DIRETTA/ Svezia Polonia (risultato finale 3-2): gol decisivo di Claesson!

- Claudio Franceschini

Diretta Svezia Polonia streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per il gruppo E degli Europei 2020, situazione ancora tutta da definire.

Svezia esultanza Europei facebook 2021 640x300
pagelle di Svezia Ucraina - Europei 2020 (da facebook.com/EURO2020)

DIRETTA SVEZIA POLONIA (RISULTATO 3-2): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio San Pietroburgo la Svezia batte la Polonia per 3 a 2. Nel primo tempo gli svedesi partono subito fortissimo riuscendo a passare in vantaggio già al 2′ grazie alla rete messa a segno da Forsberg. I polacchi faticano a reagire e si disperano cogliendo una doppia traversa con due colpi di testa di Lewandowski al 17′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nel secondo tempo i gialloblu falliscono una chance con Quaison ma Forsberg, con l’aiuto di Kulusevski, completa la doppietta personale al 59′. I biancorossi reagisconon immediatamente accorciando le distanze con il capitano Lewandowski, lanciato in profondità da Zielinski al 61′. Nell’ultima parte dell’incontro il solito Lewandowski ripristina l’equilibrio iniziale su assist del subentrato Frankowski all’84’ ma Claesson, anche lui inserito nella ripresa, riporta avanti i suoi con l’aiuto di Kulusevski nel recupero al 90’+4′. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono alla Svezia di portarsi a quota 7 nella classifica del gruppo E mentre la Polonia resta ferma con un solo punto e viene eliminata da Euro 2020. (cronaca Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Russia la partita tra Svezia e Polonia è cominciata da circa una quindicina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è già di 1 a 0. Nelle fasi iniziali sono gli uomini allenati dal tecnico Andersson a partire subito fortissimo riuscendo a passare in vantaggio al 2′ grazie alla rete messa a segno da Forsberg, finalizzando una bell’azione corale di sfondamento. La squadra di mister Paulo Sousa fatica a reagire e sembra aver subito il colpo pure sotto l’aspetto psicologico. Intanto l’arbitro ha anche estratto il primo cartellino giallo del match al 10′ per ammonire Marcus Danielson tra le file della Svezia. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Svezia e Polonia è cambiato ed è adesso di 2 a 1. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con l’inserimento di Frankowski al posto di Puchacz tra le file della Polonia, gli svedesi continuano ad avere in mano il controllo delle operazioni trovando anche il gol del raddoppio al 59′ tramite la doppietta completata da Forsberg, in questo caso con l’aiuto di Kulusevski. La Polonia non ci sta e risponde subito al 61′ accorciando le distanze con la rete firmata dal capitano Lewandowski, lanciato in profondità da Zielinski. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco le formazioni di Svezia e Polonia sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. I minuti scorrono sul cronometro ed i biancorossi si disperano al 17′ quando Lewandowski, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, coglie due volte la traversa con uno sfortunato doppio colpo di testa che non ha centrato il bersaglio. Nel finale Zielinski, precisamente nel recupero al 45’+1′, impegna Olsen alla parata in corner. Fino a questo momento il direttore di gara, l’inglese M. Oliver, ha ammonito Danielson tra le file della Svezia. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

DIRETTA SVEZIA POLONIA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Svezia Polonia sarà trasmessa in esclusiva per gli abbonati alla televisione satellitare: dovrete nel caso rivolgervi ai canali del decoder di Sky perché è questa emittente che fornisce tutte le partite degli Europei 2020 (solo alcune sono invece sulla televisione di stato), e come sempre in assenza di un televisore potrete attivare il servizio di diretta streaming video, seguendo il match su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone attivandovi l’applicazione Sky Go, che non richiede costi aggiuntivi.

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Finalmente siamo pronti a vivere la diretta di Svezia Polonia, e allora vale la pena ricordare che la nazionale scandinava comanda il gruppo E degli Europei 2020 con 4 punti e +1 di differenza reti, avendo segnato un solo gol senza subirne. La Polonia è ultima con 1 punto, differenza reti -1 (2 segnati, 3 subiti): è ampia la possibilità di trovare tre nazionali che chiudano il girone a quota 4 e, e se fosse così, sarebbe eliminata la Spagna perché significherebbe che la Slovacchia ci avrebbe pareggiato. Segno X a Siviglia e vittoria della Polonia a San Pietroburgo significherebbe classifica avulsa: ci sarebbe addirittura l’eventualità che tutte e tre abbiano 0 di differenza reti (sarebbe così con una vittoria polacca con un solo gol di scarto) e dunque bisognerebbe contare i gol all’attivo, qui la nazionale di Paulo Sousa sarebbe favorita avendone appunto realizzati 2 e lascerebbe comunque alle sue spalle la Svezia, giocandosi il primo posto con la Slovacchia. Vedremo quello che succederà, di sicuro come abbiamo detto gli equilibri sono sottilissimi e si giocano anche sulle singole marcature: lasciamo quindi che a parlare sia il campo, noi possiamo metterci comodi e goderci la diretta di Svezia Polonia che sta davvero per cominciare! SVEZIA (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Danielson, Augustinsson; S. Larsson, Ekdal, Olsson, Forsberg; Quaison, Isak. Allenatore: Janne Andersson POLONIA (3-4-2-1): Szczesny; Breeszynski, Glik, Bednarek; Jozwiak, Krychowiak, Klich, Puchacz; Swiderski, Zielinski; Lewandowski. Allenatore: Paulo Sousa (agg. di Claudio Franceschini)

SVEZIA POLONIA: IL DATO

Svezia Polonia si avvicina: abbiamo detto in precedenza che gli scandinavi non hanno ancora subito gol in questi Europei 2020, e la cosa non è casuale perché il 2021 ci sta consegnando una nazionale capace di blindare la sua porta. In 7 partite giocate, la Svezia ha incassato una sola rete: è successo nell’ultima partita di avvicinamento al torneo, e clamorosamente a spezzare l’imbattibilità della nazionale è stata l’Armenia, a segno con Vahan Bichakhchyan. Senza quella rete. Il dato che riguarda la solidità difensiva della Svezia è ancora più incredibile se pensiamo che nel 2020 questa nazionale aveva incassato 16 gol in 10 partite; vero che gli avversari erano decisamente più competitivi (Francia, Portogallo e Croazia nel girone di Nations League, ma anche la Danimarca in un’amichevole di metà novembre) ma certamente Janne Andersson ha trovato il modo di girare le carte in tavola e adesso, grazie all’impermeabilità difensiva, la Svezia sembra davvero vicina alla qualificazione agli ottavi degli Europei 2020 e contro la Polonia potrebbe prolungare la sua imbattibilità, portandola a 3 partite consecutive e 7 delle ultime 8 in termini generali. (agg. di Claudio Franceschini)

LO STORICO

Parlare in maniera approfondita dei precedenti di Svezia Polonia porterebbe via tanto tempo: le due squadre infatti hanno giocato tantissime partite una contro l’altra, addirittura ne troviamo ben 10 tra gli anni Venti e Trenta del XX secolo. Possiamo allora restringere il campo, e dire che innanzitutto nel nuovo millennio abbiamo soltanto tre partite con una tripla vittoria scandinava, tra cui la doppia affermazione nelle qualificazioni agli Europei 2004 in cui poi quella nazionale aveva incrociato l’Italia nel girone, passando il turno con il famoso (e presunto) “biscotto” con la Danimarca. Spicca un 3-0 in questo contesto, timbrato in casa grazie ai gol di Anders Svensson (doppietta) e Marcus Allback; l’ultimo episodio è un 3-1 nell’amichevole del giugno 2004, mentre nella fase finale di un grande torneo Svezia Polonia ha un solo precedente, andato in scena al Mondiale 1974 in cui la nazionale biancorossa aveva sfiorato la finale. All’epoca i polacchi, allenati da Kazimierz Gorski, erano più competitivi; la partita era stata vinta di misura, grazie al gol messo a segno dal solito Grzegorz Lato che era la stella della nazionale, e aveva timbrato a due minuti dal termine del primo tempo. (agg. di Claudio Franceschini)

AGLI SCANDINAVI BASTA UN PUNTO

Svezia Polonia verrà diretta dall’arbitro inglese Michael Oliver, e si gioca allo stadio San Pietroburgo con calcio d’inizio alle ore 18:00 di giovedì 23 giugno: è la terza e ultima giornata del gruppo E agli Europei 2020, e rappresenta una partita delicata perché in questo girone può ancora succedere di tutto. Parte in vantaggio la Svezia, che con i suoi 4 punti è prima in classifica: dopo la vittoria sulla Slovacchia le basta un punto per qualificarsi agli ottavi, ma naturalmente Janne Andersson punta anche la vittoria del girone e dunque andrà a caccia di una vittoria che dia anche fiducia.

Per quanto riguarda la Polonia, è ultima ma ha ancora tutte le porte aperte: vincendo chiaramente sarebbe automaticamente agli ottavi, ma è chiaro che per contro mancare il primo successo nel girone significherebbe terminare qui la propria corsa agli Europei 2020. Vedremo quello che succederà nella diretta di Svezia Polonia, intanto possiamo iniziare a considerare quelle che potrebbero essere le scelte da parte dei due Commissari Tecnici e dunque leggiamo insieme, in maniera più approfondita, le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI SVEZIA POLONIA

Sarà sempre un 4-4-2 quello di Andersson per Svezia Polonia: la buona notizia è che sono tornati Svanberg e Kulusevski, ma difficilmente saranno già titolari. Si va con la conferma degli 11 dello scorso venerdì: Olsen tra i pali, Lindelof e Danielsson davanti a lui con i due terzini che saranno Lustig e Augustinsson, mentre al centro del campo la cerniera sarà formata da OIsson e Ekdal con due laterali che dovrebbero nuovamente essere Sebastian Larsson e Forsberg. Davanti, il tandem composto da Berg e Isak con grande vantaggio su Quaison. Potrebbe cambiare qualcosa Paulo Sousa: intanto ritrova Krychowiak che sarà schierato al centro del campo con Klich, ma anche Linetty potrebbe giocarsi una maglia ed eventualmente al posto di Swiderski per affiancare Zielinski a supporto di Lewandowski. Sulle corsie laterali Jozwiak e Rybus sembrano essere i favoriti; in difesa Dawidowicz sarà titolare se Bednarek alzerà bandiera bianca, Bereszynski e Glik sono confermati a protezione di Szczesny.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato il suo pronostico su Svezia Polonia, dunque vediamo quello che il bookmaker ha previsto per la partita degli Europei 2020. Il segno 1 che identifica la vittoria della nazionale scandinava vale 2,85 volte l’importo investito, il segno X sul quale puntare per il pareggio porta in dote una vincita che ammonta a 3,25 volte la giocata mentre il segno 2, che regola ovviamente il successo della nazionale polacca, vi farebbe guadagnare una cifra corrispondente a 2,55 volte quanto messo sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA