Diretta Wimbledon 2019/ Sonego Granollers (0-3): Fabbiano salva la giornata italiana

- Claudio Franceschini

Diretta Wimbledon 2019 streaming video e tv: inizia il torneo di tennis a Londra, nella prima giornata tutto facile per Djokovic ma il grande colpo è di Fabbiano, che elimina Tsitsipas.

Djokovic_smorfia_Wimbledon_lapresse_2017
Diretta Wimbledon 2019: Novak Djokovic è il campione in carica (Foto LaPresse)

Anche l’avventura di Lorenzo Sonego a Wimbledon 2019 è terminata al primo turno: il piemontese non è più riuscito a riprendersi dal primo set perso al tie break, ed è uscito sconfitto da Marcel Granollers con il risultato di 6-7 4-6 4-6. Dunque il bilancio degli italiani nella prima giornata di Wimbledon 2019 è negativo in termini numerici, viste le eliminazioni congiunte di Paolo Lorenzi, Andrea Arnaboldi e Camila Giorgi; tuttavia la grande vittoria di Thomas Fabbiano sul numero 6 Atp Stefanos Tsitsipas rivaluta l’intero lunedì a Londra, e domani tocca a Matteo Berrettini, Fabio Fognini e Marco Cecchinato. Da segnalare anche le eliminazioni illustri di Caroline Garcia, sconfitta da Shuai Zhang, e Gael Monfils che ha ceduto al connazionale Ugo Humbert, giocatore in crescita e dunque da tenere particolarmente d’occhio. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE IL TORNEO

La diretta tv di Winbledon 2019 è garantita dalla televisione satellitare: tutti gli abbonati potranno rivolgersi in particolar modo ai canali Sky Sport Uno (201) e Sky Sport Arena (204) e per i clienti ci sarà naturalmente la possibilità di seguire le tante partite proposte anche in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e attivando l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

DIRETTA WIMBLEDON 2019: CORI GAUFF SCRIVE LA STORIA

Segnatevi questo nome: Cori Gauff, per tutti Coco. A Wimbledon 2019 ha appena fatto la storia: battuta Venus Williams, che avrà pure 39 anni ma è anche titolare di 7 titoli Slam ed è stata una numero 1 capace di cambiare il mondo del tennis femminile, prima ancora della sorella Venus. La Gauff ha 15 anni: sì, avete letto bene. Ha vinto 6-4 6-4, riuscendo anche a replicare al break che Venus le aveva piazzato per salire 4-4 nel secondo set: un successo memorabile e destinato a rimanere per sempre nella memoria di una giocatrice che ha bruciato le tappe anche a livello juniores, tanto da diventare la più giovane di sempre a giocare la finale degli Us Open (aveva 13 anni) per poi vincere il Roland Garros l’anno seguente. Una predestinata insomma, ma che nessuno pensava potesse fare subito questo risultato pazzesco, che la rende la più giovane di sempre a vincere un turno nel Major di Londra (era già la più giovane a parteciparvi, se è per questo): la teenager di Atlanta dunque sciocca il tabellone di Wimbledon 2019, dove purtroppo il nostro Lorenzo Sonego sta cedendo sotto i colpi di Marcel Granollers. Si salva invece Caroline Wozniacki: sotto di un break contro Sara Torribes Tormo la danese, che si è recentemente sposata in Toscana con l’ex campione NBA David Lee, ha approfittato del ritiro della spagnola quando già conduceva 5-4. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: FABBIANO ELIMINA TSITSIPAS

Monumentale Thomas Fabbiano a Wimbledon 2019: il pugliese fa fuori la testa di serie numero 7 Stefanos Tsitsipas con il risultato di 6-4 3-6 6-4 6-7 6-3, e vola al secondo turno dove sfiderà Ivo Karlovic, giustiziere di Andrea Arnaboldi. Conta poco il prossimo avversario, visto che per Fabbiano si tratta di un clamoroso risultato in carriera, arrivato in un periodo nel quale sta davvero salendo di colpi come dimostrato dalla semifinale di Eastbourne; adesso non ci sono veramente limiti, mentre Tsitsipas vive una grande delusione e una cocente battuta d’arresto in uno Slam che invece avrebbe potuto lanciarlo. L’altra grande sorpresa di Wimbledon 2019, l’ennesima del giorno, arriva dal campo numero 1: Alexander Zverev, testa di serie numero 6 e vincitore di tre Masters 1000, cade contro Jiry Vesely dopo aver vinto il primo set, viene sconfitto per 6-4 3-6 2-6 5-7 e abbandona subito il torneo. Un ribaltone incredibile ovviamente, ma che conferma come il giovane tedesco non sia ancora riuscito a fare i conti con gli Slam visto che non ha mai centrato un risultato di rilievo, e anche come il suo 2019 non sia ancora stato segnato dal salto di qualità. Purtroppo arrivano notizie negative anche dal campo numero 4, perchè Lorenzo Sonego è sotto di un break contro Marcel Granollers; naturalmente da questo punto di vista la partita è ancora lunga e il piemontese ha tutto il tempo per recuperare, potrebbe essere più complicato l’obiettivo per Paolo Lorenzi che è già 0-2 nei confronti di Paolo Lorenzi. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: FABBIANO AL QUINTO SET

Purtroppo a Wimbledon 2019 sarà quinto set per Thomas Fabbiano: il pugliese ha avuto una grande occasione per chiudere i conti ed eliminare la testa di serie numero 7 del tabellone, ma Stefanos Tsitsipas cui sono stati annullati due set point consecutivi ha resistito e ottenuto il tie break del quarto parziale con il risultato di 10-8. Siamo in campo da quasi tre ore sul campo numero 2, e adesso Fabbiano deve ricostruire tutto: può benissimo farcela per come ha giocato, e perchè il giovane greco non sembra essere particolarmente in palla. Nel frattempo cade anche Naomi Osaka, che continua nel suo periodo negativo: la ex numero 1 Wta è stata eliminata da Yulia Putintseva, una che sull’erba ha sempre fatto bene e che si è presa il secondo turno con un nettissimo 7-6 6-2, sancendo un’altra grande sorpresa all’interno di un torneo che ne ha sempre riservate e potrebbe regalarci anche quella dell’eliminazione di Alexander Zverev, sotto 1-2 contro Jiry Vesely e ancora una volta impegnato in un rapporto conflittuale con gli Slam. Fuori un altro italiano come Andrea Arnaboldi, che aveva ben poche speranze contro il bombardiere e veterano Ivo Karlovic e infatti ha perso 4-6 4-6 6-7 – giocando comunque una partita dignitosa – ha invece iniziato da poco Lorenzo Sonego, che rappresenta un’altra speranza azzurra ed è impegnato contro lo spagnolo Marcel Granollers, una partita che certamente rimane alla sua portata. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: FABBIANO TSITSIPAS 6-4 3-6 6-4

Le sorprese a Wimbledon 2019 possono essere tante, e ne è appena arrivata un’altra aspettando eventualmente di esultare per la clamorosa vittoria di Thomas Fabbiano, tornato a ruggire sul campo numero 2 e capace di strappare il terzo set a Stefanos Tsitsipas, andando a condurre per 2-1 e minacciando il giovane greco di eliminarlo dal torneo al primo turno. Intanto però un ribaltone si è già incredibilmente concretizzato: Marketa Vondrousova, finalista al Roland Garros, è caduta senza troppi appelli contro Madison Brengle, che l’ha battuta con il risultato di 6-4 6-4. Primo Slam con una testa di serie (era numero 16) e subito terminato: è la dimostrazione di come terra rossa ed erba siano due superfici totalmente differenti, ma anche di come l’All England Lawn & Tennis Club possa mettere in soggezione, soprattutto quando si tratta di giocatrici giovani e chiamate alla conferma. Un’altra giovanissima, ovvero Anastasia Potapova, ha invece completato la rimonta su Jill Teichmann dominando il terzo set (6-1): nel prossimo turno la russa se la dovrà vedere con Petra Martic, testa di serie numero 24 del tabellone Wta. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: FABBIANO TSITSIPAS 6-4 3-6

Continuano senza sosta i match di primo turno a Wimbledon 2019: come prevedibile, e purtroppo per l’Italia del tennis, è arrivata la reazione di Stefanos Tsitsipas che ha vinto il secondo set (6-3) contro il nostro Thomas Fabbiano, riscattando una falsa partenza e rimettendosi in carreggiata per evitare un’eliminazione che avrebbe dell’incredibile, visto che stiamo parlando della testa di serie numero 7, un giocatore già in grado di lottare con i big e soprattutto con uno stile di gioco che sembra tagliato alla perfezione per dominare sull’erba. Fabbiano tuttavia è un osso duro, e ha appena disputato la prima semifinale in carriera a Eastbourne, saggiando una superficie che può dargli soddisfazioni; speriamo che alla fine possa arrivare a festeggiare, come al momento ha fatto Veronika Kudermetova che si è imposta su Ysaline Bonaventure. Sul centrale è arrivato il momento di Naomi Osaka, che ha appena perso la prima posizione mondiale a vantaggio di Ashleigh Barty e rischia tantissimo contro Yulia Putintseva, una specialista dell’erba; tra i risultati già in archivio possiamo segnare anche quello di Anastasija Sevastova, testa di serie numero 12 che non ha penato per eliminare la statunitense Kristie Ahn con il risultato di 6-3 6-4. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: SEPPI E DJOKOVIC AL SECONDO TURNO

Andreas Seppi vola al secondo turno di Wimbledon 2019: ottima prestazione da parte del tennista altoatesino che ha regolato Nicolas Jarry con il risultato di 6-3 6-7 6-1 6-2, dovendo lasciare per strada un combattuto secondo set ma poi dominando il match. Adesso al secondo turno Seppi sarà atteso da uno tra Guido Pella e Marius Copil: l’argentino è il numero 26 del seeding di questo Slam ma la superficie dà sicuramente un vantaggio al nostro giocatore. Avanza anche Novak Djokovic che non ha perso tempo nell’aprile la difesa del titolo, andando a dominare Philipp Kohlschreiber con il risultato di 6-3 7-5 6-3; attenzione invece a quanto sta succedendo sul campo numero 2, perchè Stefanos Tsitsipas che era indicato (e lo è ancora) come un grande favorito sull’erba ha ceduto il primo set a Thomas Fabbiano, che dunque potrebbe centrare un risultato importantissimo e aumentare la pattuglia italiana al secondo turno di Wimbledon 2019, dove spera di arrivare anche Andrea Arnaboldi che ha iniziato il suo match contro il veterano croato Ivo Karlovic. Si mette male invece per Anastasia Potapova, che qui ha vinto il titolo juniores: la russa del 2001 ha perso di schianto il primo set contro la svizzera Jill Teichmann e ora è chiamata a una difficile rimonta. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: SEPPI JARRY 6-3 6-7

A Wimbledon 2019 le partite del primo turno sono in pieno svolgimento: Andreas Seppi, abituato alle maratone soprattutto su questi campi verdi di Londra, sarà costretto a giocare almeno anche il quarto set perchè è appena caduto al tie break del secondo, risultato 8-10 e occasione persa per salire 2-0 nei confronti del cileno Nicolas Jarry, che dunque adesso prende fiducia e potrebbe girare un match incredibile, nel quale il secondo parziale è durato oltre il doppio rispetto al primo. Novak Djokovic ha vinto il primo set contro Philipp Kohlschreiber che però si sta dimostrando giocatore solidissimo e rimane incollato nel punteggio, così sta provando a fare Aliaksandra Sasnovich contro una Simona Halep che però è in vantaggio (6-4 nel primo parziale). Tra le qualificate al secondo turno troviamo anche Karolina Pliskova, che ha dominato contro la cinese Lin Zhu (6-2 7-6) e Magdalena Rybarikova: risultato a sorpresa per la slovacca che ha fatto fuori per 6-2 6-4 la testa di serie numero 10 Aryna Sabalenka, grande rivelazione dell’ultima stagione ma da tempo lontana da quegli standard. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: SEPPI JARRY 6-3

Continuano i match a Wimbledon 2019, e fioccano i nomi dei primi giocatori qualificati al secondo turno: tra questi Stan Wawrinka e Kevin Anderson, che si sono liberati senza troppi problemi di Ruben Bemelmans e Pierre-Hugues Herbert. Avanza anche Feliciano Lopez, mentre nel tabellone femminile vanno segnalate le vittorie di Elina Svitolina, il cui 2019 fino a questo momento è stato decisamente avaro di soddisfazioni, e Maria Sakkari che potrebbe incrociare l’ucraina al terzo turno e rappresenta una mina vagante al pari di Sofia Kenin, che ha avuto una grande corsa al Roland Garros e che arriva dal secondo titolo Wta conquistato a Mallorca, su erba. Sul centrale Novak Djokovic ha aperto le danze contro Philipp Kohlschreiber, sul campo numero 1 Simona Halep sta affrontando Aliaksandra Sasnovich e ha già un break di vantaggio; da seguire però in particolar modo il nostro Andreas Seppi, che ha aperto molto bene il suo Wimbledon 2019 rifilando un 6-3 a Nicolas Jarry in meno di mezz’ora, avvicinando virtualmente la qualificazione al secondo turno del torneo dello Slam. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: CAMILA GIORGI ELIMINATA

Camila Giorgi ha già esaurito il suo Wimbledon 2019: la tennista di Macerata purtroppo non ha retto l’urto della giovanissima ucraina Dayana Yastremska che per il contesto era data per favorita, e infatti si è presa la vittoria per 6-3 6-3. La classe 2000 avanza per la prima volta al secondo turno dello Slam di Londra – come record nei Major ha il terzo turno agli Australian Open lo scorso gennaio – mentre l’Italia perde subito una rappresentante; nel frattempo Kevin Anderson sembra in palla contro Pierre-Hugues Herbert e infatti comanda già per un set e un break, roboante 6-3 6-2 di Stan Wawrinka nei confronti di Ruben Bemelmans. Tra poco si apriranno le sfide anche sul campo centrale: a inaugurarlo per questa edizione di Wimbledon 2019 sarà il campione in carica Novak Djokovic – come da tradizione – che se la vede con Philipp Kohlschreiber in un primo turno per nulla scontato. Il prossimo italiano a giocare dovrebbe invece essere Andreas Seppi, impegnato contro il cileno Nicolas Jarry sul campo numero 16 non appena avranno concluso Bernarda Pera e Maria Sakkari. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: GIORGI YASTREMSKA IN CAMPO

A Wimbledon 2019 si inizia a giocare: sono già in campo i primi tennisti, e sono tanti, impegnati nel primo turno del torneo dello Slam. Tra questi come abbiamo detto anche Camila Giorgi, che se la vede con l’ucraina Dayana Yastremska: match non facile perchè la classe 2000 ha vinto due titoli Wta nel 2019 e soprattutto è una giocatrice molto pericolosa sull’erba, come dimostra la bellissima finale giocata – e persa – tre anni fa a livello juniores, contro la russa Anastasia Potapova. Anche la Giorgi però sa come si gioca su questa superficie, e l’esperienza potrebbe fare la differenza; tuttavia l’azzurra di Macerata potrebbe pagare qualcosa in termini fisici visto che rientra da un infortunio. Sul campo numero 2 deve stare attento Stan Wawrinka, impegnato con il belga Ruben Bemelmans: una volta questo campo era conosciuto come “il cimitero dei campioni”, anche se si tratta di un impianto diverso rispetto all’epoca la leggenda è ancora viva… (agg. di Claudio Frnaceschini)

WIMBLEDON 2019: PARTITE AL VIA!

Eccoci pronti a giocare a Wimbledon 2019, con Camila Giorgi che torna in campo per sfidare la giovane e temibile ucraina Dayana Yastremska (già tre titoli Wta a 19 anni): tra gli altri italiani, come abbiamo detto, Matteo Berrettini si presenta sull’erba dei Championships avendo centrato ottimi risultati in questo periodo. Sull’erba il romano è stato devastante, andando a vincere il torneo di Stoccarda, facendo fuori tra gli altri Nick Kyrgios; ad Halle ha fatto semifinale, ed è riuscito a salire nella Top 20 avendo anche la testa di serie numero 17 nello Slam. Di lui ha parlato benissimo Roger Federer, che ad Halle ha trionfato e ha detto di stare molto attenti a Matteo nel torneo di Wimbledon; del resto l’anno scorso il romano aveva fatto il suo esordio nel main draw rimontando due set a Jack Sock (allora nella Top 15 del ranking Atp) e volando subito al secondo turno, dunque è opinione comune che con un anno di esperienza in più sia pronto al grande salto, anche se bisognerà evitare di mettergli eccessiva pressione. Ora però siamo finalmente pronti: mettiamoci comodi e stiamo a vedere quello che succederà sui prati dell’All England Lawn & Tennis Club, dove il grande spettacolo di Wimbledon 2019 prende il via! (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: LA POLEMICA SUL SEEDING

Avvicinandoci a Wimbledon 2019, dobbiamo parlare della polemica che ha investito gli organizzatori in materia di assegnazione delle teste di serie. Come noto, a Wimbledon il sistema non prevede che si ricalchi integralmente il ranking Atp ma, bensì, il seeding venga formato tenendo conto anche dei risultati ottenuti sull’erba in un certo lasso di tempo. Per questo motivo a Rafa Nadal è stata tolta la testa di serie numero 2, per darla a Roger Federer: tecnicamente non cambia troppo visto che i due si sarebbero incrociati in semifinale come accadrà anche così, ma la cosa non è andata giù al recente vincitore del Roland Garros che si è detto amareggiato per questa scelta, esprimendo disappunto per le regole “private” che Wimbledon attua in materia di main draw. In sua “difesa” è accorso anche Novak Djokovic: il quale ha premesso che se c’è un giocatore che meriti il secondo posto del seeding è proprio Federer (“il più grande tennista della storia, che sull’erba ha fatto grandi cose”) ma che non sia stato comunque giusto togliere la seconda testa di serie a Nadal. Lo spagnolo adesso se ne dovrà fare una ragione: può essere solo questione di numeri, in realtà è un’indicazione di come vengono formati i seeding in questo torneo dello Slam. (agg. di Claudio Franceschini)

WIMBLEDON 2019: ORARIO E PRESENTAZIONE

Il grande spettacolo di Wimbledon 2019 prende finalmente il via: lunedì 1 luglio scatta il torneo più prestigioso nella stagione del tennis, che ci terrà compagnia per le prossime due settimane. I campioni in carica sono Novak Djokovic, che però ha già perso l’occasione per fare il Grande Slam di calendrio, e Angelique Kerber che non ha particolarmente brillato nella prima metà della stagione, pur avendo giocato la finale di Eastbourne soltanto due giorni fa; naturalmente poi, trattandosi dei Championships, è inevitabile porre l’accento su Roger Federer che va ancora a caccia del nono titolo da queste parti, e che intanto ha vinto ad Halle per la decima volta. Torna anche Serena Williams e ci sarà finalmente Andy Murray, che però giocherà soltanto il doppio; sarà chiaramente un grande spettacolo, anche se a livello di sorprese l’erba, almeno negli ultimi anni, non ne ha regalate tantissime se non in campo femminile. Basti pensare che il torneo maschile è terra di conquista dei Big Four da ormai 16 anni; chissà se in questa stagione potrà finalmente esserci un ribaltone, intanto noi ci mettiamo comodi per assistere alla diretta di Wimbledon 2019 che spalanca le porte sulla sua prima giornata di match.

WIMBLEDON 2019: IL CONTESTO

Parlando di Wimbledon 2019, dobbiamo appunto dire che il grande atteso rimane Roger Federer: lo svizzero è l’unico big ad aver giocato tra il Roland Garros e i Championships e come detto ha messo in bacheca il decimo titolo ad Halle. L’erba rimane la sua grande superficie, anche se il fisico non è più quello di un tempo e sulla distanza dei cinque set anche uno come lui può pagare pegno, soprattutto contro avversari più pronti. Resta però uno dei favoritissimi, insieme a Djokovic che può fare un altro bis dopo quello già centrato nel 2014-2015, e naturalmente a Rafa Nadal: a dire il vero lo spagnolo dopo il secondo titolo (2010) ha sempre faticato in questo torneo e non è più riuscito a imporsi, se vogliamo allora il suo grande obiettivo è quello di tornare finalmente competitivo anche sull’erba dove ha giocato finali epiche contro Federer. A seguire ci sono tutti gli altri: finalmente tra i potenziali giocatori in grado di arrivare in fondo possiamo mettere anche il nostro Matteo Berrettini, che ha fatto vedere grandi cose e che lo stesso Federer ha definito come “impressionante”, consigliando tutto il circuito di tenerlo d’occhio perché potrebbe regalare ottimi risultati. Dunque, adesso rivolgiamo la nostra attenzione ai tanti campi sui quali anche il torneo femminile sta per cominciare: è venuto il momento di lasciar parlare lo spettacolo di Wimbledon 2019…

© RIPRODUZIONE RISERVATA