DIRETTA WIMBLEDON 2019/ Fognini Tiafoe (3-2): Fabio vince la maratona al primo turno!

- Claudio Franceschini

Diretta Wimbledon 2019: Matteo Berrettini supera Bedene in quattro set ed è al 2^ turno insieme a Fabio Fognini che vince la maratona contro Tiafoe. Bene Federer e Nadal, eliminato Thiem.

Berrettini erba pugno lapresse 2019
Diretta Us Open 2019: Matteo Berrettini è ai quarti di finale (Foto LaPresse)

Fabio Fognini raggiunge gli altri italiani al secondo turno di Wimbledon 2019: dopo una partita lunga e bellissima, durata tre ore e 23 minuti, il sanremese scampa il pericolo Frances Tiafoe vincendo con il risultato di 5-7 6-4 6-3 4-6 6-4. Una partita che, come già detto, era complicatissima per essere un primo turno; Fognini però ha dimostrato che in questo periodo della carriera la testa ha fatto un salto di qualità, e così anche dopo aver perso un quarto set che sembrava in controllo ha saputo andare a prendersi il successo. Nel secondo turno l’azzurro giocherà contro l’ungherese Marton Fucsovics, che ha appena chiuso la sua partita contro Dennis Novak; l’Italia dunque porta al secondo turno di Wimbledon 2019 quattro giocatori, oltre a Fognini ci sono anche Matteo Berrettini – che come il ligure tornerà a giocare mercoledì – e poi Andreas Seppi e lo straordinario Thomas Fabbiano, questi due impegnati domani. Un primo turno non negativo in termini assoluti, anche se avremmo potuto fare meglio. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA WIMBLEDON 2019: FOGNINI TIAFOE AL QUINTO SET

A Wimbledon 2019 è un ottovolante la sfida tra Fabio Fognini e Frances Tiafoe per il primo turno: sicuramente il sanremese non ha pescato bene nel sorteggio e il fatto è dimostrato da una partita che si sta rivelando entusiasmante e piena di colpi di scena. Nel terzo set Fognini è stato bravo a costruirsi un break di vantaggio, Tiafoe gliel’ha cancellato ma un altro scatto del nostro tennista ha sancito la vittoria del parziale con il risultato di 6-3. Nel quarto set sembrava definitivamente fatta, con Fabio ancora avanti e con la possibilità di andare al secondo turno semplicemente tenendo i suoi turni di servizio: invece lo statunitense è tornato in corsa con un contro break e con un finale impressionante ha portato la sfida al quinto. Il risultato dunque è 5-7 6-4 6-3 4-6: i due giocatori sono in campo da due ore e 50 minuti, e devono ancora giocare un parziale decisivo che, ricordiamo, non prevede tie break. Intanto inizia bene l‘avventura di Kiki Bertens, testa di serie numero 4: piegata Mandy Minella per 6-3 6-2, la prossima avversaria sarà Taylor Townsend che qui ha giocato la finale juniores ormai sei anni fa. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE IL TORNEO

La diretta tv di Winbledon 2019 è garantita dalla televisione satellitare: tutti gli abbonati potranno rivolgersi in particolar modo ai canali Sky Sport Uno (201) e Sky Sport Arena (204) e per i clienti ci sarà  naturalmente la possibilità di seguire le tante partite proposte anche in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e attivando l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

WIMBLEDON 2019: FOGNINI TIAFOE 5-7 6-4

Fabio Fognini pareggia i conti a Wimbledon 2019: siamo adesso 5-7 6-4 contro Frances Tiafoe in un primo turno che può diventare come già detto entusiasmante, visto che l’azzurro ha saputo convertire la palla break capitatagli proprio nel decimo gioco del secondo set e potrà anche aprire il terzo al servizio. Tiafoe naturalmente può peccare in esperienza, contro un giocatore che per quanto poco incline all’erba ha giocato tante volte in queste situazioni; intanto Rafa Nadal è avanti 6-3 6-1 su Yuichi Sugita e vuole chiudere in tre set, mentre straordinaria Giulia Gatto-Monticone che sul campo centrale, in quella che per lei è soltanto la sua seconda partita nel tabellone principale di uno Slam, ha dato filo da torcere alla sette volte campionessa di Wimbledon Serena Williams, le ha tolto il servizio anche nel secondo parziale e l’ha costretta ad allungare un match che si sarebbe potuto concludere appena dopo l’ora di gioco. E’ finita 6-2 7-5, ma davvero tanti applausi alla tennista piemontese. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: FOGNINI TIAFOE 5-7

Un primo set intenso quello dell’esordio di Fabio Fognini a Wimbledon 2019: un primo set che purtroppo il sanremese ha perso con il risultato di 5-7. Sotto di un break, Fognini era riuscito a reagire fino a portarsi sul 5-4 ma poi Frances Tiafoe ha dimostrato tutto il suo talento andando a replicare, prendendosi tre game consecutivi e il vantaggio in un match che potrebbe anche essere molto lungo. Intanto Rafa Nadal è partito malissimo (0-2) contro Yuichi Sugita, nel primo set ha penato ma adesso conduce per 6-3 2-0; sul centrale invece la nostra Giulia Gatto-Monticone ha iniziato il match contro la sette volte campionessa Serena Williams, siamo 6-2 1-0 per la statunitense ma la piemontese se non altro si è tolta la soddisfazione di strappare il servizio alla ex numero 1 Wta. Sta penando non poco Denis Shapovalov, ma si poteva aspettare visto che Ricardas Berankis è uno specialista dell’erba: il lituano ha vinto il primo set al tie break e comanda anche nel secondo, il giovane canadese deve fronteggiare una situazione particolarmente complicata che potrebbe anche portare all’illustre eliminazione al primo turno. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: FEDERER SI QUALIFICA

Come da pronostico e copione, Roger Federer si qualifica per il secondo turno di Wimbledon 2019 dominando contro Lloyd Harris: dopo il clamoroso primo set lasciato per strada lo svizzero è entrato in partita e ha demolito l’avversario, risultato 3-6 6-1 6-2 6-X anche se quel parziale in più l’otto volte campione a Londra l’avrebbe volentieri evitato. Sul campo numero 1 ha invece iniziato Rafa Nadal, che se la vede con il giapponese Yuichi Sugita: attenzione perché il maiorchino, qualora dovesse vincere, avrebbe un secondo turno di fuoco contro Nick Kyrgios, una partita difficilissima (soprattutto sull’erba) e un nuovo incrocio dopo i ferri corti di Acapulco qualche tempo fa. Nel frattempo un’altra testa di serie illustre è caduta: nel tabellone Wta Garbine Muguruza, campionessa a Wimbledon due anni fa, ha perso contro Beatriz Haddad Maia con il risultato di 4-6 4-6. Bene invece Amanda Anisimova, che ha piegato la resistenza di Sorana Cirstea ma nel secondo turno dovrà giocare contro Magda Linette che potrebbe metterla in difficoltà. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: BERRETTINI AL 2^ TURNO

Matteo Berrettini vola al secondo turno di Wimbledon 2019: missione compiuta per il tennista romano che, dopo la falsa partenza, batte Aljaz Bedene con il risultato di 3-6 6-3 6-2 7-6. Adesso la sua strada si incrocia con la possibile storia: Marcos Baghdatis infatti ha superato il primo turno e sarà il suo prossimo avversario, dunque Berrettini potrebbe essere il giocatore che terminerà la carriera del cipriota. Nel frattempo Salvatore Caruso è stato eliminato – come da pronostico – da Gilles Simon che prosegue il suo percorso: cade un altro italiano e la pattuglia si assottiglia, ma adesso speriamo in Fabio Fognini che potrebbe essere il terzo azzurro al secondo turno di Wimbledon 2019. Si è ripreso Roger Federer sul centrale, ma lo svizzero dovrà comunque giocare un quarto set: il risultato è 3-6 6-1, possibile che adesso arrivi un dominio anche se certamente il modo in cui il Re ha lasciato per strada il primo parziale è preoccupante. Perso il primo set anche da Garbine Muguruza, contro Beatriz Haddad Maia; tutto facile per Cameron Norrie che elimina il bielorusso Denis Istomin, mentre Amanda Anisimova – semifinalista al Roland Garros, a 17 anni – ha già un set e un break di vantaggio su Sorana Cirstea. La notizia del giorno però è l’eliminazione di Dominic Thiem: la testa di serie numero 5 conferma il suo scarso rapporto con l’erba e un sorteggio poco fortunato, a farlo fuori è infatti il veterano statunitense Sam Querrey che ha dominato il quarto set vincendolo addirittura per 6-0. (agg. di Claudio

DIRETTA WIMBLEDON 2019: FEDERER IN DIFFICOLTA’

Matteo Berrettini deve ancora chiudere i conti nel suo esordio a Wimbledon 2019: il romano si è decisamente ripreso dopo aver perso il primo set e adesso conduce per 2-1 (3-6 6-3 6-2), ma sta rischiando non poco perché Aljaz Bedene si sta rivelando un osso duro e nel quarto parziale è avanti 5-4, minacciando se non altro di arrivare al quinto. Situazione difficile per Salvatore Caruso, come si poteva ipotizzare: Gilles Simon ha già vinto i primi due set (7-6 6-3), ma la vera notizia è che sul campo centrale l’otto volte campione di Wimbledon Roger Federer è sotto di un break contro Lloyd Harris, qualificato sudafricano che inaspettatamente conduce per 5-2. A passare al secondo turno sono anche Angelique Kerber, la campionessa in carica nel torneo Wta, e Nick Kyrgios che ha vinto la battaglia australiana contro Jordan Thompspon; attenzione poi a Belinda Bencic, che è miglioratissima e, dopo la crisi durata almeno due anni, è tornata in grande forma minacciando di essere un’outsider molto pericolosa per tutte. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: CECCHINATO ELIMINATO

Marco Cecchinato viene subito eliminato a Wimbledon 2019: il tennista palermitano cade contro Alex De Minaur con il risultato di 0-6 4-6 6-7. Purtroppo Cecchinato non ha saputo reggere l’urto del giovane australiano: partito malissimo senza un singolo game raccolto nel primo set, ha avuto l’occasione di impattare sulla scia di un break recuperato ma De Minaur ha nuovamente compiuto uno scatto avanti ed è andato a comandare per due parziali. A quel punto le cose si erano già messe malissimo, considerando che la superficie preferita di Cecchinato non è certo quell’erba sulla quale invece De Minaur fa il bello e il cattivo tempo: dunque nel terzo set non è bastato nemmeno rimanere incollato fino al tie break, continua la tradizione negativa negli Slam perchè, dopo la straripante semifinale al Roland Garros dello scorso anno, l’azzurro è 0-5 nelle partite dei tabelloni principali dei Major. Intanto è in corso il match yta Matteo Berrettini e lo sloveno Bedene e per ora il risultato è fisso sul 1-0 per l’avversario dell’azzurro, che ha fatto suo il primo set per 6-3. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: IN CAMPO ANCHE BERRETTINI

Anche Matteo Berrettini ha iniziato a giocare a Wimbledon 2019, e anche per lui le cose non stanno andando particolarmente bene: il romano, attesissimo in questo torneo dopo il titolo vinto a Stoccarda, ha aperto la sua partita contro Aljaz Bedene subendo un break che adesso sta cercando di recuperare, match ad ogni modo lungo che Matteo ha tutto il tempo per riportare dalla sua parte, contando anche sul fatto che in termini generali è superiori. Mentre Dominic Thiem sta giocando sul campo centrale contro Sam Querrey (sfida sulla carta molto complicata per l’austriaco), Marco Cecchinato ha perso anche il secondo set contro Alex De Minaur: aveva recuperato il break di svantaggio ma poi non è riuscito a mantenere il controllo e si è fatto sorprendere dal giovane australiano, che dunque ora conduce per 6-0 6-4. Siamo 5-5 nel terzo parziale, e speriamo allora che il palermitano riesca a prolungare la sfida; nel frattempo al secondo turno si sono già qualificate tre teste di serie femminili come Qian Wang, Sloane Stephens e Elise Mertens che senza particolari problemi avanzano nel torneo. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA WIMBLEDON 2019: CECCHINATO DE MINAUR 0-6 1-3

Match in corso nella giornata odierna di Wimbledon 2019: abbiamo in campo Marco Cecchinato che però sta subendo una ripassata non indifferente dal giovane australiano Alex De Minaur, confermando le proprie difficoltà sull’erba. In questo momento infatti la situazione è chiarissima: 0-6 1-3 e una partita che, dopo nemmeno un’ora, sta lentamente scivolando dalle mani dell’azzurro che deve stringere i denti e provare a recuperare. Sui campi principali, aspettando che si apra il centrale, Sloane Stephens sta battendo Timea Bacsinszky in una partita non esattamente abbordabilissima, mentre Nick Kyrgios è impegnato nel derby contro Jordan Thompson e deve finalmente provare a rispettare le grandi attese che, soprattutto su questa superficie, sono riposte in lui. Intanto Kei Nishikori, confinato al campo numero 12, ha vinto il primo set contro il brasiliano Tiago Monteiro. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: PARTITE AL VIA!

Una nuova giornata a Wimbledon 2019 sta prendendo il via: le grandi speranze dell’Italia sono riposte soprattutto in Matteo Berrettini, che anche un Re come Roger Federer ha indicato come potenziale sorpresa in questo Slam. Il romano, che ha trionfato a Stoccarda e poi ha raggiunto la semifinale ad Halle, inizia la sua corsa contro Aljaz Bedene; al secondo turno potrebbe esserci un incrocio emozionale contro Marcos Baghdatis, che ha già annunciato come questo Wimbledon sia il suo ultimo torneo. Dunque, attenzione perchè il cipriota perdendo oggi (affronta il canadese Brayden Schnur) metterebbe la parola fine al tennis giocato; in carriera spicca naturalmente la finale degli Australian Open 2006 (persa contro il dominante Federer dei tempi) ma anche la grande avventura di Wimbledon nello stesso anno, quando aveva raggiunto la semifinale piegando Lleyton Hewitt e poi arrendendosi a Rafa Nadal. Chissà se dovremo salutare oggi questo trentaquattrenne cipriota che ci ha fatto decisamente divertire, è stato nella Top Ten del ranking e sicuramente ha vinto meno di quanto avrebbe potuto (4 titoli Atp, tutti International) anche a causa degli infortuni. Adesso la parola passa ai campi, e in attesa di Berrettini il primo italiano a giocare è Marco Cecchinato che sfida Alex De Minaur: si comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: ATTESA PER FEDERER E NADAL

Studiando la giornata di martedì a Wimbledon 2019, spicca soprattutto la presenza dei due attesissimi Roger Federer e Rafa Nadal: come abbiamo detto, tutti gli appassionati sperano nell’ennesimo incrocio tra i campioni che si affronterebbero in semifinale, e che qui hanno fatto la storia. Figurano infatti tre finali consecutive tra il 2006 e il 2008: le prime due le ha vinte lo svizzero, la terza si è conclusa sul risultato di 6-4 6-4 6-7 6-7 9-7 in favore dello spagnolo che, finalmente, ha archiviato la rincorsa sul Re in un match passato subito agli annali. Da allora però i due non hanno più disputato una finale sul centrale di Wimbledon, pur avendolo fatto ancora negli Slam; Federer oggi apre contro il qualificato statunitense Lloyd Harris, Nadal ha in Yuichi Sugita un avversario che potrebbe anche metterlo in difficoltà. Va ricordato che Rafa, reduce dalla dodicesima vittoria al Roland Garros, sull’erba di Londra ha vinto due titoli ma in seguito ha penato tantissimo: dopo la finale del 2011, persa contro Novak Djokovic, non è più riuscito a raggiungere anche solo i quarti per sei edizioni consecutive, tornando in semifinale l’anno scorso ma perdendo contro lo stesso serbo, per 10-8 al quinto set. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: I RITORNI

Dando uno sguardo al tabellone di Wimbledon 2019 per la giornata di martedì 2 luglio, spiccano due ritorni anche se di diverso tenore. Abbiamo già detto di Maria Sharapova: la russa, che aveva stupito il mondo vincendo questo torneo a 17 anni (battendo in finale Serena Williams) è tornata in campo a Mallorca dopo quasi cinque mesi di assenza, ma in generale nell’ultimo periodo ha giocato pochissimo per i soliti problemi alla spalla. Sconfitta da Angelique Kerber al secondo turno dell’Open spagnolo, la Sharapova non ha grandi ambizioni e, scivolata al numero 80 del ranking, prenderà quello che le verrà giorno dopo giorno, sperando comunque di tornare grande. Primo Slam di sempre da testa di serie (numero 25) per Amanda Anisimova, che ha 17 anni come la Sharapova quando si impose nel primo Major in carriera: la giovanissima statunitense si è guadagnata questo status grazie alla fenomenale corsa al Roland Garros (semifinale eliminando Simona Halep e salendo 3-0 nel secondo set, dopo aver vinto il primo, contro Ashleigh Barty prima di crollare). Che sia già pronta a trionfare nel torneo più importante? Difficile, ma di certo è entrata a far parte dell’élite del tennis femminile e sarà da tenere d’occhio non rappresentando più una sorpresa. (agg. di Claudio Franceschini)

I MATCH DI OGGI

Seconda giornata di match a Wimbledon 2019: il torneo di tennis dello Slam, sull’erba di Londra, è appena cominciato ma siamo già nel vivo, perchè ovviamente trattandosi di un Major anche i big sono impegnati nel primo turno. Oggi affrontiamo le sfide nella parte bassa del tabellone Atp e la metà alta del main draw Wta: ancora tanti italiani in campo – si parte alle ore 12:00 di casa nostra – ma anche diversi big come Roger Federer e Rafa Nadal, che si sono “scambiati” la testa di serie (ne abbiamo parlato ieri) e che viaggiano verso quella che per chiunque sarebbe la semifinale migliore. In campo però anche Kei Nishikori e il giovane canadese Denis Shapovalov, mentre Alex De Minaur che, da buon australiano, è chiamato ad un grande risultato sull’erba ha pescato il nostro Marco Cecchinato, in calo e non a suo agio su questa superficie. Tra le donne, attenzione in particolare al primo Slam di sempre che Ashleigh Barty gioca da numero 1 Wta; in più c’è Serena Williams, sfortunata la nostra Giulia Gatto-Monticone che se la deve vedere con una delle tenniste più forti della storia, ancora in grado di fare a differenza se al 100% della forma fisica. Non resta allora che vedere quello che succederà nella diretta di Wimbledon 2019, per un’altra giornata di grande tennis.

DIRETTA WIMBLEDON 2019: GLI ITALIANI

Come abbiamo detto, martedì 2 luglio a Wimbledon 2019 ci saranno ancora tanti italiani: fortunatamente il nostro movimento sembra essere in ripresa e sarà interessante vedere oggi Matteo Berrettini, reduce da un periodo straordinario che gli ha garantito la testa di serie numero 17. Il romano affronta Aljaz Bedene in un primo turno tutto sommato agevole; detto di Cecchinato, il tabellone Atp ci regala anche una partita interessantissima tra Fabio Fognini, che ha il numero 12 del seeding ma sull’erba non è mai stato un giocatore devastante, e il giovane statunitense Frances Tiafoe che invece è tra gli outsider più accreditati per fare un grande risultato. Avremo anche Salvatore Caruso che sfida Gilles Sione, mentre nel main draw femminile la Gatto-Monticone, che prima dei 30 anni non era mai arrivata ad un primo turno di uno Slam, lo gioca per la seconda volta consecutiva dopo averlo fatto al Roland Garros. Tante le sfide interessanti a Wimbledon 2019 per quanto riguarda il tabellone delle donne: tra queste il derby tedesco tra Angelique Kerber, campionessa in carica e dunque osservata speciale (arriva dalla finale a Eastbourne) e Tatjana Maria, ma anche il grande ritorno di Maria Sharapova che se la deve vedere con Pauline Parmentier, e sta provando a ricostruirsi una carriera a 32 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA