DIRETTA/ Venezia Fiorentina (risultato finale 1-0): bella vittoria per i lagunari

- Fabio Belli

Diretta Venezia Fiorentina (risultato finale 1-0) streaming video e tv del match valevole per l’ottava giornata di Serie A: vittoria convincente dei lagunari che mettono in riga i viola.

Martinez Quarta Fiorentina gol lapresse 2021 640x300
Pronostico Juventus Fiorentina (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA FIORENTINA (RISULTATO FINALE 1-0): BELLA VITTORIA PER I LAGUNARI

Seconda vittoria in campionato del Venezia che batte la Fiorentina per 1-0 e si tira fuori dalla zona retrocessione. Uno scivolone che minerà sicuramente il morale dei viola che finora avevano perso solamente con le big della Serie A (Roma, Inter e Napoli) ma stasera l’inesperienza ha giocato un brutto scherzo ai ragazzi di Italiano. In particolare a Sottil che era già ammonito e al 77’ si fa cacciare via dall’arbitro Massimi per un fallo completamente inutile ai danni di Okereke. Gli ospiti hanno rischiato di rimanere addirittura in nove quando all’80’ Terracciano abbatte Aramu fuori dall’area di rigore. Il direttore di gara è già pronto a sventolare il cartellino rosso quando si accorge che il guardalinee ha alzato la bandierina per segnalare una posizione di fuorigioco e lo ripone nel taschino. Nonostante la superiorità numerica ai lagunari viene il braccino e cominciano a perdere un pallone dopo l’altro, per fortuna loro gli avversari non ne approffitano con Romero che fa buona guardia sull’incornata di Nico Gonzalez mentre nel recupero Biraghi si fa anticipare dall’ex-portiere del Manchester United. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA VENEZIA FIORENTINA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Venezia Fiorentina è su DAZN. Sarà dunque una visione in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone; sappiamo comunque che tre gare a giornata saranno fornite dalla televisione satellitare di Sky, il monday night di questa settimana fa parte di questo pacchetto e dunque appuntamento anche su questi canali per i clienti della pay tv sul satellite, sui canali di Sky Sport.

0-1, JOHNSEN KO

Al ventesimo minuto del secondo tempo il Venezia è sempre in vantaggio per 1-0. Novità nelle fila della Fiorentina all’inizio del secondo tempo: Odriozola, già ammonito e che aveva rischiato di prendere il secondo giallo, si accomoda in panchina e lascia il posto a Benassi. Che mette subito KO Johnsen in un duro contrasto dove ad avere la peggio è il norvegese che non ce la fa proseguire e Zanetti lo deve sostituire a malincuore – considerando che nel primo tempo era stato tra i migliori in campo – con Okereke. Poi finisce sul taccuino dell’arbitro Massimi per un fallaccio ai danni di Haps, assieme all’allenatore Zanetti (per proteste) e a Ceccaroni – trattenuta ai danni di Vlahovic che conquista furbescamente un calcio di punizione, Torreira va direttamente in porta spedendo il pallone di poco a lato. Si preannuncia un finale emozionante e ad alta tensione al Penzo, partita che vale assolutamente la pena di seguire fino al triplice fischio. {agg. di Stefano Belli}

1-0, ARAMU CASTIGA I VIOLA

Il Venezia rientra negli spogliatoi per l’intervallo in vantaggio sulla Fiorentina per 1-0. In questa fase del match i viola cercano di accelerare i ritmi: al 18’ Romero interviene per la prima volta sporcando un traversone di Callejon, quattro minuti più tardi l’ex-portiere del Manchester United se la cava egregiamente sul pallonetto di Bonaventura deviato da Svoboda che per poco non inganna l’estremo difensore dei lagunari. I padroni di casa non si limitano a difendere e appena ne hanno la possibilità si distendono in avanti: Johnsen cambia gioco per Ebuehi che arriva in maniera scomposta sul pallone, aggiustandoselo col braccio per poi trascinarselo sul fondo. In tutto ciò la squadra di Italiano rischia di rimanere in dieci quando Odriozola, appena ammonito, entra duramente su Haps: l’arbitro Massimi si limita a rimproverarlo e lo grazia, ma al prossimo fallo scatterà il rosso per lo spagnolo in prestito dal Real Madrid. Al 35’ lancio lungo di Busio per Aramu che calcia malissimo al volo e la palla si perde sul fondo. Nell’azione successiva il numero 10 si fa perdonare con gli interessi segnando a porta vuota su assist di Henry che mette fuori causa Milenkovic e soprattutto Terracciano uscito dai pali nel disperato tentativo di anticiparlo. {agg. di Stefano Belli}

FASE DI STUDIO

Venezia-Fiorentina, il posticipo che chiude l’ottava giornata di Serie A, è cominciato da circa quindici minuti: punteggio fermo sullo 0-0. Grande entusiasmo al Penzo e non soltanto per l’ampliamento della capienza del 75%: c’è infatti grande attesa per l’esordio del nuovo portiere Romero, appena arrivato dal Manchester United, che il mister Zanetti ha deciso di gettare subito nella mischia facendogli vincere il ballottaggio con Maenpaa. Non sarà facile però per i lagunari fare risultato contro i viola, desiderosi di riscattarsi dopo la sconfitta con il Napoli. Gara che stenta comunque a decollare con le due squadre che non riescono a creare palle gol, i padroni di casa mettono giusto un po’ di pressione al portiere Terracciano – oggi titolare al posto dell’infortunato Dragowski – che riesce sempre a cavarsela e a disimpegnarsi con destrezza anche grazie all’aiuto dei suoi compagni che gli vengono incontro e ai quali può quindi scaricare il pallone. Il primo sussulto si materializza al 14’ con il cross rasoterra di Sottil che attraversa tutta l’area di rigore, sul prosieguo dell’azione Odriozola viene a contatto con Haps: per l’arbitro Massimi non c’è nulla da sanzionare. {agg. di Stefano Belli}

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Con Venezia Fiorentina sta per iniziare il Monday Night di Serie A. I lagunari ci arrivano avendo pareggiato le ultime due partite, un miglioramento rispetto alle due sconfitte precedenti ma anche un ritardo nel ritrovare una vittoria che manca dallo scorso 11 settembre, e che è stata l’unica in campionato. Per il Venezia abbiamo appena 4 gol segnati, a fronte di 12 subiti: sapevamo che la squadra avrebbe faticato nel suo ritorno in Serie A, ma qui c’è davvero bisogno di invertire la tendenza per non peggiorare la situazione. La Fiorentina non partiva così bene dai tempi di Paulo Sousa: non sono tanto i punti (12, senza pareggi) ma le prestazioni, e il fatto che in ogni singola partita la squadra di Vincenzo Italiano abbia comunque trovato la via della rete.

In totale abbiamo 10 gol all’attivo; per contro una sola partita senza incassare reti e un totale di 11 marcature subite, da questo punto di vista i viola devono decisamente migliorare se vogliono fare il salto di qualità. Adesso però noi dobbiamo realmente metterci comodi e lasciare che a parlare sia il terreno di gioco del Penzo: è tutto pronto e dunque leggiamo insieme le formazioni ufficiali, finalmente la diretta di Venezia Fiorentina comincia! VENEZIA (4-3-3): S. Romero; Ebuehi, Svoboda, Ceccaroni, Haps; Ampadu, Vacca, Busio; Aramu, Henry, Johnsen. Allenatore: Paolo Zanetti FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Odriozola, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, S. Amrabat, Duncan; Callejon, Vlahovic, R. Sottil. Allenatore: Vincenzo Italiano (agg. di Claudio Franceschini)

VENEZIA FIORENTINA: GLI ALLENATORI

Manca sempre meno alla diretta di Venezia Fiorentina. Paolo Zanetti non sfidava i viola da parecchio tempo: bisogna tornare a quando era un calciatore e vestiva la maglia dell’Empoli, stagione 2005-2006 in cui aveva messo insieme appena 9 presenze con una neopromossa che aveva contribuito in maniera sostanzialmente a riportare in Serie A. Abbiamo poi avuto un incrocio con Zanetti all’Atalanta tra il gennaio e il giugno 2010, ma qui l’attuale allenatore del Venezia ha disputato appena 2 partite.

Sarà invece una sfida sentita per Vincenzo Italiano, che i lagunari li ha sfidati in Serie B nell’anno della storica promozione e ora li ritrova in Serie A, in una partita che ha tutt’altro contesto visto che adesso si gioca per la salvezza. Possiamo comunque già dire, anche se siamo solo all’ottava giornata, che la Fiorentina non si comportava così bene da quando Paulo Sousa era il suo allenatore, e dunque Italiano – anche se non era la prima scelta per la panchina – sta ampiamente facendo il suo, confermandosi ottimo tecnico rispetto alle passate stagioni. Per il resto, vedremo tra poco cosa succederà nel Monday Night… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA VENEZIA FIORENTINA: I TESTA A TESTA

Manca sempre meno al fischio d’inizio del posticipo della Serie A: andiamo dunque a curiosare anche nello storico per la diretta di Venezia Fiorentina. Controllando subito qualche dato, vediamo che dal 1928 a oggi le due formazioni si sono scontrate in ben 42 occasioni ufficiali, valide tra il primo e secondo campionato come pure in Coppa Italia. Il bilancio che ne ricaviamo ci mostra appena il peso delle 19 vittorie ottenute dalla Viola, sulle 13 affermazioni strappate dai lagunari: sono invece 10 i pareggi fin qui recuperati.

Va pure detto che è appena datato l’ultimo riferimento per questo scontro diretto, visto che risale all stagione 2003-04 della serie B (l’ultima stagione dei toscani nella cadetteria). Pure allora ricordiamo che fu pareggio per 1-1 al Franchi nel turno di andata e bella vittoria dei gigliati in veneto per 2-0 al ritorno, con i gol di Vryzas e Riganò. (agg Michela Colombo)

VENEZIA FIORENTINA: SFIDA CHE PROMETTE SORPRESE…

Venezia Fiorentina, in diretta lunedì 18 ottobre 2021 alle ore 20.45, sarà una sfida valevole per l’ottava giornata d’andata del campionato di Serie A. Entrambe le squadre sono animate dal desiderio di tornare alla vittoria: dopo il successo dell’11 settembre scorso in casa dell’Empoli i lagunari non sono più riusciti a centrare i 3 punti, perdendo contro Spezia e Milan e pareggiando gli ultimi due incontri con Torino e Cagliari. Un ruolino di marcia che non lascia tranquillo il tecnico Paolo Zanetti che chiede ai suoi un acuto in più.

Non sarà facile contro una Fiorentina che è stata comunque brillante in questo inizio di campionato, pur non essendo riuscita a ricavare punti dai big match contro Roma, Inter e Napoli. L’ultima sconfitta contro i partenopei ha messo in luce le fragilità difensive dei viola, che ora dovranno anche valutare la condizione di un Vlahovic che ha ufficialmente deciso di non rinnovare il contratto con il club. Al 15 maggio 2004, in Serie B, risale l’ultimo incrocio tra le due squadre, Fiorentina vincente 0-2, mentre il Venezia non vince in casa contro i viola dalla sfida in Serie A del 10 febbraio 2002, 2-0 per i veneti il risultato finale.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA FIORENTINA

Le probabili formazioni di Venezia Fiorentina, match che andrà in scena allo stadio Pierluigi Penzo di Venezia. Per il Venezia, Paolo Zanetti schiererà la squadra con un 4-3-3 come modulo. Questa la formazione di partenza: Romero; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Crnigoj, Vacca, Ampadu; Okereke, Henry, Johnsen. Risponderà la Fiorentina allenata da Vincenzo Italiano con un 4-3-3 così schierato dal primo minuto: Terracciano; Odriozola, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan; Callejon, Vlahovic, Gonzalez.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sul match al Pierluigi Penzo di Venezia, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria del Venezia con il segno 1 viene proposta a una quota di 4.00, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 3.70, mentre l’eventuale successo della Fiorentina, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 1.87.

© RIPRODUZIONE RISERVATA