DIRETTA/ Venezia Sassari (risultato finale 55-54) streaming Rai: Reyer in extremis!

- Mauro Mantegazza

Diretta Venezia Sassari streaming video Rai: orario e risultato live della partita di basket valida per l’ottava giornata di Serie A

Venezia Sassari scudetto basket
Diretta Venezia Sassari: un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA SASSARI (FINALE 55-54) REYER IN EXTREMIS!

Finale emozionante al Taliercio che esplode sulla sirena dell’ultimo quarto, con Watt che riesce a trovare il canestro del sorpasso con Sassari che si era ritrovata in vantaggio 53-54 a soli 6” dalla fine. Con 12 punti Watt diventa il miglior realizzatore della partita per la Reyer, non bastano 16 punti di Bilan al Banco di Sardegna che con la giocata del vantaggio finale di Jerrells sembrava aver chiuso la partita, avendo lasciato pochissimi secondi a Venezia per il controsorpasso. Sono bastati e la Reyer si è presa una vittoria che sembrava voler sfuggire. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Sarà possibile assistere alla diretta tv di Venezia Sassari, che è la partita trasmessa su Rai Sport + HD (canale numero 57 in chiaro per tutti) per questa ottava giornata di campionato; inoltre resta l’appuntamento classico per tutti gli appassionati sulla piattaforma Eurosport Player, che fornisce a tutti gli abbonati l’intera gamma delle gare di Serie A in diretta streaming video – che si aggiunge naturalmente in questo caso a Rai Play. Potrete dunque dotarvi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone per seguire la sfida, mentre sul sito ufficiale www.legabasket.it sono consultabili le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo al Taliercio. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING RAI PLAY

REAZIONE SARDA

Reazione sarda nel terzo quarto, con il Banco di Sardegna Sassari che riesce a chiudere il parziale sull’11-15, riportandosi a -3 dalla Reyer Venezia in una partita che sembra ancora aperta a ogni tipo di sviluppo. Bilan e Spissu tra le fila della formazione sarda sono gli unici giocatori per il momento in doppia cifra, rispettivamente con 12 e 11 punti realizzati. Venezia punta soprattutto sulle giocate di Watt, ma la formazione di casa ha perso quella brillantezza difensiva che le aveva permesso di ribaltare completamente la partita a metà gara. (agg. di Fabio Belli)

RIBALTA LA REYER

Si ribalta il fronte del match tra Venezia e Sassari con la Reyer che riesce a produrre un parziale schiacciante nel secondo quarto, con un 20-8 che porta il risultato complessivo sul 33-26, con i lagunari che dopo aver chiuso a -5 si ritrovano a metà partita a +7. Chappell arriva a 9 punti personali e Jeremy a 7, ma ciò che è piaciuto tra le fila di Venezia è il cambiamento col collettivo che ha saputo fare la differenza anche a livello difensivo, con la produzione di Sassari crollata dopo un primo quarto che era stato incoraggiante. Bilan è il miglior realizzatore tra i sardi con 8 punti personali, ma avendone realizzati solo 8 nel secondo quarto serve un cambio di passo radicale per rientrare in partita. (agg. di Fabio Belli)

RITMI BASSI

Primo quarto a ritmi bassi tra Reyer Venezia e Banco di Sardegna Sassari, con gli ospiti che sono riusciti comunque a chiudere il primo parziale con 5 punti di vantaggio. 6 punti per Spissu e Bilan per la formazione sarda, 4 a testa per Widmar e Watt tra le fila dei padroni di casa. Non ci sono state individualità in grado di mettersi particolarmente in luce in questo avvio di gara, ma la compattezza difensiva di Sassari ha fatto la differenza, con Venezia che è riuscita a produrre sensibilmente poco in fase offensiva, realizzando solo 13 punti contro i 18 degli avversari, più a loro agio in attacco pur senza mantenere medie alte. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE

Negli ultimi minuti che ci separano da Venezia Sassari, è doveroso tornare indietro di qualche mese per ricordare la finale scudetto dello scorso campionato. Venezia ci era arrivata con una certa fatica, dal momento che la Reyer aveva avuto bisogno di ben cinque partite sia ai quarti sia in semifinale, per eliminare rispettivamente Trento e Cremona. Molto più esaltante il cammino di Sassari, che si era sbarazzata in sole tre partite sia di Brindisi ai quarti sia e soprattutto dell’Olimpia Milano in semifinale. Si arrivò così alla serie decisiva, che culminerà in una splendida battaglia decisa solo a gara-7: 2-2 dopo le prime quattro partite, con un successo esterno per parte a mantenere di fatto equilibrato il fattore campo che poi verrà rispettato in gara-5 e in gara-6, mandando la finale alla decisiva settima partita il 22 giugno. L’epilogo però non ebbe storia perché quella sera al Taliercio, nonostante il maggior numero di partite playoff sulle gambe, Venezia travolse Sassari 87-61 e festeggiò lo scudetto davanti aia suoi tifosi. Oggi sarà “solo” una partita di stagione regolare, ma l’attesa è comunque grande: Venezia Sassari comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PAROLA A POZZECCO

La diretta di Venezia Sassari sarà naturalmente una tappa importante nella stagione della Dinamo, che continua nel doppio impegno campionato-Champions League. A questo proposito, si può osservare che Sassari in settimana ha ottenuto una importante vittoria esterna sul campo del Polski Torun, che in sala stampa coach Gianmarco Pozzecco aveva voluto commentare con queste parole, comunque molto elogiative anche per gli avversari: “Prima di tutto mi voglio congratulare con Torun, la squadra, il coach e lo staff che questa sera (martedì, ndR) ha dimostrato il suo valore, anche con l’assenza di giocatori importanti. Probabilmente eravamo un po’ stanchi perché arrivavamo da un lungo viaggio ma non cerchiamo alibi. Torun gioca un ottimo basket soprattutto in attacco in cui segna molto, corre e apre molto bene il campo e questa sera ci ha messo in difficoltà. Noi non eravamo molto concentrati soprattutto in transizione difensiva, abbiamo concesso tanti rimbalzi in attacco. Ma alla fine era importante vincere la partita e giocare un buon basket. Siamo felici di questa vittoria e sono sicuro che non sarà facile per molte squadre di BCL giocare e vincere qui perché Torun gioca davvero un ottimo basket”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PAROLE DI WALTER DE RAFFAELE

Cresce naturalmente l’attesa per la diretta di Venezia Sassari, noi allora prendiamo la rincorsa tornando a settimana scorsa, anche se il ricordo non è dei migliori per i campioni d’Italia della Reyer Venezia. Al PalaPentassuglia infatti il tecnico Walter De Raffaele aveva dovuto commentare così la sconfitta nella sfida di mezzogiorno con la Happy Casa Brindisi: “Non c’è dubbio che Brindisi abbia meritato la vittoria. Noi siamo stati modesti, come atteggiamento, in difesa e in attacco per buona parte della gara. E non voglio nascondermi dietro stupidaggini come la stanchezza di coppa o la lunghezza della trasferta. Siamo costruiti per affrontare il doppio impegno. Nel secondo tempo abbiamo visto un altro tipo di partita, giocato con un altro piglio soprattutto in attacco. Abbiamo ripreso la partita con tenacia e l’unico rammarico è quello di non aver messo mai la testa avanti pur avendone avuta occasione due volte, una per infrazione di passi di Mitchell Watt e la seconda con un tiro da sotto di Michael Bramos. Forse mettendo la testa avanti a un minuto e mezzo dalla sirena sarebbe cambiata l’inerzia. Rimane che nella gestione del momento siamo stati un poco confusionari, ed è una cosa che dovremo analizzare a parte il canestro da metà campo di Thompson. Complimenti ancora a Brindisi, una squadra fortissima: ci sono anche i suoi meriti nella vittoria, oltre i nostri demeriti”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Venezia Sassari, diretta dagli arbitri Tolga Sahin, Alessandro Martolini e Andrea Bongiorni, è il big-match in programma al Taliercio alle ore 20.45 di questa sera, domenica 10 novembre 2019, come posticipo dell’ottava giornata del campionato di Serie A di basket. Sfida di lusso, che qualche mese fa era la finale scudetto ma oggi vede le due formazioni arrivarci in situazioni assai differenti: Venezia Sassari infatti chiama la Reyer al colpaccio, mentre la Dinamo cerca il colpaccio per continuare a volare. I numeri della prima parte del campionato: l’Umana Reyer Venezia viaggia sotto il 50% di vittorie, con soli tre successi su sette partite finora disputate, di conseguenza servirebbe davvero una vittoria di prestigio per ripartire dopo la sconfitta di Brindisi. Il Banco di Sardegna Sassari arriva invece da una travolgente vittoria contro Roma e più in generale ha vinto cinque partite su sei (ha già osservato il turno di riposo), di conseguenza la Dinamo si sta confermando grande protagonista del campionato.

DIRETTA VENEZIA SASSARI: IL CONTESTO

Momenti molto diversi per queste due big: la diretta di Venezia Sassari si annuncia intrigante anche per questo motivo. La buona notizia per i campioni d’Italia in carica è che si giocherà al Taliercio, dove finora la squadra di Walter De Raffaele ha sempre vinto. Il problema per Venezia è caso mai in trasferta, dove invece la Reyer ha sempre perso: oggi però gioca in casa, dunque l’obiettivo è quello di tenere aperta la striscia positiva davanti al pubblico amico, per poi pensare a risolvere il problema trasferta che pesa come un macigno finora per i veneti. Sul fronte Sassari le notizie sono ben più positive: la vittoria contro Roma, con 36 punti di scarto e mettendone a referto ben 108, è il manifesto perfetto del gioco d’attacco del coach Gianmarco Pozzecco, che adesso cerca un sigillo di prestigio in una partita che naturalmente non può essere come le altre dopo la finale scudetto di giugno che ha posto fine al sogno tricolore dell’intera Sardegna. Oggi arriverà una piccola rivincita?



© RIPRODUZIONE RISERVATA