DIRETTA/ Virtus Bologna Sassari (finale 88-76) streaming: ribaltone bolognese

- Claudio Franceschini

Diretta Virtus Bologna Sassari streaming video e tv: orario e risultato live della partita che si gioca per la Supercoppa Italiana 2020 di basket, squadre in campo alla Segafredo Arena.

Sasha Djordjevic panchina Bologna lapresse 2020 640x300
Diretta Virtus Bologna Sassari, semifinale Supercoppa basket (Foto LaPresse)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA SASSARI (FINALE 88-76): RIBALTONE BOLOGNESE

Alla fine la Virtus Bologna è uscita fuori alla distanza e si è presa la vittoria nel match di Supercoppa Italiana contro Sassari. 88-76 il risultato finale in favore dei felsinei, non è bastato ai sardi un Bilan straripante, autore da solo di 24 punti. 13 punti a testa per Abass e Teodosic per i bolognesi, ma alle V Nere è bastato per chiudere il match con l’ultimo quarto che è stato decisivo, un parziale di 17-26 in favore della Virtus che ha deciso definitivamente una sfida che era rimasta in bilico per tre quarti di partita, con i sardi che possono rammaricarsi di non aver trovato lo strappo decisivo all’intervallo. (agg. di Fabio Belli)

VIRTUS BOLOGNA SASSARI IN DIRETTA STREAMING VIDEO: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Virtus Bologna Sassari sarà trasmessa su Eurosport 2: per avere accesso a questo canale bisogna essere clienti del pacchetto Sky e selezionarlo al numero 211 del decoder. In alternativa, come è stato per tutte le partite di Supercoppa Italiana fino a qui, si potrà sottoscrivere un abbonamento al portale Eurosport Player e seguire la partita anche in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Il sito ufficiale www.legabasket.it, all’apposita sezione dedicata alla Supercoppa, fornirà invece informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

PARTONO BENE I SARDI

Ottima partenza per il Banco di Sardegna Sassari che chiude avanti con il punteggio di 24-19 il primo quarto contro la Virtus Bologna. Bilan e Bendzius hanno un ottimo impatto sulla partita, soprattutto il gioco offensivo della formazione sarda funziona a meraviglia al cospetto di una Virtus rimasta invece indietro sotto canestro, nonostante qualche buona intuizione di Adams che ha permesso ai felsinei di mantenere a 5 i punti di distacco dagli avversari alla fine del primo parziale. Match sicuramente aperto ma la Virtus dovrà provare a cambiare passo per non ritrovarsi già in affanno a metà match. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA

Eccoci alla palla a due di Virtus Bologna Sassari. Sarà anche il rinnovarsi della sfida tra Sasha Djordjevic e Gianmarco Pozzecco, avversari già lo scorso anno sulle stesse panchine ma anche protagonisti come playmaker nel nostro campionato. Pozzecco, grande trascinatore di Varese e poi passato alla corte della Fortitudo Bologna (dove il serbo è stato impegnato due anni), ha vinto alla fine scudetto, Supercoppa (con i biancorossi) e un argento olimpico storico, la bacheca di Djordjevic è clamorosamente più ricca (due campionati e due Coppe di Jugoslavia, tre volte la Liga, una Coppa dei Campioni, tre Korac oltre a sei medaglie nazionali tra cui tre ori europei e uno mondiale) ma è anche vero che lui ha visitato più squadre vincenti, cambiando molto. I due sono stati avversari a lungo: per la prima volta nel 1993 con Pozzecco a Livorno e Sasha all’Olimpia Milano, poi nelle sfide sentitissime tra Varese e Fortitudo Bologna, quindi ancora con il serbo a Pesaro e la Mosca Atomica con il biancoblu dell’Aquila. Adesso un nuovo capitolo con la semifinale di Supercoppa Italiana: non resta dunque che metterci comodi e lasciare la parola al parquet della Segafredo Arena, perché finalmente la diretta di Virtus Bologna Sassari prende il via! (agg. di Claudio Franceschini)

L’ANNO SCORSO

Manca sempre meno alla diretta di Virtus Bologna Sassari: l’anno scorso le due squadre si erano incrociate in una sola partita di Serie A1, perché la gara di ritorno in programma alla Segafredo Arena era stata cancellata dal lockdown. Il Banco di Sardegna aveva dominato, vincendo con il risultato di 91-77: lo strappo decisivo era arrivato con il 27-19 del terzo periodo, la Dinamo aveva trovato la grande prestazione di Dwayne Evans (17 punti con il 50% dal campo, 9 rimbalzi e 3 assist) e Dyshawn Pierre autore di 18 punti, 8/13 al tiro e 4 recuperi. Per le V nere non aveva funzionato il tiro dall’arco, che si era assestato al 31,4%; nonostante un Milos Teodosic da 22 punti, 10 assist e 0 palle perse (ma anche 7/19) e un Filippo Baldi Rossi da 12 punti e 10 rimbalzi la squadra di Sasha Djordjevic non era riuscita a pareggiare l’intensità degli avversari perdendo 15 palloni. Adesso però si apre un’altra partita, la Dinamo è diversa da quella dello scorso dicembre e anche la Virtus Bologna è ripartita con nuova linfa e nuove certezze, pertanto sarà molto interessante valutare se le cose andranno come quel giorno al PalaSerradimigni o se la Segafredo saprà prendersi la rivincita, volando in finale di Supercoppa. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CAMMINO IN SUPERCOPPA

Avvicinandoci alla diretta di Virtus Bologna Sassari, scopriamo quale sia stato il cammino delle due squadre per arrivare alla semifinale di Supercoppa Italiana 2020 di basket. Inserita nel gruppo B, la Segafredo ha vinto cinque partite: l’unica sconfitta è stata quella nel derby casalingo contro la Fortitudo, maturata al termine di una gara pazza con rimonta da doppia cifra di svantaggio ma brutta gestione delle fasi salienti. Sostanzialmente le V nere hanno dominato, anche se nell’ultima giornata hanno dovuto recuperare una situazione scomoda contro Reggio Emilia vincendo in volata; la Dinamo invece ha ottenuto la qualificazione vincendo il gruppo D, che si è giocato interamente sul neutro di Olbia. Quattro successi per la squadra di Gianmarco Pozzecco, caduta contro Brindisi e nell’ultima giornata contro la sorprendente Pesaro di Jasmin Repesa; la classifica ha portato queste tre squadre a quota 8 punti con la Virtus Roma netto fanalino di coda, ma alla fine per il quoziente canestri il Banco di Sardegna si è preso l’ultimo posto disponibile per la Final Four di Bologna e adesso si giocherà ampiamente le sue carte, sapendo di essere particolarmente forte in gara secca. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Virtus Bologna Sassari è in diretta dalla Segafredo Arena, e va in scena alle ore 20:45 di venerdì 18 settembre: semifinale di Supercoppa Italiana 2020 di basket, e ideale resa dei conti tra le due squadre che a marzo, quando il campionato di Serie A1 si è fermato per non riprendere più, occupavano i primi due posti in classifica. Nel corso dell’estate le V nere hanno cambiato poco affidandosi sostanzialmente allo stesso roster, guidato da Sasha Djordjevic in panchina e Milos Teodosic in campo; semi-rivoluzione invece quella operata dalla Dinamo, che se non altro ha confermato Gianmarco Pozzecco come allenatore e ha fatto vedere di poter essere ancora tra le realtà più competitive nel nostro basket. Il Banco di Sardegna è campione in carica e gioca con l’entusiasmo di chi sa di avere poco da perdere, ma la Virtus è padrona di casa e nella fase a gironi ha fatto meglio in termini generali. Sia come sia ci attende una grande partita; vedremo come andranno le cose nella diretta di Virtus Bologna Sassari, la cui palla a due è attesa tra poche ore.

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA SASSARI: IL CONTESTO

Virtus Bologna Sassari è certamente una semifinale intrigante: lo scorso anno, quello realmente da prendere in considerazione visto che si è giocato a metà, le due squadre erano state costruite per arrivare sino in fondo. Non a caso la Dinamo si è presa subito la Supercoppa mentre la Segafredo ha aperto una striscia di vittorie in campionato volando al primo posto, mai raggiunta dagli avversari guidati in prima battuta dagli stessi isolani. Vero: Djordjevic ha perso gli obiettivi Coppa Italia e Coppa Intercontinentale, ma si era qualificato per i quarti di Eurocup e in Serie A1 dava la sensazione di poter far fuori chiunque in una serie di playoff, potendo contare su qualità, carisma e leadership di Milos Teodosic e su un roster completo, con uno Stefan Markovic in più.

Il Banco di Sardegna aveva svoltato già a marzo di un anno fa, quando Pozzecco aveva preso il posto di Vincenzo Esposito; la grande corsa sino alla finale scudetto e la vittoria della Europe Cup lo hanno dimostrato, adesso Sassari vorrebbe completare l’opera mettendo un altro trofeo in bacheca e confermandosi tra le squadre migliori in Italia. Sarà una sfida interessantissima, tra due tipi di basket che possono essere diversi ma animati dalla velocità di pensiero del duo serbo Teodosic-Markovic da una parte e da Vasa Pusica e Marco Spissu dall’altra, non resta che accomodarci e scoprire quale delle due squadre raggiungerà la finale di Supercoppa Italiana…



© RIPRODUZIONE RISERVATA