DIRETTA/ Trieste Brindisi (risultato finale 84-82 OT): Vitucci beffato!

- Claudio Franceschini

Diretta Trieste Brindisi (risultato finale 84-82 OT) nella prima giornata di basket della Serie A1 è gran vittoria degli alabardati in casa!

Vitucci Brindisi
Diretta Trieste Brindisi, basket Serie A1 1^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA TRIESTE BRINDISI (RISULTATO FINALE 84-82)

Diretta Trieste Brindisi: si chiude solo ora la sfida per la 1^ giornata della Serie A1 di basket e alla sirena è sofferta vittoria per i padroni di casa col risultato di 84-82. Nulla da fare dunque per la squadra di Vitucci che pur combattendo con coraggio inizia la sua stagione con un KO.

Raccontando ora dell’overtime va detto che subito al via è Perkins ancora il protagonista  in campo: pure i padroni di casa reagiscono con Grazulis trovano l’aggancio per 74-74. Si gioca con intensità e sul filo di lana: Main e Delia tengono a galla la squadra di Ciani, ma Nathan segna una tripla che fa sperare la squadra pugliese. Nel finale però le magie dello statunitense non bastano: Trieste chiude la sfida per 84-82. (agg Michela Colombo)

OVERTIME

Diretta Trieste Brindisi: si è appena chiuso anche il quarto quarto all’Allianz Dome, ma alla sirena è pareggio per 70-70 sul tabellone del risultato e dunque a breve si andrà in overtime. Che magnifica partita dunque stiamo assistendo in questa prima giornata di campionato!. Raccontando ora delle ultime emozioni va detto che dopo l’intervallo  è stato gran rilancio per i pugliesi che con Perkins e Redivo volano subito sul 5-0 nel terzo parziale: lo statunitense appare poi subito scatenato e con il collega la squadra ospite pure va in vantaggio per 51-49.

Gaspardo da una mano nel finale del terzo tempo, ma negli ultimi istanti con Cavaliero e Fernandez Trieste si salva e si mantiene avanti sul 57-56. L’ultimo parziale comincia con lentezza: Brindisi trova di nuovo il sorpasso con Visconti e con Perkins pure conferma il vantaggio. La squadra di casa però reagisce con Konate: si gioca davvero sul filo di lana ora. Con Main si trova il pareggio per 67-67: nel finale Redivo,  e Bansk rubano la scena e bloccano il risultato sul 70-70. (agg Michela Colombo)

DIRETTA TRIESTE BRINDISI STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA PARTITA DI BASKET

La diretta tv di Trieste Brindisi non sarà trasmessa sui canali della nostra televisione; la grande novità della stagione, per la Serie A1, riguarda comunque l’ingresso di Discovery + come broadcaster ufficiale, di conseguenza tutte le partite di campionato (come già è stato per la Supercoppa) saranno fornite da questa piattaforma tramite diretta streaming video. Ricordiamo poi che il sito www.legabasket.it mette a disposizione le informazioni utili sulla partita, in particolar modo il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori aggiornate in tempo reale.

INTERVALLO

Diretta Trieste Brindisi: siamo a metà del bel match della 1^ giornata di Serie A1 e alla sirena il risultato è di 38-36 per i padroni di casa. Raccontiamo dunque subito delle prime emozioni del match. Al via è bella partenza per i padroni di casa che subito si portano in vantaggio sul +4: i pugliesi faticano invece a ingranare, ma con il passare del tempo acquisiscono maggior sicurezza e subito di mettono all’inseguimento dei triestini. Nel finale è colpo clamorosi Zanelli che con due triple di seguito porta Brindisi sul 14-18. Il primo quarto si chiude per 18-16 per gli alabardati, che dunque non riescono a fuggire.

Nel secondo parziale gli ospiti trovano subito l’aggancio, ma Lever riporta Trieste in avanti  sul più tre in pochi secondi: Fernandez capitalizza, ma Redivo tieni vivi i pugliesi che rimangono ben incollati. Ancora la squadra di Ciani prova la fuga con Konate, ma Zanelli e Carter danno del filo da torcere: è poi solo a metà del secondo tempo che il club ospite vola per la prima volta in vantaggio con la tripla di Redivo. Nel finale Sanders dice la sua e alla sirena è vantaggio di Trieste solo per due lunghezze contro Brindisi. (agg Michela Colombo)

PALLA A DUE!

Siamo finalmente arrivati al momento della palla a due di Trieste Brindisi. Il grande ex è Adrian Banks: si può definire un pupillo di Frank Vitucci, che lo ha allenato in tre diverse piazze. Nel 2012 lo aveva voluto a Varese e insieme avevano vinto la regular season, raggiungendo la finale di Coppa Italia e la semifinale scudetto; poi, nel 2014, Banks che nel frattempo era ripassato da Varese si era trasferito ad Avellino, ritrovando il suo vecchio coach ma, nonostante le forti ambizioni, non riuscendo a replicare quanto fatto in biancorosso.

Due anni in Israele, quindi l’avvento a Brindisi e una nuova collaborazione con Vitucci: qui Banks, già buon realizzatore, si era trasformato in uno dei migliori 2-3 scorer del nostro campionato, contribuendo alla crescita esponenziale della Happy Casa ma lasciandola nel 2020, per firmare con la Fortitudo Bologna. Adesso, Banks gioca la sua ottava stagione in Italia, perché nel 2015 a Brindisi era già stato per un breve passaggio; vedremo dunque come si comporterà contro una squadra che in passato gli ha dato molto e cui lui ha dato tanto. Mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il parquet dell’Allianz Dome, finalmente la diretta di Trieste Brindisi comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

TRIESTE BRINDISI: IL PRECEDENTE

Come abbiamo detto in precedenza, Trieste Brindisi è la riedizione del primo turno playoff dello scorso campionato: sono passati 4 mesi da quando le due squadre si erano incrociate nei quarti di finale, con la Happy Casa seconda in regular season e l’Allianz settima, come era accaduto due anni prima e al termine di una grande rimonta. Tuttavia, in quella serie c’era stata ben poca storia: Brindisi, nettamente superiore, non aveva tremato e così non c’erano state sorprese, la squadra di Frank Vitucci aveva aperto al PalaPentassuglia con un 85-64 per poi ripetersi, sempre in casa, questa volta addirittura con un 86-54.

Per il terzo episodio ci si era spostati all’Allianz Dome, Trieste aveva dato tutto e sfiorato una vittoria che avrebbe prolungato la serie, ma alla fine i pugliesi si erano imposti per 79-77 superando il turno. Ora ci sono poche ragioni per pensare che le cose possano essere tanto diverse nell’esordio del nuovo campionato, la Supercoppa più o meno ce lo ha confermato ma bisogna sempre iniziare a giocare, e dunque vedremo sell’Allianz Dome la nuova Trieste di Franco Ciani sarà in grado di fare il colpo grosso. (agg. di Claudio Franceschini)

TRIESTE BRINDISI: RIVINCITA ALLIANZ?

Trieste Brindisi si gioca, in diretta dall’Allianz Dome, alle ore 17:00 di domenica 26 settembre: è valida per la prima giornata nel campionato di basket Serie A1 2021-2022, e dunque le due squadre tornano a calcare il parquet dopo aver disputato la Supercoppa, come tutte le altre rappresentanti del massimo torneo. Supercoppa che ha confermato la bontà del progetto Happy Casa, capace di arrivare in semifinale e poi di andare ad un passo dall’eliminare Milano; non più una sorpresa, adesso la società pugliese sarà chiamata a fare il reale salto di qualità che significa innanzitutto confermarsi su questi livelli.

Anche l’Allianz però deve svoltare: l’anno scorso, contro ogni pronostico, i giuliani hanno centrato una splendida qualificazione ai playoff con un finale in ascesa, hanno aggiunto qualche valido elemento ad un roster rinnovato (anche nell’allenatore) e riproveranno dunque a entrare nelle prime otto di Serie A1, pur se poi il principale obiettivo resta la salvezza. Vedremo quindi quello che succederà nella diretta di Trieste Brindisi; aspettando che la partita si giochi, possiamo analizzare insieme alcuni dei temi principali che potrebbero emergere dal pomeriggio all’Allianz Dome.

DIRETTA TRIESTE BRINDISI: SITUAZIONE E CONTESTO

La diretta di Trieste Brindisi ci presenta la riedizione del passato quarto di finale playoff: come detto l’Allianz aveva raggiunto la qualificazione alla post season e il suo settimo posto l’aveva portata a incrociare la Happy Casa, che aveva perso la volata per il primato nei confronti di Milano. La differenza era stata abbastanza netta: Brindisi si era presa la semifinale con un 3-0 nella serie, ma l’Allianz era già contenta di aver fatto quel passo visto che nel torneo precedente aveva rischiato palesemente la retrocessione.

Adesso, affidata a Franco Ciani che era l’assistente di Eugenio Dalmasson, riparte con rinnovato entusiasmo avendo aggiunto a roster Adrian Banks, che di Brindisi è stato la punta di diamante in attacco. Frank Vitucci ormai non ha più segreti, né la Serie A1 ne ha per lui: il tecnico dei pugliesi dovrà dimostrare come detto di potersi inserire nuovamente nella corsa alle prime quattro posizioni del campionato, il che significherebbe avere fattore campo nel primo turno dei playoff e provare ad esplorare la qualificazione alla finale scudetto, ovvero il passo ulteriore che ora molti degli addetti ai lavori, al netto di quanto possa essere difficile, si aspettano da questa squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA