DIRETTA TEST FORMULA 1 BARCELLONA/ Day 5: Kubica il più veloce: bene le Mercedes

- Claudio Franceschini

Diretta test Formula 1 Barcellona streaming video e tv: orario e piloti della quarta giornata in Catalogna, si torna a provare dopo la tre giorni andata in scena la scorsa settimana.

Ferrari Formula 1
(Foto LaPresse)

Si è chiusa con qualche minuto di anticipo questa quarta giornata per i test della formula 1 a Barcellona: sul finale infatti lo stop in pista di Verstappen e la Redbull ha imposto la bandiera rossa, con cui abbiamo dunque chiuso la sessione. Sventolata la bandiera a scacchi, tiriamo le fila dell’ultima oretta di prove al Montmelò dove però sono stati in pochi i piloti a migliorarsi nella classifica dei tempi. Ecco che dunque è ben resistito fino all’ultimo il crono record segnato da Robert Kubica questa mattina su Alfa Romeo: alle sue spalle hanno trovato spazio Verstappen con il tempo di 1.17.347 e Perez, mentre sono Kvyat e Gasly a completare la top five. Solo il settimo e il nono tempo oggi dunque per i due piloti Mercedes, che comunque si sono rivelato tra i più stakanovisti del paddock, con 90 giri per l’inglese e 89 per il finlandese (questo ha pure segnato il nono tempo a 1.18.100 oggi pomeriggio). Se guardiamo quindi ai giri segnaliamo però Romain Grosjean su Haas ha toccato quota 107 giri, ma ha segnato solo il 16^ crono. Lavoro a parte per Ferrari: sia Vettel che Leclerc non hanno sempre brillanto nei tempi ma pure hanno messo a segno almeno un’ottantina di giri a testa. Non ci resta che salutarci in vista di domani, quando si tornerà in pista per il Day 5 dei test per la Formula 1 a Barcellona. (agg Michela Colombo)

SI MIGLIORA SOLO NORRIS

Poco meno di un’oretta e mezza alla chiusura della quarta giornata di test per la Formula 1 e per il momento non sono tanti gli squilli in pista al Montmelò. Ecco infatti che solo in pochi si sono migliorati nella classifica dei tempi, in primis Lando Norris. In ogni caso resiste il crono super di 1.16.942 segnato questa mattina da Kubica su Alfa Romeo. Ecco dunque che Verstappen e Bottas paiono ora molto costanti nei tempi dei propri run, tutti abbastanza brevi finora, mentre la Ferrari e Leclerc sono ancora impegnati in test di correlazione (grado di correlazione tra i dati ottenuti in fabbrica e i riscontri in pista reali). Vi è quindi molta attività in pista con parecchi in e out ma nessun squillo per la classifica dei tempi, che magari si animerà nel finale. Stremo a vedere. (agg Michela Colombo)

VERSTAPPEN SPINGE

Siamo nel vivo della sessione pomeridiana del day 4 per i test della formula 1 a Barcellona e sono già tanti i volti nuovi che ammiriamo in pista: praticamente tutte le scuderie hanno optato per un cambio piloti durante la sosta del pranzo. Ecco dunque che presto hanno fatto capolino in pista dunque Perez e e Grosjean ma anche Norris: il primo crono della sessione però ha visto la firma dello stesso messicano, con il tempo di 1.19.585 su gomme C3. Presto lo hanno seguito anche Versappen e Leclerc oltre che Bottas su Mercedes, ma benché ormai sia passata un’oretta dal via della sessione pomeridiana, ancora nessuno ha superato il tempo record di Kubica, fissato questa mattina sul 1.16.942. Segnaliamo poi che sarà bene questo pomeriggio seguire da vicino le prove di Raikkonen su Alfa Romeo: la vettura de Biscione oggi segna le velocità di punta più alte. (agg Michela Colombo)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE I TEST FORMULA 1

La diretta tv dei test Formula 1 Barcellona sono garantiti dalla televisione satellitare, che ha acquistato i diritti per trasmettere questa tre giorni: dunque l’appuntamento è su Sky Sport Formula 1 (numero 207 del decoder) con la telecronaca di Carlo Vanzini e i vari approfondimenti dei suoi collaboratori, da Federica Masolin nel paddock a Carlo Bobbi in Tech Room. Tutti gli abbonati avranno poi la possibilità di seguire i test in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e attivando l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

1^ TEMPO PER KUBICA

Momento di sosta al Montmelò in questa quarta giornata di test per la Formula 1 a Barcellona per la classica pausa pranzo: in attesa che tutti tornino nuovamente in pista, facciamo il punto della mattinata sul tracciato iberico. Tolte le breve interruzioni in pista (l’ultima segnato solo poco prima del termine per guasto alla power unit di Latifi) abbiamo infatti ben assistito al duello a distanza tra Vettel e Hamilton nella prima parte della sessione, ma poi il tedesco ha presto lasciato la battaglia dopo il testa coda rimediato in curva sette. Il Campione in carica della formula 1 non è però rimasto senza rivali nella lotta al giro più veloce questa mattina: presto abbiamo assistito agli squilli di Stroll e Kubica, entrambi con gomme più prestazionali. Sul finale è stato Albon assieme a Gasly, rispettivamente su Red bull e Alpha Tauri a fare la voce grossa, tornati finalmente in pista dopo quasi due ore di stop ai box con il cofano aperto. La classifica finale dei tempi per la mattina ci racconta dunque del primo crono di Kubica con gomme C5 sul 1.16.942, seguire da Gasly e Albon, oltre che Hamilton e Stroll nella top five. Ora però è tempio di darsi il cambio, specie in casa Ferrari e Mercedes, dove nel pomeriggio vedremo al volante degli ultimi gioielli Leclerc e Bottas. (agg Michela Colombo)

PRIMO TEMPO PER HAMILTON

Siamo ovviamente nel vivo di questa effettiva quarta giornata di test per la Formula 1 a Barcellona, cui i beniamini del prossimo mondiale hanno fatto ritorno dopo qualche giorno di stop e ovviamente l’attività in pista al Montmelò è vivissima. Dopo esserci fermati solo pochi minuti per un testa coda di Vettel su Ferrari (bandiera rossa alzata ma solo per togliere dalla pista un po’ di ghiaia), si è infatti tornato a spingere e in primis lo ha fatto Lewis Hamilton. Appena tornato in pista, il campione in carica della Formula 1, ha subito segnato il nuovo giro record della mattinata segnato, con gomme dure C2 il crono di 1.17.753: dietro dunque in classifica vediamo ora Stroll (a + 0.034) Vettel, Latifi e Sainz nella top five. Nel frattempo continua alacremente il lavoro negli altri box, specie in quelli motorizzato Honda come Red bull e Alpha Tauri: per i due team oggi solo pochi installation lap prima di chiudersi in officina e capire che cosa non va alle due vetture, che pure non partivano aver dato segnali di malfunzionamento questa mattina. (agg Michela Colombo)

PRIMO SQUILLO DI VETTEL

E’ passata la prima ora di test per la Formula 1 a Barcellona e in tanti questa mattina hanno già assaggiato l’asfalto del Montmelò: pochi però hanno già segnato dei crono nella classifica di tempi. Chi questa mattina però non si è tirato indietro è stato Sebastian Vettel che ha deciso finalmente di far ruggire la nuova Sf1000: il tedesco della rossa ha infatti appena segnato il miglior crono della quarta giornata di prove, spingendo la sua vettura sul 1.18.284, un tempo sufficiente per superare Hamilton, prima leader co il tempo di 1.18.292. Oltre ai due, solo Ricciardo e Grosjean hanno iscritto il proprio nome nella classifica dei tempi, ma certo in molto ora gli faranno seguito, non appena terminate le prime prove aerodinamiche con cui di solito si apre ogni sessione di test. Da segnalare finora ben pochi altri squilli oltre al duello a distanza Vettel-Hamilton (che pure stanno svolgendo due lavori divergenti) se non il testa coda occorso a Kubica sul Alfa Romeo, senza conseguenze. (agg Michela Colombo)

SEMAFORO VERDE

Prende il via la prima di un’altra tre giorni dedicata ai test Formula 1 Barcellona. Va ricordato che rispetto allo scorso Mondiale, sono appena due i piloti titolari che sono cambiati. Da tempo sapevamo dell’addio di Robert Kubica alla Williams: il polacco è diventato collaudatore dell’Alfa Romeo e il suo posto lo ha preso Nicholas Latifi, che era riserva ed è giunto secondo nel campionato di Formula 2 (alle spalle di Nyck De Vries). Sarà lui a fare coppia con George Russell che, al netto di una monoposto palesemente al di sotto degli standard competitivi, ha mostrato buone cose; in Renault invece non c’è più Nico Hulkenberg che è stato sostituito da Esteban Ocon: il francese era stato per una stagione riserva di Mercedes e Racing Point, e torna a fare il titolare avendo già alle spalle 50 Gran Premi. Tutti gli altri sono confermati, ma il loro rendimento potrebbe essere diverso rispetto allo scorso anno, così come quello delle macchine; ora non resta che mettersi comodi e stare a vedere quello che succederà nella diretta dei test Formula 1 Barcellona, diamo la parola alla pista perché finalmente la quarta giornata comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

SI TORNA AL MONTMELO’

I test Formula 1 Barcellona tornano a farci compagnia: siamo a Barcellona, dove si era già corso la scorsa settimana, e mercoledì 26 febbraio (dalle 9:00 alle 13:00 e poi ancora dalle 14:00 alle 18:00) prenderà il via un’altra tre giorni dedicata alle prove che le scuderie effettueranno in vista della stagione 2020, il cui inizio è previsto per il 15 marzo con il consueto appuntamento in Australia. C’è grande attesa per scoprire in che modo si evolverà il Mondiale: la scuderia da battere rimane ovviamente la Mercedes che ha dominato gli ultimi sei anni e punta al settebello, le avversarie ancora una volta saranno la Ferrari e la Red Bull con tutte le altre che si accodano. Chiaramente, potremmo assistere a una stagione totalmente diversa rispetto all’ultima; questo però è un discorso ancora prematuro, certamente la diretta dei test Formula 1 Barcellona potranno darci qualche indicazione ma poi bisognerà aspettare che si faccia sul serio. Intanto, vedremo come andranno le cose nella prima giornata catalana pronti a sperare che la nuova SF1000 sia protagonista.

DIRETTA TEST FORMULA 1 BARCELLONA: IL CONTESTO

La diretta dei test Formula 1 Barcellona riparte dunque a cinque giorni da quel venerdì in cui la Mercedes aveva stampato i primi due tempi, lasciando intendere appunto che anche quest’anno è la squadra da battere. Lewis Hamilton, tre titoli consecutivi e sei in carriera con cinque ottenuti con la Freccia d’Argento, parte favoritissimo rispetto alla concorrenza e in questi test di Barcellona può già far vedere grandi cose. Il compito di rispondere tocca allora agli altri: in primis ad una Ferrari che l’anno scorso ha fatto benissimo in qualifica – soprattutto con Charles Leclerc, vera rivelazione – ma che poi ha avuto tanti problemi di affidabilità e anche di gestione della gara nei due piloti. Sarà interessante valutare se Sebastian Vettel riuscirà a “tenere a bada” il suo compagno di scuderia o se invece Leclerc sarà ufficializzato a tutti gli effetti come prima guida della Ferrari; non ci sono questi dubbi in casa Red Bull, dove Max Verstappen punta decisamente e concretamente al titolo e avrà eventualmente la possibilità di contare su una spalla come Alexander Albon, che dopo il passaggio dalla Toro Rosso è stato costante e ha raccolto tanto. Ora però bisogna passare la parola alla pista, perché un’altra tre giorni di test Formula 1 Barcellona sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA