Diretta Tirreno Adriatico 2021/ Wout Van Aert ha vinto la 1^ tappa, battuto Ewan!

- Mauro Mantegazza

Diretta Tirreno Adriatico 2021 streaming video Rai 1^ tappa: orario e percorso della frazione con partenza e arrivo a Lido di Camaiore (oggi mercoledì 10 marzo).

elia viviani Giro volata
Diretta Giro d'Italia 2021: Sagan e Viviani protagonisti come in questa immagine di repertorio? (LaPresse)

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: VITTORIA PER WOUT VAN AERT

Wout Van Aert ha vinto la prima tappa della Tirreno Adriatico 2021: doveva essere volata di gruppo a ranghi compatti a Lido di Camaiore e così infatti è stato, con il belga della Jumbo-Visma che logicamente si è preso anche la maglia di leader della classifica generale grazie alla volata con la quale si è messo alle spalle anche uno sprinter di razza come l’australiano Caleb Ewan, secondo davanti al colombiano Fernando Gaviria e al nostro Andrea Vendrame, che centra un bel quarto posto in una volata con tanti campioni. Assorbita la fuga da lontano che ha caratterizzato gran parte di questa prima tappa della Tirreno Adriatico 2021, sono iniziate le classiche manovre di avvicinamento allo sprint da parte delle squadre dei migliori velocisti di questa edizione ‘grandi firme’ della Corsa dei due Mari. Parte lungo Wout Van Aert, ma il belga fa un grande numero e il rush finale di Caleb Ewan non basta per ribaltare la situazione: l’australiano resta dietro e per il belga ecco un successo di prestigio, il primo per lui nella stagione 2021 su strada. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: SIMONE VELASCO VINCE IL TRAGUARDO VOLANTE

Come era facilmente prevedibile, la diretta della Tirreno Adriatico 2021 si sta indirizzando verso una volata di gruppo a ranghi compatti al termine della prima tappa a Lido di Camaiore. I fuggitivi superstiti dell’attacco iniziale sono arrivati a giocarsi lo sprint intermedio che Simone Velasco della Gazprom-Rusvelo ha conquistato davanti a Mattia Bais, Guy Niv e Samuele Rivi, ma per loro non ci sono speranze di giungere con successo al traguardo di Lido di Camaiore, perché lo sprint di gruppo fa gola davvero a tanti. Lo stesso Velasco si è rialzato dopo avere vinto quello che evidentemente era il suo obiettivo di giornata: inutile sprecare troppe energie per un tentativo ormai segnato. Ci apprestiamo dunque a vivere una volata a ranghi compatti nella prima tappa della Tirreno Adriatico 2021: per fare solo tre nomi, Caleb Ewan, Elia Viviani e Fernando Gaviria sono sicuramente i protagonisti più attesi. Che cosa succederà sul rettilineo d’arrivo? Lo scopriremo presto, perché mancano ormai meno di 30 km, che saranno velocissimi! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA TIRRENO ADRIATICO 2021 (1^ TAPPA)

La diretta tv della Tirreno Adriatico 2021 sarà come sempre garantita in chiaro dalla Rai: l’appuntamento per l’odierna prima tappa da Lido di Camaiore sarà per le sue fasi salienti dalle ore 15.15 su Rai Due, con la telecronaca di Francesco Pancani e Alessandro Ballan, ma la copertura avrà inizio già dalle ore 13.15 su Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando), dunque possiamo affermare che la copertura della Corsa dei Due Mari sarà praticamente integrale sulla nostra tv di Stato. Questo significa di conseguenza che sarà disponibile per tutti anche la diretta streaming video tramite il sito oppure l’applicazione di Rai Play, particolarmente preziosa per chi non potrà mettersi davanti a un televisore. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DELLA TIRRENO ADRIATICO 2021 SU RAI PLAY

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: VINCENZO ALBANESE LEADER DEI GPM

La diretta della Tirreno Adriatico 2021 ci ha già regalato un verdetto della prima tappa che è in corso nei dintorni di Lido di Camaiore, sede di partenza e arrivo: il primo leader della classifica Gpm sarà Vincenzo Albanese della Eolo-Kometa, che ha vinto il terzo Gpm sul Monte Pitoro davanti a Jan Bakelants e di conseguenza andrà oggi pomeriggio sul podio ad indossare la maglia verde. Da segnalare che il belga, dopo il Gran Premio della Montagna, si è rialzato e di conseguenza restano in cinque a formare la testa della corsa, cioè naturalmente Albanese e gli altri quattro attaccanti della prima ora, cioè Simone Velasco, Guy Niv, Mattia Bais e Samuele Rivi. Il più felice di loro al termine della prima tappa della Tirreno Adriatico 2021 sarà verosimilmente proprio Albanese, perché da qui all’arrivo è tutta pianura e il vantaggio della fuga è già sceso drasticamente, dunque il gruppo controllerà la situazione, li andrà a riprendere quando vorrà e – salvo clamorosi colpi di scena – il vincitore della prima tappa della Tirreno Adriatico 2021 sarà infine deciso da uno sprint di gruppo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: 6 IN FUGA

Pochi minuti e supereremo la prima ora di gran corsa per la diretta della Tirreno Adriatico 2021 per la prima tappa e già i corridori hanno macinato la prima trentina di km e sono dunque ora impegnati nella seconda scalata al Monte Pintoro. Al comando troviamo ora un gruppetto di appena sei corridori, composto da Albanese, Bais, Bakelants, Niv, Rivi e Velasco, andati in fuga già dopo i primi 4 km dalla partenza: per il drappello, a cui è stato concesso ampio spazio dal resto del gruppo, almeno nella prima parte del percorso,  è dunque ora un vantaggio di 1 minuto e 30 secondi. Gap però che in questo frangente si sta man mano riducendo: è proprio di questi minuti una vigorosa accelerata da parte del gruppo, guidato al momento dagli uomini della Lotto Soudal e della Cofidis (precedentemente avevano spinto anche i biancoblu della Deceuninck Quick Step). (agg Michela Colombo)

IN STRADA, VIA!

Tutto è pronto per dare il via alla prima tappa della Tirreno Adriatico 2021: a Lido di Camaiore dunque aspettiamo la partenza di questa edizione di lusso della Corsa dei Due Mari, che naturalmente non paga più l’anomala sovrapposizione del 2020 con il Tour de France. La corsa transalpina alter ego della Tirreno Adriatico torna ad essere come sempre la Parigi Nizza, ma va detto che l’elenco dei partenti è clamorosamente in favore della gara italiana, anche grazie al fatto che a marzo si corrono pure Strade Bianche e Milano Sanremo. Abbiamo già fatto l’elenco dei big che nobiliteranno questa Tirreno Adriatico e di conseguenza non ci dilunghiamo troppo, ricordiamo semmai le tre tappe che sulla carta dovrebbero essere le più importanti dell’edizione 2021. Sabato 13 marzo avremo l’arrivo in salita a Prati di Tivo, seguita il giorno seguente dalla tappa dei Muri marchigiani che avrà quest’anno l’arrivo a Castelfidardo, infine l’ultimo giorno (martedì 16) sarà naturalmente la cronometro di San Benedetto del Tronto ad emettere tutti i verdetti. Parola dunque alla strada: la Tirreno Adriatico 2021 comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ANNO SCORSO

