Diversity Media Awards 2022, anticipazioni e vincitori/ Maneskin e Giorgia Soleri…

- Giulia Bertollini

Si è svolta qualche giorno fa la cerimonia di premiazione dei Diversity Media Awards. Tra i premiati i Maneskin, Giorgia Soleri e Zerocalcare per la serie Strappare lungo i bordi.

Diversity Media Awards 2022 640x300
Diversity Media Awards 2022 (Foto: web)

Diversity Media Awards 2022, chi sono i vincitori? L’elenco dei premiati

Lo scorso 24 maggio si è tenuta al Teatro Franco Parenti di Milano la cerimonia di premiazione dei Diversity Media Awards 2022, il riconoscimento dedicato ai prodotti di intrattenimento e informazione che nel corso dell’anno si sono distinti sui temi dell’inclusione. A condurre l’evento sono stati Michela Giraud, Myss Keta e Diego Passon. Diversi i premi assegnati durante la serata. Tra i titoli che si sono aggiudicati un premio nella settima edizione dei Diversity Media Awards troviamo anche la serie d’animazione di Zerocalcare, Strappare Lungo i Bordi. Non sono mancati momenti di musica e riflessione nel corso della serata con Michele Bravi, Imen Siar, Roberto Vecchioni, Marina Cuollo, Djarah Kan, Lia Celi e Roman Grassilli.

Ad essere premiate per la categoria miglior programma TV sono state due trasmissioni: Drage Race Italia e Geo. Hanno ritirato il premio rispettivamente drag Elecktra Bionic vincitrice della prima edizione del programma e la giornalista Fiamma Satta, che cura per Geo la rubrica A spasso con te. I Maneskin sono stati incoronati personaggi dell’anno e Giorgia Soleri, balzata alle cronache rosa per la storia d’amore con Damiano, ha ricevuto il riconoscimento come creator dell’anno.

Diversity Media Awards 2022, quando andrà in onda?

Durante la serata di premiazione dei Diversity Media Awards 2022 è stata premiata Maid come migliore serie tv straniera e Maschile Singolare come migliore film dell’anno. Oltre a Gianmarco Saurino hanno ritirato il premio anche Alessandro Guida e Mattia Pilati, altri protagonisti della pellicola. New-G ha vinto il riconoscimento di Miglior Programma Radio e Podcast. Protagonisti i cinque content creator Momo, Raissa, Nini Abdoulaye, Tasnim Ali e Dayoung Clementi. Il premio per la Miglior campagna pubblicitaria va a quella di Idealista con Ciao papà!, premiata dalla presidente Francesca Vecchioni. Va invece a Monia Ventura e al suo “La nuova squadra di governo di Biden: diversità e inclusione”, trasmesso sul Tg 1, il “Miglior servizio tg”, mentre il “Miglior articolo stampa periodici”, “ABILISMO Il nome dell’odio”, pubblicato sull’Espresso, è opera di Simone Alliva.

La serata di premiazione sarà trasmessa per la prima volta in tv, su Rai 1 sabato 28 maggio in seconda serata. I Diversity Media Awards sono un’iniziativa ideata e promossa da Diversity, no-profit fondata e presieduta da Francesca Vecchioni. Sono realizzati con il supporto della Rappresentanza a Milano della Commissione Europea, il patrocinio del Comune di Milano, il sostegno del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani, il supporto di GLAAD.





© RIPRODUZIONE RISERVATA