Diretta Tour de France 2021/ Alaphilippe ha vinto la 1^ tappa, è maglia gialla!

- Mauro Mantegazza

Diretta Tour de France 2021: Julian Alaphilippe vincitore della 1^ tappa Brest-Landerneau su Matthews e Roglic, ma troppe cadute… (oggi 26 giugno).

Pogacar Tour
Diretta Tour de France 2021: il detentore Tadej Pogacar (repertorio)

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2021: JULIAN ALAPHILIPPE HA VINTO LA 1^ TAPPA

Julian Alaphilippe ha vinto la prima tappa Brest-Landerneau del Tour de France 2021 ed è di conseguenza la prima maglia gialla al comando della classifica generale, ma purtroppo questa tappa verrà ricordata soprattutto per la doppia brutta caduta che ha falcidiato il gruppo. Dopo quella causata da una signora molto incauta, nel finale c’è stato un altro maxi capitombolo, per di più a velocità altissima perché eravamo in avvicinamento alla salita finale. Tra chi ha subito le conseguenze peggiori c’è stato Chris Froome, che potrebbe dunque essere costretto al ritiro e magari a farsi domande sul finale della carriera. Se non altro, i big sono rimasti tutti davanti e sul tratto più duro dello strappo è stato Julian Alaphilippe ad attaccare staccando tutti. Hanno tentato di rispondere i vari Primoz Roglic, Wout Van Aert e Mathieu Van der Poel, ma non c’è stato niente da fare. Alaphilippe è stato incontenibilie, si è concesso anche una dedica al figlio Nino prima di tagliare il traguardo e domani coprirà la maglia iridata con la maglia gialla. Secondo Michael Matthews, terzo Primoz Roglic che si prende comunque 4″ di abbuono. Bravo Vincenzo Nibali che è arrivato con i big, tra chi ha perso terreno per la seconda caduta invece ci sono Miguel Angel Lopez e Richie Porte. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2021: MAXI CADUTA IN GRUPPO (1^ TAPPA)

Siamo pronti a vivere la fase decisiva della diretta della prima tappa del Tour de France 2021, ma purtroppo forse il momento davvero decisivo è già arrivato, a causa di una maxi caduta nei pressi del penultimo GPM. Una signora che esponeva un cartello non si è ritratta a bordo strada quando è arrivato il gruppo ed è stata travolta, innescando un capitombolo generale, che ha coinvolto tantissimi corridori. Verificheremo man mano quali sono i corridori che hanno subito le conseguenze più gravi dal punto di vista fisico, di certo tra coloro che si sono staccati c’è anche il campione d’Italia Sonny Colbrelli, oltre a Wout Van Aert, Miguel Angel Lopez, Peter Sagan e Caleb Ewan – ma c’è stato un accordo generale per aspettarsi e non penalizzare nessuno, almeno fino a qualche minuto fa, quando la Deceuninck-Quick Step ha ricominciato a tirare. Passa così in secondo piano la bellissima fuga di Ide Schelling della Bora-Hansgrohe, che ha staccato gli altri compagni di fuga, i quali hanno rapidamente alzato bandiera bianca. Schelling si è di conseguenza preso il primo posto allo sprint intermedio, che ha visto una dura battaglia per il secondo posto, vinta da Caleb Ewan davanti a Peter Sagan e Michael Matthews: la battaglia per la maglia verde è già iniziata. Invece (almeno per oggi) la maglia a pois naturalmente è già assegnata proprio a Schelling, che è passato per primo anche sul penultimo Gran Premio della Montagna: per il corridore della Bora il simbolo del primato nei GPM e il premio di più combattivo di giornata sono già in cassaforte. Oggi però quella caduta rischia di sconvolgere un Tour de France 2021 praticamente nemmeno iniziato… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE IL TOUR DE FRANCE 2021 (1^ TAPPA)

Per seguire la diretta tv del Tour de France 2021, ci sarà una amplissima copertura live sulla Rai e su Eurosport: in chiaro, il canale di riferimento sarà Rai Due, la prima tappa Brest-Landerneau sarà infatti trasmessa a partire già dalle ore 14.00 sul canale generalista della televisione di Stato italiana con la telecronaca di Andrea De Luca e Stefano Garzelli, dopo un breve assaggio su Rai Sport + HD per un quarto d’ora dalle ore 13.45. Il Tour de France sarà inoltre visibile anche su Eurosport, canale disponibile tuttavia solamente per gli abbonati.

Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore oggi pomeriggio, ma non volesse perdere le emozioni della Grande Boucle, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, gratuita per tutti sul sito o l’applicazione di Rai Play, per gli abbonati tramite Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Grande Boucle: il sito www.letour.fr, la pagina Facebook Le Tour de France e il profilo Twitter @LeTour. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO RAI PLAY

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2021: SCHELLING ALL’ATTACCO (1^ TAPPA)

La diretta della prima tappa del Tour de France 2021 vede novità tra i sei fuggitivi della prima ora, che ricordiamo essere Ide Schelling della Bora-Hansgrohe, Anthony Perez della Cofidis, Conor Swift della Arkea-Samsic, Cristian Rodriguez Martin della Totalenergies, Danny Van Poppel della Intermarché e Franck Bonnamour della B&B, che era stato il primo ad andare all’attacco. Nel frattempo infatti è stato superato un altro Gran Premio della Montagna di quarta categoria, che è stato vinto da Schelling con un attacco in solitaria. L’uomo della Bora ha deciso di insistere e così in questo momento ha ooltre un minuto di vantaggio sugli ex compagni d’avventura, dunque Schelling potrà senza dubbio puntare anche sul numero rosso per il più combattivo di giornata. Detto questo però naturalmente non ci sono speranze per la fuga, anche se il gruppo ha rallentato un attimo e in questo momento il ritardo dal solitario attaccante al comando è superiore ai due minuti e mezzo. In gruppo c’è purtroppo da segnalare una caduta che ha coinvolto tra gli altri Aurelien Paret Peintre, promettente scalatore della Ag2R Citroen, il cui Tour de France 2021 comincia in salita, ma non nel senso che avrebbe sperato… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2021: IL GRUPPO CONTROLLA (1^ TAPPA)

Continua in questa fase senza particolari scossoni la diretta dalla prima tappa del Tour de France 2021, che vede sempre all’attacco i sei fuggitivi della prima ora: Ide Schelling della Bora-Hansgrohe, Anthony Perez della Cofidis, Conor Swift della Arkea-Samsic, Cristian Rodriguez Martin della Totalenergies, Danny Van Poppel della Intermarché e Franck Bonnamour della B&B, che era stato il primo ad andare all’attacco. Da segnalare che abbiamo nel frattempi superato la Côte de Locronan, una salitella un poco più impegnativa delle precedenti, tanto da essere un Gran Premio della Montagna di terza categoria, che è stato vinto da Perez davanti a Schelling: nella lotta per conquistare la maglia a pois, potrebbe essere un dettaglio non trascurabile. Va detto tuttavia anche che il gruppo sta lasciando davvero poco spazio a questa fuga: sono troppe le squadre che puntano a lottare per la vittoria e per la prima maglia gialla all’arrivo di Landerneau. Di conseguenza attualmente il vantaggio della testa della corsa è già inferiore ai due minuti e mezzo, che con più di 100 km ancora da percorrere sono pochissimi per i sogni di gloria dei fuggitivi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2021: SEI UOMINI IN FUGA (1^ TAPPA)

Le prime notizie che ci giungono dalla Brest-Landerneau e dunque in diretta dalla prima tappa del Tour de France 2021 ci parlano di una fuga composta da sei uomini, che sono dunque i primi attaccanti di questa edizione della Grande Boucle. Si tratta di Ide Schelling della Bora-Hansgrohe, Anthony Perez della Cofidis, Conor Swift della Arkea-Samsic, Cristian Rodriguez Martin della Totalenergies, Danny Van Poppel della Intermarché e Franck Bonnamour della B&B, che era stato il primo ad andare all’attacco, raggiunto poi dagli altri compagni d’avventura, per ultimo Swift. Prima che partisse la fuga c’era già stato un GPM di quarta categoria vinto da Victor Campenaerts, il secondo invece è andato a Danny Van Poppel. Per ora, come è logico, il gruppo lascia fare: mancano infatti ancora oltre 150 km all’arrivo di Landerneau e il vantaggio della testa della corsa si aggira attorno ai tre minuti (ma è in calo negli ultimi chilometri). Ci sarà però sicuramente bagarre all’arrivo, perché la salitella finale verso il traguardo ha punte di pendenza massima al 14%. Lo spettacolo non mancherà! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2021: SI COMINCIA

Tutto è pronto per la partenza della prima tappa Brest-Landerneau e di conseguenza per dare il via al Tour de France 2021. Ricordiamo allora alcuni dati essenziali su questa edizione della Grande Boucle: ci sarà da affrontare un percorso lungo 3417,5 km suddiviso in ventuno tappe, con partenza appunto da Brest e arrivo tradizionale domenica 18 luglio sugli Champs Élysées a Parigi. Ci saranno due cronometro: la prima già mercoledì nella quinta tappa (27,2 km con arrivo a Laval), la seconda di 30,8 km al penultimo giorno a Saint Émilion, dove si decideranno tutti i verdetti di questo Tour de France 2021. Quanto alle grandi salite, le Alpi arriveranno stavolta prima dei Pirenei, che prevederanno anche uno sconfinamento ad Andorra, inoltre vi sarà anche una tappa con doppio passaggio sul Mont Ventoux. In totale saranno sei le tappe classificate di alta montagna. Le squadre partecipanti saranno invece 23, con otto corridori ciascuno al via da Brest: le 19 del World Tour più i quattro ProTeams Alpecin–Fenix, Arkéa–Samsic, B&B Hotels p/b KTM e Team TotalEnergies. Adesso però basta parole, perché siamo pronti a scendere in strada con la prima tappa del Tour de France 2021! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL DETENTORE

Manca sempre meno al via della diretta Tour de France 2021, sotto i riflettori allora ecco il vincitore della scorsa edizione della Grande Boucle, cioè lo sloveno Tadej Pogacar. Il corridore classe 1998 della UAE Team Emirates si presentò al via dello scorso Tour de France come outsider di lusso, forte di tre vittorie di tappa più il terzo posto finale alla Vuelta 2019, ma quello che Pogacar ottenne sulle strade di Francia la scorsa estate fu un vero e proprio capolavoro: tre vittorie di tappa, la maglia a pois, la maglia bianca e naturalmente il trionfo finale grazie al ribaltone ai danni del connazionale Primoz Roglic nella cronometro con arrivo in salita a La Planche des Belles Filles al penultimo giorno. Il 2021 di Tadej Pogacar finora è andato benissimo, perché il giovane campione ha già colto ben otto successi, alcuni dei quali di assoluto prestigio, come la classifica finale della Tirreno Adriatico (dopo avere vinto l’arrivo in salita a Prati di Tivo) e naturalmente la Liegi-Bastogne-Liegi, prima classica Monumento che è andata a impreziosire il palmares dei successi di Tadej Pogacar. Le premesse per una nuova grande avventura ci sono tutte: cosa farà lo sloveno? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ANNO SCORSO

Cresce l’attesa per il via alla diretta del Tour de France 2021 ma per adesso facciamo un passo indietro alla scorsa edizione, dominata dalla Slovenia con la vittoria di Tadej Pogacar, giovane campione della UAE Team Emirates, davanti al suo connazionale Primoz Roglic. Per Pogacar il Tour 2020 fu praticamente perfetto: a soli 22 anni infatti Tadej vinse tre tappe (Laruns, Grand Colombier e naturalmente la decisiva cronometro a La Planche des Belles Filles) e oltre alla maglia gialla di Parigi si prese anche la maglia a pois come migliore scalatore e la maglia bianca come migliore giovane. Per Primoz Roglic ci furono invece una vittoria di tappa ad Orcières-Merlette e due settimane in maglia gialla, anche se infine il capitano della Jumbo-Visma fu sconfitto dal più giovane connazionale Pogacar per 59″. Terzo gradino del podio per l’australiano Richie Porte, che chiuse con 3’30” di ritardo da Pogacar. Ricordiamo poi le due vittorie di tappa più la maglia verde finale dell’irlandese Sam Bennett, due successi giornalieri anche per il danese Soren Kragh Andersen e il belga Wout Van Aert, mentre Alexander Kristoff fu la prima maglia gialla e per i padroni di casa francesi ci furono le tappe vinte da Nans Peters e Julian Alaphilippe, che ha anche vestito per tre giorni la maglia gialla. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2021: OGGI LA PRIMA MAGLIA GIALLA

Inizia la grande avventura del Tour de France 2021: oggi sabato 26 giugno la Grande Boucle comincia con la prima tappa Brest-Landerneau di 197,8 km, che assegnerà al vincitore anche la prima maglia gialla ed è di conseguenza particolarmente ambita. Dopo il 2020 che vide il Tour spostato a settembre, ecco tornare nella sua più classica collocazione il Tour de France 2021, simbolo della piena estate sulle strade della Francia.

Si parte dalla Bretagna con una prima tappa già insidiosa: il vento da quelle parti è sempre una variabile e attenzione pure all’arrivo di Landerneau, che sarà in leggera salita. Non sarà dunque una tappa da sprinter puri, ma d’altronde al Tour de France 2021 ci sono tanti campioni in grado di esaltarsi su arrivi di questo genere: il campione del Mondo e padrone di casa Julian Alaphilippe, il belga Wout Van Aert, l’olandese Mathieu Van der Poel, lo slovacco Peter Sagan che sogna la doppietta maglia ciclamino del Giro d’Italia-maglia verde del Tour de France e magari anche il fresco campione d’Italia Sonny Colbrelli.

Nomi di assoluta eccellenza in attesa di dare spazio prossimamente anche ai big che lotteranno per la classifica generale: su tutti, il detentore Tadej Pogacar, il suo connazionale Primoz Roglic e la Ineos Grenadiers, con Geraint Thomas e Richard Carapaz punte di diamante. Sarà dunque una grande avventura la diretta del Tour de France 2021: chi festeggerà stasera vittoria e prima maglia gialla?

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2021: PERCORSO 1^ TAPPA

La diretta Tour de France 2021 oggi ci riserverà una frazione già molto insidiosa, di conseguenza adesso andiamo a scoprire in maggiore dettaglio il percorso della odierna prima tappa Brest-Landerneau di 197,8 km, sulle insidiose strade della Bretagna. La partenza avrà luogo da Brest alle ore 12.30 e subito vi saranno diversi saliscendi. Nei primi 30 km ecco infatti due Gran Premi della Montagna, anche se di quarta categoria, che favoriranno gli immancabili attacchi da lontano con l’obiettivo anche della prima maglia a pois.

In totale i GPM di oggi saranno addirittura sei: vero che saranno due di terza categoria e quattro di quarta, ma comunque il numero fa capire che non sarà la classica tappa per velocisti. Per di più, in Bretagna bisogna stare attenti anche quando si pedala in pianura, perché il vento può essere una variabile pericolosa se si dovessero creare le condizioni per fare dei ventagli: insomma, si annuncia una grande bagarre con molto stress anche per i big della generale fin dal primo giorno. Dulcis in fundo, possiamo ricordare che l’arrivo di Landerneau può essere considerato già un arrivo in salita, dal momento che il traguardo sarà posto in cima a un GPM di terza categoria, la Côte de la Fosse aux Loups: 3,1 km al 5,6% di pendenza media che renderanno a dir poco esplosivo il finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA