DIRETTA/ Venezia Verona (risultato finale 3-4): Simeone sbanca il Penzo!

- Maurizio Mastroluca

Diretta Venezia Verona: streaming video tv, orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita, nella sedicesima giornata di Serie A.

Verona
Diretta Venezia Verona (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA VERONA (RISULTATO FINALE 3-4): SIMEONE SBANCA IL PENZO!

Clamoroso epilogo nel derby veneto allo stadio Penzo: sfruttando la superiorità numerica il Verona completa la rimonta e il ribaltone, vincendo 3-4 dopo aver chiuso 3-0 il primo tempo. Doppietta per il Cholito Simeone, che con un eurogol al 40′ chiude i conti, piazzando il pallone sotto l’incrocio dei pali. Il Verona a sua volta ha chiuso il match con Dawidowicz acciaccato e piazzato esterno alto, visto che Tudor aveva esaurito gli slot per le sostituzioni. Ultimo brivido con un tocco di Faraoni in area veronese che viene giudicato di spalla anche dal VAR: niente rigori e 3 punti al Verona. (agg. di Fabio Belli)

VENEZIA VERONA STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA DI SERIE A

La diretta tv di Venezia Verona di Serie A sarà disponibile in esclusiva sulla piattaforma DAZN. Sarà quindi una diretta streaming video, e per accedere ai contenuti dell’emittente bisognerà essere abbonati al servizio. Per poter visionare la partita è necessario disporre di una connessione ad internet e dell’applicazione dedicata installata su un dispositivo mobile o una Smart Tv. La gara non sarà quindi una delle tre trasmesse in co-esclusiva da Sky Sport.

CLAMOROSA RIMONTA!

Incredibile inizio di ripresa al “Penzo” col Verona che trova la clamorosa rimonta. Al 7′ gli scaligeri sono riusciti ad accorciare le distanze grazie a un autogol di Henry che con una sfortunata deviazione ha messo fuori causa Romero. Tudor ci crede inserendo Lasagna al posto di Veloso, subito occasione al 14′ per il neo entrato, quindi al 16′ Ceccaroni salva sulla linea. Ma al 19′ proprio Ceccaroni salva di mano e viene espulso, con un calcio di rigore trasformato da Caprari. Il pareggio del Verona si concretizza già al 22′, grave errore di Svoboda appena entrato e Faraoni lancia nello spazio il Cholito Simeone, che non sbaglia firmando il clamoroso 3-3. (agg. di Fabio Belli)

ROMERO SUPER

Verona tramortito dopo la partenza sprint del Venezia, che chiude comodamente sul 3-0 la prima frazione di gioco. Al 39′ gli scaligeri sono comunque andati molto vicini ad accorciare le distanze, con Romero che ha dovuto letteralmente volare per togliere da sotto l’incrocio dei pali una splendida conclusione di Miguel Veloso. Ammonito Magnani prima dell’intervallo per un fallo su Molinaro, il Venezia ha comunque gestito abbastanza agevolmente il triplo vantaggio arrivando senza troppi problemi sul 3-0 al riposo. (agg. di Fabio Belli)

TRIS IN 27′!

Dopo 1o’ subito tegola per il Venezia, costretto a sostituire l’infortunato Okereke con Johnsen. Ma è da quel momento che parte il monologo lagunare: al 12′ sblocca il risultato Ceccaroni, perfetto nel girare a rete su sponda di Henry. Al 19′ ancora scoperta la difesa del Verona e Crnigoj ne approfitta subito, concretizzando il contropiede che vale il 3-0. Ma al 27′ c’è anche il tris: patatrac tra Dawidowicz e Montipò, che perde il pallone permettendo a Henry di depositare in rete il tris dei padroni di casa. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI, VIA

Eccoci pronti a vivere il derby Venezia Verona, proviamo a presentare questa bella sfida analizzando i numeri stagionali di lagunari e scaligeri in Serie A. Il Venezia di Paolo Zanetti ha raccolto finora 15 punti in classifica con quattro vittorie, tre pareggi e otto sconfitte, la differenza reti è pari a -13 perché i gol segnati sono solamente 12 mentre quelli al passivo assommano a 25 per il Venezia.

I cugini del Verona di Igor Tudor se la passano sicuramente un po’ meglio: l’Hellas ha 20 punti in classifica grazie a cinque vittorie, altrettanti pareggi e sono cinque anche le sconfitte, mentre per i gialloblù la differenza reti è pari a +3, dal momento che l’Hellas Verona ha segnato 28 gol in campionato e ne ha subiti 25. Adesso però basta numeri e parole: leggiamo le formazioni ufficiali di Venezia Verona, poi la parola deve passare al campo! VENEZIA (4-3-3): Romero; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Molinaro; Crnigoj, Vacca, Kiyine; Aramu, Okereke, Henry. Allenatore: Paolo Zanetti. VERONA (3-5-2): Montipò; Dawidowicz, Ceccherini, Casale; Faraoni, Tameze, Veloso, Ilic, Lazovic; Simeone, Caprari. Allenatore: Igor Tudor. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ALLENATORI

Derby molto intrigante, la diretta di Venezia Verona vivrà certamente anche del duello in panchina tra Paolo Zanetti e Igor Tudor. Le ultime giornate hanno visto frenare entrambe le squadre venete: per il Venezia doppia sconfitta sia pure comprensibile contro Inter e Atalanta, però zero gol segnati e sei subiti sono un bottino preoccupante; forse peggio il Verona, che raccogliendo un solo punto tra Sampdoria e Cagliari ha dovuto ridimensionare alcuni sogni, perdendo il passo ad esempio di Bologna e Fiorentina.

Questo non toglie che il lavoro dei due allenatori è più che positivo: a nemmeno 40 anni, Zanetti è già stato l’artefice della promozione del Venezia, che per ora starebbe conducendo verso la salvezza, mentre Tudor è arrivato a Verona in corsa ed è stato l’artefice di un clamoroso cambio di passo, la dimostrazione perfetta di tutto ciò che un presidente desidera quando cambia un allenatore. Bravi entrambi, ma chi si rialzerà oggi? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LO STORICO

Al Pierluigi Penzo la diretta di Venezia Verona si è già disputata per 35 volte. Il bilancio ci parla di 16 successi per i lagunari, 7 vittorie degli scaligeri e 12 pareggi. Il Venezia ha segnato 43 gol mentre il Verona 24. L’ultimo precedente tra le due squadre ci porta indietro all’ottobre del 2018 a una gara terminata col risultato finale di 1-1 in Serie B. Gli ospiti erano andati avanti dopo 8 minuti con Zaccagni col pareggio dei padroni di casa a 23′ dal triplice fischio finale grazie a Di Mariano.

Il Venezia non vince questa gara dal febbraio 2008, un match che in quel caso terminò col risultato di 1-0. Gli scaligeri invece si sono imposti per l’ultima volta per 0-2 nel maggio del 2004. La prima sfida in assoluto tra le due squadre al Penzo ci porta al 4-1 del 1929/30 in cadetteria. Sicuramente c’è grande attesa per una sfida tra due squadre che stanno facendo vedere un buon calcio anche se con una rosa decisamente diversa e obiettivi differenti. Una tripla è il segno da consigliare sulla schedina. (agg Matteo Fantozzi)

TUDOR TENTA IL COLPACCIO!

Venezia Verona, in diretta domenica 5 dicembre alle ore 15:00 dallo stadio Pierluigi Penzo di Venezia, sarà valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A. Il Venezia è reduce da due sconfitte consecutive, l’ultima subita in casa dell’Atalanta con il risultato di 4-0. Risultati che non annullano quanto di buono fatto dalla squadra di Paolo Zanetti nella prima parte di questa stagione. I lagunari infatti sono in sedicesima posizione con 15 punti, arrivati grazie a 4 vittorie e 3 pareggi, e inseguono un successo che permetterebbe loro di allontanarsi ulteriormente dalla zona retrocessione.

Il Verona arriva alla gara del Penzo, con il pareggio per 0-0 conseguito in casa contro il Cagliari. La formazione di Igor Tudor è in leggero calo, con gli ultimi due risultati che hanno allontanato gli Scaligeri dalla zona Europa. I gialloblù navigano comunque in acque tranquille, occupando la quindicesima posizione con 20 punti. L’ultimo precedente di campionato tra le due squadre, risale al 3 marzo 2019, in Serie B. In quell’occasione a portare a casa i tre punti fu il Verona, che si impose con il risultato di 1-0 sul Venezia.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI VENEZIA VERONA

Diamo uno sguardo alle probabili formazioni di Venezia Verona, le quali scenderanno in campo per disputare la 16^ giornata di Serie A. I Lagunari saranno privi di Ampadu, fermato dal giudice sportivo. Il tecnico Paolo Zanetti dovrebbe quindi sostituirlo con Tessmann. Ecco la probabile formazione del Venezia, schierata con il modulo 4-3-3: Romero; Mazzocchi, Ceccaroni, Caldara, Haps; Crnigoj, Tessmann, Busio; Aramu, Okereke, Kiyine.

Il Verona dovrebbe rispondere con il consueto 3-4-2-1. Il tecnico degli Scaligeri, Igor Tudor potrebbe sostituire Tameze con Ilic, il quale formerà la mediana con Miguel Veloso. In avanti confermati Barak e Caprari a supporto dell’unica punta Simeone. Questa la probabile formazione titolare del Verona per la trasferta di Venezia: Montipò; Dawidowicz, Günter, Casale; Faraoni, Ilic, Veloso, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone.

QUOTE PER LE SCOMMESSE

Andiamo a vedere le quote per le scommesse della partita Venezia Verona di Serie A, proposte dall’agenzia Snai. La vittoria del Venezia, abbinata al segno 1 è quotata 3.55. Da non sottovalutare un eventuale pareggio, con il segno X presentato a 3.35. Sembra favorito il Verona, infatti una sua vittoria, associata al segno 2, è quotata 2.10.

© RIPRODUZIONE RISERVATA