Diretta Vuelta 2020/ David Gaudu ha vinto la 17^ tappa, trionfo per Primoz Roglic!

- Michela Colombo

Diretta Vuelta 2020: David Gaudu vincitore della 17^ tappa da Sequeros all’Alto de la Covatilla, che incorona Primoz Roglic anche se Richard Carapaz…

Roglic rosso Vuelta Tour
Diretta Vuelta 2020: Primoz Roglic (LaPresse)

DIRETTA VUELTA 2020: GAUDU VINCE LA 17^ TAPPA, ROGLIC VERSO IL TRIONFO

David Gaudu ha vinto la 17^ tappa Sequeros-Alto de la Covatilla della Vuelta 2020, che ha incoronato di fatto vincitore di questa edizione del Giro di Spagna Primoz Roglic per il secondo anno consecutivo, anche se il verdetto diventerà ufficiale domani a Madrid. Protagonista ancora una volta lo scalatore francese della Groupama-FDJ, che aveva già vinto sabato scorso all’Alto de La Farrapona e si ripete anche in cima alla Covatilla, confermando eccellenti doti da grimpeur. Gaudu è stato il più forte sulla salita finale tra gli uomini della fuga, precedendo Gino Mader della NTT che si è piazzato al secondo posto a 28″ e Ion Izaguirre della Astana, terzo a 1’05”. Nel frattempo, nel gruppo dei big vi era l’attacco di Richard Carapaz alla maglia rossa di Primoz Roglic nel tratto più duro della Covatilla, ma riuscendo a recuperare “solo” 21″ nei confronti dello sloveno, che così ne conserva 24 di vantaggio nella classifica generale. Un margine ridottissimo al termine di una intera Vuelta, a maggior ragione se si considera che Roglic ha conquistato 32″ di abbuono in più rispetto a Carapaz, che dunque in realtà è stato più veloce – anche se di soli 8 secondi – sulla strada, ma si dovrà inchinare (salvo colpi di scena a Madrid) a Roglic a causa degli abbuoni che lo sloveno ha saputo conquistare in molte tappe, comprese un paio di quelle teoricamente per velocisti. Terzo gradino del podio finale della Vuelta 2020 per il britannico Hugh Carthy, a sua volta vicinissimo perché ad appena 47″ dalla maglia rossa – anche nel suo caso quasi tutti abbuoni. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

RISCHIO “BUCO” PER CARAPAZ

Sta decisamente entrando nel vivo la 17^ tappa della Vuelta 2020 con arrivo all’Alto de la Covatilla, giudice ultimo per tutti i verdetti del Giro di Spagna. Protagonista è ancora la fuga da lontano, che a dire il vero ha perso qualche componente ma resta ancora decisamente molto folta e di conseguenza alcuni degli attaccanti potrebbero anche arrivare a giocarsi il successo di giornata, anche se non sarà facile perché alle loro spalle inevitabilmente si accenderà la sfida tra qui vuole conquistare il successo assoluto della Vuelta 2020. Nel frattempo c’è stata gloria per il portoghese Ivo Oliveira che è passato per primo su ben due Gpm, ma tutti di terza categoria, tuttavia la vera notizia avrebbe potuto essere una spaccatura all’interno del gruppo principale, che aveva lasciato Richard Carapaz nel secondo troncone prima che i suoi compagni di squadra della Ineos Grenadiers riuscissero a ricucire lo strappo: un brivido del quale il primo rivale di Primoz Roglic avrebbe fatto volentieri a meno, ma che non dovrebbe lasciare strascichi nell’economia della corsa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA VUELTA 2020 IN STREAMING VIDEO E TV, COME SEGUIRE LA 17^ TAPPA

Per seguire la diretta tv della Vuelta 2020, il punto di riferimento sarà Eurosport: la corsa spagnola sarà infatti visibile sul canale tematico che è disponibile anche sulle piattaforme di Sky e DAZN per i rispettivi abbonati, mentre non sarà visibile purtroppo in chiaro. Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, per gli abbonati tramite Eurosport Player oppure anche DAZN. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sul sito Internet e sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l’account ufficiale Twitter è @lavuelta, particolarmente preziosi per chi non potrà seguire la corsa su Eurosport.

MARTIN 1° AL GPM

La diretta della 17^ tappa della Vuelta 2020 che arriverà all’Alto de la Covatilla incoronando il vincitore di questa edizione del Giro di Spagna, vede per il momento naturalmente ancora protagonisti i ben 34 fuggitivi della prima ora. Qualche salita è già stata affrontata e possiamo anzi annotare che il primo Gpm di giornata, Alto Portillo de las Batuecas, è stato conquistato dal “solito” Guillaume Martin, ormai senza ombra di dubbio vincitore della maglia a pois. C’era stato anche un frazionamento nel foltissimo gruppo dei fuggitivi, che però in seguito sono tornati compatti e marciano con un vantaggio attorno ai tre minuti e mezzo sul gruppo principale quando mancano ancora circa 90 km all’arrivo della tappa che deciderà la Vuelta 2020. Fase che possiamo dunque ancora definire interlocutoria, ma con 34 uomini all’attacco i giochi tattici sono già cominciati. Da notare che Ineos non ha mandato nessuno in avanscoperta: tattica dunque per ora attendista da parte della squadra di Richard Carapaz, primo avversario di Primoz Roglic. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA VUELTA 2020: 34 UOMINI IN FUGA

Le prime notizie che ci giungono in diretta dalla 17^ tappa della Vuelta 2020 ci parlano di una grande bagarre, come è normale che sia in occasione dell’ultima tappa di montagna che deciderà tutti i verdetti in cima alla Covatilla sede d’arrivo, compreso il nome del vincitore di questa edizione della Vuelta. Dunque fin dal momento della partenza ci sono stati numerosi attacchi e in questo momento la testa della corsa è composta addirittura da 34 corridori – possiamo ben dire che un quarto di tutti i partecipanti ancora in gara sono dunque in fuga oggi. Il loro vantaggio è nettamente superiore ai due minuti e di conseguenza potrebbe essere un tentativo molto interessante almeno per la vittoria di tappa e magari anche in funzione dei capitani, per ora nel gruppo principale. Il margine di vantaggio è anzi in crescita sul primo Gpm di giornata e dunque viaggiamo oltre il superamento dei tre minuti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VUELTA 2020: VIA ALLA 17^ TAPPA

Si accende la diretta della Vuelta 2020 per la 17^ tappa, la più attesa visto che di fatto qui si deciderà il vincitore della 75^ edizione del giro spagnolo: occorre allora dare un occhio anche alla classifica generale della corsa, specie dopo unto occorso in strada nella frazione di ieri. Leader incontrastato e chiaramente primo indiziato al trionfo finale è Primoz Roglic: lo sloveno da tempo ha indosso la maglia rossa e ora conduce con un gap di ben 45 secondi sul primo rivale Richard Carapaz. Terzo gradino del podio poi per Hugh John Carthy che aveva fatto suo l’Angliru nella 12^ tappa: il ciclista britannico formalmente rimane ancora in ballo ma di fatto ha un gap di 53 secondi da Roglic. Fin troppo lontani tutti gli altri: basti pensare che Daniel Martin, quarto in classifica ha un ritardo di un minuto e 48” salvo casi clamorosi, non dovrebbe dunque dare fastidio allo sloveno, che anzi registra un ottimo stato di forma. Vediamo però che cosa decideranno le ultime montagne della Vuelta 2020! (agg Michela Colombo)

L’ARRIVO

Punto di eccezionale interesse nella 17^ tappa della Vuelta 2020 oggi in diretta, è senza dubbio il traguardo, ovvero il Gran premio di montagna Hors Categorie de l’Alto de la Covatilla dove, come abbiamo detto, di fatto si deciderà il vincitore del giro spagnolo. L’ascesa oltre che essere durissima e posta a conclusione dell’ultima vera tappa della Vuelta 2020, è pure molto nota; qui infatti la Vuelta è passati in più occasioni, dal 2002 fino al 2018. Andando dunque indietro con la memoria di solo un paio d’anni, ricordiamo che nella Vuelta 2018 l’Alto de la Covatilla era stato traguardo finale della nona tappa, fatta partire da Talavera de la Reina. Sulla terribile ascesa ben ricordiamo il successo finale dello statunitense Ben King, che salì sul primo gradino del podio davanti a Bauke Mollema e Dylan Teuns. Allora la maglia rossa da leader passo poi dalle mani di Molard a Simon Yates: il corridore della Mitchelton, pur con qualche interruzione, poi la portò fino al trionfo di Madrid. (agg Michela Colombo)

TORNANO GLI SCALATORI!

Siamo in diretta con la Vuelta 2020 anche oggi sabato 7 novembre 2020. Siamo giunti ormai al penultimo appuntamento con il GT spagnolo e ultima vera frazione combattuta: oggi infatti si accenderà la 17^ tappa, la più attesa, da Sequeros a Alto de la Covatilla (lunga 178,2 km), ovvero una tappona di montagna che dovrebbe decidere l’esito finale del giro spagnolo. Come accade abitualmente, l’ultima frazione della Vuelta (ultimo grande giro di questa stagione del ciclismo sul strada), prevista domani sarà di fatto una passerella fino a Madrid, dove si celebrerà la maglia rossa e i suoi protagonisti : per tanto resta solo la frazione odierna per combattere per il titolo finale. Ed ad attendere i protagonisti della Vuelta 2020 oggi non sarà una frazione facile: soto riflettori sarà un percorso tortuoso, sufficientemente lungo e con ben sei Gran premi della montagna, di cui uno, Hors categorie, posto al traguardo finale. Sarà dunque questa tappa da non perdersi.

VUELTA 2020: IL PERCORSO DELLA 17^ TAPPA

Prima di analizzare da vicino il percorso della 17^ tappa della Vuelta 2020, oggi in diretta dalla regione di Castiglia e Leon, tocca prima precisare a tutti gli appassionati che il via ufficiale alla corsa da Sequeros verrà dato solo alle ore 12.10: il probabile arrivo del vincitore all’Alto de la Covatilla è invece stato previsto per le ore 17.20. Venendo poi al percorso programma, va subito detto che sarà veramente complicato e impegnativo, dall’inizio fino al traguardo. Al via sarà infatti già tracciato molto tortuoso: un saliscendi alla partenza fino al primo Gpm di giornata, al 39^ km, ovvero il Puerto del Portillo de la Batuecas, di prima categoria, che chiederà ai corridori di affrontare una salita di 10,1 km a pendenza media del 6.5% ma con tratti superiori al 7% di pendenza. Sarà poi ripida discesa e due Gran premi di montagna di terza categoria, concentrati in meno di una quindicina di km e dunque l’Alto de San Miguel de Valero (12 km al 3.4 % di media) e l’Alto de Cristobal (6,2 km al 4.7 % di pendenza media). A seguire, nell’ultima parte del percorsa ancora strade tortuose e in continuo saliscendi: al 129 km sarà poi il TV di Montemayor del Rio e due GPM di terza e seconda categoria prima del traguardo, e dunque l’Alto de Penacaballera (4.6 km al 5.3%) e l’Alto de la Garganta, inedito (12 km al 4.8% di media). Subito dopo il gran finale con l’ascesa Hors Categorie dell’Alto de la Covatilla, traguardo della 17^ tappa della Vuelta 2020 e salita dove di fatto si deciderà a chi andrà il trionfo finale di questa edizione della corsa rossa. Il Gpm sarà salita di 11.4 km con pendenza media del 7.1%, ma dove si toccherà anche il 12% di pendenza: su questa strada ci attendiamo vere scintille da parte dei big.

© RIPRODUZIONE RISERVATA