Diretta/ Stati Uniti Cile (risultato finale 3-0): Gara a senso unico (Mondiali)

- Claudio Franceschini

Segui Stati Uniti Cile in diretta streaming video: la partita valida per il gruppo F nei Mondiali di calcio femminile 2019 può regalare alle campionesse la qualificazione agli ottavi.

Morgan Horan Rapinoe USA femminile lapresse 2019
Video Spagna Usa (Foto LaPresse)

DIRETTA STATI UNITI CILE (3-0) TRIPLICE FISCHIO

Al Parco dei Principi gli Stati Uniti battono per 3 a 0 il Cile. Accade praticamente tutto nel corso del primo tempo: le nordamericane sbloccano la sfida all’11’ grazie a Lloyd, dopo aver già colpito un palo in precedenza, e raddoppiano al 26′ con una deviazione aerea di Ertz, sul corner battuto da Davidson. Nel finale di frazione Lloyd sigla la sua doppietta per il tris al 35′ ancora una volta sul calcio d’angolo di Davidson mentre, nella ripresa, le ragazze di Ellis centrano altri due legni con McDonald al 62′ e con Lloyd al 72′. I 3 punti guadagnati oggi consentono agli USA di portarsi a quota 6 nella classifica del girone F mentre il Cile resta fermo a zero punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Stati Uniti Cile sarà trasmessa come sempre sulla televisione satellitare: il canale è il 202, che durante la manifestazione assume il nome di Sky Sport Mondiali. Tutti gli abbonati potranno ovviamente avvalersi del servizio di diretta streaming video per seguire questa partita, attivando l’applicazione Sky Go (che non comporta costi aggiuntivi) su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Stati Uniti e Cile, il risultato è sempre fermo sul 3 a 0. Le cilene non riescono più ad uscire ed Endler è costretta agli straordinari tra i pali della sua porta per fermare i tentativi di Press. Le statunitensi colgono anche un altro palo con la subentrata McDonald al 62′ e poi una traversa con l’ottima Lloyd al 76′. La neo entrata Huenteo commette poi una trattenuta che vale un calcio di rigore per gli USA all’80’, dopo aver consultato il VAR, e Lloyd spara incredibilmente largo all’81’.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Stati Uniti e Cile è ancora di 3 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con gli ingressi rispettivamente di McDonald al posto di Ertz da un lato e di Paloma al posto di Sota dall’altro, le nordamericane sembrano indomabili ed infatti vanno in cerca del gol del poker, forzando anche l’estremo difensore avversario Endler ad un ottimo intervento intorno al 55′.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco, le formazioni femminili di Stati Uniti e Cile sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 3 a 0. Le ragazze di Ellis insistono e triplicano al 35′ grazie alla rete di Lloyd, la sua seconda del match, arrivata tramite un colpo di testa sul calcio d’angolo battuto dalla solita Davidson. Niente da fare invece per la squadra del ct Letelier, apparsa anche un po’ demoralizzata nel dover continuamente rifugiarsi nelle retrovie.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Stati Uniti e Cile è di 2 a 0. Le sudamericane vivono qualche attimo di apprensione dopo un brutto colpo subito da Lara in un contrasto al 18′ e si vedono annullare il possibile pareggio per il fuorigioco attivo segnalato nei confronti di Guerrero al 22′, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il raddoppio arriva al 26′ per merito del colpo di testa di Ertz sul corner battuto da Davidson. L’arbitro ha sin qui estratto un cartellino giallo ammonendo Horan tra le statunitensi al 23′. Questi gli schieramenti iniziali: USA (4-3-3) Naeher; Krieger, Dahlkemper, Sauerbrunn, Davidson; Brian, Ertz, Horan; Press, Lloyd, Pugh. All.: Ellis. CILE (4-3-3) Endler; Galaz, Guerrero, Saez, Toro; Lara, Araya, Soto; Zamora, Urrutia, Balmaceda. All.: Letelier.

FASE INIZIALE DEL MATCH

A Parigi la partita tra le selezioni femminili di Stati Uniti e Cile è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 1 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro le nordamericane spingono subito forte per cercare di prendere in mano il controllo delle operazioni ed infatti sfiorano la rete del vantaggio già al 2′ con Morgan Brian e cogliendo un palo al 4′ con Lloyd. Il gol statunitense arriva all’11’ proprio grazie a Lloyd, autrice di una conclusione al volo su un tentativo errato di liberare da parte della difesa avversaria.

IN CAMPO!

Stati Uniti Cile sta finalmente per cominciare: tra le marcatrici nel roboante 13-0 alla Thailandia, le campionesse in carica hanno portato anche Carli Lloyd. Non poteva mancare il sigillo di quella che è forse la calciatrice più rappresentativa della sua nazionale: due volte miglior giocatrice FIFA, già vincitrice di due ori olimpici e di un’oro mondiale, ha anche segnato una doppietta nella finale di Londra a cinque cerchi e una tripletta in quella iridata di quattro anni fa. Tuttavia, il tempo passa anche per lei e soprattutto in tempi recenti c’è stato qualche infortunio serio: arrivata a quasi 37 anni (li compirà tra un mese esatto), la numero 10 degli Stati Uniti ha assunto un nuovo ruolo, quello di giocatrice che esce dalla panchina per cambiare ritmo e qualità alle partite. In una intervista rilasciata alla ESPN aveva detto di doverci convivere anche se naturalmente lei vorrebbe sempre essere in campo ad aiutare la sua squadra; quel che importa per le campionesse è ripetere il titolo, battendo la Roja gli ottavi dei Mondiali di calcio femminile 2019 diventerebbero una realtà e dunque vedremo come andranno le cose tra pochi minuti, perchè la diretta di Stati Uniti Cile prende il via! (agg. di Claudio Franceschini)

LA PROTAGONISTA

Sicuramente la grande protagonista di Stati Uniti Cile è Alex Morgan: l’attaccante degli Orlando Pride ha iniziato nel migliore dei modi la sua corsa ai Mondiali di calcio femminile 2019. Cinque gol segnati alla Thailandia, in ogni modo: uno di testa, uno con una deviazione sotto porta, uno con dribbling in area e conclusione a fil di palo, poi due di splendida fattura con il mancino, piede preferito. La Morgan ha così raggiunto la quota di 106 gol in nazionale, segnati in 164 partite: diventano otto ai Mondiali, il record precedente era di 2 nell’edizione 2011 nella quale gli Stati Uniti avevano perso la finale contro il Giappone, ai calci di rigore. Finale nella quale Morgan aveva segnato, ripetendo il timbro nella semifinale contro la Francia; nel 2015 invece l’unica rete era arrivata agli ottavi nel 2-0 alla Colombia. Con questa “manita”, l’attaccante statunitense ha spezzato un digiuno che durava da tre partite e oltre due mesi, ed è tornata a segnare più di un gol dopo otto mesi; tra le sue marcature multiple figurano tante triplette, mai prima d’ora Alex Morgan era riuscita a realizzare più di tre gol in una singola partita. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Stati Uniti Cile, in diretta dal Parco dei Principi di Parigi, si gioca alle ore 18:00 di domenica 16 giugno: seconda giornata del gruppo F ai Mondiali di calcio femminile 2019, e prima possibilità per le campionesse in carica di volare a prendersi la qualificazione agli ottavi di finale. La prima partita è stata devastante: l’avversaria era la modesta Thailandia ma i 13 gol realizzati sono un record nella competizione, e una prova di forza non indifferente che certifica come il Team USA sia il reale favorito per il titolo. Il Cile, alla prima partecipazione di sempre alla fase finale, ha tenuto botta contro la Svezia fino all’interruzione per forte pioggia: tornate in campo, le due nazionali sul campo pesante hanno espresso i loro reali valori e le scandinave hanno vinto 2-0. La Roja ha comunque destato una buona impressione: può ancora giocarsela per arrivare tra le migliori terze e proseguire la corsa nei Mondiali di calcio femminile 2019, ma sarà molto complicato. Ora, mentre aspettiamo la diretta di Stati Uniti Cile, vediamo in che modo le due nazionali potrebbero disporsi sul terreno di gioco del Parco dei Principi, valutando in maniera più approfondita le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI STATI UNITI CILE

Dopo il roboante 13-0 alla Thailandia, per Stati Uniti Cile Jillian Ellis potrebbe cambiare qualcosa: cerca spazio soprattutto Carli Lloyd, che potrebbe giocare sulla mezzala al posto di una tra Horan e Lavelle. In porta va come sempre Naeher; O’Hara e Dunn sulle due corsie laterali, poi la coppia centrale di difesa composta da Dahlkemper e Ertz. Anche il tridente offensivo potrebbe non subire variazioni, perchè Alex Morgan può andare per il record di gol avendone fatti cinque martedì: con lei dovrebbero giocare ancora Heath e Rapinoe. Il Cile di Jose Letelier si affida ad un 4-3-3 speculare: Endler gioca tra i pali, davanti a lei stazionano Guerrero e Saez con Galaz e Toro che invece spingono sulle corsie laterali, dando una mano alle due mezzali che saranno verosimilmente Ayala e Lara. Aedo invece rappresenta il playmaker davanti alla difesa; Zamora e Balmaceda le laterali che daranno supporto al centravanti, ancora una volta Urrutia.

QUOTE E PRONOSTICO

Secondo le quote che sono state fornite dall’agenzia di scommesse Snai, gli Stati Uniti sono ovviamente favoriti e anche in maniera netta: il segno 1 che identifica la loro vittoria vale 1,02 volte la somma puntata, mentre siamo addirittura ad un valore di 35,00 volte la cifra messa sul piatto per il segno 2, che regola il successo della Roja. Per il segno X, che regola l’eventualità del pareggio, il guadagno corrisponderebbe a 13,00 volte la cifra investita con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA