DIRETTA/ Shakhtar Real Madrid (risultato finale 2-0): colpo ucraino a Kiev!

- Claudio Franceschini

Diretta Shakhtar Real Madrid, risultato finale 2-0: i blancos cadono a Kiev e si complicano la vita nella strada verso gli ottavi di Champions League, gli ucraini sperano ancora alla grande.

Solomon Varane tiro Real Madrid Shakhtar lapresse 2020 640x300
Diretta Shakhtar Real Madrid, Champions League gruppo B (Foto LaPresse)

DIRETTA SHAKHTAR REAL MADRID (RISULTATO FINALE 2-0)

Shakhtar Real Madrid 2-0: i blancos cadono allo stadio Olimpico di Kiev e adesso rischiano seriamente la qualificazione agli ottavi di Champions League. Il raddoppio porta la firma di Solomon: vittoria assolutamente meritata per la squadra ucraina di Luis Castro, che ha subito il palo di Asensio all’inizio della partita ma poi è riuscita a imporre i suoi ritmi e, soprattutto, ha colpito nelle due occasioni che ha creato dopo la super parata di Courtois sulla conclusione di Marlos. Dunque, adesso per il Real Madrid le cose si complicano oltre misura: la classifica del gruppo B ci dice che i blancos hanno 7 punti e sono raggiunti dallo Shakhtar, che ha anche il vantaggio della doppia sfida diretta. A quota 8 c’è il Borussia Monchengladbach, che sta per affrontare l’Inter. Nella prossima giornata gli spagnoli dovranno dunque sperare nella vittoria sui tedeschi, che li porterebbe a rimanere comunque davanti ai nerazzurri o agli ucraini che si annulleranno a vicenda (o comunque una delle due resterà indietro). Intanto però Zinedine Zidane si appresta a conoscere altre critiche, dopo quelle già ricevute all’inizio della stagione e dopo il ko interno contro l’Alavés… (agg. di Claudio Franceschini)

SHAKHTAR REAL MADRID (RISULTATO 1-0): GOL DI DENTINHO!

Shakhtar Real Madrid 1-0: due ottime occasioni da una parte e dall’altra per cambiare il risultato di questa partita. Al 52’ minuto Benzema fa ancora una volta il rifinitore agendo sulla corsia esterna, crossa al centro e trova l’ottimo inserimento di Nacho che prende il tempo alla difesa ucraina ma manda alto il suo colpo di testa. Un minuto più tardi lo Shakhtar arriva dall’altra parte e recapita il possesso a Taison, che accelera e lascia sul posto Varane: il diagonale è perfetto, lo è ancor di più la risposta di Courtois che respinge evitando quello che sembrava un gol già fatto. Rispetto al primo tempo, adesso la partita è certamente più interessante perché i ritmi sono aumentati; entrambe le squadre vogliono vincere per fare un deciso passo avanti verso la qualificazione agli ottavi di Champions League. Al 56’ lo scatto in avanti è dello Shakhtar, e a segnare è proprio Dentinho: l’attaccante brasiliano ha preso il posto dell’infortunato Junior Moraes nel primo tempo e ha trovato il modo di battere Courtois, sfruttando un contropiede letale – da calcio d’angolo in favore del Real Madrid – e sfruttando il pessimo errore di Ferland Mendy, che di fatto lo ha mandato in porta da solo. Adesso per i blancos si tratta di recuperare, perché in questo modo sarebbe perso anche il secondo posto nel gruppo B di Champions League… (agg. di Claudio Franceschini)

SHAKHTAR REAL MADRID IN DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Shakhtar Real Madrid, come per tutte le partite di Champions League che riguardano squadre straniere, sarà trasmessa esclusivamente sui canali della televisione satellitare: un appuntamento dunque riservato agli abbonati, che potranno seguirla attraverso il decoder di Sky e anche tramite il servizio di diretta streaming video, che non comporta costi aggiuntivi e si può attivare, grazie all’applicazione Sky Go, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

SHAKHTAR REAL MADRID (RISULTATO 0-0): INTERVALLO

Shakhtar Real Madrid 0-0: si è concluso un bel primo tempo allo stadio Olimpico di Kiev. Vero che i ritmi sono stati generalmente bassi e che spesso e volentieri abbiamo visto le due squadre darsi battaglia a centrocampo senza affondare, ma ci sono stati presupposti perché il risultato cambiasse e almeno tre buone occasioni. Il Real Madrid è stato più pronto e concreto nei pressi dell’area avversaria: non solo il palo colpito da Asensio in avvio, anche due belle parate che Trubin ha dovuto effettuare per disinnescare le conclusioni di Benzema e dello stesso esterno spagnolo, mandato in porta dal triangolo chiuso da Kroos. Lo Shakhtar ci ha provato all’inizio, arrivando al tiro con Marlos ma senza inquadrare lo specchio della porta; la sensazione è che l’infortunio di Junior Moraes, toccato duro da Varane (ammonito nell’occasione) e costretto a lasciare il campo in barella, abbia colpito la squadra ucraina soprattutto dal punto di vista psicologico; l’ingresso di Dentinho non ha portato dinamismo e per il momento lo Shakhtar è parso poca cosa. Nella classifica del gruppo B il Real Madrid aggancia momentaneamente il Borussia Monchengladbach a quota 8 punti, ma non sarebbe ancora certo della qualificazione perché gli ucraini, che salirebbero a 5, possono ancora sperare in virtù del vantaggio nella doppia sfida diretta, avendo vinto al Bernabeu. Vedremo però come andranno le cose nel secondo tempo, le emozioni allo stadio Olimpico di Kiev non sono ancora terminate… (agg. di Claudio Franceschini)

SHAKHTAR REAL MADRID (RISULTATO 0-0): PALO DI ASENSIO!

Shakhtar Real Madrid 0-0: grande avvio di partita allo stadio Olimpico di Kiev, dove entrambe le squadre hanno approcciato bene un match che vale davvero tanto. Al 4’ minuto il Real Madrid sfiora già il vantaggio: Benzema si defila e porta a spasso la difesa, il suo cross pesca l’allungo di Asensio che in anticipo è bravissimo ma centra il palo. La risposta dello Shakhtar Donetsk non si fa attendere, e arriva con Marlos poco più tardi: l’interno del trequartista però non inquadra lo specchio della porta. Lo fa invece il Real Madrid, ancora con Benzema protagonista: l’attaccante francese riceve palla al termine di un’azione sviluppata tutta in verticale dai compagni di squadra, la conclusione arriva senza pensarci troppo ma c’è anche la pronta risposta di Trubin. Bell’atteggiamento da parte delle due formazioni; da segnalare anche l’ammonizione a Varane che al 14’ minuto ha messo a terra Junior Moraes. Un fallo che ha avuto delle conseguenze sul prolifico attaccante, costretto a uscire dal campo in barella: la partita di Champions League perde un grande protagonista, al suo posto Luis Castro fa entrare Dentinho che prenderà il ruolo di prima punta, vedremo come si comporterà e soprattutto come procederanno le cose nella gara di Kiev. (agg. di Claudio Franceschini)

SHAKHTAR REAL MADRID (RISULTATO 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

La diretta di Shakhtar Real Madrid si può leggere anche attraverso i numeri che le due squadre ci hanno regalato fino a questo momento. I blancos hanno rialzato la testa dopo aver fatto 1 punto nelle prime 2 partite del Gruppo B di Champions League. La squadra spagnola ha collezionato 7 punti con 2 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta. L’attacco fino a questo momento ha fatto abbastanza bene con 9 reti siglate, dietro però spaventa la difesa con 7 reti incassate. Sicuramente si tratta di una squadra di ottimo livello nonostante abbia deciso di ricostruire la squadra con tantissimi giovani dopo aver vinto 3 Champions League di fila. Dall’altra parte invece gli ucraini hanno iniziato molto bene con la vittoria proprio contro i galaticos ma poi si sono spenti con 1 punto nelle successive 2 gare. L’attacco preoccupa e non poco con 3 reti siglate, ma anche la difesa con 12 gol incassati da da pensare. Staremo a vedere come si aggiornerà il bilancio dopo la gara di stasera. SHAKHTAR (4-2-3-1): Trubin; Dodò, Vitao, Bondar, Matvyenko; Kovalenko, Stepanenko; Teté, Marlos, Taison; Junior Moraes. Allenatore: Luis Castro REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Lucas Vazquez, Varane, Nacho, F. Mendy; Modric, Kroos, Odegaard; Rodrygo, Benzema, Asensio. Allenatore: Zinedine Zidane

DIRETTA SHAKHTAR REAL MADRID: I BOMBER

Grazie alla diretta di Shakhtar Real Madrid avremo la possibilità di vedere in campo diversi bomber di qualità. Tra i padroni di casa attenzione a Tete esterno d’attacco brevilineo e in grado di cambiare la partita quando cambia passo. Ricordiamo però che è un classe 2000 e questo lo porta ancora ad essere un po’ discontinuo ma anche ad avere quella spensieratezza che gli regala la possibilità di fare all’improvviso la differenza. Inutile parlare però che anche sotto questo aspetto di vista il Real ha qualcosa di più interessante da raccontare. Karim Benzema si è preso la squadra sulle spalle dopo l’addio ai blancos di Cristiano Ronaldo passato alla Juventus nell’estate del 2018. Il classe 1987 di Lione è un vero e proprio pupillo di Florentino Perez che l’ha sempre difeso anche nei momenti difficili. Quest’anno ha segnato 6 reti in 11 partite, salgono così a 255 le marcature con la camiseta blanca sopra le spalle.

SHAKHTAR REAL MADRID: L’ARBITRO

Shakhtar Donetsk Real Madrid sarà una partita diretta questa sera dall’arbitro Ovidiu Hategan presso lo stadio Olimpico di Kiev, dove dunque il match di Champions League per il girone B avrà una squadra arbitrale che arriverà in maggioranza dalla Romania: oltre all’arbitro Hategan, ecco i suoi connazionali Octavian Sovre e Sebastian Gheorghe come guardalinee e Sebastian Coltescu in qualità di quarto uomo. Davanti al monitor della VAR tuttavia avremo due ufficiali polacchi per completare il sestetto arbitrale: il signor Pawel Gil come responsabile, affiancato dal connazionale Marcin Borkowski in qualità di assistente Avar. Tornando al primo arbitro di Shakhtar Donetsk Real Madrid, che è un fischietto di spicco nel panorama europeo, possiamo ricordare che Ovidiu Hategan è nato ad Arad il 17 luglio 1980 e ha ottenuto la qualifica di arbitro internazionale Fifa con decorrenza 1° gennaio 2008. Presenza fissa in Champions League, è infatti al quinto gettone in altrettante giornate, avendo arbitrato in precedenza Dinamo Kiev Juventus, Atletico Madrid Salisburgo, Atalanta Liverpool ed infine settimana scorsa anche Manchester United Basaksehir. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SFIDA DELICATA PER ZIDANE

Shakhtar Real Madrid, partita diretta dall’arbitro rumeno Ovidiu Hategan, si gioca alle ore 18:55 di martedì 1 dicembre: è uno dei due anticipi nella quinta giornata di Champions League 2020-2021, e allo stadio Olimpico di Kiev l’attenzione sarà anche quella dell’Inter, che due ore più tardi sarà impegnato in Germania nel gruppo B. Questo match però si intreccia ai nerazzurri solo relativamente: all’andata gli ucraini avevano fatto il colpo espugnando il Santiago Bernabeu, ma adesso hanno 3 punti meno dei blancos e dunque devono per forza vincere se vogliono sperare di riprendere per i capelli la qualificazione agli ottavi. Il Real Madrid invece sa che un successo significherebbe avere in mano il passaggio del turno con una giornata di anticipo, mentre il pareggio lascerebbe tutto come prima o quasi. Dunque, anche una sola rete in più o in meno potrebbe cambiare drasticamente lo scenario di un girone assolutamente equilibrato; vedremo come andranno le cose nella diretta di Shakhtar Real Madrid, aspettando la quale possiamo provare a valutare le scelte da parte dei due allenatori leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI SHAKHTAR REAL MADRID

Luis Castro conferma il 4-2-3-1 per Shakhtar Real Madrid: ancora aperto il ballottaggio Pyatov-Trubin per la porta, in mezzo alla

difesa dovremmo avere Matvienko e Kryvtsov con Dodò e Marquinhos Cipriano a percorrere le corsie laterali. In mezzo al campo il solito dubbio, perché Marcos Antonio, Stepanenko e Alan Patrick partono più o meno alla pari; Taison può tornare titolare sulla trequarti così come Kovalenko, ci sarà la conferma di Marlos mentre Junior Moraes, che era squalificato nell’ultima di campionato, si riprenderà la maglia di prima punta. Il Real Madrid, reduce dal ko interno contro l’Alavés, potrebbe ritrovare Sergio Ramos al centro della difesa: con lui ci sarà Varane, in alternativa spazio a Militao davanti a Courtois con Carvajal e Ferland Mendy che saranno i terzini. Ha recuperato Casemiro, e dunque a centrocampo dovremmo vedere lui come perno centrale stretto tra Modric e Kroos, con il possibile inserimento di Odegaard o Isco; Asensio, Vinicius Junior, Rodrygo e Eden Hazard si giocano le due maglie sugli esterni del tridente, con Benzema che salvo altre sorprese sarà disponibile – altrimenti lascerà il posto a Mariano Diaz.

QUOTE E PRONOSTICO

Andiamo subito a leggere quale sia il pronostico che l’agenzia Snai ha tracciato per Shakhtar Real Madrid: il segno 1 che accompagna l’ipotesi della vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare 7,75 volte quanto messo sul piatto, per contro l’eventualità del successo ospite (segno 2) porta in dote una vincita che corrisponde a 1,35 la vostra puntata. Il pareggio, per il quale bisognerà giocare sul segno X, ha un valore per cui la vincita ammonta a 5,50 volte l’importo che avrete pensato di investire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA