Diretta/ Venezia Ascoli (risultato finale 2-1) streaming DAZN: la decide Fiordilino!

- Fabio Belli

Diretta Venezia Ascoli: streaming video e tv del match valevole per la nona giornata d’andata del campionato di Serie B.

Venezia gol esultanza lapresse 2020 640x300
Probabili formazioni Serie B (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA ASCOLI (RISULTATO FINALE 2-1): LA DECIDE FIORDILINO!

Il Venezia trova il vantaggio al 23′ della ripresa, ribaltando la partita grazie a Fiordilino che realizza quello che sarà il gol della vittoria, sfruttando al meglio un grande assist di Di Mariano con una girata al volo che non lascia scampo a Leali. Una vera doccia fredda per l’Ascoli che per tutto il secondo tempo non è riuscito però a produrre lo stesso bel gioco della prima frazione. Il Venezia gestisce al meglio il vantaggio rendendosi anche di nuovo pericoloso in contropiede con Di Mariano, mentre l’Ascoli è costretto a chiudere in dieci uomini la partita a causa dell’espulsione di Brosco. Il 2-1 però lancia ancor più in orbita il Venezia in classifica, acuendo la crisi dei marchigiani. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA VENEZIA ASCOLI IN STREAMING VIDEO: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Venezia Ascoli non viene trasmessa sui canali della nostra televisione, salvo variazioni di palinsesto: l’appuntamento è riservato in esclusiva ai possessori di un abbonamento alla piattaforma DAZN, che garantisce tutte le partite del campionato di Serie B in diretta streaming video. Per assistere al match dovrete dunque dotarvi di apparecchi mobili come PC, tablet o smartphone oppure utilizzare una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

EUROGOL DI ARAMU!

Nessun cambio durante l’intervallo. Vengono ammoniti prima Brosco, per un intervento a braccio alto su Capello, quindi Maleh per aver fermato una ripartenza di Saric. Il Venezia ha iniziato però con maggiore concentrazione la ripresa rispetto al primo tempo e al 10′ riesce a pervenire al pareggio: segna Aramu con una splendida acrobazia, Leali non può arrivare sulla traiettoria ed è 1-1. Cambio fra Tupta e Bajic nell’attacco dell’Ascoli, al quarto d’ora Aramu cerca ancora la conclusione dalla distanza, mancando di poco il bersaglio. Al 18′ sugli sviluppi di un corner c’è Modolo che arriva a colpire di testa ma Sabiri salva sulla linea: è un altro Venezia che ora sembra aver preso il sopravvento, con l’Ascoli che non riesce più a ripartire efficacemente. (agg. di Fabio Belli)

ARAMU SFIORA IL PARI

Si è chiuso con l’Ascoli in vantaggio sul campo del Venezia il primo tempo allo stadio Penzo. Nella seconda parte della prima frazione di gioco i lagunari hanno provato a scuotersi, provandoci dalla distanza con Aramu, al 37′ in particolare il fantasista con una conclusione a girare di sinistro ha mandato il pallone a pochi centimetri dal palo della porta ascolana. L’Ascoli comunque non rinuncia a pungere e prima dell’intervallo si fa vedere di nuovo con l’autore del gol del vantaggio, Pucino, che vede deviata una sua interessante conclusione. Si va al riposo con i marchigiani che hanno comunque gestito d’autorità il vantaggio di misura. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA PUCINO!

L’Ascoli inizia ottimamente la sfida sul campo del Venezia: raramente i lagunari sono partiti così in difficoltà in un match interno in questo campionato e al 14′ i marchigiani capitalizzano questa superiorità portandosi in vantaggio. Assist di Kragl per Pucino che non lascia scampo a Lezzerini, siglando così la rete del vantaggio ospite. Il Venezia cerca di organizzare una reazione immediata ma l’Ascoli è ben messo in campo e concede ben pochi spazi. Vengono ammoniti Mazzocchi al 17′ tra le fila dei padroni di casa e Cavion al 23′ per gli ospiti, con l’Ascoli a metà primo tempo avanti di misura allo stadio Penzo. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

I precedenti della diretta di Venezia Ascoli sono 14 col bilancio che è nettamente in favore dei lagunari. La squadra di casa, considerando anche i match al Del Duca, ha vinto in 6 occasioni, rispetto alle 3 dei loro avversari mentre 5 sono i pareggi. I veneti sono anche gli unici ad essere riusciti a vincere in trasferta se si considerano tutte queste gare. Tutti i match si sono giocati in Serie B dal 1995 ad oggi. L’ultima vittoria del Venezia risale anche all’ultimo match che ha visto le due squadre l’una di fronte all’altra. La vittoria è arrivata al Penzo lo scorso 26 giugno in un match terminato 2-1. La partita era stata sbloccata da Aramu con un pareggio alla metà del primo tempo di Scamacca. All’ora di gioco i padroni di casa però siglarono la rete del definitivo sorpasso con Firenze. Se si fa un salto a due gare più indietro si torna al 22 aprile 2019 quando ad Ascoli i padroni di casa si imposero 1-0 grazie a un rigore realizzato da Matteo Ardemagni al minuto 36.

VENEZIA ASCOLI: ARBITRA DANIEL AMABILE

Venezia Ascoli si daranno battaglia nella partita diretta dal signor Daniel Amabile della sezione Aia di Vicenza in occasione di questa nona giornata di Serie B. Possiamo osservare che il signor Amabile ha diretto nella sua carriera una sola volta in Serie A e 17 in Serie B, con 75 ammonizioni, tre espulsioni comminate e otto penalty assegnati complessivamente. Con lui i veneti del Venezia hanno conquistato una vittoria e un pareggio in due incontri passati, mentre i marchigiani dell’Ascoli fino ad oggi non hanno mai incrociato il signor Amabile. Per completare la squadra arbitrale designata per Venezia Ascoli, ricordiamo che Stefano Del Giovane della sezione Aia di Albano Laziale e Alessio Berti di Prato saranno gli assistenti di linea, mentre Riccardo Ros di Pordenone è stato scelto in qualità di quarto ufficiale.

VENEZIA ASCOLI: I LAGUNARI SONO LA VERA SORPRESA!

Venezia Ascoli, in diretta dallo stadio Pierluigi Penzo di Venezia, in programma sabato 28 novembre 2020 alle ore 14.00, sarà una sfida valevole per la nona giornata d’andata del campionato di Serie B. Prova a voltare pagina il Picchio dopo una settimana turbolenta, con l’allenatore Bertotto a un passo dall’esonero che è stato però alla fine confermato. 5 punti in 7 partite finora per l’Ascoli che non è riuscito a rialzarsi dai bassifondi della classifica. L’ultimo pari contro l’Entella ha almeno fatto compiere un passo in avanti ai bianconeri, che in questo avvio di stagione hanno vinto però solo una volta, nell’impegno interno contro la Reggiana. Dall’altra parte, il Venezia continua invece a veleggiare verso il vertice della classifica, e le cose per la formazione allenata da Paolo Zanetti potevano andare anche meglio se nell’ultima trasferta di Brescia non fosse arrivata la rete di Papetti al 95′, che ha costretto i veneti a veder sfumare una vittoria che sembrava ormai acquisita.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA ASCOLI

Le probabili formazioni di Venezia Ascoli, sfida che andrà in scena presso lo stadio Pierluigi Penzo di Venezia. I padroni di casa saranno schierati dal tecnico Paolo Zanetti con un 4-3-1-2: Perilli; Birindelli, Caracciolo, Benedetti, Lisi; Gucher, Marin, Mazzitelli; Soddimo; Marconi, Masucci. Gli ospiti guidati in panchina da Valerio Bertotto schiereranno questo undici dal primo minuto, con un 4-2-3-1 come modulo di partenza: Leali; Pucino, Brosco, Avlonitis, Kragl; Cavion, Saric; Tupta, Sabiri, Pierini; Bajic.

QUOTE E PRONOSTICO

Per chi vorrà scommettere sulla sfida di Serie B tra Venzia e Ascoli queste sono le quote offerte dall’agenzia di scommesse Snai. Per quanto riguarda la vittoria interna, la quota proposta è di 2.20, per il segno X con l’eventuale pareggio la scommessa paga 3.10 volte la posta, mentre l’eventuale affermazione esterna viene offerta a una quota di 3.20.



© RIPRODUZIONE RISERVATA