Diretta slalom Levi/ Mikaela Shiffrin ha vinto! Out Vlhova, Holdener 2^ e Truppe 3^

- Mauro Mantegazza

Diretta slalom femminile Levi: Mikaela Shiffrin ha vinto la seconda gara di Coppa del Mondo di sci alpino. Sul podio Holdener e Truppe, Vlhova out e azzurre lontanissime

Shiffrin Flachau slalom
Diretta Slalom Levi: Mikaela Shiffrin (LaPresse)

Mikaela Shiffrin ha vinto lo slalom di Levi, primo appuntamento fra i pali stretti per la Coppa del Mondo di sci 2019-2020. L’epilogo è quello più classico, ma la notizia è che Petra Vlhova ha sbagliato nella seconda manche, uscendo di pista subito dopo un dosso, spianando la strada all’ennesima vittoria della grande rivale Shiffrin, che mette subito a segno un 100-0 che indirizza già pesantemente la classifica di Coppa. Sul podio con Mikaela Shiffrin salgono dunque la svizzera Wendy Holdener, altra presenza abituale fra le big dello slalom, e l’austriaca Katharina Truppe, che invece è al primo podio della carriera. Tuttavia i distacchi sono abissali: Shiffrin infatti ha vinto con il tempo di 1’57″57, rifilando 1″78 a Holdener e 1″94 a Truppe, tutte le altre sono invece abbondantemente oltre i due secondi. Per l’Italia, come abbiamo già avuto modo di spiegare ampiamente, è stata una falsa partenza: ventiseiesimo posto per Martina Peterlini, unica azzurra capace di qualificarsi per la seconda manche. Domani appuntamento con gli uomini: anche per loro lo slalom di Levi apre la stagione di Coppa fra i pali stretti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VERSO IL GRAN FINALE

Sempre più nel vivo la seconda manche dello slalom di Levi: mancano infatti solamente le prime 15 della prima manche, che naturalmente partiranno nei prossimi minuti in ordine inverso rispetto al loro piazzamento. Al momento, troviamo al primo posto della classifica parziale la svedese Sara Hector con il tempo di 2’01″81 e 11 centesimi di vantaggio sull’austriaca Franziska Gritsch. Al terzo posto un’altra slalomista austriaca, cioè Katharina Gallhuber, con un ritardo di 21/100 dalla leader Hector. Delusione invece per Martina Peterlini, che non riesce a ripetere la prestazione della prima manche e ha perso diverse posizioni: per lei comunque c’è la soddisfazione del primo piazzamento a punti in carriera in Coppa del Mondo, ma il bilancio complessivo per l’Italia in questo slalom di Levi è davvero negativo. Sappiamo che per le azzurre lo slalom è il tasto dolente, ma la partenza della nuova stagione va purtroppo definito pessimo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LO SLALOM DI LEVI

La diretta dello slalom di Levi per quanto riguarda la prima manche avrà inizio alle ore 10.15 italiane (con la Finlandia abbiamo un’ora di fuso orario, a Levi saranno le 11.15), mentre il via alla seconda manche è in programma per le ore 13.15 italiane. Diciamo subito che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile anche sulle piattaforme Sky e DAZN. Se non potrete mettervi davanti a un televisore negli orari della gara, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player e Sky Go. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Finlandia (www.fis-ski.com) con i tempi di tutte le atlete in gara in tempo reale. CLICCA QUI PER LO STREAMING SU RAIPLAY

VIA ALLA SECONDA MANCHE

Tutto è pronto per la seconda manche dello slalom di Levi, in ottica azzurra dovremo seguire la giovane Martina Peterlini, che vuole conquistare punti pesanti per la classifica e per l’ordine di partenza in Coppa del Mondo. Tuttavia naturalmente in primo piano ci sarà il duello per la vittoria fra Petra Vlhova e Mikaela Shiffrin. La prima manche questa mattina ha ribadito che le gerarchie dell’anno scorso non sono cambiate: in slalom le più forti sono sempre l’americana e la slovacca, con Vlhova che anzi è riuscita a precedere Shiffrin per 13/100, conquistando così il miglior tempo della prima manche. Il vantaggio di Petra su Mikaela è però ridotto, di conseguenza la battaglia per la vittoria si annuncia apertissima. Per il “resto del mondo” invece l’obiettivo massimo – salvo colpi di scena – sembra essere il terzo gradino del podio, che al momento andrebbe all’austriaca Katharina Truppe. Che cosa succederà però fra pochissimo, nella seconda manche dello slalom di Levi? Naturalmente per scoprirlo cediamo la parola alla pista e al cronometro! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PETERLINI QUALIFICATA ALLA 2^ MANCHE

