DIRETTA/ Verona Parma (risultato finale 3-2) streaming tv: la decide Pessina!

- Claudio Franceschini

Diretta Verona Parma streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 29^ giornata della Serie A, si gioca allo stadio Bentegodi.

Hernani Rrahmani Parma Verona lapresse 2020 640x300
Diretta Verona Parma, Serie A 29^ giornata (Foto LaPresse)

VERONA PARMA (RISULTATO FINALE 3-2): LA DECIDE PESSINA!

Anche dopo il coolin’ break le due squadre sembrano abbastanza stanche, al 32′ il Parma sostituisce Laurini con Darmian, poi al 36′ una distrazione difensiva dei Ducali vale il vantaggio veronese: Verre su uno spiovente beffa Karamoh e piazza nel mezzo per Pessina che, lasciato completamente solo, scarica a rete di potenza. Al 39′ Badu prende il posto di Verre tra gli scaligeri, 2′ dopo D’Aversa inserisce Siligardi al posto di Hernani. Fiammata di Gervinho che si inserisce in area ma spara alle stelle da posizione interessante,  6′ di recupero ma gli assalti finali del Parma sono vani, c’è tempo solo per l’ammonizione di Pessina che è quindi il match winner della partita. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Verona Parma sarà un appuntamento riservato in esclusiva agli abbonati della televisione satellitare, che abbiano sottoscritto il pacchetto Calcio: la partita di Serie A è infatti disponibile sui canali che trovate a partire dal numero 251 del vostro decoder in avanti, e in assenza di un televisore sarà possibile assistervi anche grazie al servizio di diretta streaming video, che non comporta costi aggiuntivi e si può attivare installando l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

ZACCAGNI, POI GAGLIOLO!

Resta estremamente piacevole la sfida allo stadio Bentegodi: il Parma prova a riprendere in mano le redini del gioco ma al 9′ arriva il gol di Zaccagni che, con un gran destro a giro dal limite, porta in vantaggio il Verona. A risultato ribaltato il Parma ritrova però la grinta di inizio gara, viene ammonito Empereur per un duro intervento su Kulusevski, quindi Bruno Alves al 17′ sfiora il pari con un colpo di testa che finisce di pochissimo a lato. Al 19′ pari dei Ducali: Silvestri si oppone su una gran botta di Kulusevski, ma non può nulla sulla ribattuta di Gagliolo. Nel Verona entra Pessina al posto di Borini, poi al 21′ Sepe deve opporsi a una bella girata di Verre. Al 23′ risponde il Parma con Kulusevski che salta Rrahmani e tira ad incrociare, pallone fuori non di molto. (agg. di Fabio Belli)

DI CARMINE SU RIGORE!

Il Verona nel tentativo di reagire allo svantaggio prende in mano il pallino del gioco, il Parma fa un po’ fatica a contenere e viene ammonito anche Hernani che, diffidato, sarà costretto a saltare il prossimo match dei Ducali. Al 40′ buona occasione per gli ospiti con una rasoiata di Kulusevski che sfiora la doppietta, quindi al 41′ scaligeri vicini al pareggio con un colpo di testa di Rrahmani. 2′ di recupero e sul filo di lana il Verona trova il pareggio: fallo di Bruno Alves su Di Carmine in area, calcio di rigore e lo stesso Di Carmine si presenta sul dischetto. La prima esecuzione va a vuoto perché Di Carmine non si intende con l’arbitro, ma al tiro poi non c’è problema per l’1-1 veronese. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA KULUSEVSKI!

Il Parma ci prova subito con una conclusione dalla distanza di Gagliolo, che finisce alta sopra la traversa. Al 6′ un intervento rude di Barillà su Borini costa il cartellino giallo al centrocampista del Parma, quindi al 13′ ancora Hernani prova a pescare il jolly dalla distanza, ma Silvestri non si lascia sorprendere. Il portiere degli scaligeri è però costretto a capitolare al quarto d’ora, Cornelius innesca Kulusevski che si libera della guardia di Rrahmani e porta in vantaggio gli emiliani. Viene ammonito anche Iacoponi nel Parma mentre il Verona prova ad imbastire una reazione, ma sono i Ducali a condurre di misura. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Ci stiamo avvicinando a grandi passi a Verona Parma, che tra pochi minuti ci farà compagnia al Bentegodi. Nelle partite interne di questa stagione l’Hellas ha avuto un rendimento decisamente superiore rispetto a quello esterno: ha infatti ottenuto 24 punti in 14 gare, con una media che si avvicina ai 2 punti a impegno. I gol segnati sono 19, quelli incassati 15; curioso pensare che per trovare il primo successo casalingo gli scaligeri abbiano dovuto aspettare la settima giornata (2-0 alla Sampdoria) dopo aver raccolto due pareggi e una sconfitta; da allora però le cose sono nettamente migliorate, anche se l’ultimo ko nel loro stadio risale a una settimana fa (contro il Napoli) e ha spezzato una serie di quattro vittorie che si era aperta il 12 gennaio con il 2-1 al Genoa. Il Verona insomma confida nel rendimento interno per provare a mantenere vive le speranze di Europa; peccato che l’avversaria di oggi sia reduce da un poker realizzato in trasferta – a Marassi, contro il Genoa – e sia una squadra particolarmente abile a ripartire in contropiede. Non resta dunque che valutare in che modo andranno le cose oggi: leggiamo insieme le formazioni ufficiali e poi mettiamoci comodi, perché finalmente la diretta di Verona Parma sta per cominciare! Le formazioni ufficiali: VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Gunter, Dawidowicz; Faraoni, Amrabat, Veloso, Dimarco; Verre; Borini, Di Carmine. PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Laurini, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Barillà; Caprari, Cornelius, Kulusevski. (agg. di Claudio Franceschini)

VERONA PARMA, LO SCONTRO TRA JURIC E D’AVERSA

A poche ore dalla diretta di Serie A Verona Parma, sarà certo bene ora andare a conoscere meglio anche gli allenatori che pure non mancheranno nella 29^ giornata di Campionato. Ad aprire le porte del Bentegodi oggi sarà Ivan Juric, allenatore dell’Hellas solo dallo scorso luglio, che pure nella prima parte della stagione ha fatto vedere meraviglie con i gialloblu: non a caso il tecnico croato ora rimane sempre in lizza pure per un posto in Europa, se guardiamo alla classifica del campionato. Quello europeo è poi il medesimo obbiettivo anche di Roberto D’Aversa, allenatore del Parma dal 3 dicembre del 2016. L’allenatore italo tedesco, dopo un 2018 premiato dalla promozione in Serie A e una stagione successiva un po’ complicata, nell’annata 2019-20 ha fatto davvero vedere grandi meraviglie: con merito dunque stazione ora ai margini dei posti validi per l’Europa League. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

In avvicinamento alla diretta di Verona Parma, sarà bene anche controllare lo storico che interessa le due formazioni, oggi chiamate in campo nella 29^ giornata. Ecco che allora, dati alla mano possiamo dunque raccontare di ben 53 precedenti ufficiali occorsi tra le due formazioni, per la precisione dal 1929 a oggi e pure in occasione della cadetteria come del primo campionato nazionale, e anche in Coppa Italia. Il bilancio complessivo che ne ricaviamo dunque ci segnala pure di 28 successi ottenuti dall’Hellas nello scontro diretto e di 14 vittorie, con anche 11 pareggi che completano la tabella. Va dunque aggiunto che naturalmente l’ultimo testa a testa segnato tra Verona e Parma è recente e risale al turno di andata del campionato di Serie A in corso e dunque alla 10^ giornata. Allora ben ricordiamo che al Tardini furono gli scaligeri a festeggiare il successo, con il risultato di 1-0, ottenuto grazie al gran gol di Darko Lazovic al 10’ del primo tempo. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Verona Parma, che sarà diretta dal signor Valeri, rientra nel programma della 29^ giornata per il campionato di Serie A 2019-2020: squadre in campo al Bentegodi alle ore 21:45 di mercoledì 1 luglio. Potremmo definirlo un match tra due outsider, che infatti si trovano a ridosso della zona Europa League e sperano in passi falsi delle big, per coronare quello che al momento è un sogno. Entrambe devono però riscattare un ultimo turno beffardo: il Parma ha mancato una vittoria interna contro l’Inter incassando due gol negli ultimi 6 minuti – dopo essere rimasto anche in 10 – addirittura perdendo, dopo aver avuto più volte la palla per chiudere la gara. Ancora peggio tecnicamente è andata al Verona: che ha sì strappato un punto al Sassuolo, ma era in vantaggio di due reti e ha incassato il definitivo 3-3 al settimo minuto di recupero. Quale delle due squadre riuscirà dunque, eventualmente, a portare a casa la posta piena? Tra poco lo scopriremo, intanto possiamo fare una valutazione delle probabili formazioni di questa interessante partita mentre aspettiamo che la diretta di Verona Parma prenda il via.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA PARMA

Kumbulla è squalificato e non potrà giocare Verona Parma: dovrebbe essere Dawidowicz a prenderne il posto, tornando titolare al fianco di Rrahmani e Gunter a protezione del portiere Silvestri. La buona notizia per Ivan Juric è che Faraoni rientra dal turno di stop, e si riprenderà il posto a destra con Lazovic sull’altro versante; non dovrebbe cambiare la zona mediana, l’intensità di Sofyan Amrabat sarà a servizio della regia di Miguel Veloso. Davanti invece potrebbe esserci l’avvicendamento tra Verre e Zaccagni, verso la conferma Pessina che ancora una volta sarà il trequartista in appoggio a uno tra Stepinski e Di Carmine. Roberto D’Aversa utilizza il consueto 4-3-3, e dovrà fare a meno dello squalificato Kucka: la soluzione del tecnico sembra essere quella di schierare Hernani e Scozzarella insieme, con il brasiliano sulla mezzala. Dall’altra parte agirà Kurtic, in difesa rientra Iacoponi che farà coppia centrale con Bruno Alves (in porta va Sepe), Darmian si riprende la maglia a destra e Giuseppe Pezzella potrebbe essere titolare a sinistra. Nel tridente offensivo nessuna sorpresa, a meno di un turnover: Kulusevski e Gervinho partono sugli esterni per affiancare la prima punta Cornelius.

QUOTE E PREVISIONI

L’agenzia Snai ha tracciato una previsione su Verona Parma fornendoci le quote ufficiali, dalle quali si evince che l’Hellas è favorito: la sua vittoria è identificata dal segno 1 e vi permetterebbe di guadagnare una somma corrispondente a 2,00 volte quanto messo sul piatto, valore esattamente doppio (4,00 volte la puntata) per il segno 2 sul quale puntare per il successo dei ducali. Il pareggio, regolato dal segno X, porta invece in dote una vincita corrispondente a 3,30 volte quanto avrete investito con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA