Diretta/ Tirreno Adriatico 2022: Pogacar vince la 4^ tappa ed è leader in classifica!

- Mauro Mantegazza

Diretta Tirreno Adriatico 2022 4^ tappa, classifica: Tadej Pogacar vince la Cascata delle Marmore-Bellante e va in maglia azzurra (oggi giovedì 10 marzo).

Pogacar Tour Tirreno
Pogacar in azione

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2022: TADEJ POGACAR HA VINTO LA 4^ TAPPA

Tadej Pogacar ha vinto la quarta tappa Cascata delle Marmore Bellante della Tirreno Adriatico 2022: ennesima dimostrazione di classe da parte del campione sloveno della UAE Team Emirates che, in sella alla sua Colnago, ha attaccato nell’ultimo chilometro e ha staccato tutti, andando a prendersi il doppio obiettivo del successo di tappa e anche del primato in classifica generale, tolto a un ottimo Filippo Ganna. Secondo nell’ordine d’arrivo Jonas Vingegaard davanti a Victor Lafay, con 2” di ritardo come Remco Evenepoel (quarto), poi ecco al quinto posto Giulio Ciccone. In classifica generale invece adesso Pogacar è in maglia azzurra con 9” su Evenepoel e 21” su Ganna.

La corsa è esplosa sul primo passaggio sulla salita di Bellante: tra i fuggitivi ha fatto una grande azione Quinn Simmons, il giovane talento della Trek-Segafredo che passando per primo anche al secondo passaggio sul GPM ha conquistato una meritatissimo maglia verde; anche dietro però è stata fin da subito grande bagarre, perché si era formato un gruppetto ristretto con Tadej Pogacar, Remco Evenepoel, Jai Hindley e anche un fantastico Filippo Ganna, capace di restare con i big in salita. Il resto del gruppo però ha reagito e ha annullato questo allungo di lusso; quando poi è stato ripreso Simmons, è partito in contropiede Valentin Ferron. Ai -3 km cede Richard Carapaz e attacca Miguel Angel Lopez, tra i più attivi con Remco Evenepoel, ma Tadej Pogacar controlla tutto e si mette in evidenza anche Giulio Ciccone, mentre Filippo Ganna perde contatto ma di pochissimo. La fiammata che fa male però è quella del re: quando Tadej Pogacar è partito, tutti hanno dovuto alzare bandiera bianca e lo sloveno si è preso tappa e maglia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL GRUPPO SI AVVICINA

Sta entrando nel vivo la diretta della quarta tappa della Tirreno Adriatico 2022, che culminerà a Bellante con il primo arrivo in salita della corsa. In corso c’è sempre la fuga da lontano di ben dieci uomini, di cui ricordiamo la composizione: Lilian Calmejane (AG2R Citroën), Jasha Sutterlin (Bahrain-Victorious), Jhonatan Restrepo (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Jonathan Caicedo (EF Education-EasyPost), Diego Rosa (Eolo-Kometa), Einer Rubio (Movistar), Warren Barguil (Arkéa-Samsic), Tsgabu Grmay (BikeExchange-Jayco), Chris Hamilton (Team DSM) e Quinn Simmons (Trek-Segafredo), nomi da non sottovalutare, anche perché molti di loro sono vicini in classifica generale.

Questo è naturalmente il motivo per cui il gruppo non può concedere molto spazio a questa fuga agguerrita: mancano ancora oltre 50 km all’arrivo e adesso il vantaggio della testa della corsa si aggira attorno ai tre minuti sul gruppo principale, che si sta quindi avvicinando, su impulso soprattutto della Jumbo Visma, che dunque sta lavorando per Jonas Vingegaard, oltre che naturalmente della UAE Team Emirates di Tadej Pogacar. Fanno però notizia anche i ritiri: oggi ha abbandonato la corsa Caleb Ewan, ieri vincitore della terza tappa, una decisione che ha fatto parecchio discutere. Il ritiro di Giovanni Visconti è invece un addio definitivo alla attività agonistica: appende la bicicletta al chiodo il veterano siciliano, per ben tre volte in carriera campione d’Italia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2022 (4^ TAPPA)

La diretta tv della Tirreno Adriatico 2022 sarà come sempre garantita in chiaro dalla Rai: l’appuntamento per l’odierna quarta tappa Cascata delle Marmore-Bellante sarà per le sue fasi salienti dalle ore 16.15 su Rai Due, con la telecronaca di Francesco Pancani affiancato da Alessandro Petacchi, ma la copertura avrà inizio già dalle ore 15.00 su Rai Sport + HD (canale numero 58 del telecomando), dunque possiamo affermare che la copertura della Corsa dei Due Mari sarà eccellente sulla nostra tv di Stato.

Questo significa di conseguenza che la Tirreno Adriatico 2022 sarà disponibile per tutti anche in diretta streaming video tramite il sito oppure l’applicazione di Rai Play, particolarmente preziosa per chi non potrà mettersi davanti a un televisore. La Tirreno Adriatico 2022 sarà però visibile anche sui canali e i servizi streaming di Eurosport, tuttavia riservati naturalmente agli abbonati in questo caso.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DELLA TIRRENO ADRIATICO 2022 SU RAI PLAY

10 UOMINI IN FUGA

La diretta della quarta tappa della Tirreno Adriatico 2022 sta subito regalando emozioni, perché in fuga c’è un gruppetto composto da ben dieci attaccanti: si tratta di Lilian Calmejane (AG2R Citroën), Jasha Sutterlin (Bahrain-Victorious), Jhonatan Restrepo (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Jonathan Caicedo (EF Education-EasyPost), Diego Rosa (Eolo-Kometa), Einer Rubio (Movistar), Warren Barguil (Arkéa-Samsic), Tsgabu Grmay (BikeExchange-Jayco), Chris Hamilton (Team DSM) e Quinn Simmons (Trek-Segafredo), che hanno subito creato un bel gap col gruppo.

Si può infatti facilmente notare che molti di questi corridori sono adatti a frazioni con varie salite, come sarà quella di oggi, di conseguenza si tratta di un attacco serio e che gode naturalmente l’appoggio di molte squadre, dal momento che circa la metà delle formazioni della Tirreno Adriatico 2022 ha un proprio uomo in questa fuga. Per adesso l’onere di fare l’andatura in gruppo tocca naturalmente alla Ineos Grenadiers di Filippo Ganna, leader della classifica generale, anche se da oggi saranno Richard Carapaz e Tao Geoghegan Hart i nomi di riferimento per la formazione inglese, che comunque non si spreme troppo, infatti il vantaggio della fuga sfiora i sei minuti dopo circa un’ora e un quarto dalla partenza dalla Cascata delle Marmore. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Sta per cominciare la diretta della quarta tappa Cascata delle Marmore-Bellante della Tirreno Adriatico 2022, una frazione che potrebbe essere molto importante anche per la classifica generale della Corsa dei Due Mari, dal momento che si tratterà del primo arrivo in salita. Certo, non sarà un vero e proprio tappone di alta montagna come era stato l’anno scorso, quando la quarta tappa della Tirreno Adriatico era stata l’arrivo in quota a Prati di Tivo, dove Tadej Pogacar aveva fatto la differenza prendendosi vittoria di tappa e primato in classifica generale, che poi non avrebbe più mollato.

Pogacar arrivò sul traguardo con 6” su Simon Yates e 29” sulla coppia formata da Sergio Higuita e Mikel Landa, mentre il migliore italiano fu Matteo Fabbro, settimo a 42”. In classifica invece Pogacar era balzato in testa con 35” di margine sulla coppia formata da Wout Van Aert e Sergio Higuita. Oggi le differenze potrebbero essere meno nette, ma dopo quanto abbiamo visto ieri non si può dare nulla per scontato: parola dunque alla strada, la quarta tappa della Tirreno Adriatico 2022 sta davvero per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRIMO ARRIVO IN SALITA!

La diretta Tirreno Adriatico 2022 oggi, giovedì 10 marzo, ha in programma la quarta tappa Cascata delle Marmore-Bellante di 202 km che promette di essere molto importante per le sorti di questa edizione della Corsa dei Due Mari, dal momento che si tratterà del primo arrivo in salita. Va detto che lo strappo verso Bellante non sarà dei più difficili, ma ripetuto per ben tre volte potrebbe fare male, anche perché naturalmente la bagarre sarà assicurata sia per la vittoria di tappa sia per avvantaggiarsi in classifica generale, dove ogni secondo può fare la differenza in una corsa di una settimana.

Dopo la grande vittoria nella cronometro d’apertura lunedì di Filippo Ganna e due tappe sulla carta più semplici nei giorni successivi (ma ieri ne sono successe di tutti i colori), da oggi si entra definitivamente nella fase decisiva della Tirreno Adriatico 2022, che verosimilmente si deciderà sabato con la doppia salita del Carpegna.

Per adesso tuttavia pensiamo ad oggi, perché a Bellante potrebbero esserci dei distacchi e lo spettacolo sarà garantito su un finale decisamente impegnativo, anche perché ieri abbiamo visto che è sempre possibile di tutto. Andiamo allora a scoprire senza ulteriore indugio tutto quello che c’è da sapere per seguire nel migliore dei modi la diretta Tirreno Adriatico 2022 oggi, nella quarta tappa Cascate delle Marmore-Bellante.

DIRETTA TIRRENO ADRIATICO 2022: IL PERCORSO DELLA 4^ TAPPA

Presentando la diretta Tirreno Adriatico 2022 abbiamo già tratteggiato l’importanza del primo arrivo in salita di questa Corsa dei Due Mari, andiamo allora adesso a presentare in maggiore dettaglio tutte le caratteristiche del percorso della quarta tappa Cascata delle Marmore-Bellante di 202 km, notevole anche per il suo chilometraggio. Si andrà dall’Umbria all’Abruzzo, toccando però anche il Lazio e le Marche perché si pedalerà nelle province di Terni, Rieti, Ascoli Piceno e infine Teramo. Affascinante già la sede della partenza, che sarà al cospetto della Cascata delle Marmore alle ore 12.00, in considerazione della lunghezza e della difficoltà della frazione odierna, che presenterà importanti saliscendi fin dai primi chilometri.

La prima salita classificata come Gran Premio della Montagna sarà quella del valico di Torre Fuscello con cui si toccherà quota 1115 metri sul livello del mare, in seguito tuttavia ci sarà un lungo tratto costantemente a scendere per raggiungere Ascoli Piceno, dove sarà collocato il traguardo volante di oggi al km 130,4. Poco dopo si entrerà in Abruzzo per affrontare il circuito finale di Bellante, con primo passaggio sull’arrivo e poi due giri completi, per un totale di tre salite. L’ascesa sarà classifica come GPM in tutti e tre i passaggi e misurerà circa 3,8 km con pendenza attorno al 7%, abbastanza regolare inizialmente e meno nell’ultimo chilometro, che alternerà una parte più semplice e lo strappo più duro, con pendenza massima all’11%.

CLASSIFICA TIRRENO ADRIATICO 2022

1 Tadej Pogacar
2 Remco Evenepoel a 9”
3 Filippo Ganna a 21”





© RIPRODUZIONE RISERVATA