DOC NELLE TUE MANI/ Anticipazioni 2 aprile: Andrea ci riprova con Agnese, Giulia…

- Morgan K. Barraco

Doc nelle tue mani, anticipazioni 2 aprile 2020, in prima Tv su Rai 1. Andrea torna a lavorare in ospedale e tenta di riconquistare l’ex moglie.

Doc - Nelle tue mani
Doc - Nelle tue mani, in prima Tv su Rai 1
Pubblicità

DOC NELLE TUE MANI, DIRETTA SECONDA PUNTATA 2 APRILE

Nella nuova puntata di Doc, nelle tue mani (Clicca qui se vuoi scoprire cosa accadrà nella prossima puntata), Andrea Fanti torna a lavoro ed è un dottore totalmente diverso da quello che tutti ricordavano. Una cosa però non è cambiata: nonostante la medicina sia andata avanti lui, pur essendo rimasto con la mente a 12 anni prima, riesce ad essere al passo con gli altri medici grazie alle sue intuizioni. È proprio su queste che conta Giulia, che ancora non ha voluto dire ad Andrea della loro storia d’amore. Le cose vengono anzi ulteriormente peggiorate dal fatto che il dottore sia invece intenzionato a riconquistare la sua ex moglie Agnese, che invece non ha affatto intenzione di tornare sui suoi passi e riavvicinarsi a lui in quel senso. Intanto il caso di questa puntata, Sergio, continua a peggiorare: l’uomo ha una lectospirosi in stadio avanzato ma può guarire senza particolari difficoltà. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Pubblicità

ANDREA FANTI TORNA AL LAVORO MA NON COME PRIMA

La nuova puntata di Doc, nelle tue mani ha inizio con la comunicazione della direttrice sanitaria dell’ospedale, nonché ex moglie di Andrea Fanti, Agnese, al resto dello staff medico: il primario torna al lavoro, ma non come prima. “Non sarà più il vostro primario, neppure un dottore ma un semplice aiuto privo di autonomia. – annuncia – Penso che possa tornare ad essere utile ma ci vorrà tempo perché lo sia davvero, quindi non voglio che prenda iniziative”. Andrea è abbastanza contrariato dal fatto di non poter tornare ad operare come prima ma accetta bonariamente le nuove mansioni. Così annuncia ai suoi specializzandi di non essere più il loro professore, così decidono di appellarlo semplicemente “Doc”. Tornare a lavoro è subito gratificante ma il primo caso è già complicato: Sandro, infatti, non vuole collaborare e anzi vuole lasciare subito l’ospedale dichiarando di non avere nulla. Eppure le cose sono molto diverse. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Pubblicità

CHI TRAMA CONTRO ANDREA?

Andrea Fanti torna ufficialmente a lavorare in ospedale come un dottore qualsiasi, ma pronto a fare di tutto per ricordare il suo passato e riprendere in mano la sua vita. Tuttavia, il suo percorso sarà ricco di difficoltà e non solo perché non ricorda gli ultimi dodici anni della sua vita. Qualcuno, infatti, continuerà a tramare alle sue spalle per impedirgli di ricordare. Chi sarà a tramare alle sue spalle? L’indiziato numero uno è il collega che ha fatto sparire il documento che provava un errore sanitario che ha portato alla morte del ragazzo il cui padre si è poi vendicato sparando ad Andrea. Sarà lui, dunque, il nemico numero uno di Andrea Fanti o ci sarà qualcuno che non è ancora uscito allo scoperto? Qualcosa, probabilmente, verrà fuori già nel corso della seconda puntata di Doc, Nelle tue mani (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

ANDREA RICONQUISTA L’EX MOGLIE?

Andrea Fanti tenterà di ricostruire il suo passato tornando in ospedale dove comincerà il suo percorso sanitario dall’inizio. Andrea, però, tenterà di rimettere insieme anche i pezzi della sua vita privata. Tornando alla realtà ha scoperto di essersi separato dalla moglie e di aver perso un figlio. Un doppio dolore a cui Andrea sta cercando di reagire anche se con estrema difficoltà. Nonostante il suo matrimonio sia finito da tempo, però, cercherà in tutti i modi di riconquistare l’ex moglie che, però, non si lascerà intenerire dalla sua situazione. Andrea, dunque, capirà che non c’è nulla da fare? Contemporaneamente capirà che, forse, nella sua vita, prima della perdita della memoria, c’era un’altra donna nella sua vita, diversa dall’ex moglie. La figlia gli rivelerà la verità? (Aggiornamento di Stella Dibenedetto).

DOC NELLE TUE MANI, ANTICIPAZIONI 2 APRILE: LA NUOVA VITA DI ANDREA

Dopo aver rischiato di morire e aver perso la memoria degli ultimi dodici anni, per Andrea è arrivato il momento di riprendere in mano la propria vita partendo dal ritorno in ospedale dove, però, il suo percorso sarà totalmente diverso rispetto a quello di poche settimane fa. Tutto accadrà nella seconda puntata di Doc – Nelle tue mani. Andrea che, tuttavia, della sua vita da primario non ricorda assolutamente niente, è pronto a mettersi totalmente al servizio della medicina dovendo, tuttavia, rinunciare ad avere qualsiasi tipo di rapporto con i pazienti, ma ci riuscirà? La medicina, per Andrea, è una vera missione e la perdita della memoria gli ha fatto riscoprire la passione che lo aveva spinto a decidere di studiare medicina. Ad aiutarlo, nella sua nuova vita, saranno gli specializzandi che troveranno in lui non solo un sostegno, ma anche un amico (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

DOC NELLE TUE MANI ANTICIPAZIONI SECONDA PUNTATA 2 APRILE 2020

Nella prima serata di oggi, giovedì 2 aprile 2020, Rai 1 trasmetterà due nuovi episodi di Doc Nelle tue mani in prima Tv assoluta. Saranno il terzo e il quarto, dal titolo “Niente di personale” e “Una cosa che fa male”.

EPISODIO 3, “NIENTE DI PERSONALE” – Andrea inizia la sua nuova vita in ospedale. Agnese ha accettato di ammetterlo come specializzando: il medico continua a manifestare un grande cambiamento rispetto all’uomo che era in passato. Persino i pazienti che aveva in cura stentano a riconoscerlo e con fatica cercano di abituarsi al cambio di ruoli. Al suo fianco ci sarà ancora Giulia, che non gli ha ancora rivelato quale rapporto avessero e che si ritroverà con Fanti a seguire un complicato caso di una giovane manager.

EPISODIO 4, “UNA COSA CHE FA MALE” – Gli specializzandi entrano ancora di più in competizione quando un paziente importante per Giulia viene ricoverato in ospedale. Andrea ha così la possibilità di conoscere davvero i suoi nuovi colleghi, mentre continua a cercare ogni mezzo per recuperare la memoria. Fanti infatti è sicuro che tutto ciò che è contenuto nel suo account email potrebbe aiutarlo a ricordare, ma prima deve scoprire la password di accesso e decide di coinvolgere l’intero reparto. Qualcuno però è deciso ad impedirgli di scoprire la verità.

DOC NELLE TUE MANI, DOVE SIAMO RIMASTI

Eecco dove siamo arrivati la scorsa settimana a Doc Nelle tue mani: in seguito ad un tragico evento, Andrea Fanti (Luca Argentero) perde la memoria e la possibilità di essere ancora primario di Chirurgia. Venti giorni prima, Fanti si ostina con una paziente, che tratta male ma di cui intuisce le gravi condizioni di salute. La Rivali tenta di andare via dall’ospedale, sicura che il medico stia mentendo, ma le parole di Fanti la convincono a rimanere. Poco dopo, il medico scopre che un collega, il dottor Sardoni (Raffaele Esposito), ha cercato di rubare la cartella clinica di un paziente deceduto per errore. Non riesce tuttavia a denunciarlo: il padre di Pavesi gli spara e lo manda in coma. Al suo risveglio, Andrea afferma di trovarsi nel 2008, dodici anni prima della tragedia. All’inizio è difficile per il medico comprendere che i suoi ricordi sono scivolati via. Così come per Giulia (Matilde Gioli), la dotoressa che aveva una relazione con il medico e che ora si ritrova dimenticata. Venti giorni dopo, Andrea recupera le forze e l’amico Sandri (Gio-vanni Scifoni) cerca di aiutarlo, sicuro che possa in qualche modo guarire.

Anche se per il medico è dura fare i conti di non ricordare nemmeno di aver perso uno dei due figli in quegli anni. Sandri alla fine convince Andrea a farsi ricoverare ancora in reparto: il suo caso viene assegnato a Giulia, che si limita solo a dirgli di essere la sua assistente. Sardoni invece non è solo riuscito a sfuggire alla denuncia, ma è stato anche nominato primario al suo posto. In reparto, Andrea fa la conoscenza di Jacopo, un ragazzo colpito da ischemia che cerca di nascondere la verità sul proprio malore. Intanto, Giulia riprende duramente la giovane Alba a causa della sua incertezza: la madre della specializzanda, la dottoressa Martelli, le consiglia di cambiare ospedale per riuscire a sopravvivere al tirocinio. Mentre cerca di aiutare Jacopo in ogni modo, Andrea deve anche combattere contro i ricordi del figlio Mattia. Sandri decide di prescrivergli gli psicofarmaci, mentre l’ex moglie Agnese (Sara Lazzaro) cerca di convincerlo con l’aiuto di Sardoni di richiedere una pensione di invalidità e di rinunciare ad essere medico. Fanti però decide di prendere tempo e riguardando una foto di Jacopo, intuisce che la causa della sua ischemia è la sindrome di Moschowitz, una malattia rara. Dopo aver salvato la vita del ragazzo, il primario propone ad Agnese di lasciarlo in ospedale come specializzando. E’ disposto a ricominciare tutto da capo. Anche con l’ex moglie, che intende riconquistare

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità