DIRETTA SLALOM ZAGABRIA/ Strasser vincitore seconda manche, Sala e Razzoli punti

- Mauro Mantegazza

Diretta slalom Zagabria streaming video Rai: orario e risultato live: Linus Strasser è il vincitore della seconda manche, delude invece Clement Noel.

Vinatzer slalom
Diretta slalom: Alex Vinatzer (da Facebook FIS Alpine World Cup Tour)

DIRETTA SLALOM ZAGABRIA: STRASSER VINCITORE SECONDA MANCHE

Il vincitore della seconda manche dello Slalom di Zagabria è il tedesco Linus Strasser con uno stacco di 0.10 sul secondo l’austriaco Manuel Feller. Sicuramente ha deluso il francese Clement Noel che è arrivato appena settimo, non riuscendo a dare la stessa scossa che lo aveva portato a vincere la prima manche. Hanno quantomeno raggiunto la zona punti, nonostante la discesa non certo indimenticabile, gli italiani Tommaso Sala e Giuliano Razzoli. Con Strasser e Feller completa il podio l’altro austriaco Marco Schwarz. È stata una gara davvero piena di colpi di scena ed emozionante con dei colpi di scena e delle conferme molto importanti. (agg. di Matteo Fantozzi)

ZUBCIC A UN PASSO DALLA VETTA

Quando mancano in quindici per chiudere la seconda manche dello Slalom di Zagabria della Coppa del Mondo di Sci è ancora in testa l’austriaco Michael Matt. L’unico che ha provato a insidiarlo con grande personalità è il croato Zubcic che è dietro di un millesimo di secondo. Fino a che è sceso Linus Strasser, il tedesco si è portato in prima posizione dimostrando grande voglia e determinazione oltre alle solite capacità e la tecnica che lo contraddistinguono. La gara sta per terminare e ora sarà importante per chi scenderà mantenere la calma in una classifica finale che rimane aperta. C’è dunque ancora tempo per cambiare questa gara dove gli italiani al momento non hanno regalato grandi emozioni con Tommaso Sala che è diciottesimo e Giuliano Razzoli che invece è ventesimo. (agg. di Matteo Fantozzi)

MATT IN TESTA

La seconda manche della diretta dello slalom di Zagabria ci parla di alcune prestazioni di assoluto livello. Tra questi parliamo sicuramente dell’austriaco Michael Matt che ora comanda la classifica anche se a scendere sono stati solamente in cinque e ora si sta preparando Sebastian Holzmann. Non è andata molto bene per i due italiani per ora in pista. Tommaso Sala ha collezionato un tempo inferiore al precedente ma per ora è quarto, peggio di lui ha fatto Giuliano Razzoli e si posiziona quinto. La situazione è abbastanza delicata per i due che con la scesa degli altri atleti si potrebbero trovare costretti a chiudere in una posizione molto più bassa di quella che ci si poteva aspettare alla vigilia. Molto berne ha fatto il croato Samuel Kolega che al momento è il secondo dietro proprio a Matt. (agg. di Matteo Fantozzi)

VIA ALLA 2^ MANCHE

Sta per cominciare la seconda manche dello slalom di Zagabria, primo atto del 2021 per la Coppa del Mondo di sci maschile. Al comando del terzo slalom stagionale c’è il francese Clement Noel, già vittorioso a Zagabria un anno fa: Sebastian Foss-Solevaag si candida a primo avversario di Noel per il successo, dal momento che il norvegese è secondo a 36/100, ma in agguato c’è anche l’austriaco Manuel Feller, terzo a 51 centesimi. Dovranno invece cercare la rimonta Alexis Pinturault (settimo) e soprattutto Henrik Kristoffersen e Daniel Yule, attualmente undicesimo e dodicesimo. Purtroppo dobbiamo invece registrare una disfatta per gli azzurri nella prima manche: Alex Vinatzer fuori, Stefano Gross e Manfred Moelgg esclusi dai 30, di conseguenza vedremo in azione solamente Giuliano Razzoli e Tommaso Sala, che possono invece essere soddisfatti di avere centrato la qualifica nel primo slalom della stagione per loro, che in precedenza erano stati bloccati da positività al Coronavirus. La parola dunque adesso torna alla pista e al cronometro: la seconda manche a Zagabria comincia davvero! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA SLALOM ZAGABRIA IN STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA GARA

La diretta dello slalom di Zagabria vedrà il via alla prima manche alle ore 12.15, mentre la seconda manche è in programma alle ore 15.30. Diciamo subito che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile anche sulle piattaforme Sky e DAZN. Se non potrete mettervi davanti a un televisore negli orari della gara, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player e Sky Go. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose a Zagabria (www.fis-ski.com) con i tempi di tutti gli atleti in gara in tempo reale. CLICCA QUI PER LO STREAMING SU RAIPLAY

SI QUALIFICANO RAZZOLI E SALA PER LA SECONDA MANCHE

Inizia la prima manche dello slalom maschile, Kristoffersen parte con il pettorale numero 1. Per il norvegese un tempo di 12.16 1’00″48. Stanno scendendo gli altri protagonisti in attesa degli italiani. Il francese Noel, vincitore nel 202o a Zagabria, si porta in testa superando Foss-Solevaag. Alex Vinatzer purtroppo inforca, occasione sprecata. Strasser quinto, dista 96 centesimi dal francese. Feller in terza posizione, 51 centesimi da Noel. Sono scesi i primi 15 atleti, Noel comanda con 0.36 sul norvegese Foss-Solevaag, terzo Feller. Manfred Moelgg dietro di 0.28, continua a deludere l’Italia. Moelgg e Gross sono al momento fuori, giornata da dimenticare per l’Italia fino ad ora. Razzoli scende al ventiduesimo posto, italiani che potrebbero rimanere fuori per la seconda manche. Liberatore e Sala non fanno meglio dei compagni di squadra, Noel sempre al comando. Otto atleti per finire la prima manche, Razzoli e Sala sono sicuri qualificati. Moelgg intanto è ufficialmente fuori. Termina la prima manche con Noel in testa, per l’Italia si qualificano solo Razzoli e Sala. (agg. Umberto Tessier)

LA 1^ MANCHE

Tutto è pronto per la partenza della prima manche dello slalom di Zagabria, che si disputa in un orario molto particolare, nel pomeriggio ma non in notturna, almeno per questa prima manche, a differenza ad esempio di quello che era successo a Madonna di Campiglio, quando sul Canalone Miramonti vi fu senza ombra di dubbio una gara in notturna. Zagabria introduce un mese di gennaio che vivrà all’insegna dello slalom dal momento che poi si gareggerà fra i pali stretti anche ad Adelboden, Wengen, Kitzbuhel, Schladming e addirittura per due volte consecutive a Chamonix. In totale fanno sette slalom su tredici gare complessive di Coppa in programma nel mese di gennaio, che proporrà invece solamente tre discese, due giganti e un super-G, che messi tutti insieme non pareggiano il numero degli slalom. Questo è un grosso problema per le ambizioni di Coppa del Mondo generale per i velocisti, mentre per gli specialisti dei pali stretti saranno settimane fondamentali, nelle quali si giocano una fetta enorme della loro stagione anche se poi a febbraio ci saranno i Mondiali a Cortina. Meglio allora cedere la parola alla pista e al cronometro, sperando che possano essere grandi protagonisti anche gli azzurri: lo slalom maschile di Zagabria comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I PRECEDENTI

In attesa della diretta dello slalom di Zagabria, facciamo un tuffo nella storia recente in campo maschile di questa gara croata che è stata introdotta quando Janica Kostelic e suo fratello Ivica erano due delle stelle più luminose del Circo Bianco. Tuttavia, va osservato che Ivica, proprio come l’ancor più forte sorella, nella gara di casa non ha mai vinto. Ricordiamo invece con piacere che nel 2017 lo slalom sulla collina di Sljeme ci regalò una bellissima vittoria di Manfred Moelgg in condizioni meteorologiche estreme, davanti a Felix Neureuther ed Henrik Kristoffersen. In seguito, ecco nel 2018 e nel 2019 due vittorie consecutive per Marcel Hirscher a Zagabria, nel primo caso davanti a Michael Matt ed Henrik Kristoffersen, due anni fa invece su Alexis Pinturault e Manuel Feller. Con il ritiro del fenomenale campione austriaco, lo slalom dell’anno scorso a Zagabria segnò in modo netto e simbolico un ricambio generale, perché la vittoria andò al giovane francese Clement Noel e ci fu anche il primo podio per l’ancora più giovane azzurro Alex Vinatzer, terzo. In mezzo a loro lo svizzero Ramon Zenhaeusern che chiuse al secondo posto: oggi sono tutti e tre protagonisti molto attesi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SPETTACOLO ASSICURATO!

La diretta dello slalom di Zagabria apre oggi, mercoledì 6 gennaio, il nuovo anno solare della Coppa del Mondo di sci maschile, che come ormai da qualche anno fa tappa nei pressi della capitale della Croazia (anche in campo femminile) con uno slalom introdotto ai tempi dei fratelli Kostelic, che avevano reso lo sci sport nazionale a Zagabria e dintorni. Oggi invece il Circo Bianco può portare un po’ di gioia in una Croazia turbata dai recenti terremoti che hanno causato ingenti danni materiali e pure qualche vittima: lo sport può servire anche a questo. Caliamoci dunque nel discorso più strettamente agonistico per ricordare che Zagabria ci proporrà il terzo slalom della stagione maschile di Coppa del Mondo dopo i due consecutivi andati in scena prima di Natale in Alta Badia al lunedì e il giorno seguente a Madonna di Campiglio. La collina di Zagabria non può reggere il paragone dal punto di vista tecnico, ma le condizioni per un grande spettacolo ci sono tutte: andiamo allora a scoprire tutte le informazioni utili per seguire nel migliore dei modi la diretta dello slalom di Zagabria.

DIRETTA SLALOM ZAGABRIA: FAVORITI E AZZURRI

La diretta dello slalom di Zagabria apre un mese di gennaio che come da tradizione sarà ricchissimo di appuntamenti per i protagonisti fra i pali stretti, finora chiamati in causa solo due volte ma adesso attesi da una raffica di slalom, alcuni dei quali di assoluto prestigio. Intanto si riparte dalla base di quanto visto nel doppio appuntamento italiano che ha messo in grande luce il nostro Alex Vinatzer, quarto in Alta Badia a pochi centesimi non solo dal podio ma pure dalla vittoria e poi terzo a Madonna di Campiglio. Un inizio di stagione ottimo ma che poteva essere addirittura migliore per il giovane azzurro, che torna dunque con grandi aspettative a Zagabria, dove l’anno scorso ci fu per Vinatzer il primo podio della carriera in Coppa del Mondo. Ci aspettiamo dunque grandi cose da Alex, senza dimenticare Stefano Gross, Simon Maurberger e Manfred Moelgg, che pochi anni fa a Zagabria colse una memorabile vittoria. Tra gli stranieri, in primo piano c’è naturalmente Henrik Kristoffersen, che con la vittoria sulla 3-Tre si è preso il primo successo stagionale e la vetta della Coppa di slalom, lo svizzero Ramon Zenhauesern che ha vinto invece in Alta Badia e l’austriaco Manuel Feller, che ha raccolto un secondo e un quarto posto. Senza però dimenticare chi invece andrà alla ricerca del riscatto: dallo svizzero Daniel Yule ai due francesi Clement Noel e Alexis Pinturault, anche in questo caso l’elenco è lungo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA