Diretta/ Udinese Verona (risultato finale 1-1): Barak salva gli scaligeri dal KO

- Maurizio Mastroluca

Diretta Udinese Verona (risultato finale 1-1) streaming video tv della partita valevole per la 10^ giornata di Serie A: Barak salva gli scaligeri dal KO trasformando un calcio di rigore.

Ivan Ilic Lazovic Verona esultanza lapresse 2021 640x300
Diretta Verona Empoli, 13^ giornata di Serie A (Foto LaPresse)

DIRETTA UDINESE VERONA (RISULTATO FINALE 1-1): BARAK SALVA L’HELLAS DAL KO

Udinese-Verona finisce con il risultato di 1-1, un pareggio amaro per i friulani che avevano pure sfiorato il raddoppio con Pereyra, fermato da Montipò – tra i migliori in campo. I cambi conservativi operati da Gotti non sono bastati a tenersi stretti i tre punti: a poco più di dieci minuti dal novantesimo Becao non trova il pallone e travolge Barak all’interno dell’area di rigore, inizialmente l’arbitro Marchetti indica il dischetto ma viene “smentito” dal guardalinee che alza la bandierina per segnalare la posizione di Simeone che era in fuorigioco. Gli scaligeri protestano ferocemente e in effetti il check del VAR scagiona il figlio del Cholo e restituisce il penalty all’Hellas. Dagli undici metri il centrocampista ceco spiazza Silvestri – i due erano compagni di squadra fino a pochi mesi fa – e pareggia i conti alla Dacia Arena. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA UDINESE VERONA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA DI SERIE A

La diretta tv di Udinese Verona di Serie A sarà disponibile in esclusiva sulla piattaforma DAZN. Sarà quindi una diretta streaming video, e per accedere ai contenuti dell’emittente bisognerà essere abbonati al servizio. Per poter visionare la partita è necessario disporre di una connessione ad internet e dell’applicazione dedicata installata su un dispositivo mobile o una Smart Tv. La gara non sarà quindi una delle tre trasmesse in co-esclusiva da Sky Sport.

1-0, TUDOR CORRE AI RIPARI

Un Verona troppo brutto per essere vero, quello ammirato nel primo tempo della gara con l’Udinese – che continua a vincere per 1 a 0. Deve averlo pensato anche Tudor visto che alla ripresa del gioco gli scaligeri si ripresentano sul terreno di gioco con tre cambi: Ceccherini, Hongla e Lasagna si accomodano in panchina, bocciatura netta per loro. Dawidowicz, Lazovic e soprattutto Caprari sono chiamati a dare una scossa ai loro compagni, a breve dovrebbe entrare in azione anche Simeone autore di una quaterna domenica scorsa contro la Lazio. I friulani continuano comunque a produrre pericoli dalle parti di Montipò, al 50’ Beto si avventura nuovamente nell’area di rigore avversaria e viene murato da Magnani che sembra avere un conto aperto con lui, anche prima dell’intervallo gli aveva negato la gioia di firmare la rete del raddoppio che avrebbe messo ancora più nei guai l’Hellas. Che se non altro in questa fase del match dimostra di essere pienamente in partita. {agg. di Stefano Belli}

1-0, SUCCESS SBLOCCA IL MATCH

Alla Dacia Arena è cambiato il punteggio di Udinese-Verona con i padroni di casa in vantaggio per 1-0 e quando siamo giunti alla mezz’ora del primo tempo questo è un risultato che sta decisamente stretto alla squadra allenata da Gotti. Che trova la via del gol già al 3’ con la bellissima iniziativa personale di Success che lascia sul posto i difensori scaligeri e gonfia la rete per la gioia dei tifosi friulani. L’attaccante nigeriano ripaga subito la fiducia che gli mister gli ha concesso schierandolo come titolare preferendolo a Forestieri e Nestorovski. Solitamente l’Hellas parte fortissimo – ne sanno qualcosa il Milan e la Lazio – ma oggi gli uomini di Tudor faticano a carburare e si ritrovano a dover inseguire. Udinese che sfiora il raddoppio in più circostanze, come al 24’ quando Nuytinck esalta i riflessi di Montipò, successivamente l’ex-portiere del Benevento devia sul palo il colpo di testa di Beto, sulla ribattuta Faraoni si prende una pallonata in faccia da Molina e resta a terra per qualche secondo prima di essere soccorso. {agg. di Stefano Belli}

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Mancano ormai pochi minuti alla diretta di Udinese Verona, una partita che ci darà buone indicazioni sullo stato di salute delle due squadre. L’Udinese non vince da 6 giornate e ha raccolto solo tre pareggi; sono però consecutivi e con serie aperta, soprattutto in ognuno di questi casi il punto è stato recuperato in extremis e in rimonta, dunque questo è il segno di una squadra che non molla e che segna anche abbastanza (11 gol) concedendo non tantissimo in difesa (13 gol al passivo). Con Igor Tudor il Verona si è trasformato: 0 punti nelle tre partite con Eusebio Di Francesco allenatore, 11 in 6 gare con l’allenatore croato che ha perso una sola volta e ha già battuto Roma e Lazio (oltre allo Spezia).

Prima il Verona aveva 3 gol realizzati e 7 subiti; con il nuovo allenatore ne ha messi a segno 18 (media triplicata) incassandone invece 11, che restano sicuramente molti ma appunto supportati dall’attacco. Come andranno le cose alla Dacia Arena? Stiamo per scoprirlo insieme: mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il terreno di gioco, ecco le formazioni ufficiali di Udinese Verona che finalmente comincia! UDINESE (3-4-2-1): M. Silvestri; Rodrigo Becao, Nuytinck, Samir; N. Molina, Arslan, Walace, Udogie; Pereyra, Isaac; Beto. Allenatore: Luca Gotti VERONA (3-4-2-1): Montipò; Magnani, Miguel Veloso, Ceccherini; Faraoni, Tamèze, Hongla, Sutalo; Barak, Lasagna; Kalinic. Allenatore: Igor Tudor (agg. di Claudio Franceschini)

UDINESE VERONA: GLI ALLENATORI

Manca sempre meno alla diretta di Udinese Verona, il “quasi derby” del Nord-Est metterà di fronte anche i due allenatori Luca Gotti e Igor Tudor. Il primo è ormai da due anni alla guida dell’Udinese, un traguardo che per la precisione festeggerà lunedì prossimo: davvero niente male per un ex vice che inizialmente sembrava destinato ad essere solamente un traghettatore ed invece si è già conquistato per ben due volte la conferma alla fine del campionato. Esonerato per fare posto a Gotti fu proprio Tudor, he di conseguenza oggi si ritroverà ad affrontare il suo ex vice.

Questo elemento renderà ancora più gustosa Udinese Verona, senza trascurare il fatto che Tudor alla guida dell’Hellas ha avuto un impatto fantastico. Arrivato dopo tre sconfitte consecutive con Eusebio Di Francesco, l’allenatore croato ha ottenuto 11 punti in sei partite, una media punti degna della lotta per la Champions League. Potrà continuare a volare anche contro il suo ex collaboratore? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Sarà l’arbitro Matteo Marchetti della sezione di Ostia Lido il fischietto designato per la diretta tra Udinese e Verona, nella 10^ giornata di Serie A: con lui avremo in campo anche gli assistenti Giallatini e Di Monte, il quarto uomo Santoro e Doveri-Di Iorio al var. Fissando la nostra attenzione sul primo direttore di gara, scopriamo che questo in stagione ha già diretto 3 incontri, di cui pure uno solo per la Serie A (Cagliari-Sampdoria): nel complesso per Marchetti ha messo da parte 17 cartellini gialli, un rosso e un calcio di rigore.

Ampliando la nostra analisi scopriamo che il fischietto in carriera ha avuto modo di incontrare il Verona già in due occasioni, entrambe registrate nel campionato 2020-21 (due pareggi): pure Marchetti non ha mai diretto l’Udinese.  (agg Michela Colombo)

FRIULANI IN CERCA DI UNA VITTORIA CHE MANCA DA INIZIO SETTEMBRE

Udinese Verona sarà diretta da Matteo Marchetti della sezione di Ostia. La partita in programma mercoledì 27 ottobre alle ore 18:30, sarà valida per la 10^ giornata del girone di andata di Serie A. Nell’ultimo turno, l’Udinese ha strappato un prezioso pareggio per 1-1 contro l’Atalanta, agguantandolo nei minuti di recupero grazie al gol di Beto. Si è trattato del terzo pareggio consecutivo per i bianconeri, con la vittoria che manca dalla 3^ giornata, quando si imposero 0-1 in casa dello Spezia. L’Udinese è posizionata in classifica al quattordicesimo posto con 10 punti.

Il Verona è reduce dal roboante successo sulla Lazio con il risultato di 4-1. Vittoria firmata da Giovanni Simeone, autore di tutte e quattro le reti, il quale è diventato il secondo giocatore nella storia dei veneti a realizzare un poker in una sola partita. Dopo l’esonero di Eusebio Di Francesco e l’arrivo di Igor Tudor in panchina, i gialloblu si sono dimostrati la mina vagante di questo campionato, diventando il terzo miglior attacco della Serie A. Nella scorsa stagione, quando le due compagini si sono affrontate, hanno conquistato una vittoria a testa: l’andata è finita 1-0 in favore del Verona, il ritorno è terminato con il successo dell’Udinese per 2-0.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI UDINESE VERONA

Diamo uno sguardo alle probabili formazioni di Udinese Verona di Serie A. Luca Gotti dovrebbe schierare i friulani con il classico modulo 3-5-2. Tra i pali Silvestri. Davanti a lui il trio formato da Becao, Nuytinck e Samir. A centrocampo, Makengo in mediana, supportato da Walace e Udogie, con Molina e Larsen sugli esterni. In attacco il rientrante dalla squalifica Pereyra affiancherà Beto.

Igor Tudor schiererà il suo Verona con il modulo 3-4-1-2. In porta Montipò, difesa a tre composta da Dawidowicz, Gunter e Ceccherini. A centrocampo, sulle fasce pronti Faraoni e Lazovic, con Ilic e Veloso al centro. Sulla trequarti il solito Barak, che agirà dietro a Caprari e al bomber Giovanni Simeone.

QUOTE PER LE SCOMMESSE

Andiamo a vedere le quote per le scommesse di Udinese Verona di Serie A, proposte dall’agenzia Snai. Sembrano favoriti i padroni di casa, infatti la vittoria dell’Udinese, abbinata al segno 1, viene proposta con una quota di 2.45. Il risultato meno probabile sembrerebbe il pareggio, il segno X ha una quota di 3.25. Da non sottovalutare il successo esterno del Verona, con il segno 2 quotato a 2.90.

© RIPRODUZIONE RISERVATA