DIRETTA/ Varese Venezia (risultato finale 93-91): rimonta fallita!

- Mauro Mantegazza

Diretta Varese Venezia streaming video tv: risultato finale 93-91, dopo una rimonta incredibile fallisce il miracolo ai lagunari che erano sotto di 13 all’intervallo.

Varese basket
Diretta Varese Venezia (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA VARESE VENEZIA (RISULTATO FINALE 93-91): RIMONTA FALLITA!

Termina con una rimonta fallita la diretta di Varese Venezia che dopo il quinto si chiude sul risultato finale di 93-91. I padroni di casa erano riusciti ad andare all’intervallo 13 punti davanti agli ospiti, subendo poi una clamorosa rimonta tra terza e quarta frazione di gioco e rischiando addirittura la sconfitta. Il quinto quarto non ha lasciato spazio a opinioni con Varese che ha dimostrato di avere sangue freddo nonostante le cose si fossero piuttosto complicate. Con questo risultato Varese sale a 8 punti in classifica, agganciando proprio Venezia che però ha disputato una partita in più. Certo è che questo successo permette alla squadra di avere maggiore consapevolezza nei propri mezzi. (agg. di Matteo Fantozzi)

SI VA AL QUINTO!

Si va al quinto quarto della diretta di Varese Venezia col sorprendente risultato di 75-75. Dopo che la squadra di casa aveva chiuso all’intervallo sopra di 13 punti è arrivata la reazione dei lagunari. Nel terzo quarto infatti questi sono riusciti addirittura a recuperare 8 punti, col parziale di 12-20. Hanno concluso la rimonta epocale nel quarto con 22-27, rischiando fino all’ultimo addirittura di vincerla. E’ stata una gara molto emozionante e che ha regalato grandissimi momenti di sport. Ora sarà importante vedere chi avrà più energie con la dinamica della partita che è inevitabilmente passata nelle mani degli ospiti, rinfrancati da una rimonta inaspettata e carichi per mettere ko questo importante avversario. (agg. di Matteo Fantozzi)

INTERVALLO

La diretta di Varese Venezia volge all’intervallo col risultato che è di 41-28. Dopo aver chiuso il primo quarto sul risultato di 24-14 la squadra di casa ha migliorato il passivo, vincendo anche la seconda frazione di gioco stavolta per 17-14. Dopo il cambio di campo Filloy e Vene commettono due svarioni che rischiano di costare caro alle loro squadre. Peak mette dentro dalla lunetta per il primo punto di questa frazione. Ancora Varese con Vene che realizza un punto da 2 e porta i suoi avanti di 13 lunghezze. Bramos riaccende i suoi e Varese chiama il timeout. Tonut allora riporta i suoi in partita, prima che Mayo da tre possa di nuovochiudere la contesa. Mayo è scatenato e colpisce ancora da 3 per il momentaneo 33-19. Bramos sembra essere l’ultimo a mollare e colpisce anche lui da fuori dall’area. Mayo però è inarrestabile. A 34 secondi dalla sirena Varese chiama il timeout per gestire al meglio il tempo rimasto. Si va all’intervallo con i padroni di casa avanti di 13 punti. (agg. di Matteo Fantozzi)

DECISIVO JAKOVICS

Siamo arrivati al secondo quarto della diretta di Varese Venezia sul risultato di 24-14. Vene è subito decisivo, colpisce da tre punti. Simmons lancia sul 5-0 i padroni di casa. Chappell è l’ultimo a mollare, pronto a siglare un tiro da tre. Il Venezia allora è costretto dopo cinque minuti, sul risultato di 12-5, a chiamare il timeout. Watt cresce e riesce così a dare spessore alla manovra dei suoi. Si accende poi Jakovics che da oltre sei metri colpisce, portando il divario sui +11. Jakovics colpisce ancora con tre tiri liberi, veramente impeccabile e abile a far salire i suoi. Strepitoso nel finale Daye che da’ al Venezia la possibilità di riaprire una gara che sembrava chiusa, staremo a vedere se ci sarà la giusta reazione nel secondo quarto di gioco. Ecco le formazioni ufficiali: VARESE – 5 Clark, 14 Mayo, 3 Peak, 11 Simmons, 9 Vene. A disposizione: 6 De Vita, 21 Ferrero, 18 Gandini, 7 Jakovics, 8 Natali, 12 Seck, 15 Tambone. All. Caja. VENEZIA – 6 Bramos, 21 Chappell, 9 Daye, 5 Stone, 14 Vidmar. All. 30 Cerella, 10 De Nicolao, 12 Filloy, 22 Mazzola, 29 Pellegrino, 7 Tonut, 50 Watt. All. De Raffaele. (agg. di Matteo Fantozzi)

PALLA A DUE!

Varese Venezia sta per cominciare: abbiamo naturalmente già identificato i principali temi d’interesse di questa partita di basket, sicuramente fa impressiona il bilancio esterno della Reyer campione d’Italia in carica, che per il momento in campionato non ha ancora vinto lontano da Venezia. I tricolori restano in linea di galleggiamento grazie al bilancio esattamente opposto al Taliercio (solo vittorie), ma naturalmente questo non può bastare per una delle tre big del campionato, che con Milano e la Virtus Bologna dovrebbe essere la principale candidata per il titolo nazionale. Varese naturalmente spera che i rivali odierni non invertano la tendenza proprio ora: la Openjobmetis avrebbe grande bisogno di una vittoria che la porterebbe al 50% di successi in stagione e che avrebbe grande valore anche dal punto di vista psicologico, possibile svolta di una stagione per ora ancora indecifrabile per la compagine lombarda. Che cosa dunque potrà succedere fra poco a Masnago? Parola al campo per scoprirlo: Varese Venezia ora inizia davvero! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Sarà possibile assistere alla diretta tv di Varese Venezia, che è una partita trasmessa su Eurosport 2 (canale visibile su Sky e DAZN) per questa nona giornata di campionato; inoltre resta l’appuntamento classico per tutti gli appassionati sulla piattaforma Eurosport Player, che fornisce a tutti gli abbonati l’intera gamma delle gare di Serie A in diretta streaming video. Potrete dunque dotarvi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone per seguire la sfida, mentre sul sito ufficiale www.legabasket.it sono consultabili le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo alla Enerxenia Arena.

IL COMMENTO DI WALTER DE RAFFAELE

Sempre più vicina la diretta di Varese Venezia, spazio adesso alle dichiarazioni di Walter De Raffaele al termine della partita vinta settimana scorsa dalla sua Reyer Venezia per una sola lunghezza contro Sassari: “Direi una bella prova corale di squadra, una vittoria importante con tanta energia e desiderio, decisa alla fine da un episodio, ma in cui tutta la squadra ha dato il massimo – aveva sottolineato coach De Raffaele in sala stampa al Taliercio –. Guardando il risultato finale sarebbe facile dire che la difesa l’ha fatta da padrona, però in realtà abbiamo costruito molto, ma abbiamo anche sbagliato tanti tiri aperti con percentuali davvero basse rispetto ai nostri standard usuali. Se una squadra che segna più di 80 punti a partita, il secondo miglior attacco del campionato, la fai chiudere con 54 punti, la fai segnare solo 8 punti in un quarto certamente hai lavorato bene in difesa, poi Sassari ha fatto la partita che ci aspettavamo, di grande intensità ed è riuscita ad andare vicinissima alla vittoria finale. Mettiamo comunque ora via questa vittoria, e pensiamo al prossimo impegno, magari cercando di trovare anche il primo successo in trasferta, anche se non è mai facile. Restiamo comunque umili, lasciamo che siano gli altri a parlare, noi dobbiamo far parlare i fatti e il lavoro”. La classifica infatti resta non esaltante, Venezia saprà vincere finalmente anche in trasferta? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PAROLE DI ATTILIO CAJA

In vista della diretta di Varese Venezia, adesso facciamo un passo indietro alla scorsa giornata di campionato. Andiamo infatti a leggere le parole di coach Attilio Caja, allenatore della Openjobmetis Varese, al termine della partita persa dai suoi ragazzi sul campo della Germani Basket Brescia. Ecco dunque che cosa aveva dichiarato Caja in sala stampa al PalaLeonessa: “Faccio i complimenti a Brescia, sono stati più bravi di noi in tutto: in attacco, in difesa, come esperienza e circolazione di palla. Hanno vinto meritatamente – molto sportivo il commento del coach di Varese -. Loro sono riusciti a coinvolgere tanti giocatori, al contrario nostro. Sono stati più bravi, hanno giocato meglio e hanno vinto. Anche dal quintetto non abbiamo avuto il solito apporto, si salvano solo Vene e Peak che purtroppo è stato condizionato dai falli”. Insomma, per Varese settimana scorsa c’era stato ben poco da salvare: la Openjobmetis saprà fare tesoro degli errori commessi per riscattarsi con una grande prestazione contro Venezia? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Varese Venezia, in diretta dalla Enerxenia Arena di Masnago alle ore 17.00 di oggi pomeriggio, domenica 17 novembre 2019, è una partita valida per la nona giornata del campionato di Serie A di basket 2019-2020. Match sicuramente di cartello a Masnago, dove Varese Venezia metterà di fronte due squadre con posizioni di classifica molto simili: la Openjobmetis Varese ha già osservato il turno di riposo e nelle sette partite disputate finora vanta tre vittorie e quattro sconfitte, la Umana Reyer Venezia è invece esattamente al 50% con quattro successi e altrettante sconfitte. Chi vince può decollare, chi perde rischia di rimanere impantanato nell’anonimato, che sarebbe particolarmente grave per Venezia, la squadra che sul petto indossa il tricolore. Varese dal canto suo deve risollevarsi dalla batosta subita settimana scorsa nel derby con Brescia, mentre la Reyer ha vinto in volata una partita tiratissima contro Sassari.

DIRETTA VARESE VENEZIA: IL CONTESTO

Verso la diretta di Varese Venezia, abbiamo visto che la prima parte del campionato è stata in chiaroscuro sia per i lombardi sia per i veneti. La Reyer è ancora lontana dagli standard di eccellenza che la squadra di Walter De Raffaele ha avuto negli ultimi anni: Venezia domenica scorsa ha vinto contro Sassari e questi è già un segnale importante, ma deve soprattutto migliorare il proprio rendimento esterno, fino a questo momento pessimo per i campioni d’Italia in carica, che lontano dal Taliercio sono 0-4. Inutile dire che dall’altra parte del campo ci sarà invece una Openjobmetis Varese che cercherà di sfruttare questo problema degli avversari: i lombardi sono a una sorta di bivio, devono capire se la loro stagione potrà essere ambiziosa oppure se rischia di scivolare nell’anonimato. La squadra di Attilio Caja è reduce da due sconfitte in altrettanti derby lombardi che l’hanno ridimensionata, adesso servirebbe tornare alla vittoria sfruttando il fattore campo. A Masnago sono già cadute la Fortitudo e Brindisi: Varese riuscirà a ripetersi davanti al pubblico amico?

© RIPRODUZIONE RISERVATA