Diretta/ Trento Milano (risultato finale 61-60): decide Martin, l’Olimpia va ko!

- Claudio Franceschini

Diretta Trento Milano, risultato finale 61-60: il canestro di Kelvin Martin sancisce il ko dell’Olimpia alla BLM Group Arena, primo ko esterno per Messina e grande colpo per l’Aquila.

Gary Browne Trento tiro facebook 2020 640x300
Diretta Trento Milan, basket Serie A1 21^ giornata (da facebook.com/AquilaBasketTN)

DIRETTA TRENTO MILANO (RISULTATO FINALE 61-60)

Trento Milano 61-60: la terza sconfitta stagionale dell’Olimpia è sancita da Kelvin Martin, che fino a quel momento aveva tirato 0/2 e aveva 1 punto a referto, senza canestri dal campo. Sua invece la conclusione del sorpasso, con Sergio Rodriguez che si è preso la responsabilità della vittoria ma si è visto sputare il tiro: dunque la Dolomiti Energia fa un grande colpo e torna a staccare Varese e Fortitudo Bologna, salendo al terzultimo posto in classifica, mentre a questo punto l’Olimpia deve iniziare a guardarsi le spalle dal ritorno delle concorrenti per il primo posto in regular season. È stata una partita segnata dalle percentuali pessime: Trento ha tirato con il 17% dall’arco (3/18) con un Gary Browne da 2/7 e Jeremy Morgan che ha chiuso con 1/6, mentre Milano ha avuto un più positivo 30% ma anche un 36% da 2 punti, penando in particolare con il Chacho (5/16 complessivo) e Kaleb Tarczewski che, contenuto dall’ottimo lavoro di JaCorey Williams (15 punti e 12 rimbalzi) e Luke Maye, che oggi ha badato quasi solo all’aspetto difensivo, ha avuto 0/4. Non sono bastati i 14 punti di un Kevin Punter da 3/7 dal perimetro: Milano alla fine ha pagato la stanchezza per il doppio impegno di Eurolega inchinandosi a Gary Browne, autore di 20 punti (6/14), 5 rimbalzi e 7 assist, assoluto MVP della partita. Per l’Olimpia si tratta della prima sconfitta esterna in campionato: non un campanello d’allarme, ma adesso il margine di errore si è ridotto. (agg. di Claudio Franceschini)

TRENTO MILANO (RISULTATO 30-28): INTERVALLO

Trento Milano 30-28: partita affascinante, anche se dal punteggio decisamente basso, perché ancora in equilibrio qui alla BLM Group Arena. Dovendo rispondere alla vittoria di Varese, la Dolomiti Energia cerca il colpo allo stesso modo della Openjobmetis e parte con il vento in poppa contro l’Olimpia, che è clamorosamente più forte sulla carta ma anche reduce dagli impegni di Eurolega che inevitabilmente le hanno tolto energie. Sono i soliti sospetti a lanciare la squadra di casa: un Gary Browne che torna a guardare il canestro come nei giorni migliori (anche se tira male dal perimetro) ed è già in doppia cifra per punti segnati, poi JaCorey Williams che lotta come un forsennato sotto i tabelloni e Luke Maye, sempre una grande opzione interna. L’Olimpia invece ha in Kevin Punter e Shavon Shield i due giocatori ai quali si appoggia per provare a contenere gli avversari; al momento però la squadra di Ettore Messina sta pagando in maniera importante una brutta percentuale dall’arco (anche se proprio sulla sirena Sergio Rodriguez ne infila una importantissima) e così si espone ai rimbalzi di Trento e alla capacità dell’Aquila di giocare in velocità, come dimostrano anche i 3 assist di Browne. Dunque per ora il risultato è sorprendente, ma adesso bisognerà capire se la Dolomiti Energia saprà tenere questo ritmo: una sconfitta metterebbe a rischio il primo posto di Milano in regular season e dunque l’Olimpia ha bisogno di una reazione… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA TRENTO MILANO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Trento Milano sarà trasmessa su Eurosport 2, canale disponibile ai clienti della televisione satellitare (numero 211 del decoder): l’altro appuntamento per seguire questa partita della 21^ giornata di Serie A1 resta comunque quello sulla piattaforma Eurosport Player (è necessario sottoscrivere un abbonamento) che fornisce tutte le gare del campionato di basket in diretta streaming video. Ricordiamo anche la possibilità di consultare liberamente, sul sito ufficiale www.legabasket.it, tutte le informazioni utili come il tabellino play-by-play e il boxscore aggiornato in tempo reale.

TRENTO MILANO (RISULTATO 0-0): PALLA A DUE!

La diretta di Trento Milano prenderà il via tra pochi minuti, e naturalmente la storia di questa partita può essere riassunta nelle due serie di playoff che queste due squadre hanno disputato nel 2017 e 2018. La prima valeva per la semifinale: clamorosamente la Dolomiti Energia era riuscita a battere la corazzata Olimpia con un clamoroso 4-1, per nulla intimorita dal fatto di dover giocare al Mediolanum Forum. Una favola, che aveva portato a un’altra finale tra due outsider: dopo quella del 2015 tra Sassari e Reggio Emilia, ecco Trento contro Venezia con la Reyer che si era aggiudicata lo scudetto. L’anno seguente Milano aveva avuto il suo riscatto, e in finale aveva trovato proprio la banda di Buscaglia: altra serie altamente equilibrata, una decisiva gara-5 era stata risolta da una stoppata di Andrew Goudelock su Dominique Sutton e poi l’Olimpia aveva dilagato nel sesto episodio, vincendo il terzo scudetto in cinque stagioni. Ora vedremo come andranno le cose sul parquet della BLM Group Arena, per una partita che dopo queste due serie è diventata una classica e reca con sé una bella rivalità: non ci resta che metterci comodi e lasciare che a parlare sia il campo, finalmente la palla a due di Trento Milano sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

TRENTO MILANO: I DUE VOLTI DELL’AQUILA

Nel presentare la diretta di Trento Milano abbiamo accennato al fatto che la Dolomiti Energia sta faticando tantissimo in campionato ma vola in Eurocup. È davvero una cosa curiosa: ci si aspetterebbe magari il contrario, invece la squadra di Lele Molin (ma succedeva anche prima con Nicola Brienza) viaggia a velocità doppia in ambito internazionale. Mercoledì ha battuto il Partizan Belgrado: non ha girato la differenza canestri ma intanto si è presa il primo posto nel girone della Top 16 ed è padrona del suo destino, perché le basterà battere il Lokomotiv Kuban (per quanto non sia un compito semplice) per volare ai quarti e provare a replicare la semifinale che Maurizio Buscaglia aveva timbrato nel 2016, eliminando la stessa Milano nel corso del torneo. In campionato però Trento è un’altra squadra, con accezione negativa: partita malissimo, aveva trovato un po’ di ritmo lasciando sperare che le cose potessero andare come nelle scorse stagioni, questo invece non è successo e così ora lo spettro della retrocessione è davvero concreto. Vedremo se la Dolomiti Energia saprà ritrovare il lato migliore di sé contro la prima in classifica, che ovviamente porta motivazioni extra; un’altra sconfitta potrebbe davvero essere deleteria… (agg. di Claudio Franceschini)

TRENTO MILANO: L’OLIMPIA CONTINUA IL VOLO?

Trento Milano è una partita che, diretta dagli arbitri Carmelo Paternicò, Alessandro Perciavalle e Gianluca Capotorto, si gioca alle ore 17:00 di domenica 7 marzo: siamo alla BLM Group Arena dove le due squadre si sfidano nella 21^ giornata del campionato di basket Serie A1 2020-2021. L’Olimpia continua la sua marcia verso la vittoria della regular season: finora in trasferta ha sempre vinto – due sconfitte al Mediolanum Forum – ed entrando in questo turno mantiene 3 vittorie di vantaggio sulla concorrenza, ma al netto della classifica attuale è chiaro che Ettore Messina stia soprattutto aspettando il momento dei playoff.

La Dolomiti Energia sta rischiando tantissimo: battuta anche dalla Vanoli Cremona, è stata agganciata da Cantù nella graduatoria e vede davvero vicino lo spettro della Serie A2, questo ovviamente senza prendere in considerazione il blocco delle retrocessioni. Vincere contro la capolista non sarà affatto semplice ma l’Aquila sa di doverci comunque provare; aspettando allora la diretta di Trento Milano proviamo a fare qualche rapida valutazione sui temi principali che possono essere legati a questa partita.

DIRETTA TRENTO MILANO: RISULTATI E CONTESTO

In Trento Milano la Dolomiti Energia potrebbe avere una bella occasione: l’Olimpia infatti è reduce dal doppio impegno di Eurolega e giocherà la sua quarta partita in 8 giorni, la stanchezza inevitabilmente si fa sentire anche in un roster così profondo e, vista la situazione di classifica, un passo falso potrebbe sempre capitare. È questo che Lele Molin deve provare a sfruttare: la situazione della Dolomiti Energia è sensibilmente peggiorata e mai, dall’arrivo in Serie A1, questa squadra aveva faticato così a lungo visto che nel girone di ritorno aveva sempre trovato il modo di far quadrare i conti. Bisognerà provare a rivivere le sensazioni di Eurocup (ne parleremo), perché la squadra in ambito internazionale sa esprimersi mentre appare bloccata in campionato; ci aspetta sulla carta una partita comunque interessante, tra poco scopriremo anche come andrà a finire, se il pronostico verrà rispettato oppure sul parquet della BLM Group Arena ci saranno sorprese…

© RIPRODUZIONE RISERVATA