DIRETTA/ Zenit Milano (risultato finale 79-70): Olimpia lotta, ma perde

- Mauro Mantegazza

Diretta Zenit Milano streaming video tv, risultato finale 79-70: Olimpia si batte e a un certo punto crede anche nella vittoria ma si arrende poi nel quarto quarto.

Rodriguez Olimpia Milano
Sergio Rodriguez, Olimpia Milano (Foto LaPresse)

DIRETTA ZENIT MILANO (RISULTATO FINALE 79-70)

Termina qui la diretta di Zenit Milano, gara valida per l’Eurolega di basket, con il risultato finale di 79-70. Contro un avversario fortissimo Olimpia lotta ma alla fine esce sconfitta. La gara aveva visto i russi passare in vantaggio già nel primo quarto con il parziale di 19-15. C’era stata poi la grande risposta dei meneghini che tra secondo e terzo, rispettivamente finiti 21-23 e 14-16, riuscivano addirittura nel colpaccio del pareggio. Il quarto quarto però è stato fatale per Olimpia che aveva dato tutto, infatti è arrivata un pesante 25-16 che ha dato il via alla differenza finale di nove punti. I migliori sono stati da una parte l’americano Punter, con 16 punti e 2 assist, e dall’altra il lituano Gudaitis, che ne ha fatti altrettanti ma ha collezionato 5 rimbalzi e 1 assist. (agg. di Matteo Fantozzi)

GRANDE EQUILIBRIO

La diretta di Zenit Milano sta vivendo di grande equilibrio, siamo infatti all’inizio del quarto quarto col risultato che è di 60-58. I padroni di casa hanno provato a prendere il sopravvento, dimostrando di essere in partita ma soffrendo un avversario comunque molto complicato. Tra i migliori c’è stato senza dubbio il danese Shields, ultimo a mollare per Olimpia, che ha realizzato 13 punti con 4 rimbalzi e 2 assist. Come lui troviamo solo Baron che di punti ne ha fatti 13 con 2 assist ma senza rimbalzi. La gara è tutt’altro che finita e può accadere qualsiasi cosa, sarà importante vedere se si sveglierà anche il lituano Gudaitis nell’ultimo quarto dopo aver alternato cose importanti ad altre decisamente meno e nonostante questo riuscendo ad accumulare 12 punti con 5 rimbalzi e 1 assist. (agg. di Matteo Fantozzi)

INTERVALLO

Zenit Milano 40-38: si mantiene bellissima la partita valida come recupero nella 5^ giornata di Eurolega. Alla Sibur Arena la squadra di San Pietroburgo tenta l’allungo sospinta da Arturas Gudaitis – già in doppia cifra – e dall’ottimo impatto di Alex Poythress dalla panchina, ma l’Olimpia è capace di rimanere a galla perché finalmente alza l’intensità a rimbalzo (si deve soprattutto a Kyle Hines) e soprattutto manda sul parquet Sergio Rodriguez, che per una volta guarda anche il canestro e tira male dall’arco, ma è una sentenza quando attacca personalmente il ferro. Lui, Shavon Shields e il sempre importante Vlado Micov guidano la riscossa di Milano: il secondo quarto se lo prende l’Armani con due punti di vantaggio e di conseguenza il punteggio complessivo, quando si va all’intervallo lungo, vede lo Zenit avanti di 2 lunghezze. Una partita emozionante e del tutto aperta: quando si tornerà a calcare il parquet della Sibur Arena sarà interessante vedere se l’Olimpia sarà in grado di imprimere la sua consueta accelerazione del terzo periodo, stasera l’avversario è di quelli tosti e non sarà facile scappare via, non ci resta che attendere il momento del secondo tempo… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA ZENIT MILANO IN STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Zenit Milano salvo variazioni di palinsesto non sarà trasmessa su Eurosport 2: l’appuntamento di conseguenza sarà sulla piattaforma Eurosport Player, che su abbonamento fornisce tutte le partite di Eurolega in diretta streaming video. Sul sito ufficiale www.euroleague.net troverete invece per tutti le informazioni utili sulla partita, come il tabellino play-by-play e le statistiche di giocatori e squadre, e naturalmente gli altri contenuti d’interesse legati alla competizione di basket.

ZENIT MILANO (RISULTATO 19-15): FINE 1° QUARTO

Zenit Milano 19-15: si sta dimostrando molto interessante ed equilibrata la partita della Sibur Arena, perché la squadra russa è una solida realtà di questa Eurolega e lo conferma nell’approccio a una partita importante per le ambizioni di playoff. L’ex di giornata Arturas Gudaitis è il giocatore che inizialmente gli schemi di Xavi Pascual coinvolgono maggiormente: il lituano diventa il miglior marcatore dello Zenit ma è anche in grado, come i tifosi dell’Olimpia sanno bene, di essere efficace a rimbalzo dove viene aiutato da Mateusz Ponitka. Al momento è proprio il controllo dei tabelloni ad essere un problema per Milano, che nella trasferta russa fa vedere che uno dei suoi limiti è proprio quello di non avere i centimetri sufficienti per giocarsela davvero alla pari per vincere il titolo; stiamo ovviamente correndo ma intanto qui i lunghi vanno sotto, né Shavon Shields riesce a essere costante con il suo atletismo. L’ex Trento però porta punti alla causa, e con lui il navigatissimo Kyle Hines: per quello che si è visto possiamo considerare positivo il fatto che l’Olimpia non si sia staccata nel punteggio e stia continuando a giocare possesso per possesso rimanendo lì, vedremo poi come andranno le cose nel secondo quarto della partita… (agg. di Claudio Franceschini)

ZENIT MILANO (RISULTATO 0-0): SI COMINCIA

Tutto è pronto per Zenit Milano: tra pochi minuti infatti ci sarà la palla a due di questa partita di Eurolega che, come abbiamo già accennato, è il recupero della partita non disputata all’andata, slittata addirittura a dopo il ritorno. Possiamo allora ricordare il freschissimo precedente del 28 gennaio scorso, quando l’Olimpia Milano vinse con il punteggio di 82-76 al Forum di Assago contro lo Zenit San Pietroburgo, un successo comunque non facile, tra i più faticosi della memorabile striscia meneghina del mese scorso e che lascia intuire come l’odierna trasferta in Russia non sarà affatto facile. Altro curiosità: si tratterà della prima volta per Milano in Eurolega a San Pietroburgo, perché l’anno scorso la partita fu cancellata a causa della pandemia di Coronavirus. Si era riusciti a giocare soltanto la partita d’andata in Italia: era il 3 gennaio 2020 e l’Olimpia vinse in volata, di una sola lunghezza (73-72). Due vittorie su due dunque per Milano, ma sempre faticando. Oggi cosa succederà? Spazio ai protagonisti per scoprirlo: Zenit Milano comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ZENIT MILANO: PARLA MESSINA

In vista della diretta di Zenit Milano, facciamo un piccolo passo indietro a giovedì scorso: il campionato è fermo ma l’Eurolega marcia a ritmi altissimi, dunque ricordiamo il fresco successo dell’Olimpia Milano contro il Maccabi Tel Aviv. Coach Ettore Messina in sede di commento alla vittoria al Forum di Assago contro gli israeliani si era espresso in questi termini: “Mi sono congratulato con i miei giocatori, eravamo un po’ corti nella rotazione dei lunghi, a causa delle assenze di Zach LeDay e Jeff Brooks, ma la difesa è stata tremenda per tutta la partita e ha tenuto sotto i 70 una squadra che può segnare molto come il Maccabi. In attacco abbiamo mosso la palla, ma anche quando le percentuali non ci hanno sostenuto, la difesa ci ha mantenuto avanti nel punteggio. Credo sia nato tutto da Malcolm Delaney che fin dal primo possesso ha messo pressione su Scottie Wilbekin, poi gli altri hanno seguito e dietro è sempre importante avere uno che tappa tanti buchi come Kyle Hines, uno che parla molto. Sono stati importanti anche i minuti di Roll, Micov soprattutto nel secondo tempo, Tarczewski, che è stato una presenza. Vorrei infine fare i complimenti a Sergio Rodriguez per i suoi 3.000 punti in carriera: anche oggi ci ha dato tanto con i suoi nove assist”, si può leggere sul sito ufficiale dell’Olimpia Milano. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA ZENIT MILANO: OLIMPIA CON ASSENZE PROVA L’IMPRESA!

Zenit Milano, in diretta dalla Sibur Arena di San Pietroburgo con palla a due fissata alle ore 18.00 italiane (le 20.00 locali) di questa sera, lunedì 22 febbraio 2021, è la partita di recupero della quinta giornata della lunghissima stagione regolare di Eurolega che vedrà scendere in campo l’Olimpia Milano contro i russi dello Zenit San Pietroburgo per cercare una nuova vittoria in un cammino finora esaltante per gli uomini di Ettore Messina. La diretta di Zenit San Pietroburgo Milano ci offrirà dunque una partita davvero stuzzicante per l’Olimpia di coach Ettore Messina, che arriva dal successo ottenuto settimana scorsa contro il Maccabi Tel Aviv e che nemmeno un mese fa ha vinto al Forum la partita di ritorno contro lo stesso Zenit – ebbene sì, il calendario è talmente affollato che la partita d’andata è slittata fino a dopo il match teoricamente “di ritorno”.

In classifica Milano ha una situazione davvero invidiabile: per la precisione, l’Olimpia è 16-8, mentre lo Zenit, che ha giocato una partita in meno, è 14-9. Questo significa che entrambe sono sulla strada per una qualificazione tra le prime otto e naturalmente chi vincerà stasera farà un ulteriore passo avanti, per Milano sarebbe di fatto già l’ipoteca perché si tratterebbe di un successo in una difficile trasferta, che porterebbe l’Olimpia ad avere vittorie in numero più che doppio rispetto alle sconfitte.

DIRETTA ZENIT MILANO: IL CONTESTO

Presentando la diretta di Zenit San Pietroburgo Milano, abbiamo già evidenziato l’importanza di una partita di questo genere. Una vittoria consoliderebbe sempre di più l’Olimpia ai vertici della classifica, ormai l’obiettivo non è solo entrare fra le prime otto ma anche concludere nella migliore posizione possibile, per avere ai quarti un abbinamento più “facile” (si fa per dire) e con il vantaggio del fattore campo, sia pure relativo in una stagione che si disputa a porte chiuse. Una sconfitta non sarebbe d’altro canto un dramma per l’Olimpia che attualmente è seconda, anche se bisogna stare attenti perché la stagione regolare di Eurolega è infinita e nemmeno un posto fra le prime otto è per il momento assicurato. Milano comunque in queste settimane sta andando forte, con la perla della doppia vittoria sul Real Madrid e la capacità di vincere in tanti modi diversi, esaltandosi in difesa come contro il Bayern Monaco oppure in attacco come contro l’Olympiacos. L’effetto è una decisiva continuità anche nelle partite più “facili” (con l’unica eccezione della sconfitta contro il Villeurbanne), che però naturalmente in Eurolega non sono mai agevoli. Inoltre è arrivato anche il trionfo in Coppa Italia, dunque tutto volge al bello: oggi cosa succederà in Zenit Milano?

© RIPRODUZIONE RISERVATA