SUPERBIKE

Ricordiamo che anche oggi la Superbike in diretta tv sarà disponibile per gli abbonati sulla piattaforma satellitare Sky, che già a inizio stagione si è assicurata l’esclusiva dei diritti per le derivate di serie. Anche oggi dunque le principali sessioni, cioè qualifiche e gare, saranno visibili sul canale 208 Sky Sport MotoGp. La diretta streaming video sarà di conseguenza garantita da Sky Go, però anche in questo caso solamente per gli abbonati Sky. Per tutti gli altri appassionati, anche per il Gp d’Argentina 2019 il miglior punto di riferimento resta il sito Internet ufficiale del Campionato all’indirizzo www.worldsbk.com/it (per la versione in italiano), oppure l’account Twitter ufficiale che è @sbk_official.

I NUMERI DEI TEAM

In attesa di poter vivere da protagonisti questa seconda giornata per il Gp d’Argentina 2019 per la Sbk, vale proprio la pena andare a controllare qualche statistica interessante che riguarda i team, registrata ovviamente in pista a San Juan Villicum. Come abbiamo già avuto modo di ricordare il tracciato ha fatto il suo esordio nel campionato della Superbike solo l’anno scorso, pure si è dimostrato non solo adatto alle Kawasaki, che hanno vinto gara 1 e gara 2, ma pure alle caratteristiche della Ducati, che su sei podi possibili, ne ha occupati ben tre. Va pure aggiunto che proprio nella passata edizione del Gp d’Argentina della Sbk, la Honda aveva ottenuto appena due decimi posti, con Camier in gara 1 e Gagne in gara 2, e furono questi i migliori risultati del team.

PRESENTAZIONE GIORNATA SUPERBIKE

La Sbk è in diretta anche oggi, sabato 12 ottobre, dalla pista di San Juan Villicum, per le prove del Gp d’Argentina 2019, giunto alla sua seconda edizione. Dopo dunque le prove libere che si sono svolte ieri, ora i protagonisti della Superbike faranno sul serio, come l’ultima Fp3, ma pure Superpole  e Race 1, dove quindi verranno messi in palio i primi punti di questo fine settimana. Pure abbiamo già visto che questi potrebbero non pesare moltissimo: in classifica infatti è già matematicamente certo il titolo di campione del Mondo di Jonathan Rea, come pure il secondo posto di Bautista. Pure è concorrenza aperta per il terzo gradino, a cui punta il pilota indipendente Toprak Razgatlioglu, che a San Juan Villicum ha un conto in sospeso. Ieri nelle prime sessioni di prove libere abbiamo avuto i primi verdetti, ma da oggi si fa davvero sul serio: in questo senso il primo indiziato è Alvaro Bautista, primo nelle prove libere del venerdi, ma la concorrenza è parecchia.

DIRETTA SBK SUPERBIKE: GLI ORARI DI SUPERPOLE E GARA 1, GP ARGENTINA 2019

Andiamo dunque ora a considerare nel dettaglio il programma per questo sabato, quando la Sbk sarà in diretta per il Gran premio d’Argentina 2019, penultima prova del Mondiale della Superbike. Come al solito oggi sarà la giornata di qualfiche, e quindi della Superpole, che disegneranno la griglia di partenza per la Gara 1, prevista sempre in giornata a San Juan Villicum. Ricordiamo poi ora gli orari, tenuto ovviamente conto del fuso orario tra Argentina e Italia: questa volta gli appassionati della Sbk dovranno collegarsi nel tardo pomeriggio e nella serata italiana. Ecco che allora il primo evento della giornata sarà con l’ultima sessione di prove libere, la Fp3, che avrà inizio alle ore 16,00 e si chiuderà solo venti minuti dopo. Riflettori poi puntati ancora a San Juan Villicum per la Superpole, prevista alle ore 18,00 e che durerà come al solito circa 25 minuti. Solo per le ore 21,00 italiane è poi prevista Gara 1, dove i beniamini della Sbk svolgeranno 21 giri. Una citazione anche per la Supersport, principale categoria di contorno della Sbk, che vivrà le sue qualifiche alle ore 18.40, dunque subito dopo quelle della Superbike.



© RIPRODUZIONE RISERVATA