DIRETTA/ Verona Torino (risultato finale 3-3): clamoroso pareggio dell’Hellas!

- Francesco Giannelli Savastano

Diretta Verona Torino: risultato finale 3-3. Clamoroso pareggio al Bentegodi, avanti di tre gol al 61′ i granata si fanno rimontare e perdono l’occasione di scalare la classifica.

Miguel Veloso Verona Juventus gol lapresse 2019
Diretta Verona Torino (Foto LaPresse)

DIRETTA VERONA TORINO (RISULTATO FINALE 3-3)

Verona Torino 3-3: clamoroso al Bentegodi, dove una partita che era chiusa appena dopo l’ora di gioco si è riaperta dal nulla ed è terminata in parità. La rimonta del Verona è iniziata al 69’ minuto: il Var ha sanzionato un tocco con il gomito di Bremer in area di rigore e Giampaolo Pazzini, appena entrato in campo, ha realizzato dal dischetto il primo gol in questo campionato. A questo punto l’Hellas ha iniziato a crederci, e le sostituzioni hanno dato ragione a Ivan Juric: al 76’ tiro di Pazzini dal limite, deviazione di Sirigu sul palo e tocco di Valerio Verre a porta vuota. Il Torino ha iniziato a capirci ben poco, ha immediatamente rischiato di subire il pareggio e lo ha effettivamente incassato a sei minuti dal 90’, quando Miguel Veloso su punizione ha pescato Faraoni la cui sponda verso la porta ha trovato Mariusz Stepinski totalmente dimenticato da Ola Aina, e l’attaccante polacco ha avuto ben pochi problemi nel depositare la palla in rete. Trovato il pareggio, il Verona ha spinto ancora di più e si è esposto alle ripartenze di un Torino che è andato vicino alla quarta rete (bravo Gunter a liberare), i granata con l’ingresso di Andrea Belotti hanno provato a far male alla retroguardia scaligera ma c’è stato poco da fare, e così è finita pari con tanti rimpianti granata e un Verona che ancora una volta ha dimostrato la sua combattività. (agg. di Claudio Franceschini)

VERONA TORINO (RISULTATO 0-3): GOL DI BERENGUER E ANSALDI!

Verona Torino 0-3: partita chiusa nel giro di sei minuti dai granata, che trovano due gol e battono – salvo miracoli – un Verona che paradossalmente era riuscito ad alzare il baricentro e in apertura di ripresa, anche grazie a due sostituzioni da parte di Ivan Juric, aveva creato un paio di occasioni per pareggiare. Il Torino però si è dimostrato estremamente cinico, e al 55’ Alex Berenguer ha segnato un gol questa volta regolare con un bel dribbling su Rrahmani dopo l’assist di Zaza e una conclusione di destro a giro. Dopo che Baselli si è divorato la terza rete, i granata l’hanno comunque trovata con la doppietta personale di Cristian Ansaldi, che su azione di calcio d’angolo ha calciato da fuori e battuto Silvestri. Game, set and match come si direbbe nel tennis: Juric è immediatamente corso ai ripari mandando in campo Pazzini al posto di Sofyan Amrabat, ma ormai la sfida del Bentegodi sembra definitivamente chiusa in favore degli ospiti. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La direttadi Verona Torino sarà trasmessa sulla piattaforma a pagamento DAZN in diretta streaming video tramite applicazione IOS e ANDROID su tablet e cellulari, e in più anche in diretta tv  sul canale SKY, con regolare abbonamento, che da questa stagione ha incluso sulla piattaforma SKY Q tutte le partite di Serie A trasmesse da DAZN.

VERONA TORINO (RISULTATO 0-1): GOL DI ANSALDI!

Verona Torino 0-1: granata meritatamente in vantaggio alla fine del primo tempo allo stadio Bentegodi, ma è stato necessario segnare due gol per prendersi virtualmente i tre punti. Al 26’ infatti anche Alex Berenguer aveva messo la palla in porta con un tiro dal limite dell’area, ma dopo un check con il Var la rete è stata annullata perché, prima che Rincon effettuasse l’assist, il pallone aveva interamente superato la riga di fondo. Poco male per il Torino, che dieci minuti più tardi ha trovato il vantaggio questa volta valido, con una magia dello stesso Berenguer che ha saltato quattro avversari, ha aperto per Verdi sul cui passaggio Cristian Ansaldi si è coordinato alla grande per battere imparabilmente Silvestri. Il Verona ha reagito subito dopo, facendosi vedere per la prima volta: è salito in cattedra che ha messo in mezzo un paio di palloni interessanti, su uno di questi Di Carmine ha colpito di testa impegnando Sirigu che, proprio all’ultimo secondo del recupero, ha dovuto intervenire per evitare che il calcio d’angolo del portoghese finisse direttamente in porta. Dunque al riposo si va con il Torino avanti: vedremo adesso quello che succederà nella ripresa, per ora come già detto i granata sono stati assoluti padroni del campo. (agg. di Claudio Franceschini)

VERONA TORINO (RISULTATO 0-0): GRANATA ARREMBANTI!

Verona Torino 0-0: i granata hanno già preso il sopravvento al Bentegodi, dimostrando di poter condurre una partita offensiva alla ricerca del vantaggio. Al 5’ minuto lo ha quasi divorato: Berenguer si è accentrato e ha sfruttato lo spazio creato dal movimento di Zaza, ma la conclusione dello spagnolo non è stata angolata e Silvestri di fatto si è trovato il pallone tra le mani. Già in precedenza il Torino si era fatto vedere con Ola Aina la cui verticalizzazione per Berenguer non era arrivata a destinazione; in generale però la squadra di Walter Mazzarri sta facendo molto meglio rispetto a un Verona che è invece entrato in campo timoroso e sta commettendo parecchi errori individuali, infastidito dal pressing alto degli avversari. Sembra che il gol dei granata possa dunque essere nell’aria, ma adesso vedremo come procederà la partita di Serie A che è appena iniziata e potrebbe anche cambiare diametralmente registro con il passare dei minuti, certo l’Hellas dovrà essere brava ad alzare il baricentro e provare a giocare con maggiore personalità. (agg. di Claudio Franceschini)

VERONA TORINO (RISULTATO 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Verona Torino ci attende fra pochissimi minuti: le due formazioni sono protagoniste di una prima parte del campionato di Serie A 2019-2020 molto simile, come ci raccontano le statistiche alla vigilia della partita allo stadio Marcantonio Bentegodi. Per l’Hellas Verona di Ivan Juric 18 punti in classifica frutto di cinque vittorie, tre pareggi e sette sconfitte, la differenza reti è pari a -3 con 14 gol segnati a fronte dei 17 incassati per i gialloblù veneti. Poco più in alto il Torino di Walter Mazzarri, che però ad inizio campionato aveva ambizioni ben superiori al Verona: 20 punti con sei vittorie, due pareggi e sette sconfitte, differenza reti pari a -3 anche per i granata, perché finora hanno segnato 18 gol, subendone però 21. Adesso però non è più tempo di numeri e parole: leggiamo le formazioni ufficiali di Verona Torino, poi la partita comincia! VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, S. Amrabat, Veloso, Lazovic; Pessina, Zaccagni; Di Carmine. Allenatore: Ivan Juric TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Ola Aina, Rincon, Baselli, Ansaldi; Berenguer, Verdi; Zaza. Allenatore: Walter Mazzarri (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ALLENATORI

Prima di dare la parola al campo per la diretta di Verona Torino, vale certo la pena anche considerare da vicino i due allenatori che saranno oggi in campo al Bentegodi. Ecco quindi che ad fare gli onori di casa sarà Ivan Juric, tecnico dell’Hellas dal luglio del 2019 e dunque arrivato a oggi alla vigilia della sua 17^ presenza con i gialloblu. Dobbiamo segnalare in tal senso la media punti di 1,13 registrata proprio da Juric con il Verona in questo avvio di stagione, certo ancora migliorabile. Di contro quest’oggi per la Serie A ci sarà Walter Mazzarri, allenatore del Torino dal gennaio del 2018 e quindi oggi chiamato alla sua 80^ presenza alla guida dei granata. Ricordiamo poi che il tecnico di San Vincenzo ha messo da parte per il momento una media punti di 1,58 a incontro, che certo potrebbe e deve salire con il proseguo della stagione di campionato.

I TESTA A TESTA

I precedenti della diretta di Verona Torino sono 25 con il bilancio che ci parla di 11 successi degli scaligeri, 8 pareggi e 6 vittorie dei granata. Si parla di 24 reti siglate dagli scaligeri e 19 dai piemontesi. L’ultimo successo ci racconta una vittoria del Verona per 2-1 era il febbraio del 2018. Il Verona era passato in vantaggio con un gol di Valoti al minuto 12, con i granata che pareggiavano pronti via nella ripresa con Niang. Valoti nel finale regalava i tre punti al Verona. L’ultima vittoria del Torino all’Artemio Bentegodi è invece targata febbraio 2015, quando la squadra allora di Gian Piero Ventura aveva vinto 3-1. I granata erano passati in doppio vantaggio con Martinez e Quaglieralla a cavallo dell’intervallo. Luca Toni riapriva la partita a 7 minuti dalla fine. La gara però la chiudeva una prodezza di Omar El Kaddouri al minuto 92. Vedremo come si aggiornerà questo bilancio dopo la gara che andrà in scena oggi. (agg. di Matteo Fantozzi)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Verona Torino, diretta dall’arbitro La Penna, è la partita del mezzogiorno della sedicesima giornata di Serie A, che si giocherà allo stadio Bentegodi di Verona domenica 15 dicembre alle ore 12.30. Sarà una sfida di metà classifica fra due formazioni divise soltanto da due punti. Il Verona di Juric ha fin qui espresso un buon calcio, nonostante i risultati non siano sempre stati dalla parte dei gialloblu; è reduce da due sconfitte consecutive, l’ultima con l’Atalanta dopo essere stata in vantaggio per ben due volte al Gewiss Stadium.  L’obiettivo dell’Hellas rimane la salvezza ma vincendo domenica contro i granata, gli scaligeri si porterebbero a 21 punti, gli stessi che ha ora il Napoli al settimo posto. Dall’altra parte c’è un Torino che, dopo la pesante sconfitta a Roma contro la Lazio per 4-0 e quella nel derby con la Juventus, ha vinto tre delle ultime quattro gare giocate, perdendo solo contro la capolista Inter. Nove punti che hanno placato parzialmente le polemiche della tifoseria contro dirigenza e allenatore, mai come quest’anno in bilico, a dispetto di un tranquillo nono posto in classifica. Il Toro aveva iniziato questa stagione con ben altri obiettivi: qualificazione per un posto in Europa, un campionato più tranquillo con qualche speranza di sognare in grande. Invece niente è andato secondo i piani: i granata hanno fallito l’accesso ai gironi di Europa League, e hanno gradualmente mostrato un gioco privo di idee, alla ricerca di un equilibrio che il tecnico livornese stenta a trovare. I granata cercano anche i gol di Belotti, in via di recupero dopo l’infortunio subito al fianco contro il difensore dell’Inter Skriniar.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA TORINO

Esaminando le probabili formazioni, il Verona di Juric, che deve rinunciare a Bessa, Badu e Salcedo, dovrebbe scendere in campo con il modulo 3-4-2-1 con Silvestri fra i pali, il trio difensivo composto da Rrahmani, Bocchetti e Gunter. I quattro di centrocampo dovrebbero essere Faraoni e Lazovic sulle corsie esterne, Amrabat e Miguel Veloso centrali; unica punta Di Carmine, autore di due gol contro l’Atalanta, dietro al quale agiranno i due trequartisti Verre e Pessina. Mazzarri si presenterà al Bentegodi con il consueto 3-5-2 orfano di Lyanco, Lukic, Iago Falque, Parigini e Belotti in dubbio. Sirigu in porta con Izzo, Bremer e Nkoulou in difesa. A centrocampo, sulle fasce agiranno Ansaldi e Ola Aina, in mediana Baselli e Rincon, Berenguer sarà il trequartista dietro al duo offensivo Verdi-Zaza.

QUOTE E PRONOSTICO

Verona Torino si presenta come un match equilibrato, non soltanto per le posizioni in classifica, ma anche per le quote dei bookmakers. Secondo BWIN, la vittoria casalinga è data a 2.75, il pari a 3.10 mentre il successo esterno è quotato a 2.60. Il Verona non è una squadra che realizza tanti gol, ecco perché il NO GOAL potrebbe essere una soluzione per gli scommettitori, quotato a 1.95.

© RIPRODUZIONE RISERVATA