DIRETTA/ Super-G maschile Olimpiadi 2022: oro a Matthias Mayer, male gli italiani

- Mauro Mantegazza

Diretta super-G maschile Olimpiadi 2022: medaglia d’oro a Matthias Mayer che precede Ryan Cochran-Siegle e Aleksander Aamodt Kilde, male gli italiani con Marsaglia e Paris fuori dai 15.

super-G podio
Diretta super-G, il podio alle Olimpiadi Pechino 2022: oro a Matthias Mayer (Foto LaPresse)

DIRETTA SUPER-G MASCHILE OLIMPIADI PECHINO 2022: ORO A MATTHIAS MAYER

Matthias Mayer ha vinto la medaglia d’oro nel super-G alle Olimpiadi Pechino 2022. L’austriaco si è imposto con il tempo di 1’19’’94, una vittoria risicata e anche per questo splendida, 4 centesimi di vantaggio su Ryan Cochran-Siegle che porta a casa la medaglia d’argento per gli Stati Uniti. Terzo posto, e dunque bronzo, per il norvegese Aleksander Aamodt Kilde che precede il connazionale Adrian Smith Sejersted; via via tutti gli altri, a cominciare da Vincent Kriechmayr che possiamo considerare uno degli sconfitti visto che puntava con decisione al podio.

E gli italiani? Hanno deluso le aspettative: nel super-G delle Olimpiadi Pechino 2022 il migliore degli azzurri è risultato essere Matteo Marsaglia, che però è arrivato solo diciottesimo con un ritardo di ben 2’’22 da Mayer. Ventunesimo Dominik Paris, nemmeno arrivato al traguardo Christof Innerhofer: purtroppo non è stata una bella giornata di sci alpino per i nostri colori, ma i Giochi invernali non sono finiti e la speranza è che saremo in grado di rifarci. Intanto, l’Austria inizia idealmente a far capire quanto possa essere dominante nella disciplina: vedremo allora cosa succederà nei prossimi giorni e nelle prossime gare… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SUPER-G MASCHILE OLIMPIADI PECHINO 2022 STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA GARA

La diretta del super-G maschile delle Olimpiadi Pechino 2022 avrà inizio alle ore 4.00 della notte italiana, alle ore 11.00 locali in Cina. L’appuntamento sarà in diretta tv sulle reti olimpiche, dunque su Rai Due in chiaro per tutti e sul canale tematico Eurosport, disponibile anche sulle piattaforme Sky e DAZN. La diretta streaming video sarà di conseguenza garantita sia da Rai Play sia da Discovery +. Ricordiamo infine la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Cina (www.fis-ski.com) con i tempi di tutti gli atleti in gara in tempo reale. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO RAIPLAY

SUPER-G MASCHILE OLIMPIADI PECHINO 2022: SPERANZE AZZURRE!

La diretta del super-G maschile delle Olimpiadi Pechino 2022 chiuderà già (vento permettendo) il programma delle gare veloci per gli uomini dello sci alpino in questi Giochi. La discesa è slittata da domenica a ieri, dunque è passato solamente un giorno dal successo di Beat Feuz, che ha coronato una carriera leggendaria e che va tenuto d’occhio anche in super-G, anche se in questa specialità potrebbero essere altri i principali favoriti, dall’altro elvetico Marco Odermatt agli austriaci Matthias Mayer e Vincent Kriechmayr, fino al norvegese Aleksander Aamodt Kilde.

Per l’Italia la speranza principale è Dominik Paris, che in carriera in super-G vanta un oro mondiale e una Coppa di specialità, anche se in questa stagione ha faticato un po’. Speranze anche per Christof Innerhofer e Matteo Marsaglia, che proveranno a recitare da outsider ma hanno potenzialmente a loro volta la possibilità di essere grandi protagonisti. Scopriamo allora tutte le informazioni per seguire al meglio la diretta del super-G maschile delle Olimpiadi Pechino 2022.

DIRETTA SUPER-G MASCHILE OLIMPIADI PECHINO 2022: FAVORITI E AZZURRI

Per presentare la diretta del super-G maschile delle Olimpiadi Pechino 2022, prendiamo naturalmente come punto di riferimento la classifica di specialità del super-G in Coppa del Mondo. Il leader è Aleksander Aamodt Kilde: il norvegese vanta la bellezza di tre vittorie e un secondo posto su cinque gare, dunque è giusto assegnare a lui il ruolo di primo favorito per la vittoria, dopo il quinto posto in discesa che per un campione come lui non può bastare, ma certamente è un buon segnale. Per la Svizzera la grande speranza è Marco Odermatt: il leader della Coppa del Mondo generale vanta due vittorie e un secondo posto in super-G, le Olimpiadi possono essere la sua consacrazione.

Per l’Austria abbiamo il campione olimpico e il campione mondiale in carica: Matthias Mayer e Vincent Kriechmayr sono sempre fra i grandi favoriti, in particolare magari Mayer, che ha già il bronzo di ieri in discesa che permette di avere più serenità. Tra i possibili protagonisti naturalmente anche Dominik Paris, anche se in stagione per Domme in super-G i migliori risultati sono un sesto e un settimo posto. Chi ha in bacheca un oro mondiale e una Coppa di specialità non va però mai sottovalutato, per Christof Innerhofer c’è a sua volta un oro mondiale in super-G, anche se risale al 2011. L’esempio di Johan Clarey, il francese argento olimpico ieri in discesa a 41 anni, insegna però che la classe non va in pensione…





© RIPRODUZIONE RISERVATA