Mentre aspettiamo il via alla diretta Tirreno Adriatico 2021, possiamo ricordare che l’anno scorso la prima tappa a Lido di Camaiore fu vinta con un vero e proprio capolavoro da Pascal Ackermann, il velocista tedesco che con una mossa da campione beffò Fernando Gaviria. L’ordine di classifica fu sostanzialmente identico anche il giorno seguente, che fu di nuovo dedicato agli sprinter e vide di nuovo la vittoria di Ackermann con Gaviria piazzato. I velocisti ebbero poi anche una terza occasione di mettersi in luce nella anomala Tirreno Adriatico dell’anno scorso, disputata a settembre e sulla distanza di otto tappe invece delle classiche sette: fu però Tim Merlier ad imporsi nella sesta tappa. La vittoria nella classifica gneerale era andata invece a Simon Yates, che costruì il suo successo finale soprattutto grazie alla vittoria nella quinta tappa, che prevedeva l’arrivo in salita. Altre firme di prestigio furono quelle di Michael Woods nella terza tappa, poi soprattutto di Mathieu Van der Poel nella settima (quella dei Muri marchigiani) e di Filippo Ganna nella tradizionale cronometro conclusiva a San Benedetto del Tronto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TIRRENO ADRIATICO 2021: TAPPA PER VELOCISTI!

La diretta Tirreno Adriatico 2021 ci farà compagnia a partire da oggi, mercoledì 10 marzo: in programma ci sarà infatti la prima tappa di una nuova edizione della Corsa dei Due Mari, 156 km con partenza e arrivo da Lido di Camaiore che dovrebbero esaltare i tanti velocisti di spicco presenti in questa edizione extra-lusso della Tirreno Adriatico. Citiamo allora per primi proprio gli sprinter che oggi dovrebbero giocarsi la vittoria di tappa a Lido di Camaiore: in gruppo ci sono Caleb Ewan, Fernando Gaviria, Elia Viviani, Tim Merlier e Davide Ballerini, tutti a caccia di un successo di prestigio che l’anno scorso a Lido di Camaiore – tradizionale sede della prima tappa della Tirreno Adriatico – era andato al tedesco Pascal Ackermann, stavolta assente. L’elenco dei protagonisti della Tirreno Adriatico 2021 tuttavia si annuncia sterminato: abbiamo ad esempio Mathieu Van der Poel, Wout Van Aert, Julian Alaphilippe, Peter Sagan, Alberto Bettiol e Greg Van Avermaet tra gli uomini da “classiche” e Filippo Ganna che metterà nel mirino soprattutto la crono dell’ultimo giorno, e ancora non abbiamo parlato degli uomini da classifica generale. Alla Tirreno Adriatico 2021 ci sarà il detentore Simon Yates, ma anche Tadej Pogacar, Egan Bernal, Vincenzo Nibali, Geraint Thomas, Nairo Quintana, Joao Almeida, Jakob Fuglsang, Mikel Landa, Thibaut Pinot, Romain Bardet e altri ancora: cosa chiedere di più?

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: IL PERCORSO DELLA 1^ TAPPA

La diretta Tirreno Adriatico 2021 prenderà dunque il via oggi, come da tradizione da Lido di Camaiore, una località di fatto immancabile nella Corsa dei Due Mari. Come abbiamo già accennato, la prima tappa dovrebbe essere un affare per i velocisti, ma adesso proviamo comunque a dire qualcosa in più circa il percorso di questa prima tappa Lido di Camaiore-Lido di Camaiore della Tirreno Adriatico 2021. La partenza avrà luogo alle ore 12.35 e nella prima parte ci sarà qualche difficoltà altimetrica, perché ci saranno da affrontare ben tre passaggi sulla salita del Monte Pitoro (dal versante Stiava), anch’essa un classico ormai. Ci sarà sicuramente battaglia, perché in tanti vorranno mettersi in evidenza con una fuga da lontano, magari con l’obiettivo di conquistare la maglia dei GPM. L’ultimo passaggio in vetta tuttavia sarà al km 60,9, poi al termine della discesa sarà di fatto tutta pianura, perché i corridori nella seconda metà della tappa dovranno affrontare tre giri quasi completi di un ampio circuito di 29 km fra Pietrasanta (dove al km 107,8 ci sarà lo sprint intermedio) e Lido di Camaiore, dove sarà la pianura a dominare incontrastata. Gli ultimi chilometri prima dell’arrivo a Lido di Camaiore saranno completamente pianeggianti e caratterizzati da lunghi rettilinei, con solo un paio di curve. Niente di meglio per un arrivo allo sprint…

© RIPRODUZIONE RISERVATA