DIRETTA/ Virtus Bologna Sassari (risultato finale 78-83): Belinelli non debutta

- Claudio Franceschini

Diretta Virtus Bologna Sassari, risultato finale 78-83: debutto rimandato per Marco Belinelli e V nere che vanno ko sul parquet della Segafredo Arena, sotto i colpi di Bendzius e Spissu.

Markovic Teodosic sorriso Virtus Bologna Twitter 2020 640x300
Diretta Virtus Bologna Brescia, basket Serie A1 17^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA SASSARI (RISULTATO FINALE 78-83)

Virtus Bologna Sassari 78-83: la Dinamo porta a casa una vittoria preziosa e di lusso nella decima giornata di Serie A1, espugnando la Segafredo Arena nel giorno che avrebbe dovuto segnare il ritorno di Marco Belinelli. Il quale era regolarmente a referto, ma non si è riscaldato con i compagni: debutto rimandato in maglia Virtus dunque, intanto la sua squadra è caduta contro una Sassari che ha costruito il suo successo nel primo tempo, anzi in un primo quarto dominato e che ha segnato la differenza. Da quel momento la Segafredo ha fatto il suo match dal punto di vista del parziale, ma non è bastato: tornata anche ad un punto di distanza, è stata ricacciata indietro da un Banco di Sardegna che ha avuto 22 punti da Eimantas Bendzius – ma solo 5 nel secondo tempo – e 19 da un Marco Spissu che ha tirato 3/6 dall’arco e smazzato 6 assist, cosa che ha condonato le 4 palle perse. Doppia cifra anche per Miro Bilan che ha messo 12 punti e 10 rimbalzi salendo di colpi nella ripresa, in casa Virtus invece non bastano i 15 di Stefan Markovic e gli 11 con 4 assist di Milos Teodosic, si ferma a 14 Kyle Weems (anche 5 rimbalzi) mentre Alessandro Pajola ha dato continuità alle buone prove in nazionale timbrando 8 punti (con 4/6 dal campo), 3 rimbalzi e 6 assist, ma nonostante il suo contributo le V nere cadono in casa per la quarta volta in questo campionato, e la Dinamo Sassari effettua il sorpasso in classifica. (agg. di Claudio Franceschini)

VIRTUS BOLOGNA SASSARI (54-60): INIZIA IL 4° QUARTO

Virtus Bologna Sassari 54-60: adesso la Segafredo è totalmente dentro la partita sul parquet di casa, c’era da aspettarsi il terzo periodo di fuoco delle V nere – come al solito – ed è arrivato, ma va anche detto che già al termine del primo tempo la squadra di Sasha Djordjevic era rientrata a una singola cifra di svantaggio. Anzi: possiamo dire che la Dinamo sia stata brava a entrare nel quarto quarto con il vantaggio ancora dalla sua, grazie soprattutto alla produzione offensiva di Marco Spissu e a Eimantas Bendzius che ha portato a referto “solo” 5 punti, importanti però per mantenere il Banco di Sardegna in fiducia. Dall’altra parte si è finalmente svegliato Milos Teodosic, aiutato dalla produzione di Kyle Weems; il playmaker serbo resta comunque l’unico giocatore della Virtus Bologna in doppia cifra per punti segnati (sono 11) e allora vedremo se altri giocatori riusciranno a diventare protagonisti negli ultimi 10 minuti, ammesso e non concesso che il quarto periodo basti effettivamente a chiudere il discorso e consegnarci la squadra vincitrice del big match di Serie A1… (agg. di Claudio Franceschini)

VIRTUS BOLOGNA SASSARI IN DIRETTA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Virtus Bologna Sassari è disponibile in chiaro su Rai Sport e Rai Sport +, e naturalmente anche in mobilità accedendo senza costi aggiuntivi al sito Rai Play; per tutti gli appassionati di basket l’appuntamento alternativo è come sempre su Eurosport Player, la piattaforma che fornisce tutte le gare del campionato (anche quelle trasmesse in televisione) ai suoi abbonati, naturalmente in diretta streaming video. Il sito ufficiale www.legabasket.it vi permetterà di consultare liberamente le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori, ma anche la classifica di Serie A1 e i contenuti multimediali. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

VIRTUS BOLOGNA SASSARI (38-46): INTERVALLO

Virtus Bologna Sassari 38-46: l’inizio del match è tutto di marca Dinamo, la squadra di Gianmarco Pozzecco trova un grande parziale e, al termine del primo quarto, il tabellone indica 27 punti segnati ma soprattutto 12 incassati, un dato incredibile se si pensa alla qualità avversaria. Invece la Segafredo fatica parecchio a trovare ritmo: gli unici in grado di dare qualcosa sono Vince Hunter e Giampaolo Ricci, che fa sentire i muscoli a rimbalzo. Milos Teodisic e Stefan Markovic – a partire in quintetto è stato il primo – devono ancora scaldare i motori, dall’altra parte invece c’è un devastante Eimantas Bendzius che praticamente da solo sta vincendo la partita per il Banco di Sardegna, trovando una prestazione balistica di raro livello (dall’arco dei 3 punti) e riuscendo a mettersi in ritmo sugli assist di Marco Spissu. È curioso notare come la Virtus Bologna stia vincendo la sfida a rimbalzo, ma nonostante questo sia andata sotto abbastanza in fretta; per di più Sasha Djordjevic può preoccuparsi per il fatto che Miro Bilan, sicuramente l’uomo offensivamente più atteso per gli ospiti, abbia ancora combinato poco nella sua partita. Insomma: nel secondo tempo Bologna avrà ben poco da perdere, peggio di così sarà difficile che faccia e soprattutto il terzo quarto è il suo regno, nel quale riesce sempre a creare grandi parziali, considerando anche che nel finale di frazione è riuscita a creare un 16-6 che l’ha rimessa totalmente dentro il match. Vedremo se anche oggi le cose andranno in questo modo, intanto da segnalare che Marco Belinelli è regolarmente a referto ma non ha ancora calcato il parquet della Segafredo Arena, bisognerà dunque aspettare per l’ufficialità del ritorno in campo in Italia dopo 13 anni. (agg. di Claudio Frances, risultato finale ASSARI (0-0): PALLA A DUE

Eccoci alla palla a due di Virtus Bologna Sassari, sicuramente una delle partite più attese nel panorama del basket italiano. Può gongolare la Segafredo, che nella settimana dedicata alla sosta per le nazionali ha visionato le ottime prestazioni da parte dei suoi rappresentanti: Alessandro Pajola ha avuto tanti minuti sul parquet di Tallinn nella partita contro la Russia ed è stato efficace anche difensivamente, Giampaolo Ricci è andato in doppia cifra per punti segnando una tripla molto importante in un momento delicato, ma il grande dominatore nella vittoria azzurra è stato Amedeo Tessitori. Il centro ha chiuso con 27 punti e 9 rimbalzi, fungendo da vero e proprio punto di riferimento per i compagni; con lui a riposare in panchina la Russia riusciva sistematicamente a rientrare, dunque contributo decisivo in un gruppo che certamente sarà stato privo dei grandi (uno di questi, proprio il tanto chiacchierato Marco Belinelli) ma che ha scovato altri elementi che potranno eventualmente essere utili nel preolimpico. Ora però è arrivato il momento di metterci comodi e lasciare che a parlare sia il parquet della Segafredo Arena: finalmente la diretta di Virtus Bologna Sassari prende il via! (agg. di Claudio Franceschini)

IL PRECEDENTE IN SUPERCOPPA

Virtus Bologna Sassari era stata una delle due semifinali della Supercoppa Italiana che ha aperto la stagione di basket. Eravamo qui alla Segafredo Arena, sede della Final Four; il sorteggio aveva accoppiato Sasha Djordjevic a Gianmarco Pozzecco e così si era creata questa partita che le V nere avevano portato a casa con un secondo tempo nel quale avevano avuto un parziale da 48-34. Milos Teodosic, che aveva segnato 13 punti con 4/11 dal campo, aveva smazzato 6 assist e negli occhi era rimasta la magia con la quale aveva aperto la tripla dall’angolo di Awudu Abass; il quale con 13 punti e 3/5 era risultato il migliore per i suoi, che avevano portato in doppia cifra anche Josh Adams autore di 11 punti. Il Banco di Sardegna aveva avuto due grandi prestazioni da Marco Spissu – 17 punti, 6 assist e 3 recuperi anche se con 4 palle perse – e Miro Bilan, autore di 24 punti con 8/13 e 13 rimbalzi; purtroppo però gli altri giocatori della squadra isolana non erano stati in grado di mantenere il livello atteso, e così la partita si era chiusa con una Virtus Bologna che pian piano aveva scavato il solco, andandosi a prendere una finale che avrebbe poi perso contro l’Olimpia Milano. (agg. di Claudio Franceschini)

VIRTUS BOLOGNA SASSARI: BIG MATCH!

Virtus Bologna Sassari, che verrà diretta dagli arbitri Carmelo Paternicò, Christian Borgo e Marco Vita, si gioca alle ore 16:00 di domenica 6 dicembre presso la Segafredo Arena: grande spettacolo nella decima giornata del campionato di basket Serie A1 2020-2021, stiamo infatti parlando di un big match tra due squadre che, all’inizio della stagione, erano considerate tra le quattro principali candidate allo scudetto. C’è già stato un incrocio in Supercoppa – ne parleremo – e la classifica è buona, ma è anche abbastanza sorprendente vedere come entrambe abbiano già perso punti preziosi: la Virtus, che ha dominato il derby prima della sosta, ha un record migliore con 5 vittorie e 3 sconfitte ma è già caduta in tre occasioni sul parquet di casa, anche contro avversarie decisamente inferiori come numero e qualità del roster. Addirittura il Banco di Sardegna si presenta a questo appuntamento emiliano con il 50% di vittorie (4-4): non ha giocato nell’ultima giornata e quindi l’ultima volta in cui lo abbiamo visto resta il ko interno contro la sorpresa Brindisi. Si va in cerca di riscatto allora, ma la diretta di Virtus Bologna Sassari potrebbe ulteriormente far calare la Dinamo; vedremo come andranno le cose, intanto possiamo presentare i temi principali di questa partita.

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA SASSARI: RISULTATI E CONTESTO

Vada come vada, Virtus Bologna Sassari si presenta come uno spettacolo: non c’è dubbio alcuno che le due squadre si giocheranno lo scudetto anche se l’inizio di campionato non è stato favoloso, questa partita potrebbe rappresentare anche una semifinale playoff e in ogni caso ci aspettiamo di trovarne almeno una delle due in fondo. Dopo lo straripante avvio del 2019, inutile perché cancellato dal lockdown, la Segafredo è partita con il freno a mano un po’ tirato ma al tempo stesso ha subito alzato la voce in Eurocup, prendendosi la qualificazione alla Top 16; la conferma del roster e di Sasha Djordjevic è un punto a favore da sfruttare, perché eventualmente quando conterà davvero la squadra potrà mandare a memoria certi automatismi. Quello che sta cercando di costruire Sassari, che ha mantenuto Gianmarco Pozzecco in panchina e l’asse portante Spissu- Bilan, ma ha anche operato cambi non indifferenti; ad ogni modo, il tema portante di questa partita non può che essere il ritorno di Marco Belinelli, che dopo 13 anni di NBA (vincendo titolo e gara del tiro da 3 punti all’All Star Game) riapproda nella nostra Serie A1 ma lo fa con la società che lo aveva lanciato, non la Fortitudo nella quale si è affermato come stella di prima grandezza. Per Pozzecco, che ne è stato compagno di squadra con l’Aquila biancoblu, sarà un bell’effetto rivederlo dalla panchina…

© RIPRODUZIONE RISERVATA