Diretta Tirreno Adriatico 2021/ Tadej Pogacar vince la 4^ tappa, è il nuovo leader!

- Mauro Mantegazza

Diretta Tirreno Adriatico 2021 streaming video Rai 4^ tappa: orario e percorso della Terni-Prati di Tivo, 148 km con arrivo in salita (oggi sabato 13 marzo).

Pogacar Tirreno Adriatico
Diretta Tirreno Adriatico 2021: Tadej Pogacar (repertorio)

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: TAPPA E MAGLIA PER TADEJ POGACAR

Tadej Pogacar ha vinto la quarta tappa Terni-Prati di Tivo ed è ora il nuovo leader della Tirreno Adriatico 2021, la cui classifica generale naturalmente è cambiata in modo netto con l’arrivo in salita. Qui avevano vinto Vincenzo Nibali e Chris Froome, qui si impone anche un altro vincitore di Tour de France, cioè naturalmente Pogacar, il giovane sloveno della UAE Team Emirates che ha attaccato nel tratto più duro della salita in sella alla sua Colnago e ha fatto la differenza. Ha tentato di inseguirlo Simon Yates, decisamente più in forma rispetto a giovedì, che si è però dovuto accontentare del secondo posto a 6″, più lontani tutti gli altri, a cominciare da Sergio Higuita che si è preso il terzo posto in una volata a due con Mikel Landa 29″ dopo Pogacar e di poco avanti a Nairo Quintana e Joao Almeida. Molto bravo Matteo Fabbro, settimo e migliore degli italiani, ha retto molto bene anche Wout Van Aert, che però deve cedere a Pogacar la maglia azzurra, segnali meno positivi invece per Egan Bernal e Vincenzo Nibali. Questo il verdetto di Prati di Tivo: Pogacar ha in mano la Tirreno Adriatico 2021? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: LA SALITA FINALE

Sta entrando davvero nel vivo la diretta della quarta tappa Terni-Prati di Tivo della Tirreno Adriatico 2021, perché ormai siamo sulle prime rampe della salita finale verso l’arrivo, un momento decisivo per la classifica generale della Corsa dei Due Mari. Detto che per il momento è ancora in testa la fuga ma con un vantaggio in calo (comunque attorno ai quattro minuti, ma se i big faranno sul serio…) e che Wurtz Schmidt è passato per primo al GPM di Passo Capannelle, l’attesa è certamente tutta per la battaglia che si scatenerà verso l’arrivo in salita di Prati di Tivo, con il doppio obiettivo di conquistare la vittoria di tappa – prestigiosa, qui hanno vinto Vincenzo Nibali e Chris Froome – e il comando della classifica generale. Ricordiamo allora che si tratterà di una salita di 14,5 km con un dislivello di 1026 metri, pendenza media al 7,1% e punte di pendenza massima del 12% in prossimità del traguardo volante a Pietracamela, caratterizzata pure da 22 tornanti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA TIRRENO ADRIATICO 2021 (4^ TAPPA)

La diretta tv della Tirreno Adriatico 2021 sarà come sempre garantita in chiaro dalla Rai: l’appuntamento per l’odierna quarta tappa Terni-Prati di Tivo sarà per le sue fasi salienti dalle ore 15.30 su Rai Due, con la telecronaca di Francesco Pancani e Alessandro Ballan, ma la copertura avrà inizio già dalle ore 14.45 su Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando), dunque possiamo affermare che la copertura della Corsa dei Due Mari sarà davvero eccellente sulla nostra tv di Stato. Questo significa di conseguenza che sarà disponibile per tutti anche la diretta streaming video tramite il sito oppure l’applicazione di Rai Play, particolarmente preziosa per chi non potrà mettersi davanti a un televisore. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DELLA TIRRENO ADRIATICO 2021 SU RAI PLAY

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: UAE IN TESTA AL GRUPPO

La diretta della quarta tappa Terni-Prati di Tivo della Tirreno Adriatico 2021 continua per il momento ad essere caratterizzata dalla fuga dei cinque attaccanti della prima ora, che sono i due italiani Mattia Bais e Marco Canola, in compagnia di Wurtz Schmidt, Benjamin Thomas ed Emil Vinjebo. Per ora il gruppo lascia fare, il vantaggio è stato segnalato addirittura oltre gli otto minuti pochi chilometri fa (adesso abbiamo appena superato la metà del percorso), però in testa al gruppo a fare l’andatura c’è la UAE Team Emirates di Tadej Pogacar. Per il momento non si tratta certamente di un ritmo forsennato, però è un chiaro segnale del fatto che il giovane sloveno detentore del Tour de France vorrà fare sul serio per cercare di conquistare la Tirreno Adriatico 2021: per riuscirci serve una grande prestazione oggi sulla salita di Prati di Tivo e i segnali in tal senso sono per ora incoraggianti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: FUGA A 5

Le prime notizie che ci giungono in diretta dalla Tirreno Adriatico 2021, che oggi affronta la quarta tappa con arrivo in salita ai Prati di Tivo, ci parlano di una fuga composta da cinque coraggiosi attaccanti da lontano. Si tratta di Mattia Bais – oggi dunque è in avanscoperta il fratello maggiore – e Marco Canola che si è aggiunto in un secondo momento, in compagnia di Wurtz Schmidt, Benjamin Thomas ed Emil Vinjebo. Per ora il gruppo lascia fare e il vantaggio della testa della corsa è superiore ai sei minuti e mezzo, però oggi possiamo sbilanciarci dicendo che appare di fatto impossibile che la fuga abbia successo, con in vista un arrivo in salita nella tappa regina della Tirreno Adriatico 2021, che fa gola a davvero tanti big. La corsa ha lasciato l’Umbria, adesso si pedala nel Lazio ma l’arrivo sarà in Abruzzo, appunto a Prati di Tivo: c’è ancora tanta strada da fare per raggiungere la vetta ove nel 2012 vinse un certo Vincenzo Nibali… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: SI COMINCIA

Tutto è pronto per dare il via alla diretta della quarta tappa della Tirreno Adriatico 2021, da Terni ai Prati di Tivo per un attesissimo arrivo in salita. Abbiamo già citato alcuni illustri precedenti in montagna, che hanno spalancato a Nairo Quintana e Simon Yates le porte del trionfo in edizioni recenti della Corsa dei Due Mari, non possiamo però dimenticare un precedente che riguarda la località d’arrivo di oggi. Nel 2013 infatti la tappa di montagna della Tirreno Adriatico terminava a Prati di Tivo e la vittoria andò ad un certo Chris Froome, che precedette Mauro Santambrogio di 6″ e poi Vincenzo Nibali, terzo a 11″. Basterebbe dire che poi quell’anno Nibali vinse il Giro e Froome conquistò il suo primo Tour per capire il valore di quella giornata a Prati di Tivo, che però a dire il vero non fu decisiva per le sorti della Tirreno Adriatico: leader della generale infatti era Michal Kwiatkowski, che il giorno seguente sarebbe stato spodestato da Froome a Chieti, ma infine fu Nibali a trionfare, grazie al ribaltone nella sesta tappa a Porto Sant’Elpidio. Adesso però si deve tornare a pedalare: la quarta tappa della Tirreno Adriatico 2021 comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: I PRECEDENTI

La diretta della Tirreno Adriatico 2021 sarà oggi caratterizzata naturalmente dall’arrivo in salita a Prati di Tivo, un appuntamento di fondamentale importanza nell’economia di una corsa di una settimana e che vivrà proprio oggi la sua frazione più impegnativa dal punto di vista altimetrico. Ricordiamo allora alcuni recenti precedenti di tappe di montagna alla Tirreno Adriatico, a cominciare da quella dell’anno scorso da Norcia a Sarnano, con arrivo al Sassotetto dove Simon Yates conquistò la vittoria di tappa con ben 35″ su Geraint Thomas e Rafal Majka e di conseguenza anche la maglia di leader della classifica generale che avrebbe poi conservato fino alla fine della Corsa dei Due Mari. Nel 2019 la Tirreno Adriatico non prevedeva una vera e propria tappa di montagna, dunque dobbiamo tornare al 2018 e ancora sul Sassotetto, con vittoria in quel caso per Mikel Landa nell’edizione che infine fu conquistata da Michal Kwiatkowski. Nel 2017 invece la montagna fu decisiva per l’esito finale della Tirreno Adriatico: sul Terminillo vinse Nairo Quintana davanti a Geraint Thomas e Adam Yates, il colombiano poi si prese anche la classifica finale della Corsa dei Due Mari. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: TAPPA FONDAMENTALE!

La diretta Tirreno Adriatico 2021 oggi, sabato 13 marzo, ci proporrà una giornata fondamentale di questa edizione della Corsa dei Due Mari, infatti è in programma la quarta tappa Terni-Prati di Tivo di 148 km, una frazione piuttosto breve ma che costituirà l’arrivo in salita di questa Tirreno Adriatico 2021, dunque una tappa che sarà fondamentale per le sorti della classifica generale. Le emozioni sono già state tante: giovedì la frazione con arrivo a Chiusdino è stata spettacolare sotto ogni punto di vista, ieri verso Gualdo Tadino c’è stata di nuovo battaglia, ma senza dubbio oggi la quarta tappa Terni-Prati di Tivo avrà un valore decisivo per la Tirreno Adriatico 2021. Questo è il giorno che attendono tutti i big della Corsa dei Due Mari, da Egan Bernal a Tadej Pogacar tanto per fare i due nomi forse più in vista, ma naturalmente anche tanti altri, da Vincenzo Nibali a Geraint Thomas, da Nairo Quintana a Joao Almeida, giusto per citarne alcuni. Sarà una tappa caratterizzata già da alcune salite prima dell’ascesa finale verso l’arrivo a Prati di Tivo, dunque lo spettacolo è garantito e ne sapremo molto di più stasera sulle gerarchie della Tirreno Adriatico 2021, che potrebbero anzi anche diventare definitive, pur con i Muri marchigiani di domani e la cronometro conclusiva di martedì ancora in programma.

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2021: IL PERCORSO DELLA 4^ TAPPA

La diretta Tirreno Adriatico 2021 oggi ci offrirà la quarta fatica della Corsa dei Due Mari e soprattutto l’attesissimo arrivo in salita: andiamo allora a scoprire in maggiore dettaglio il percorso della Terni-Prati di Tivo, quarta tappa di 148 km che porterà la Tirreno Adriatico 2021 dall’Umbria all’Abruzzo, passando anche per il Lazio. La partenza avrà luogo alle ore 12.00 naturalmente da Terni e nella prima parte questa quarta tappa sarà già molto ondulata, segnaliamo in particolare una salita piuttosto lunga verso Sella di Corno, anche se non sarà valida come Gpm, a differenza della successiva ascesa verso il Passo delle Capannelle, una salita di ben 13,8 km anche se al 4,5% di pendenza media, con scollinamento al km 106,8. A seguire ci sarà una discesa molto lunga che porterà la corsa al km 133,3, dove si imboccherà il bivio verso Prati di Tivo e comincerà dunque la lunga e decisiva salita verso l’arrivo. Saranno per la precisione 14,6 km di ascesa al 7% di pendenza media, un dato di assoluto rilievo su una salita così lunga. Ad accendere ulteriormente la bagarre potrebbe esserci anche il traguardo volante, che oggi sarà infatti collocato a Pietracamela al km 142,1, cioè già in piena salita – anzi, in corrispondenza dello strappo più duro con pendenza massima al 12% – e di conseguenza ambito dai big, che andranno a caccia degli abbuoni per poi contendersi naturalmente il successo all’arrivo di Prati di Tivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA