Diretta Vuelta 2020/ Primoz Roglic vince l’8^ tappa! Carapaz a podio, è sempre leader

- Michela Colombo

Diretta Vuelta 2020: è Primoz Roglic il vincitore dell’8^ tappa, da Logrono a alto de Moncalvillo, lunga 164 km. Caparaz, a podio, è sempre leader della generale.

Vuelta ciclismo
Diretta Vuelta 2020 (LaPresse - immagine di repertorio)

DIRETTA VUELTA 2020: VINCE ROGLIC!

E’ Primoz Roglic il vincitore dell’ottava tappa della Vuelta 2020! Il campionissimo sloveno ha messo in gioco tutta la sua classe sull’ardua salita al GPM di Alto del Moncalvillo, dove era posto il traguardo finale ed è dunque riuscito a trovare un grande e meritato trionfo. E’ allora gran festa per il ciclista della Jumbo Visma, che è riuscito a beffare Carapaz e Martin,  comunque sul podio: per Roglic una vittoria di sostanza certo, ma che non si è rivelata sufficiente per strappare la maglia rossa da leader della classifica generale al colombiano della Ineos, che rimane dunque primo. Venendo alle azioni salienti di questa ultima oretta di diretta della Vuelta 2020, ecco che eravamo rimasti a circa una cinquantina di km dal traguardo finale, quando la corsa aveva superato il GPM di Puerto de la Rasa e già si stava preparando alla salita finale: in sette erano in testa con il gruppo a poca distanza. Terminata proprio la discesa ecco che il gruppo ha cominciato ad alzare il ritmo, mettendo nel mirino i sette fuggitivi, che man mano si sono lasciati riprendere. A dieci km dal traguardo solo due resistevano e dunque Dewulf e Dyball, ma anche loro si sono presto arresi e a meno di 7 km era dunque gruppo compatto in testa. Presto sono dunque cominciati i primi attacchi. A meno di tre km erano in dieci a condurre e in sei a inseguire, tutti a pochissimi secondi l’uno dall’altro: ecco a meno di 2000 metri l’attacco vincente di Carapaz a cui solo Roglic riesce a rimanere in coda. E’ battaglia tra i due ma negli ultimi metri è lo sloveno a trovare lo scatto vincente a a trionfare in questa dura 8^ tappa della Vuelta. (agg Michela Colombo)

CAVAGNA 1^ AL GPM

Meno di una cinquantina di km al traguardo finale di questa ottava tappa della Vuelta 2020, dove ad attendere i corridori sarà la temibile salita dell’Alto del Moncalvillo, ormai sempre più vicina. Ma prima di guardare al GPM finale, ecco che ora i corridori sono impegnati nella complicata discesa dal Puerto de la Rasa, cima di seconda categoria, dove a scollinare, primo tra tutti è stato, solo pochi istanti fa Remi Cavagna. Il francese della Deceuninck Quick Step, che ha preso parte alla figa occorsa nelle prime fasi della frazione, dunque è ora al comando del drappello i sette battistrada, che pure ora vantano un gap di circa due minuti e 28” mentre è in corso la lunga discesa dal GPM. Va aggiunto che il plotone durante la salita, per merito delle azioni individuali di Saez e Garcia (ciclista della Caja Rural) hanno finalmente ridotto il proprio ritardo dai battistrada e presto potrebbe anche rosicchiare qualche secondo importante al gruppetto di testa. Va pure detto che prima dell’ascesa al Puerto de la Rasa era occorso il punto sprint di Jàlon de Cameros e qui il primo a transitare è stato Dewulf. (agg Michela Colombo)

DIRETTA VUELTA 2020 IN STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA 8^ TAPPA

Per seguire la Vuelta 2020 in diretta tv, il punto di riferimento sarà Eurosport: la corsa spagnola sarà infatti visibile sul canale tematico che è disponibile anche sulla piattaforma di DAZN. I collegamenti per l’ottava tappa, da Logrono ad Alto de Moncalvillo avranno inizio già alle ore 14,40 sul canale tematico per seguire la prova nelle sue fasi più calde. Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, per gli abbonati tramite Eurosport Player oppure anche DAZN. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l’account ufficiale Twitter è @lavuelta, particolarmente preziosi per chi non potrà seguire la corsa su Eurosport.

FROOME IN TESTA AL PLOTONE

Mancano meno di un ottantina di km al traguardo finale di Alto de Moncalvillo, e dunque la corsa si sta avvicinando di gran lena ai tratti più impegnativi di questa ottava tappa della Vuelta 2020: ormai siamo in vista del TV di Jalon de Cameros e presto si comincerà a salire per il primo GPM di giornata, il Puerto de la Rasa. Nel frattempo per va detto che ben poco è occorso in strada nell’ultima oretta di corsa: al momento sono ancora in sette a guidare in testa e dunque per la precisione Costa, Simon, Madrazo, Stannard, Dewulf, Cavagna e Dyball. I sette battistrada vantano ora un gap sempre più consistente sul gruppo, per il momento fissato a 4 minuti e 38 secondi. Aggiungiamo che al momento, cosa abbastanza inusuale è Chris Froome a trainare il plotone e sotto la guida del keniota probabilmente il gap si ridurrà a breve. (agg Michela Colombo)

