Diretta Vuelta 2020/ Michael Woods vince la 7^ tappa! Carapaz sempre in rosso

- Michela Colombo

Diretta Vuelta 2020: è Michael Woods il vincitore della 7^ tappa, da Vitoria Gasteiz a Villanueva de Valdegovia. Secondo successo al giro spagnolo in carriera per il canadese.

ciclismo Tour
Diretta Vuelta 2020 (LaPresse)

DIRETTA VUELTA 2020: VINCE WOODS!

E’ Michael Woods il vincitore della 7^ tappa della Vuelta 2020, da Vitoria Gasteiz a Villanueva de Valdegovia!. Il corridore della EF ha trovato una magnifico successo egli ultimi metri della frazione, dove ha beffato in volata Fraile e Valverde che pure salgono sul podio, distaccati di appena 4 secondi dal canadese, al suo secondo successo di tappa in carriera per il giro spagnolo. E mentre scoppia la festa sotto al podio, andiamo a vedere da vicino che cosa è successo nelle ultime battute di questa iconica settima tappa della Vuelta 2020. Ci eravamo infatti lasciati a meno di 30 km dal traguardo, quando stava proprio iniziando l’ascesa all’ultimo GPM di giornata, il Puerto de Orduna. Qui avevamo trovato Godon solitario in testa, con gruppo e primo drappello di inseguitori a un passo: il francese ha fatto di tutto per resistere, ma dopo cinque km ha dovuto alzare bandiera bianca e farsi riassorbire. La tensione in testa però, mentre si continua a salire era palpabile e presto sono cominciati attacchi e contrattacchi: è quando mancavano tre km alla vetta che Woods, con Kuss e Bennett prova l’allungo, e i tre vengono presto seguiti da Valverde, Peters, Fraile e Martin. Al Puerto de Orduna è proprio il canadese della EF a passare per primo e quando mancano 16 km al traguardo sono in cinque in testa alla corsa. Il finale è esplosivo: negli ultimi km un po’ tutti i battistrada provano la fuga, ma è quando mancano circa 1000 metri che Woods trova lo scatto giusto e taglia per primo il traguardo, davanti a Fraile e Valverde. Da aggiungere che al termine della 7^ tappa della Vuelta 2020, leader della classifica generale è sempre Richard Carapaz. (agg Michela Colombo)

MENO DI 30 KM AL TRAGUARDO!

Mancano circa una trentina di km al traguardo finale di Villanueva de Valdegovia e dunque ci stiamo dirigendo ormai verso il gran finale di questa settima tappa della Vuelta 2020. La corsa infatti solo tra pochi istanti comincerà a salire per il GPM di Puerto de Orduna, da affrontare ancora una volta prima del traguardo finale e la situazione in strada è quanto mai movimentata in questi istanti. In testa alla corsa troviamo infatti solitario Dorian Godon, che vanta un gap di appena 18 secondi dal primo drappello di inseguitori, dove hanno preso posto negli ultimi km anche Valverde e Dewulf, che prima facevano compagnia a francese in testa. Il plotone è invece a un minuto e 34 secondo di distacco, ma pure va detto che il ritmo sia progressivamente aumentando e presto potrebbero occorrere altri movimenti anche sostanziosi in testa. Va aggiunto che nel frattempo i corridori hanno superato anche il TV di Izarra e qui è stato Godon a passare per primo. (agg Michela Colombo)

DIRETTA VUELTA 2020 IN STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA 7^ TAPPA

Per seguire la Vuelta 2020 in diretta tv, il punto di riferimento sarà Eurosport: la corsa spagnola sarà infatti visibile sul canale tematico che è disponibile anche sulla piattaforma di DAZN. I collegamenti per la settima tappa, da Vitoria Gasteiz a Villanueva de Valdegovia avranno inizio già alle ore 14,40 sul canale tematico per seguire la prova nelle sue fasi più calde. Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, per gli abbonati tramite Eurosport Player oppure anche DAZN. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l’account ufficiale Twitter è @lavuelta, particolarmente preziosi per chi non potrà seguire la corsa su Eurosport.

KUPP PRIMO AL GPM

Siamo ora in una fase delicata della diretta per la settima tappa della Vuelta 2020: la corsa ha appena scollinato al primo GPM di giornata, il Puerto de Orduna, salita che verrà nuovamente affrontata a pochi km dal traguardo e proprio in questi instanti è cominciata al discesa che poi porterà fino a un nuovo tratto in piano e al punto sprint di Izarra. Ma vediamo quanto sta occorrendo in strada, con 4 battistrada che si sono contesi i punti al Gpm (poi superato per primo da Sepp Kuss) e dunque il ciclista della Jumbo Visma, con Peters, Martin e Power: alle loro spalle un drappello di poco meno di una trentina di inseguitori, pronti a riprendere i primi 4 attaccanti nel primi km i discesa e poi il plotone, che insegue pure a poca distanza, fissata a 1 minuto e 30 secondi. Come avevamo previsto, la pace in strada è durata ben poco e quando si è formato di nuovo gruppo compatto attorno all 35^ km subito sono iniziati attacchi e contrattacchi. Sulla salita al GPM pure in testa al gruppo è occorso molto movimento e più volte il drappello di battistrada si è formato, ristretto e ingrandito: alla fine a scollinare sono stati i 4 sopra citati, ma come riferito, la loro azione individuale dovrebbe a breve terminare. (agg Michela Colombo)

GRUPPO COMPATTO, PARTENZA BRILLANTE

Siamo nel vivo della diretta della settima tappa della Vuelta 2020 e chiusa la prima oretta di corsa, già è stata superata la linea dei 35 km dalla partenza di Vitoria Gasteiz. La corda dunque procede a ritmo spedito e pure possiamo dire che in queste prime fasi sono occorse non poche scintille in strada. La partenza è stata infatti ben bollente e movimentata: subito il gruppo ha imposto un ritmo molto elevato, che ha reso molto difficile le fughe. Il primo comunque a provarci, passati i primi 5 km, è stato Remi Cavagna, il quale è stato subito seguito da Stefan De Bod: il secondo è stato però subito riassorbito dal plotone, mentre il ciclista della Deceuninck è riuscito a mettersi alle spalle circa diciannove secondi, superato i primi 11 km. Il francese ha dunque continuato nella sua azione solitaria, venendo ben presto tallonato da 4 inseguitori (J Pedro Lopez, Van Der Sande, Hivert e Saez): pareva tutto fatto dunque per la fuga di giornata, sennonché il plotone ha aumentato di nuovo il ritmo e percorsa la prima trentina di km ha raggiunto inseguitore e battistrada. Ora si è ancora tutti compatti, ma presto nuovi attacchi potrebbero occorrere. (agg Michela Colombo)

IN STRADA!

Sta per cominciare la diretta della settima tappa della Vuelta 2020 e punto focale di questa intensa frazione sarà ovviamente il Gran premio della montagna di Puerto de Ortuna, salita che pure, come abbiamo visto, i corridori del giro spagnolo oggi dovranno affrontare due volte. L’ascesa si preannuncia impegnativa, anche se non proibitiva e senza dubbio non inedita. Era infatti nell’edizione 2012 della Vuelta l’ultima volta che la corsa rossa ha scollinato al Puerto de Orduna: allora fu nella 4^ tappa, prevista da Baracaldo a Estacion de Valdezcaray, e in cima fu lo spagnolo Luis Angel Mate Mardones a scollinare per primo, davanti a Simon Clarke e Jesus Rosendo Prado. Ricordiamo che fu poi proprio l’australiano ad avere la meglio al traguardo, davanti a Tony Martin e Asan Bazaev: Joaquim Rodriguez fu maglia rossa. Ora diamo la parola alla strada, si comincia! (agg Michela Colombo)

UN ANNO FA VINSE VALVERDE

Prima di dare la parola alla strada per la diretta della Vuelta 2020 per la 7^ tappa, sarà certo buona cosa anche fare ora un tuffo nella storia: che cosa era successo qui l’anno scorso? Andiamo dunque indietro con la memoria all’edizione 2019 della Vuelta, quando per la settima tappa, si scese in strada il 30 agosto, per la frazione da Onda a Mas de la Costa, lunga 183.2 km, Allora fu tappa di grande montagna, con due GPM di 3^ categoria, due di seconda e pure l’arrivo in salita al Mas de la Costa, salita veramente impegnativa, con pendenza media del 12.3%, ma dove si toccarono punte del 25%. Al termine di questa pesantissime frazione fu Alejandro Valverde ad alzare le braccia al cielo, davanti a Primoz Roglic e Miguel Angel Lopez: il colombiano, sul podio riuscii a riprendersi la maglia rossa da leader della classifica. (agg Michela Colombo)

VUELTA 2020: TAPPA “COLLINARE”

Dopo il primo giorno di riposo, ecco che torna in diretta la Vuelta 2020 in questo martedì 27 ottobre con la 7^ tappa, lunga 159,7 km che porterà la cosa spagnola da Vitoria Gasteiz a Villanueva de Valdegovia. Siamo dunque impazienti di ridare la parola alla strada: si riparte con la seconda settimana di corsa e lo si fa con una tappa che il portale ufficiale della corsa definisce “collinare”: di fatto saranno due i GPM da affrontare oggi e entrambi di prima categoria, di cui l’ultimo posto poi a meno di una ventina di km dal traguardo finale. Non sarà dunque frazione di facile lettura quella che ci attenderà oggi, dove le strategie di squadra conteranno moltissimo e eventuali strappi all’ultimo GPM potrebbero deciderne l’esito finale.

DIRETTA VUELTA 2020: IL PERCORSO DELLA 7^ TAPPA

Prima di analizzare il percorso della 7^ tappa della Vuelta 2020 serve ricolare a tutti gli appassionati che oggi il via da Vitoria Casteiz sarà dato alle ore 13.22: l’arrivo al traguardo del vincitore è stato invece previsto attorno alle ore 17.20. Venendo alle particolarità della frazione oggi prevista, vediamo subito che oggi i ciclisti affronteranno una specie di circuito: si partirà da Vitoria Gasteiz e subito si passerà tra i paesi di Gopegi e Murgia, prima di affrontare il Gran premio della Montagna di Puerto de Orduna, previsto al 67 km, di prima categoria: sarà qui ascesa impegnativa da 7,8 km con pendenza media del 7.7% e pende del 14%. Superato sarò ripida discesa dino a Espejo: sarà nuovo tratto appena posso fino a Subijana Morillas e al traguardo volante di Izarra, posto al 117 km. A seguire la corsa farò un passo indietro e partendo sempre da Orduna, affronterà nuovamente il GPM di Puerto de Orduna, il medesimo di prima. Scollinato, saranno appena 14 km prima del traguardo finale con gli ultimi completamente in piano prima di Villanueva de Valdegovia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA