Dodi Battaglia a Vieni da me/ “A Vasco Rossi invidio il talento. Tra tutti i Pooh…”

- Stella Dibenedetto

Dodi Battaglia a Vieni da me svela i segreti dei rapporti con i suoi colleghi spiegando d’invidiare il talento di Vasco Rossi mentre tra i Pooh…

Dodi Battaglia
Dodi Battaglia

Dopo Riccardo Fogli, anche Dodi Battaglia si racconta a Vieni da me. Nessun retroscena sulla sua vita privata, ma un racconto della sua carriera attraverso i vari incontri professionali. Quella di Dodi Battaglia è una unga carriera condivisa con gi atri componenti dei Pooh tra i quai, su tutti, vince Roby Facchinetti che, per Dodi, è stato non solo un collega ma anche un maestro. “Roby Facchinetti resta uno dei grandi più compositori della musica italiana. Mi ha insegnato tanto”, confessa Dodi che tesse le lodi anche di altri artisti come Gianni Morandi e Zucchero che sono per lui degli amici con cui ha avuto il piacere di collaborare. Tra i tanti grandi, invece, con cui non ha lavorato c’è Vasco Rossi.

DODI BATTAGLIA: “INVIDIO IL TALENTO DI VASCO ROSSI”

Vasco Rossi resta uno degi artisti più grandi della musica italiana. E’ questo il parere di Dodi Battaglia che, ai microfoni di Caterina Balivo confessa: “A Vasco invidio il talento, è un grandissimo. Ci mettiamo sotto i portici e pensiamo alle canzoni” – spiega Dodi che poi ricorda un aneddoto – “Una volta sono andato a fare l’approvazione di un disco e andai a Radio Zocca dove lui faceva il deejay ed era così trascinatore che dopo mezz’ora non sapevo più chi ero, qual’era il nome del gruppo nè il titolo della canzone che stavo promuovendo. Come tutti i grandi, lui è tamente trascinatore che dimentichi chi sei quando sei con lui”. Non poteva mancare, poi, un momento dedicato al privato di Dodi Battaglia che parla del figlio Daniele: “è molto più carino, simpatico e accomodante di me. Io sono più d’impeto. Daniele è una persona deliziosa. Avrebbe potuto cantare ancora meglio di me e avrebbe dovuto credere n quelle corde vocali che io gli ho regalato, ma lui ha preferito un’altra strada”, ha concluso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA