Diretta/ Zenit Milano (risultato finale 74-70) video tv: Olimpia ko a testa alta

- Claudio Franceschini

Diretta Zenit Milano streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per la 11^ giornata del girone di basket Eurolega, alla Sibur Arena. Pronto riscatto per l’Olimpia?

Gigi Datome Olimpia Milano Unics Eurolega web 2021 640x300
Diretta Milano Brescia, basket Serie A1 11^ giornata (da euroleague.net)

DIRETTA ZENIT MILANO (RISULTATO FINALE 74-70): OLIMPIA KO

Zenit-Milano si chiude sul risultato di 74-70. L’Olimpia ci prova con tutte le sue forze, ma alla fine cade anche a San Pietroburgo. L’ultima frazione riparte dal grande equilibrio con cui era andato in archivio il terzo quarto. A scuotere la partita ci pensa Kyle, che piazza il nuovo vantaggio e poi permette a Rodriguez di allungare il passo. Milano sciupa qualche possesso di troppo per avanzare, lo Zenit ringrazia e torna davanti con Loyd e Gudaitis. L’Armani è poco lucida in chiave offensiva, gli avversari no e piazzano un 9-0 che è fondamentale: 71-66. La situazione si complica per Milano e quando Gudaitis mette la firma dalla lunetta le distanze diventano troppo ampie. Nulla da fare dall’arco per Melli e Rodriguez, Zenit si prende la vittoria. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono))

GRANDE EQUILIBRIO

Equilibrio perfetto tra Zenit Milano alla fine del terzo quarto, col risultato live sul 60-60. E’ chiaro che l’ultima frazione di gioco si preannuncia battagliera e tutta da vivere, con le due squadre che proveranno a superarsi. Ma andiamo a riassumere quanto appena accaduto in gara: all’inizio del terzo scorcio del match, lo Zenit compie il sorpasso dopo il black-out di Milano. I meneghini subiscono un 11-0 che permette agli avversari di andare anche a +7.

Mickey è incontenibile, le triple di Halla lasciano però uno spiraglio a Milano. L’Olimpia non demorde e con una tripla di Ricci si rimette in carreggiata. La tripla di Rodriguez è preceduto da quella Mickey, poi Hines protegge la parità con una gran difesa: 60-60 alla fine del terzo quarto. Bellissima partita ed equilibrio perfetto. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

INTERVALLO

Zenit Milano 35-39: questo è il risultato all’intervallo lungo della seconda partita consecutiva in Russia per l’Olimpia in Eurolega. Partita vissuta praticamente sempre sul filo dell’equilibrio, come dimostrato dal punteggio di 19-19 al termine del primo quarto, poi il secondo quarto ci ha dato un parziale di 16-20 in favore degli uomini di Ettore Messina, che ha mandato Zenit San Pietroburgo e Olimpia Milano al riposo appunto sul risultato di 35-39 a metà partita, un piccolo vantaggio che però di certo non può ancora dare indicazioni precise.

Finora dunque è difficile sbilanciarsi in pronostici sull’esito della partita ma è difficile anche dire chi potrebbe essere il migliore dal punto di vista individuale. Potremmo indicare per Milano gli 8 punti per Kyle Hines e ancora un pochino meglio i 9 per Sergio Rodriguez, però anche qui ci sarà una ripresa tutta da vivere prima di mettere i giudizi. Che cosa ci riserverà ancora Zenit San Pietroburgo Olimpia Milano? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA ZENIT MILANO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA DI EUROLEGA

La diretta tv di Zenit Milano sarà trasmessa su Sky Sport Arena: la casa dell’Eurolega è tornata a essere la televisione satellitare, di conseguenza tutti gli abbonati potranno seguire questa partita sul canale 204 del loro decoder. In assenza di un televisore, sarà possibile attivare il servizio di diretta streaming video grazie all’applicazione Sky Go; inoltre sul sito ufficiale www.euroleague.net, che è liberamente consultabile, troverete tutte le informazioni utili come il tabellino play-by-play e il boxscore aggiornato in tempo reale.

DIRETTA ZENIT MILANO (RISULTATO 0-0): PALLA A DUE!

Finalmente sta per prendere il via la diretta di Zenit Milano. La prima delle due trasferte consecutive in Russia è stata un disastro per l’Olimpia, sconfitta 97-71 a Kazan: la squadra di Ettore Messina era anche partita benino (sotto di 2 punti al termine del primo quarto) ma poi ha progressivamente perso la bussola, tanto che all’intervallo lungo aveva 11 lunghezze da recuperare e poi il margine è diventato di 22 punti. Stavolta, nessuna rimonta: Milano ha tirato con il 29,6% dall’arco e, pur pareggiando il computo di palle perse e recuperi (10 e 10) ha perso nettamente perché è stata spazzata via a rimbalzo (18-39) con lo Zenit che ne ha catturati 12 offensivi e ha banchettato con l’ex Roma, Treviso e Brindisi John Brown (19 punti e un incredibile 7/7 in area), l’ex terza scelta NBA OJ Mayo (20 punti, 5/9 dalla lunga distanza) e soprattutto Isaiah Canaan, autore di 22 punti con 8/10 dal campo.

Lo Zenit ha avuto il 48,3% da 3, ma sarebbe meglio dire che l’Olimpia ha concesso queste percentuali; una battuta d’arresto davvero dura per Milano, ma in questa Eurolega organizzata su 34 giornate può chiaramente capitare e, anche se la concentrazione deve rimanere massima, è chiaro che a un certo punto Messina l’ha “data su”, ovvero ha accettato la sconfitta senza per forza spremere i suoi giocatori in una rimonta impossibile. Quel che conta è rialzare subito la testa, come già detto: mettiamoci allora comodi, perché la palla a due di Zenit Milano sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

I VOLTI NOTI

Stiamo per vivere la diretta di Zenit Milano: ci sono parecchi volti noti nella squadra di San Pietroburgo, uno lo abbiamo già nominato ed è Arturas Gudaitis, il centro lituano che ha vestito la maglia dell’Olimpia tra il 2017 e il 2020, ed è alla seconda stagione con lo Zenit. Il coach è sempre Xavi Pascual, guida dell’ultimo grande ciclo del Barcellona (ha vinto l’Eurolega nel 2010) magari prima di quello che sta provando ad aprire Sarunas Jasikevicius; in estate poi lo Zenit ha sostituito Kevin Pangos (finito in NBA) con Jordan Loyd, che nell’ultima stagione abbiamo visto ottimo interprete in Eurolega con la Stella Rossa e che ha giocato anche a Valencia.

Infine, non si può non citare Shabazz Napier: ex scelta del draft NBA (numero 24), vi ha giocato 345 partite tra Miami, Orlando, Portland, Brooklyn, Minnesota e Washington, disputando dei buoni playoff con i Nets nel 2019 ma non riuscendo mai a diventare un giocatore affidabile a dispetto del talento (che non è poco). Il problema, suo e per lo Zenit, è che Napier si è gravemente infortunato in Supercoppa di Russia a fine settembre: sarebbe dovuto rimanere fuori per circa un mese ma il suo rientro non è ancora avvenuto, con lui il roster di Xavi Pascual diventerà ancora più pericoloso… (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

La diretta di Zenit Milano ci presenta appena tre precedenti: la squadra di San Pietroburgo ha conosciuto l’Eurolega soltanto due anni fa, in una stagione poi cancellata dalla pandemia e nella quale si è disputato solo il match di andata. Arrivato all’inizio di gennaio, e vinto 73-72 dall’Olimpia al Mediolanum Forum: c’erano stati 11 punti e 9 rimbalzi per Kaleb Tarczewski che si era preso la palma di MVP del match e con il rimbalzo su errore di Austin Hollins, fallo subito e 2/2 ai liberi aveva chiuso la questione rendendo inutile la tripla che Vladislav Trushkin aveva segnato sulla sirena.

Nella stagione seguente Milano aveva vinto ancora al Forum (82-76) mentre nell’unica partita disputata alla Sibur Arena si era imposto lo Zenit per 79-70. Decisivi Kevin Pangos (16 punti e 10 assist con 7/11 dal campo) e l’ex Arturas Gudaitis che aveva messo a referto 16 punti tirando 6/8; l’Olimpia aveva avuto uno Shavon Shields da 15 punti e 7/11, ma aveva tirato con il 28,6% dall’arco e dunque non avrebbe potuto pensare di portarla a casa, anche se alla fine del terzo quarto era in parità. (agg. di Claudio Franceschini)

ZENIT MILANO: PRONTO RISCATTO OLIMPIA?

Zenit Milano sarà diretta dagli arbitri Robert Lottermoser, Juan Carlos Garcia e Robert Vyklicky: alle ore 18:45 di venerdì 19 novembre la Sibur Arena ospita la partita valida per la 11^ giornata di basket Eurolega 2021-2022. L’Olimpia resta in Russia, affrontando comunque un lungo viaggio (si parla di 1500 chilometri, più o meno) per andare a San Pietroburgo e cercare pronto riscatto: mercoledì ha subito una ripassata quasi epocale dall’Unics Kazan, perdendo la seconda partita nel girone del torneo e facendosi raggiungere, al primo posto in classifica, da Barcellona e Real Madrid.

Ovviamente non si fanno allarmismi: la stagione regolare di Eurolega è lunga, la graduatoria rimane ottima e un ko per quanto pesante non può fare primavera. Certamente però Ettore Messina chiederà che si rialzi immediatamente la testa, perché entrare in un loop negativo può non essere così improbabile e in questi casi serve mostrare subito gli attributi. Aspettando allora che la diretta di Zenit Milano si giochi, proviamo a fare qualche rapida valutazione circa i temi principali che potrebbero emergere dal parquet della Sibur Arena, dove l’Olimpia è attesa a un compito per nulla semplice.

DIRETTA ZENIT MILANO: RISULTATI E CONTESTO

Zenit Milano sarà una partita difficile per l’Olimpia, per almeno due motivi. Il primo lo abbiamo già ricordato, ed è ovviamente la testa pesante dopo i 26 punti incassati dall’Unics Kazan – ma ad un certo punto sembrava potesse finire anche peggio – e dunque un morale che inevitabilmente non può essere dei migliori. Il secondo grado di difficoltà deriva ovviamente dal grado di qualità degli avversari: lo Zenit San Pietroburgo, che nel turno precedente ha battuto l’Alba Berlino, ha infatti 7 vittorie in questa Eurolega e occupa la quarta posizione in classifica.

I russi si stanno insomma confermando rispetto all’anno scorso, quando avevano raggiunto uno storico playoff e dato ampio filo da torcere al Barcellona, espugnando il Palau Blaugrana in gara-1 e portando la prima in classifica a gara-5. Una squadra che ha perso Kevin Pangos (e non è un addio indifferente) ma con un paio di aggiunte sugli esterni sembra poter restare competitiva; sarà dunque interessante scoprire cosa succederà tra poche ore nella diretta di Zenit Milano, certamente l’Olimpia, per quanto la sua situazione sia ottima, dovrà dare delle risposte immediate…

© RIPRODUZIONE RISERVATA