Definitivamente completata la prima manche dello slalom di Levi, almeno un raggio di sole per l’Italia c’è: Martina Peterlini infatti si è qualificata per la seconda manche con un ottimo ventunesimo posto ottenuto partendo con il pettorale 46, a 2”96 da Petra Vlhova. Non ce l’ha fatta invece Irene Curtoni, che infatti non è andata oltre un amaro trentaseiesimo posto, bandiera bianca anche per Marta Rossetti quarantacinquesima, Roberta Midali cinquantesima, Lara Della Mea cinquantaquattresima e Anita Gulli sessantunesima. Male la veterana Curtoni e Della Mea, che dovrebbe essere il punto di riferimento delle giovani rampanti, salutiamo però con piacere il guizzo della classe 1997 Peterlini, sperando che nella seconda manche possa conquistare punti pesanti per la classifica e per l’ordine di partenza in Coppa del Mondo. Appuntamento dunque alle ore 13.15, quando inizierà la seconda manche dello slalom di Levi con in primo piano il duello per la vittoria fra Petra Vlhova e Mikaela Shiffrin. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MALE CURTONI E DELLA MEA

Gerarchie ormai definitive per lo slalom di Levi in questa prima manche: naturalmente nulla è cambiato al comando della classifica, dove troviamo sempre Petra Vlhova al primo posto con un vantaggio di 13/100 su Mikaela Shiffrin, annuncio di un duello che promette di tenerci compagnia a lungo nei prossimi mesi soprattutto in slalom, ma certamente anche in gigante e forse anche per la conquista della Coppa generale, per la quale è comunque logicamente favorita Shiffrin. Fuori dalle prime 15 dell’ordine di partenza, da segnalare il settimo posto di Katharina Huber comunque con il pettorale numero 17, mentre non ci sono stati exploit rilevanti da atlete con pettorali più alti. Notizie decisamente preoccupanti per le azzurre: sempre più in bilico la qualifica per Irene Curtoni, che paga un ritardo di 3”65 dalla leader Vlhova, mentre ha tagliato il traguardo già in trentaduesima posizione Lara Della Mea, con un ritardo di addirittura 5”18 dalla campionessa slovacca. Per lo slalom femminile italiano è sempre notte fonda, e non solo perché in Lapponia in questo periodo il sole tramonta molto presto… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VLHOVA PRIMA DAVANTI A SHIFFRIN

Lo slalom di Levi ci dice che il duello fra Petra Vlhova e Mikaela Shiffrin è già entrato nel vivo: quando sono scese le prime 15 atlete nella prima manche, al comando troviamo la slovacca con 13/100 di vantaggio nei confronti dell’americana. Shiffrin è scesa con il numero 1 e ha fatto segnare il tempo di 58”78, che nessuna sembrava in grado anche solo di avvicinare, almeno fino a quando è scesa Vlhova, con il pettorale numero 7, in ritardo nei primi due intermedi ma eccellente nella seconda metà della pista di Levi, balzando così al comando dello slalom in 58”65. Molto lontane tutte le altre: al terzo posto troviamo l’austriaca Katharina Truppe, staccata però già di ben 99 centesimi dalla leader Vlhova, poi ecco Anna Swenn Larsson a 1”31, Nina Haver-Loeseth a 1”46 e la deludente Wendy Holdener solamente sesta a 1”55. Brutte notizie dall’unica azzurra che ha preso finora il via: Irene Curtoni infatti accusa un ritardo di addirittura 3”65 al termine di una prestazione pulita ma decisamente troppo lenta, ci sarà da soffrire per conquistare la qualificazione alla seconda manche. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Finalmente siamo giunti al momento della partenza dello slalom femminile di Levi, sotto i riflettori naturalmente ci sarà ancora una volta Mikaela Shiffrin, la protagonista più attesa anche quest’anno in Coppa del Mondo, soprattutto in slalom, la specialità sulla quale l’americana ha costruito la maggior parte dei propri successi. I numeri in slalom di Shiffrin sono impressionanti: un oro olimpico, quattro ori mondiali, sei Coppe di specialità e 40 vittorie in Coppa del Mondo, alle quali se ne aggiungono cinque in parallelo. Le rare sconfitte fanno più notizia delle vittorie, a maggior ragione se arrivano alle Olimpiadi come è successo nel 2018 in Corea. Naturalmente però pensare a Pechino 2022 al momento non avrebbe molto senso: nel mezzo c’è ancora tanto da vincere, magari pure per aggiornare quanti più record possibile. Adesso però finalmente tutto è pronto per la partenza del primo slalom speciale della stagione della Coppa del Mondo di sci femminile: parola al cronometro e alla pista di Levi, lo slalom comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ALBO D’ORO

In attesa della diretta dello slalom di Levi che seguiremo fra poco, facciamo un breve excursus nelle edizioni più recenti in campo femminile dell’unica gara finlandese della Coppa del Mondo di sci. L’anno scorso – per la precisione era sabato 17 novembre 2018 – ci fu la “solita” vittoria di Mikaela Shiffrin, con 58/100 di vantaggio su Petra Vlhova e 79/100 su Bernadette Schild. Nel 2017 c’era stata invece la sorpresa della vittoria di Vlhova davanti a Shiffrin e Wendy Holdener: sorpresa non per il valore della slovacca, ma perché il dominio dell’americana è tale che ogni mancata vittoria in slalom della Shiffrin fa notizia sempre e comunque. Nel 2016 stesse protagoniste sul podio ma con posizioni diverse: tre anni fa infatti fu la statunitense a vincere davanti a Holdener e Vlhova. Nel 2015 la gara di Levi saltò e fu recuperata ad Aspen, nel corso della trasferta negli Usa, dove Shiffrin vinse davanti al pubblico amico. Per trovare un ordine d’arrivo radicalmente diverso a Levi, bisogna tornare al 2014, quando la vittoria andò alla slovena Tina Maze davanti alla svedese Frida Hansdotter e all’austriaca Kathrin Zettel, ma nel 2013 ecco di nuovo una vittoria della Shiffrin, che all’epoca aveva solamente 18 anni ma era già campionessa del mondo in carica in slalom. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE SLALOM LEVI

La stagione dello sci alpino riparte oggi, sabato 23 novembre: in diretta lo slalom femminile di Levi, in Finlandia, sarà il secondo atto della nuova stagione della Coppa del Mondo 2019-2020 dopo il tradizionale gigante di fine ottobre a Solden. Oggi saranno di nuovo protagoniste le specialiste delle gare tecniche, ma fra i pali stretti, per un weekend che sarà completato domani dallo slalom degli uomini. Il Circo Bianco fa tappa dunque nell’estremo Nord dell’Europa, dal momento che Levi sorge addirittura oltre il Circolo Polare Artico, prima di affrontare la trasferta nordamericana. Intanto si parla di slalom e dunque ricomincia la sfida fra Mikaela Shiffrin e il resto del mondo, che insegue colei che da anni in slalom domina la scena in modo quasi ‘dittatoriale’ con tantissime vittorie – compresa quella dell’anno scorso appunto a Levi – e rare sconfitte: vediamo per prima cosa tutte le informazioni utili per seguire in diretta lo slalom di Levi.

DIRETTA SLALOM LEVI: FAVORITE E AZZURRE

Presentando la diretta dello slalom di Levi, abbiamo naturalmente accennato già a Mikaela Shiffrin, che fin dal 2013 è la dominatrice assoluta dello slalom. Nella scorsa stagione fra i pali stretti l’americana ha dominato come suo solito, conquistando la Coppa di specialità di slalom e anche la medaglia d’oro ai Mondiali di Are. Comincia adesso una nuova stagione ma la donna da battere è naturalmente sempre Mikaela: basterebbe dire che nella scorsa Coppa del Mondo l’americana ha vinto otto slalom più due paralleli e la gara iridata in Svezia, le Coppe di specialità sono sei nelle ultime sette stagioni giusto perché nel 2015-2016 Shiffrin saltò metà stagione a causa di un infortunio, altrimenti il filotto sarebbe stato completo. Tra le principali rivali non ci sarà più la campionessa olimpica svedese Frida Hansdotter, che si è ritirata al termine della scorsa stagione, di conseguenza in primo piano ci saranno naturalmente la svizzera Wendy Holdener e soprattutto la slovacca Petra Vlhova. Per quanto riguarda le azzurre, sappiamo che lo slalom negli ultimi anni è stato il tasto dolente per la squadra femminile: per di più Chiara Costazza si è ritirata, le speranze azzurre saranno dunque affidate soprattutto a Irene Curtoni e all’emergente Lara Della Mea, che già nella scorsa stagione ci ha regalato dei buoni risultati. Il ricambio generazionale è comunque evidente, perché la squadra azzurra è davvero giovane: al cancelletto di partenza a Levi ci saranno anche Anita Gulli, Roberta Midali, Martina Peterlini e Marta Rossetti, che completano la squadra italiana per lo slalom femminile di oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA