DIRETTA/ Venezia Salernitana (risultato finale 2-4 dcr): granata salvi! (Serie B)

- Fabio Belli

Diretta Venezia Salernitana, risultato finale 2-4 dcr: i campani si salvano ai calci di rigore, non basta la vittoria dei lagunari che dagli undici metri sono costretti alla retrocessione.

Falzerano_Granoche_Venezia_Spezia_lapresse_2018
Diretta Venezia Salernitana (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA SALERNITANA (RISULTATO FINALE 2-4 DCR)

Venezia Salernitana 2-4 dcr: al termine di una partita non bellissima ma comunque intensa e incerta, la squadra campana ottiene la salvezza ai calci di rigore e determina dunque la retrocessione dei lagunari, cui non è bastato vincere nei 120 minuti. Nei tempi supplementari non è successo granchè, come potevamo immaginare; così hanno deciso i tiri dal dischetto e dopo le prime conclusioni a segno Bentivoglio si è presentato dagli undici metri ma si è fatto parare la conclusione da Micai. A segno capitan Pucino per la Salernitana, poi Coppolaro ha di fatto sancito la retrocessione del Venezia sparando in curva: non se lo è fatto ripetere due volte Di Tacchio che, spiazzando Vicario, ha mandato in paradiso i granata. Salernitana dunque salva al termine di un campionato pazzesco: nuova impresa di Leonardo Menichini, per Serse Cosmi un’altra delusione, anche se di tipo diverso, dopo la promozione in Serie A sfumata con il Trapani. (agg. di Claudio Franceschini)

VENEZIA SALERNITANA (1-0): SUPPLEMENTARI!

Venezia Salernitana 1-0: saranno i tempi supplementari a stabilire quale delle due squadre si salverà nel campionato di Serie B. Tuttavia, il finale è stato emozionante e la partita si sarebbe potuta concludere in un altro modo, cioè entro i 90 minuti: a nove dal termine Pinato ha avuto la palla del ko a favore del Venezia ma clamorosamente ha sparato alle stelle da due passi, praticamente con la porta spalancata. Così la squadra di Serse Cosmi ha rischiato la grande beffa, perché in pieno recupero Djuric ha ricevuto un cross e ha impattato di testa da ottima posizione, ma Vicario non ha dovuto fare troppi sforzi vista la traiettoria centrale. E’ stato l’ultimo brivido di una partita nella quale il Venezia, in dieci per tutto il secondo tempo, avrebbe potuto fare meglio; invece adesso i lagunari rischiano tanto, perché nei 30 minuti addizionali potrebbe realmente bastare un singolo episodio per determinare questo doppio playout di Serie B. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING E TV: COME VEDERE IL MATCH

Ricordiamo che la diretta Venezia Salernitana non sarà trasmessa in diretta tv sui canali in chiaro o a pagamento in Italia. Ci sarà comunque la possibilità di seguire in esclusiva l’incontro la diretta streaming video via internet dell’incontro, collegandosi tramite dispositivi mobili come smartphone o tablet o con pc o smart tv sul sito o sull’applicazione DAZN previo abbonamento.

VENEZIA SALERNITANA (1-0): GOL DI MODOLO!

Venezia Salernitana 1-0: anche in superiorità numerica la squadra di casa non riesce a chiudere la partita e prendersi la salvezza. Anzi: a parte un’occasione capitata a Lombardi al 51’ minuto è la Salernitana a farsi preferire. Sotto di un uomo e di un gol, i campani sentono l’urgenza di segnare per tornare ad avere il vantaggio nel playout di Serie B: l’uomo più pericoloso è André Anderson, che proprio all’ultimo come già detto ha preso il posto di Jallow. Eppure nemmeno i granata riescono a fare male a Vicario, con il risultato che il Venezia resta davanti di un gol: a questo punto è abbastanza chiaro che con il passare dei minuti le due squadre inizieranno anche a sentire la tensione per il rischio di poter sbagliare qualcosa, e questo qualcosa risultati decisivo. Il salvagente dei tempi supplementari potrebbe fornire l’occasione per rallentare il ritmo e rimandare l’esito della doppia sfida per la permanenza in Serie B ai 30 minuti conclusivi: sarà davvero così che andranno le cose al Penzo, questi 20 minuti abbondanti di tempi regolamentari che restano ancora da giocare? Tra poco lo scopriremo… (agg. di Claudio Franceschini)

VENEZIA SALERNITANA (1-0): GOL DI MODOLO!

Venezia Salernitana 1-0: all’intervallo allo stadio Penzo è per il momento tutto in parità, i lagunari proprio nel finale del primo tempo hanno trovato il gol che impatta rispetto al risultato dell’andata e rimette tutto in discussione. Rete arrivata grazie a Marco Modolo, che da un calcio di punizione ha preso palla dentro l’area e, lui che è difensore centrale, ha avuto una grande freddezza nel liberarsi di Walter Lopez con un dribbling e poi battere Micai. In precedenza era successo poco; ancora Pucino, già pericoloso dopo il quarto d’ora, aveva calciato una punizione che però era terminata alta, mentre Djuric aveva fatto solo il solletico a Vicario con un colpo di testa. In ogni caso la Salernitana sembrava poter emergere alla distanza, ma dobbiamo dire che il gol del Venezia è meritato per quella colossale occasione fallita da Bocalon in avvio, un’opportunità che i granata non sono riusciti a replicare nel corso della frazione. Le cose per la Salernitana si sono ulteriormente complicate nel recupero: manata di Joseph Minala sullo stesso Modolo, dopo aver rivisto al Var l’arbitro ha deciso per l’espulsione del centrocampista e dunque gli ospiti dovranno giocare tutto il secondo tempo in inferiorità numerica. Dunque adesso vedremo come andranno le cose nel secondo tempo, ma in questo momento è senza ombra di dubbio concreta la possibilità di giocare i tempi supplementari per stabilire quale delle due squadre si salverà e quale invece dovrà retrocedere in Serie C. (agg. di Claudio Franceschini)

VENEZIA SALERNITANA (0-0): CHE OCCASIONE PER BOCALON

Venezia Salernitana 0-0: la squadra di casa ha avuto il colpo che avrebbe potuto riequilibrare le sorti del playout di Serie B ma lo ha clamorosamente sprecato. Riccardo Bocalon dopo appena sei minuti si è trovato a tu per tu con Micai dopo la spizzata di Lombardi, ma incredibilmente la sua conclusione è stata parata dal portiere granata. Sarebbe stato il gol dell’ex, una beffa per una Salernitana che aveva anche approcciato la partita in maniera positiva ma poi ha davvero rischiato grosso. Passata la paura, la squadra campana è tornata a fare gioco: Pucino al 17’ ci ha provato da fuori ma la sua traiettoria è terminata alta sulla porta difesa da Vicario, poi André Anderson (titolare all’ultimo per un piccolo problema occorso a Jallow) ha tentato l’azione personale venendo però frenato dal buon intervento di Modolo. Dunque siamo ancora in parità al Penzo: con questo risultato la Salernitana sarebbe salva, ma resta ancora molto da giocare e dunque non resta che vedere quello che succederà in campo… (agg. di Claudio Franceschini)

VENEZIA SALERNITANA (0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Si accende la diretta di Venezia Salernitana, atteso match di ritorno per i play out di Serie B e già le formazioni ufficiali della sfida stanno per scendere in campo: solo pochi istanti quindi ci separano da 90 minuti di intenso calcio. La posta in palio oggi è altissima ovvero la salvezza e la permanenza nel secondo campionato italiano e qui i granata paiono appena vantaggiati visto il 2-1: sarà quindi ben dira per i lagunari che pure a fine stagione non pensavamo di diversi giocare la salvezza. A dare una mano ai ragazzi di Cosmi ci sarà il pubblico del Penzo, che però raramente ha rimediato gioie: di fatto negli ultimi match casalinghi il Venezia non ha realizzato grandi cose, ma ha totalizzato soprattutto pareggi, esito che però non gli sarebbe utile questa sera. Per scoprire se il Venezia si salverà dobbiamo solo dare la parola al campo, si gioca! VENEZIA (4-3-3): Vicario; Zampano, Modolo, Domizzi, Bruscagin; Bentivoglio, Schiavone, Pinato; Lombardi, Bocalon, A. Rossi. Allenatore: Serse Cosmi SALERNITANA (4-3-3): Micai; Pucino, Migliorini, Mantovani, W. Lopez; Minala, Di Tacchio, Odjer; Casasola, Djuric, Jallow. Allenatore: Leonardo Menichini (agg Michela Colombo)

VENEZIA SALERNITANA: LE PAROLE DI MENICHINI

La diretta di Venezia Salernitana di questa sera sarà una partita complicata per i granata, che pure sono avanti nella serie col risultato di 2-1. Ne è convinto anche lo stesso tecnico della Bersagliera Menichini che pure già al termine della sfida di andata aveva affermato: “Dobbiamo andare a Venezia non per gestire il risultato ma per giocare e provare a segnare. Non sarà facile ma dobbiamo ribattere colpo su colpo.”. Vi è comunque grande ottimismo per la salvezza in casa della Salernitana: “Guardo il bicchiere mezzo pieno, ho visto la squadra giocare anche se c’è rammarico per la rete subita. Non era facile tornare in campo dopo tanti giorni ma sono riuscito a trasmettere determinazione ai ragazzi. Purtroppo c’è stato un calo fisico, era tanto che non giocavano”. (agg Michela Colombo)

VENEZIA SALERNITANA: I TESTA A TESTA

Venezia Salernitana si è giocata parecchie volte nella storia: ci interessa qui valutare le partite in terra veneta ovviamente, e allora possiamo subito dire che l’ultima vittoria che i granata siano riusciti a ottenere in trasferta risale al dicembre 2003. Eravamo in Serie B, che rimane il contesto delle ultime dieci sfide: era una partita tra due squadre a metà classifica e la Salernitana, allenata da Stefano Pioli, l’aveva portato a casa grazie al gol di Raffaele Longo. Sulla panchina dei veneti sedeva Angelo Gregucci, dunque doppio ex di questa sfida (è stato esonerato all’inizio di maggio); è recente l’ultima vittoria del Venezia al Penzo, è dello scorso campionato (mese di novembre) e anche qui si era trattato di un 1-0, con rete decisiva messa a segno da Maurizio Domizzi. Per l’ultimo pareggio invece arriviamo ad uno 0-0 dell’agosto 2017; solo due le vittorie del Venezia nelle ultime due gare interne, c’è anche quella dell’ottobre 2004 con Juan Landaida e Raffaele Biancolino come marcatori, il tecnico era Julio Ribas mentre Gregucci sedeva già sulla panchina granata. (agg. di Claudio Franceschini)

VENEZIA SALERNITANA: LE PAROLE DI ZIGONI

Protagonista assoluto della partita di andata dei play out di Serie B e i lagunari sperano, anche della diretta Venezia Salernitana di quest’oggi, è Gianmarco Zigoni, autore del gol del 2-1 dei veneti al triplice fischio finale. Lo stesso giocatore solo al termine della nota partita di andata ha poi affermato ai microfoni di Dazn, rimarcando ottimismo in vista del match di questa sera: “Sapevamo di poterla ribaltare, loro in due occasioni ci hanno punito, ma nel primo tempo abbiamo avuto le nostre chance, nel secondo tempo meritavamo il pareggio. Tutta Italia sa che è un’ingiustizia, ora guadagnamoci la salvezza sul campo, al Penzo. Sì ero andato a curarmi, non sono al meglio, ma dobbiamo pensare a vincere la prossima per salvarci, sicuramente i tifosi ci daranno una grossa mano”. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DI VENEZIA SALERNITANA PLAY OUT

Venezia Salernitana, in diretta dal Pierluigi Penzo, domenica 9 giugno 2019 alle ore 18.00 presso lo stadio Penzo di Venezia, sarà la sfida di ritorno dei play out del campionato di Serie B. Si riparte dalla vittoria per 2-1 conquistata dalla Salernitana nel match d’andata allo stadio Arechi, grazie alle reti di Djuric e Jallow. Il Venezia ha tenuto però viva la speranza con la rete di Zigoni al 92′. In caso di vittoria con un gol di scarto dei lagunari le due formazioni si giocherebbero la permanenza in cadetteria ai tempi supplementari, ma se il risultato persistesse sarebbe allora il Venezia a salvarsi in virtù del miglior piazzamento in classifica alla fine della regular season.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA SALERNITANA

Le probabili formazioni della sfida di ritorno dei play out di Serie B tra Venezia e Salernitana. Il Venezia allenato da Serse Cosmi scenderà in campo con un 4-4-2 schierato con Vicario; Zampano, Coppolaro, Modolo, Bruscagin; Pinato, Schiavone, Bentivoglio, Lombardi; Pimenta, Bocalon. Risponderà la Salernitana allenata da Menichini con un 4-3-3 schierato con Micai; Pucino, Mantovani, Migliorini, Lopez; Minala, Di Tacchio, Odjer; Orlando, Djuric, Jallow.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Venezia favorito per la vittoria contro la Salernitana dai bookmaker. Quota per il segno 1 fissata a 1.90 da Bet365, quota per il segno X offerta a 2.90 da William Hill, mentre la quota per il segno 2 viene proposta a 2.40 da Snai. Le quote per i gol complessivamente realizzati nel corso della partita vengono fissate a 2.15 per quanto riguarda l’over 2.5 e a 1.65 per quanto riguarda l’under 2.5 da Bwin.

© RIPRODUZIONE RISERVATA