SETTE IN FUGA

Siamo entrati nel vivo della diretta della ottava tappa della Vuelta 2020: i corridori infatti nella prima oretta di corsa, hanno già coperto la prima trentina di km e per il momento complice anche il terreno piatto, si corre dunque molto veloce. Raccontando le prime battute di questa frazione, possiamo dire che la partenza a Logrono è stata brillante e movimentata: al via sono stati subito attacchi e contrattacchi, ma almeno nei primi km il gruppo ha sempre neutralizzato i fuggitivi. I primi a provarci sono stati oggi Callum Scotson e Jesus Ezquerra, ma sono stati presto ripresi: di fila ancor una decina di corridori ha provato la fuga, ma è stato solo dopo il 14 km che finalmente l’attacco è andato a buon fine. Stannard, Dewulf, Van Der Sande, Dyball, Madrazo, Costa, Philipsen e Cavagna sono infatti riusciti ad andare in fuga e a mettersi alle spalle i primi preziosi secondi dal plotone: il gruppetto di battistrada ha però fatto in tempo a perdere Van Der Sande e Philipsen (e a guadagnare Simon, andato al loro attacco), prima che la situazione si normalizzasse. Al momento dunque sono in sette a guidare la corsa, e hanno ora un gap di almeno tre minuti e 20 secondi dal plotone, che ha decisamente abbassato i ritmi in questo frangente. (agg Michela Colombo)

8^ TAPPA AL VIA!

Siamo impazienti di dare la parola alla strada per la diretta della ottava tappa della Vuelta 2020, dove il punto focale ovviamente sarà il traguardo in salita dell’Alto de Moncalvillo. Il GPM di prima categoria rientra tra i più impegnativi di tutta questa 75^ edizione della Vuelta: pure la salita risulta praticamente inedita per il grande giro spagnolo. Volendo comunque trovare un precedente eccellente all’Alto del Moncalvillo, non possiamo allora non andare con la memoria alla Vuelta de Rioja del 1994, dove Jose Maria Jimenez, detto Chaba diede veramente spettacolo, ai danni di un esausto Alex Zulle, che invece aveva attaccato alle prime rampe della salita. Lo spagnolo vinse poi la frazione, davanti al rossocrociato e al connazionale Daniel Clavero Sebastian. Ma ora torniamo al presente e diamo la parola alla strada, si parte! (agg Michela Colombo)

VUELTA 2020: OGGI TAPPONE PER SCALATORI!

Impazienti di dare la parola alla strada per la diretta della Vuelta 2020, ci pare a questo punto interessante fare anche un passo indietro e ricordare che cosa accadde solo un anno fa. Andiamo con la memoria all’edizione 2019 della corsa spagnola, dove per l’ottava tappa, andata in scena lo scorso 31 agosto, i corridori passarono da Valls a Iguadala. Allora fu frazione adatta invece alle fughe: nella volata finale, sotto una pioggia battente, di Nikias Arndt a trovare il trionfo, superando, sul podio All Aramburu e Tosh Van Der Sande. Al termine della frazione assistemmo poi a un cambio della guardia in cima alla classifica generale, con Miguel Angel Lopez che scese al terzo gradino e lasciò a Nicolas Edet la maglia rossa (Teuns su secondo). (agg Michela Colombo)

VUELTA 2020: OGGI TAPPONE PER SCALATORI!

La diretta della Vuelta 2020 torna a farci compagnia anche oggi, mercoledì 28 ottobre 2020, con la ottava tappa, da Lagono a Alto de Moncalvillo, lunga ben 164 km. Dopo le prime alture occorse ieri, ecco che per la seconda settimana della corsa rossa si fa veramente sul serio: con oggi ci attende un vero tappone di montagna, dove ardue salite e presumibilmente anche il cattivo tempo metteranno veramente alla prova le ambizioni dei big di questa 75^ edizione del grande giro spagnolo. Nel programma odierno infatti per la diretta della Vuelta 2020 ci attenderanno solo due Gran premi della Montagna, ma l’ultimo si rivelerà davvero cruciale per l’esito finale della corsa e della classifica finale: il traguardo di Alto de Moncalvillo sarà banco di prova durissimo, dovrà verrà chiesto di colmare un dislivello altimetrico di circa 650 metri.

DIRETTA VUELTA 2020: IL PERCORSO DELL’8^ TAPPA

Prima di analizzare nel dettaglio il percorso di questa vera tappona di montagna per la diretta della Vuelta 2020, occorre prima precisare agli appassionati che oggi la partenza da Logrojo è stata messa in programma per le ore 13.03: l’arrivo al traguardo in salita del vincitore è stato invece ipotizzato per le ore 17.15 circa. Venendo ora al dettaglio del percorso della 8^ tappa della Vuelta 2020, possiamo dire che se non altro oggi la partenza sarà soft: siamo intorno ai 500 metri di altitudine e i ciclisti affronteranno una prima parte del percorso mossa ma non particolarmente impegnativa, almeno fino al 107 km. Qui infatti si comincerà a salire per il primo Gran premio della montata della giornata, il Puerto de la Rasa, altura che prevede una salita da 9.8 km al 5.3% di pendenza media: poco prima ecco il TV di Jàlon de Cameros. Di seguito una ripida discesa e ancora un piccolo tratta in pieno per prendere il fiato prima del traguardo in salita dell’Alto del Moncalvillo, che come abbiamo detto, sarà affare solo per gli scalatori più in forma. Il GPM, di prima categoria, sulla carta fa davvero paura: si comincerà a salire al 155 km (sui 164 complessivi) e da 740 metri si supererà quota 1400 al traguardo. L’Alto del Moncalvillo sarà dunque salita da 8.3 km con pendenza media del 9.2%, ma dove nei tratti finali, si toccheranno anche pure del 13 e 15%: qui ci attendiamo solo scintille.

© RIPRODUZIONE RISERVATA