DIRETTA/ Torino Salernitana (risultato finale 4-0): Pobega e Lukic calano il poker

- Claudio Franceschini

Diretta Torino Salernitana streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la terza giornata di Serie A, si gioca allo stadio Olimpico.

Franck Ribery Salernitana presentazione Twitter 2021 1 640x300
Diretta Torino Salernitana, Serie A 3^ giornata (da Twitter @OfficialUSS1919)

DIRETTA TORINO SALERNITANA (RISULTATO FINALE 4-0): POBEGA E LUKIC CALANO IL POKER

L’ingresso in campo di Ribery regala alla Salernitana l’ultima fiammata offensiva, con Mamadou Coulibaly che ci prova trovando la presa di Milinkovic-Savic al 34′. Nel finale però è il Torino a dilagare: al 42′ Pobega firma il 3-0 al termine di un’azione in bello stile che permette l’appoggio a porta spalancata. Il definitivo 4-0 viene invece siglato da Lukic al 91′, Gagliolo buca in una prestazione davvero da dimenticare e tutto solo il serbo si invola a rete e infila Belec, regalando al Toro la prima vittoria in questo campionato. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA TORINO SALERNITANA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Torino Salernitana è su DAZN: quest’anno infatti i diritti per trasmettere il campionato di Serie A, come abbiamo visto nelle precedenti giornate, sono della piattaforma sbarcata in Italia qualche anno fa, e dunque solo gli abbonati al servizio potranno assistere a questa partita della 3^ giornata. sarà in realtà una visione in diretta streaming video, o magari su una smart tv dotata di connessione a internet; non sarà questa invece una delle sfide che per questo turno di campionato (ogni volta ce ne sono tre) sarà fruibile anche sui canali della televisione satellitare.

RADDOPPIA BREMER!

La Salernitana inizia il secondo tempo con Ranieri in campo al posto dell’infortunato Ruggieri. Ancora problemi fisici per Gyomber che continua però a resistere, al 12′ Castori inserisce Djuric e Lassana Coulibaly. Cambia anche Juric, entra Buongiorno ed esce Rodriguez, poi c’è il giallo per Gyomber. Il Torino gestisce però con grande disinvoltura il vantaggio e al 23′ colpisce ancora di testa: stavolta è Gagliolo a farsi bruciare da Bremer che svetta per il raddoppio. Al 22′ fuori Gyomber, con Castori che si gioca la carta Ribery ma ora la partita è nelle mani del Toro. (agg. di Fabio Belli)

SANABRIA DI TESTA!

Si ravviva il match allo stadio Olimpico Grande Torino: al 35′ Ansaldi scatta sul filo del fuorigioco e scavalca Belec con un pallonetto, ma la rete viene annullata dopo la review al VAR per fuorigioco. Al 37′ Milinkovic-Savic non si fa soffiare d’un niente il pallone da Bonazzoli: sul conseguente calcio d’angolo svetta Di Tacchio che di testa colpisce un clamoroso palo, col portiere granata ormai battuto. Viene ammonito Bonazzoli, poi al 43′ Pjaca non arriva per pochi centimetri al tap-in vincente su un tiro-cross di Singo in area. Il Torino trova comunque il vantaggio prima dell’intervallo: al 45′ Sanabria salta in area in mezzo a Ruggieri e Gagliolo e con uno stacco imperioso di testa sigla l’1-0. (agg. di Fabio Belli)

PJACA SPRECA

Il Toro prova a partire subito aggressivo, la formazione di Juric fa subito un insistente possesso falla e la Salernitana attende diligentemente nella propria metà campo. Primo lampo di Sanabria al 9′, la difesa ospite si salva in angolo grazie a una deviazione di Ruggieri. La manovra dei padroni di casa è comunque molto lenta, al 17′ problemi per Gyomber che prova a stringere i denti, ma Castori manda Bogdan a scaldarsi precauzionalmente. Al 22′ grande invenzione di Sanabria per Pjaca, ma il croato sbaglia lo stop che l’avrebbe portato a battere a rete solo davanti a Belec. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Torino Salernitana, che sta per cominciare allo Stadio Olimpico, sarà una partita tra due formazioni già in difficoltà, come evidenziano le statistiche dopo le prime due giornate di Serie A. Sia i piemontesi sia i campani infatti sono tristemente ancora fermi a quota zero punti in classifica, con due sconfitte su due partite giocate sia per Ivan Juric sia per Fabrizio Castori. Il Torino ha una differenza reti pari a -2 a causa di due gol segnati a fronte dei quattro subiti; fa ancora peggio la Salernitana, che ha segnato due gol ma ne ha pure incassati sette, dunque per i campani la differenza reti è pari a -5. Adesso però basta parole e numeri, perché sarà il campo a parlare: leggiamo le formazioni ufficiali di Torino Salernitana, poi la partita comincia! TORINO (3-4-2-1): V. Milinkovic-Savic; Zima, Bremer, R. Rodriguez; Singo, Lukic, Mandragora, Ansaldi; Linetty, Pjaca; Sanabria. All. Juric SALERNITANA (3-5-2): Belec; Gyomber, Strandberg, Gagliolo; Kechrida, M. Coulibaly, Di Tacchio, Obi, Ruggeri; Simy, Bonazzoli. All. Castori (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ALLENATORI

In Torino Salernitana assisteremo alla sfida tra Ivan Juric e Fabrizio Castori. Riflettori puntati sull’allenatore croato, perché negli ultimi giorni è stato protagonista di un siparietto a distanza con il suo presidente: appena prima che finisse il calciomercato estivo, Juric si è pubblicamente lamentato per come la rosa del Torino non fosse stata rinforzata. Urbano Cairo gli ha sostanzialmente dato ragione: quasi sul gong sono arrivati gli acquisti di Dennis Praet e Josip Brekalo, che possono diventare dei lussi per una squadra il cui compito sarà quello di migliorare le scialbe stagioni appena trascorse, e che per farlo si è affidata appunto a un tecnico che nei due anni a Verona ha fatto benissimo, portando gli scaligeri nella parte alta della classifica di Serie A. Castori, già eroe della promozione con il Carpi, si è ripetuto con la Salernitana riportando la società nel massimo campionato dopo 22 anni; non ha iniziato benissimo ma adesso ha nel motore un Franck Ribéry in più. Gestire un campione del genere, che non è abituato a giocare in piazze simili (anche se alla Fiorentina tutto sommato ha lottato per la salvezza fino all’ultima giornata) non sarà semplice, ma sicuramente questo esperto allenatore ha tutto per integrarlo nel migliore dei modi e riuscire a far compiere il salto di qualità alla sua Salernitana. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Alla vigilia della diretta tra Torino e Salernitana vogliamo esplorare anche lo storico che unisce i due club, oggi chiamati in causa per la 13^ giornata di Serie A: pure se questo non risulta poi così ricco. Dati alla mano vediamo che dal 1947 a oggi le due formazioni si sono sfidate in ben 14 occasioni, pure registrate tra primo e secondo campionato nazionale: pure va detto che sono questi riferimenti piuttosto datati. Era infatti nella stagione 2009-10 della Serie B l’ultima volta che Torino e Salernitana si sono affrontati a viso aperto: allora nella stagione, regolare fu pure un successo per parte. Complessivamente ricordiamo che sono solo cinque le vittorie maturate della Salernitana nello scontro diretto e  sette i successi recuperati dal Torino. (agg Michela Colombo)

CHI FA I PRIMI PUNTI?

Torino Salernitana, che è in diretta dallo stadio Olimpico-Grande Torino alle ore 15:00 di domenica 12 settembre, è valida per la terza giornata nel campionato di Serie A 2021-2022: una partita delicatissima, tra due squadre che non sono ancora riuscite a fare punti nei primi due turni e dunque vanno a caccia di riscatto. Il Torino è stato anche sfortunato, perché sia contro Atalanta che Fiorentina avrebbe meritato di più; per due volte ha incassato il gol decisivo nel finale e dunque ha mostrato buone cose senza però riuscire a concretizzare.

Stesso discorso per la Salernitana, almeno con riferimento al primo match di Bologna quando per due volte è stata in vantaggio; poi, contro la Roma, la squadra di Fabrizio Castori si è sciolta. Certo non sono quelle le partite da vincere, ma i granata sanno di non potersi permettere una selezione dei match da giocare al 100%; questo è comunque uno di quelli e allora vedremo cosa succederà nella diretta di Torino Salernitana, mentre aspettiamo che la partita si giochi possiamo fare un rapido recap delle scelte dei due allenatori, leggendo insieme le probabili formazioni della sfida.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO SALERNITANA

Con Belotti ancora in dubbio, Ivan Juric affronta Torino Salernitana con la possibilità di far giocare Sanabria da centravanti; alle sue spalle scalpitano Praet e Brekalo che potrebbero subito essere titolari, il belga a conti fatti potrebbe giocare anche in mezzo al campo dove però i favoriti sembrano essere Lukic e Mandragora, cioè la vecchia guardia. Singo e Ola Aina dovrebbero essere i due laterali – ma Ansaldi è pronto al rientro – in difesa invece Djidji comanderà il reparto con Izzo e Ricardo Rodriguez ai suoi lati, in porta è ballottaggio balcanico tra Vanja Milinkovic-Savic e Etrit Berisha.

Nella Salernitana la grande attesa è ovviamente per Franck Ribéry: il francese può partire dalla panchina lasciando spazio a Simy eFederico Bonazzoli come titolari, ma quasi certamente sarà della partita. Per il resto, Castori opta per il solito schieramento: Srandberg, Gyomber e l’altro nuovo arrivato Gagliolo a protezione di Belec, sugli esterni di centrocampo correranno Kechrida e Ruggeri mentre in mezzo sarà Di Tacchio a tenere in mano le redini del gioco, con Mamadou Coulibaly e C

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Torino Salernitana possiamo consultare le quote ufficiali che sono state fornite dall’agenzia Snai: andando a leggere il quadro delle quote, scopriamo che il segno 1 per la vittoria dei padroni di casa vale 1,57 volte quanto messo sul piatto, mentre il segno X che regola il pareggio porta in dote un guadagno corrispondente a 4,25 volte la vostra giocata. Il segno 2, sul quale bisognerà puntare per il successo degli ospiti, garantisce con questo bookmaker una vincita che equivale a 5,75 volte l’importo investito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA