Diretta/ Trento Boulogne (risultato finale 67-57) streaming video: allungo decisivo!

- Claudio Franceschini

Diretta Trento Boulogne streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per la quarta giornata nel gruppo F di basket Eurocup, partita importante per l’Aquila nella Top 16.

Browne Maye Trento nera facebook 2021 640x300
Diretta Trento Brescia, basket Serie A1 23^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA TRENTO BOULOGNE (RISULTATO 67-57): ALLUNGO DECISIVO!

Allungo decisivo per Trento che si aggiudica il match di Eurocup contro i francesi di Boulogne con il punteggio di 67-57. E dire che l’ultimo quarto era iniziato con un Pinault ancora trascinatore, capace di portare gli ospiti al sorpasso. Maye e Williams hanno però riportato Trento in parità sul 53-53 e quindi i padroni di casa hanno ripreso il controllo del gioco, con una tripla di Morgan che ha riportato Trento avanti di 6 sul 63-57. E’ stato lo strappo che ha regalato alla formazione italiana la partita, capace poi di chiudere il match sul definitivo 67-57 grazie a una bella giocata di Sanders. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA TRENTO BOULOGNE STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Trento Boulogne non sarà disponibile sui canali della nostra televisione: sappiamo comunque che l’appuntamento con le partite di Eurocup è sulla piattaforma Eurosport Player, che fornisce a tutti gli appassionati di basket la possibilità di seguirle integralmente in diretta streaming video. Per accedere al servizio è necessario sottoscrivere un abbonamento; è invece liberamente consultabile il sito ufficiale www.eurocupbasketball.com, sul quale troverete tutte le informazioni utili come il tabellino play-by-play e il referto della partita, ma anche le classifiche dei gironi della Top 16 e altri contenuti.

DISTANZE STRETTE

Distanze strette tra Dolomiti Energia Trento e Metropolitans Boulogne nella sfida di Eurocup di basket. Rispetto all’intervallo il vantaggio della formazioni di casa si riduce da 5 a 2 punti, con Williams e Maye che pure a inizio terzo quarto avevano guidato una accelerazione importante per Trento, che si era portata a +11. Ginat, Pinault e Konaté però lanciano l’assalto che permette a Boulogne di rimontare progressivamente e dopo una tripla di Maye arriva una bomba di risposta di Pinault che porta la situazione sul 47-45 in favore di Trento. (agg. di Fabio Belli)

INTERVALLO

Trento Boulogne 33-28: l’Aquila si prende il vantaggio all’intervallo lungo, con un secondo quarto nel quale finalmente trova fluidità in attacco a differenza del Metropolitans, che invece segna anche meno del primo periodo (13 punti) e dunque si ritrova sotto. Fanno il loro dovere Jeremy Morgan, che tira 3/5 dal perimetro e apre la strada, e un Gary Browne che sembra decisamente più in palla rispetto a una settimana fa, anche se la vera discriminante dovrà farla il secondo tempo; JaCorey Williams sta dando una mano a rimbalzo, per il momento l’unico “big” non pervenuto è Luke Maye che sotto i tabelloni non è un fattore e chiude il primo tempo con 1/5 dal campo. Se non altro Lele Molin potrà sperare che anche il suo lungo si sblocchi nel secondo tempo; Boulogne ha 9 punti con 4/5 da un David Michineau che al momento predica nel deserto, perché Anthony Brown è fermo ai 4 punti del primo periodo e si è preso poche responsabilità offensive (tira 0/2 dall’arco) e anche Tomer Ginat dopo un inizio scintillante si è un po’ seduto sugli allori, andandosi a riposare e non riuscendo a rientrare sul parquet della BLM Group Arena con la stessa efficienza. Dunque, per il momento Trento tiene il naso avanti avendo confermato il vantaggio che aveva ottenuto nei primi possessi del secondo periodo: mancano 20 minuti per chiudere la partita di Eurocup, sempre che bastino, e sarà davvero interessante se la Dolomiti Energia sarà in grado di portare a casa una vittoria che sarebbe fondamentale per il suo futuro nel torneo. (agg. di Claudio Franceschini)

TRENTO BOULOGNE (RISULTATO 12-15): FINE 1° QUARTO

Trento Boulogne 12-15: parte meglio il Metropolitans nella partita di Eurocup, galvanizzati dal punteggio pieno nella Top 16 i francesi aggrediscono subito gli avversari e riescono a scavare un bel solco grazie alla qualità di David Michineau, già determinante una settimana fa e che anche questa sera riesce a portare acqua al mulino della sua squadra, con punti e assist. il quintetto di partenza di Jure Zdovc porta mattoncini, uno per uno: come sempre si va a cercare anche Anthony Brown per le soluzioni offensive, sotto i tabelloni invece lotta con vigore Tomer Ginat che fa a sportellate con i lunghi della Dolomiti Energia e all’inizio della partita ha la meglio. L’Aquila ha le polveri bagnate: Victor Sanders, Gary Browne e soprattutto Luke Maye non trovano il canestro, sotto i tabelloni la squadra di Emanuele Molin – vice di Nicola Brienza, appena esonerato – fatica a fare la voce grossa e così gli unici punti in avvio li portano Kelvin Martin e Jeremy Morgan. Quest’ultimo decide di colpire dall’arco e da solo, con due triple importanti, migliora le percentuali di Trento dalla lunga distanza permettendo alla squadra di rimanere a contatto, sfruttando anche il fatto che dopo l’ottimo inizio Boulogne perde un po’ di lungimiranza nella scelta dei tiri e non scappa via come potrebbe. Dalla panchina si alza Maximilian Ladurner che impiega 15 secondi per trovare i primi punti della sua partita; si iscrive al tabellino anche Toto Forray, ma il punteggio resta basso perché il Metropoiltans non segna più e incassa un parziale di 7-0 (spezzato dai liberi di Archie Goodwin), nel quale comunque la Dolomiti Energia non è certo impeccabile al tiro. Così accade che, come nella partita di andata, siamo in equilibrio nonostante i francesi abbiano tentato subito di scappare: vedremo cosa succederà nel secondo quarto… (agg. di Claudio Franceschini)

TRENTO BOULOGNE (RISULTATO 0-0): PALLA A DUE!

Siamo ora alla palla a due di Trento Boulogne. La situazione nel gruppo F, per la Top 16 di Eurocup, è assolutamente equilibrata. Lo abbiamo detto: il Metropolitans è sostanzialmente qualificato ai quarti, ma l’altro posto se lo giocano le tre avversarie che al momento partono alla pari. La Dolomiti Energia ha battuto il Lokomotiv Kuban; i russi hanno avuto la meglio del Partizan Belgrado, che per conto suo ha centrato i 2 punti nella sfida ai serbi. Adesso si giocano i match di ritorno: potremmo anche avere una situazione con i francesi primi e imbattuti e le altre squadre che, a quel punto, potrebbero chiudere a 2 vittorie e 4 sconfitte; il passaggio del turno e l’accesso ai quarti di Eurocup sarebbero decisi dalla classifica avulsa, e per questo motivo la differenza canestri diventa fondamentale per la squadra di Lele Molin – vice di Nicola Brienza e ora capo allenatore, dopo l’esonero avvenuto nelle ultime ore – che, eventualmente, dovrà anche pensare a mettere un buon margine tra sé e gli avversari. Ancora meglio sarebbe ovviamente vincere questa sera alla BLM Group Arena e sparigliare le carte: vedremo se effettivamente le cose andranno in questo modo, adesso possiamo metterci comodi e lasciare che a parlare siano i protagonisti che stanno per effettuare il loro ingresso sul parquet, la diretta di Trento Boulogne si gioca! (agg. di Claudio Franceschini)

TRENTO BOULOGNE: I RECORD

Mentre ci avviciniamo alla diretta di Trento Boulogne, possiamo ricordare che nonostante la sconfitta beffarda del Marcel Cerdan la Dolomiti Energia ha infilato alcuni record individuali (riferiti ovviamente alla Eurocup). Possiamo andare a vederli nel dettaglio: per Kelvin Martin abbiamo avuto il massimo in rimbalzi (8) così come quelli difensivi (7) ma anche assist (5) e valutazione (17). La valutazione di 23 è stato il career high nel torneo anche per JaCorey Williams, che ha anche aggiornato il primato di punti segnandone 21, ma anche rimanendo sul parquet per 33 minuti. Abbiamo poi avuto i 4 recuperi di Jeremy Morgan; Luke Maye, forse il migliore per l’Aquila nella partita di settimana scorsa, ha infatti avuto i record di assist (4), stoppate (3) e minuti in campo, che sono stati 39. Da segnalare anche che lo stesso Maye ha realizzato una tripla per l’undicesima partita consecutiva in Eurocup; Gary Browne, pur in una serata non esattamente brillante, ha comunque garantito il prolungamento di una serie di 8 gare in cui ha smazzato almeno 3 assist, per Martin invece almeno un recupero nelle ultime 6. Insomma: Trento dal punto di vista statistico è sempre efficace, peccato che questo non si sia tradotto in una vittoria nell’ultima partita giocata. (agg. di Claudio Franceschini)

SUBITO RIVINCITA!

Trento Boulogne sarà diretta dagli arbitri Milivoje Jovcic, Arturas Sukys e Artem Lavrukhin: alle ore 20:00 di martedì 2 febbraio la BLM Group Arena ospita la partita valida per la 4^ giornata della Top 16 di basket Eurocup 2020-2021. Dopo una sola settimana le due squadre si ritrovano a campi invertiti: al Marcel Cerdan la sconfitta dell’Aquila era stata beffarda, perché dopo una partita condotta quasi sempre c’era stato il buzzer beater di Anthony Brown a forzare l’overtime, nel quale poi i francesi si erano imposti.

Una sconfitta che ha complicato le cose per la Dolomiti Energia, ma fino a un certo punto: infatti nel gruppo F si sta registrando un grande equilibrio, cosa che appunto fa il gioco del Metropolitans che, sorprendentemente imbattuto, è sostanzialmente certo della qualificazione ai quarti visti gli incroci di calendario, ma potrebbe anche blindare il primo posto. Vedremo allora quello che succederà nell’attesa diretta di Trento Boulogne: intanto possiamo fare una rapida valutazione sui temi principali che sono legati a questa partita.

DIRETTA TRENTO BOULOGNE: RISULTATI E CONTESTO

La diretta di Trento Boulogne potrebbe servire alla Dolomiti Energia per risalire la corrente nel girone di Eurocup: la squadra di Nicola Brienza, pur perdendo in Francia, ha dimostrato di potersela giocare ad armi pari contro la capolista del girone di Top 16 e, come già detto, la situazione nel gruppo F è assolutamente equilibrata. Se infatti Boulogne vola verso un’incredibile qualificazione ai quarti di finale, le altre tre squadre hanno vinto una partita a testa: le sfide dirette del ritorno saranno fondamentali per accedere al turno ad eliminazione diretta, così come eventuali colpi contro la prima in classifica. L’Aquila, dopo un’ottima regular season pur chiusa in calo, ha mostrato quelle qualità che potrebbero permetterle di fare strada nella competizione; non è nemmeno indifferente citare il fatto che il ko al Marcel Cerdan sia arrivato in una delle serate più brutte di Gary Browne da quando veste questa canotta, di conseguenza la speranza è che con la guardia a pieno regime il risultato possa essere diverso. Staremo a vedere se effettivamente sarà così…

© RIPRODUZIONE RISERVATA